Notizie e Bandi

Agosto 8, 2019
decreto-crescita-patent-box-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Lo Stato ha previsto un regime opzionale di tassazione per i redditi derivanti dall’utilizzo di software, brevetti industriali, disegni e modelli.

BENEFICIARI

I beneficiari sono tutti quelli titolari di un reddito d’impresa, indipendentemente dalla forma giuridica assunta e dalla tipologia di contabilità adottata, i cui i redditi derivino dall’utilizzo di beni immateriali, quali software protetto da copyright, brevetti industriali per invenzione e per modello di utilità e certificati complementari di protezione, disegni e modelli, processi, formule e informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

INTERVENTI

A decorrere dal periodo d’imposta in corso (2019) i beneficiari che optano per questo regime agevolato possono scegliere di determinare e dichiarare il reddito agevolabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta a cui l’agevolazione si riferisce, ha durata annuale, è irrevocabile e rinnovabile.

Coloro che esercitano tale opzione ripartiscono la variazione in diminuzione in 3 quote annuali di pari importo da indicare nella dichiarazione dei redditi e dell’IRAP relative al periodo d’imposta in cui viene esercitata ed in quelle relative ai due periodi d’imposta successivi (2020 e 2021).

Si precisa che i beneficiari, oltre a dimostrare la sussistenza del reddito che li determina a richiedere la misura fiscale in parola, devono anche far riscontrare il mantenimento nonché l’ampliamento dello stesso mediante attività di ricerca e sviluppo (ricerca fondamentale, ricerca applicata, design, ideazione e realizzazione di software coperto da copyright, ricerche preventive, test e ricerche di mercato, attività di presentazione, comunicazione e promozione).

Il beneficiario detiene presso di sé la documentazione relativa all’agevolazione e deve darne comunicazione all’Amministrazione Finanziaria nella dichiarazione in cui afferma di avvalersi del regime fiscale del Patent Box. Dovrà produrre la predetta documentazione in caso di richiesta da parte dell’Agenzia delle Entrate, entro e non oltre 20 giorni dal ricevimento della richiesta stessa.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Rientrano nell’ambito dell’agevolazione i redditi derivanti dall’utilizzo singolo o congiunto di due o più dei suddetti beni immateriali, collegati tra loro da un vincolo di complementarietà ai fini della realizzazione di un prodotto o di una famiglia di prodotti o di un processo o di un gruppo di processi.

TERMINE

Il regime opzionale può essere esercitato dall’anno fiscale 2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Maggio 6, 2019
cuneo-proprietà-intellettuale-marchi-e-brevetti-valore-consulting.png

FINALITÀ

La Camera di Commercio di Cuneo favorisce le imprese che investono su servizi di gestione della proprietà intellettuale relativi a marchi e brevetti. Lo strumento di finanza agevolata individuato per il bando è il contributo a fondo perduto.

BENEFICIARI

Sono ammesse a presentare domanda le imprese aventi sede o unità locale in provincia di Cuneo, attive ed iscritte al Registro Imprese.

Non possono partecipare al bando le imprese beneficiarie del bando per l’innovazione della proprietà intellettuale marchi e brevetti anno 2018, né tanto meno possono parteciparvi quelle che hanno in corso la fornitura di servizi a favore della Camera di Commercio, anche a titolo gratuito, e per tutta la durata del contratto di fornitura.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili riguardano la progettazione del marchio e tutta l’attività ad esso successiva inerente la consulenza ed il deposito dello stesso.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammesse, relative all’anno 2019, e fatturate nel periodo compreso tra lo 01/01 e il 31/12/2019, riguardano:

  • progettazione del marchio;
  • ricerche di anteriorità e assistenza per il deposito;
  • assistenza per la concessione in licenza del marchio;
  • assistenza per l’estensione comunitaria o internazionale del marchio nazionale/internazionale;
  • analisi sulla brevettabilità di un prodotto o di un modello o di un design;
  • consulenza e assistenza per la brevettazione;
  • assistenza per l’ottenimento di brevetti nazionali e per l’estensione internazionale di un brevetto nazionale, di un modello di utilità o di un design;
  • tasse di deposito per marchi e brevetti nazionali, internazionali e comunitari.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’iniziativa prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto, in regime de minimis, a fronte delle spese relative all’anno 2019 e fatturate nel periodo compreso tra lo 01/01 e il 31/12/2019.

Al fine dell’ammissione al contributo le spese ammissibili sostenute non dovranno essere inferiori a € 700,00 per i marchi ed € 1.500,00 per i brevetti.

Il contributo erogabile è pari al 30% delle spese complessive ammissibili e non potrà superare:

  • € 1.500,00 per i marchi;
  • € 3.000,00 per i brevetti.

Il contributo è cumulabile per un massimo di € 3.000,00 per azienda.

TERMINE

La domanda deve essere inviata entro il 31/01/2020.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification