Notizie e Bandi

Gennaio 25, 2021
bolzano-bando-mobilita-elettrica-2021.jpg

FINALITÀ

La Provincia Autonoma di Bolzano intende sostenere con contributi a fondo perduto le imprese del proprio territorio che investono nella mobilità elettrica.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole, medie e grandi imprese iscritte nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Bolzano, nonché i liberi professionisti e i lavoratori
autonomi. Rientrano tra i beneficiari anche i consorzi e cooperative.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto investimenti riguardanti veicoli o attrezzature nuovi di fabbrica:

  • l’acquisto o il noleggio di veicoli elettrici a batteria, a celle a combustibile, veicoli elettrici a batteria con range extender, veicoli ibridi plug- in, sia leggeri che pesanti;
  • l’acquisto di biciclette cargo;
  • l’acquisto e l’installazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

SPESE AMMISSIBILI

I contratti di noleggio a lungo termine e di leasing per i beni mobili devono avere una durata di almeno 2 anni.
Non rientrano tra gli interventi ammissibili gli investimenti che sono oggetto di commercio o destinati al noleggio.
Ciascun beneficiario può presentare una sola domanda all’anno. La domanda deve essere presentata prima della realizzazione dell’intervento.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assume la forma di un contributo a fondo perduto, con i seguenti massimali:

  • € 2.000,00 per i veicoli BEV, FCEV e BEV con REX;
  • € 1.000,00 per i veicoli PHEV.

Il presente contributo è raddoppiato nel caso in cui i veicoli vengano acquistati da autoscuole o imprese di trasporto con taxi.

TERMINE

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento, poiché la Misura è sempre aperta.
Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Agosto 21, 2020
incentivi-investimenti-autotrasporto-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sostiene le imprese di autotrasporto di merci per conto terzi nell’adeguamento del parco veicolare nonché nell’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese che esercitano l’attività di autotrasporto merci per conto terzi, iscritte nel registro elettronico nazionale e all’albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose, anche in forma di società cooperative, di consorzi e di società consortili.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto il rinnovo e l’adeguamento del parco veicolare, la radiazione per rottamazione e l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale. Gli interventi devono essere realizzati successivamente al 28/07/2020.

Rientrano tra gli interventi ammissibili, le acquisizioni, anche mediante locazione finanziaria di:

A. automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica a trazione alternativa a metano CNG, ibrida (diesel/elettrico) e elettrica (full electric) di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate, veicoli a trazione elettrica superiori a 7 tonnellate;

B. automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico), a metano CNG e gas naturale liquefatto LNG di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 tonnellate;

C. dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli di massa complessiva pari a 3,5 tonnellate per il trasporto merci come veicoli elettrici;

D. acquisizione di un veicolo ad alimentazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) e elettrica (Full Electric), e contestualmente radiazione per rottamazione di veicoli obsoleti.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo i cui massimali sono i seguenti:

  • A:
  1. € 4.000,00 per ogni veicolo CNG e a motorizzazione ibrida;
  2. € 10.000,00 per ogni veicolo elettrico di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate;
  3. € 20.000,00 per ogni veicolo elettrico superiore a 7 tonnellate, considerando la notevole differenza di costo con i veicoli ad alimentazione diesel;
  • B:
  1. € 8.000,00 per ogni veicolo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) e a metano CNG di massa complessiva a pieno carico inferiore a 16 tonnellate;
  2. € 20.000,00 per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG e CNG ovvero a motorizzazione ibrida(diesel/elettrico) di massa pari o superiore a 16 tonnellate;
  3. veicoli commerciali leggeri euro 6 D-TEMP, il contributo e’ determinato in € 2.000,00 per ogni veicolo commerciale pari o superiore a 3,5 tonnellate e inferiore a 7 tonnellate con contestuale rottamazione dei veicoli della medesima tipologia;
  4. rottamazione: € 5.000,00 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a pieno carico da 7 tonnellate a 16 tonnellate; € 15.000,00 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a pieno carico superiore a 16 tonnellate.
  •  C: 40% dei costi ammissibili, comprensivi del dispositivo e dell’allestimento con un tetto massimo pari ad € 1.000,00;
  • D: € 2.000,00, indipendentemente dal numero di veicoli rottamati; acquisto di casse e/o rimochi o semirimorchi: € 8.500,00 per l’acquisto di ciascun insieme di 8 casse e 1 rimorchio o semirimorchio.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata entro una delle seguenti finestre temporali:

  • dalle ore 10:00 del 01/10/2020 alle ore 08:00 del 16/11/2020;
  • dalle ore 10:00 del 14/05/2020 alle ore 08:00 del 30/06/2021.

Dicembre 23, 2019
green-mobility-rinnovo-parco-veicolare-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Al fine di accrescere la sicurezza del trasporto su strada e di ridurre gli effetti climalteranti derivanti dal trasporto passeggeri su strada, il Governo ha disposto ulteriori risorse in favore delle imprese di autotrasporti per il rinnovo del loro parco veicolare.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese che effettuano autotrasporto di passeggeri, attive sul territorio italiano ed iscritte al Registro Elettronico Nazionale e non soggette ad obbligo di servizio pubblico.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili, avviati a far dall’entrata in vigore della legge di bilancio per il 2020 e fino al 31/12/2020 e finalizzati alla radiazione, per rottamazione, dei veicoli a motorizzazione termica fino a euro IV, adibiti al trasporto passeggeri, di categoria M2 o M3, con contestuale acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, di categoria M2 o M3, a trazione alternativa a metano (CNG), gas naturale liquefatto (GNL), ibrida (diesel/elettrico) e elettrica (fullelectric) ovvero a motorizzazione termica e conformi alla normativa euro VI.

Tra gli interventi ammissibili rientra anche il ristoro dalle rate di finanziamento o dei canoni di leasing , con scadenza compresa tra il 23/02/2020 ed il 31/12/2020, ed afferenti acquisti effettuati a partire dal 01/01/2018 -anche mediante contratti di locazione finanziaria- di veicoli nuovi di fabbrica di categoria M2 ed M3 ed adibiti allo svolgimento del servizio di trasporto di passeggeri su strada.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

I contributi sono erogati fino a concorrenza delle risorse disponibili.

L’entità dei contributi è compresa tra un minimo di € 4.000,00 ed un massimo di € 40.000,00 per ciascun veicolo, ed è differenziata in ragione della categoria M2 o M3 del nuovo veicolo.

TERMINE

In attesa di pubblicazione del decreto attuativo da parte del Ministero dei Trasporti di concerto con il MEF.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Novembre 7, 2019
rinnovo-adeguamento-tecnologico-parco-veicolare-autotrasporti-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Lo Stato incentiva le imprese di autotrasporti in conto terzi a rinnovare ed adeguare tecnologicamente il proprio parco veicolare, per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese di autotrasporti di cose per conto terzi, anche sotto forma di cooperative e consorzi, regolarmente iscritte nel registro elettronico nazionale.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • acquisizione di autoveicoli nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5t a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/ elettrico), elettrica (full electric), nonché per l’acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica;
  • radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore ad 11,5t, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico a partire da 7t;
  • acquisizione di veicoli commerciali leggeri euro VI D TEMP di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5t e fino a 7 t con contestuale rottamazione di veicolo dello stesso
    tonnellaggio;
  • acquisizione di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario (rispondenti alla normativa UIC 596-5) e per il trasporto combinato marittimo (dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO) dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica, nonché per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 t allestiti per trasporti in regime di ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale.

I beni potranno essere acquisiti anche mediante locazione finanziaria.

Il beneficiario può presentare una sola domanda, contenente tutti gli investimenti anche eventualmente per più di una tipologia.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il regolamento GBER, verrà erogata secondo quanto indicato nella sottostante tabella.

A) AUTOMEZZI INDUSTRIALI PESANTI NUOVI DI FABBRICA A TRAZIONE ALTERNATIVA A METANO CNG, IBRIDA (DIESEL/ELETTRICO) ED ELETTRICA (FULL ELECTRIC), DI MASSA COMPLESSIVA A PIENO CARICO COMPRESA TRA 3,5T E 7T, VEICOLI A TRAZIONE ELETTRICA SUPERIORI A 7T ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Veicolo CNG e a motorizzazione ibrida € 4.000,00
Veicolo elettrico di massa complessiva a pieno carico compresa tra 3,5t e 7t € 10.000,00
Veicolo elettrico con massa superiore a 7t € 20.000,00
B) AUTOMEZZI INDUSTRIALI PESANTI NUOVI DI FABBRICA A TRAZIONE ALTERNATIVA IBRIDA (DIESEL/ELETTRICO) E A METANO CNG E A GAS NAZTURALE LIQUEFATTO LNG DI MASSA COMPLESSIVA A PIENO CARICO PARI O SUPERIORE A 7T  
Veicolo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) e a metano CNG di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7t e fino a 16t € 8.000,00
Veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG e CNG o a motorizzazione ibrida (diesel/elettrico) di massa pari o superiore a 16t € 20.000,00

 

C) DISPOSITIVI IDONEI AD OPERARE LA RICONVERSIONE DI AUTOVEICOLI DI MASSA COMPLESSIVA PARI A 3,5T PER IL TRASPORTO MERCI COME VEICOLI ELETTRICI importo massimo pari ad € 1.000,00 (40% delle spese ammissibili)

 

I contributi sono maggiorati del 10% in caso di:

  • acquisizioni di automezzi indicati alle lettere A, B (anche radiazione per rottamazione di automezzi di massa complessiva a pieno carico pari o superiore ad 11,5t, con contestuale acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico a partire da 7t, conformi alla normativa euro VI) e C della tabella, nonché l’acquisizione di gruppi di 8 casse mobili in ragione di un rimorchio o semirimorchio porta casse;
  • acquisizioni effettuate da beneficiari facenti parte di una rete d’imprese;

Le maggiorazioni sono cumulabili e si applicano entrambe sull’importo netto del contributo.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Ottobre 8, 2019
lombardia-rinnova-veicoli-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Misura velocizza la sostituzione del parco veicolare regionale circolante più obsoleto e inquinante per il miglioramento della qualità dell’aria.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese aventi sede operativa in Lombardia che radiano per demolizione un veicolo con alimentazione a benzina fino ad Euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso oppure radiano per esportazione all’estero un autoveicolo diesel Euro 3/III, euro 4/IV o euro 5/V.

Le imprese devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritte e attive al Registro Imprese;
  • avere sede operativa in Lombardia;
  • essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;
  • non rientrare nel campo di esclusione previsto dal regolamento de minimis per coloro che richiedono il contributo secondo questo regime;
  • non essere operanti nei settori esclusi dal regolamento GBER, per coloro che richiedono il contributo in esenzione.

Sono escluse le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli facenti parte della sezione A della classificazione delle
attività economiche ATECO 2007.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto investimenti per l’acquisto di autoveicoli per il trasporto di persone o di merci (in conto proprio o in conto terzi) di categorie N1, N2, N3, M1, M2 e M3 di proprietà di MPMI ed in grado di garantire zero o bassissime emissioni di inquinanti, alle seguenti condizioni:

  • radiazione per demolizione un veicolo con alimentazione a benzina fino ad Euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso oppure radiazione per esportazione all’estero un autoveicolo diesel Euro 3/III, euro 4/IV o euro 5/V solo presso concessionario/venditore;
  • applicazione sul nuovo veicolo acquistato da parte del venditore di uno sconto di almeno il 12% sul prezzo di listino del modello base, al netto di eventuali allestimenti opzionali.  La data di acquisto di ogni veicolo rilevabile dalla fattura e la data di immatricolazione devono essere successive alla data di richiesta di contributo.

È ammissibile anche l’acquisto tramite leasing finanziario purché il relativo contratto includa le seguenti condizioni:

  • obbligo delle parti di concretizzare il trasferimento della proprietà del veicolo locato a beneficio del soggetto utilizzatore, mediante il riscatto, alla fine della locazione;
  • il maxi-canone di anticipo sia di importo almeno pari all’ammontare del contributo richiesto.

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio.

Ciascuna impresa può chiedere il contributo fino a 5 veicoli (a fronte del medesimo numero di veicoli – rottamati di proprietà dell’impresa), presentando 5 distinte domande di contributo.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per l’acquisto, anche nella forma del leasing finanziario (di natura “traslativa”), di veicoli di categoria N1, N2, N3, M1, M2 e M3, utilizzati anche per il trasporto in conto proprio o in conto terzi, in grado di garantire zero o bassissime emissioni di inquinanti.

Sono ammissibili solo veicoli nuovi di fabbrica, omologati dal costruttore, e immatricolati per la prima volta in Italia.

Non sono ammissibili gli acquisti di veicoli già immatricolati cosiddetti “a KM 0”. Non sono ammissibili gli acquisti di veicoli per il trasporto di persone di categoria M2 e M3 destinati al
Trasporto Pubblico Locale (TPL) di linea e non di linea ivi incluso il servizio di noleggio con conducente (NCC).

Tutte le spese ammissibili devono:

  • essere intestate al beneficiario;
  • essere comprovate da fatture quietanzate o documentazione equivalente;
  • essere emesse dal fornitore dei beni/servizi, riportanti lo sconto almeno del 12% sul prezzo di listino del modello base, al netto di eventuali allestimenti opzionali;
  • essere comprovate da documentazione bancaria o postale, comprensiva di estratto conto, attestante il pagamento per intero del titolo di spesa da parte del beneficiario;
  • riportare la dicitura “Spesa sostenuta a valere sul Bando Rinnova Veicoli 2019-2020”.

Le spese ammissibili corrispondono ai costi di investimento necessari per andare oltre le norme dell’Unione o per innalzare il livello di tutela dell’ambiente.

Tali costi sono determinati dalla differenza tra il costo di acquisto del veicolo nuovo a zero o bassissime emissioni e il valore del veicolo inquinante radiato.

Nel caso di veicoli radiati per demolizione si assume un valore nullo del veicolo mentre nel caso di veicoli radiati per esportazione all’estero si assume il valore residuo ricavato dalla vendita presso il concessionario/venditore.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il regolamento GBER, assume la forma di un contributo a fondo perduto variabile in base alla categoria dei veicoli, alla classe emissiva e al livello di emissioni prodotte secondo la tabella consultabile alla pagina n.122 (clicca qui per consultare la tabella).

L’intensità di aiuto può raggiungere un massimo del 40% delle spese ammissibili per un totale di 20.000 euro.

È facoltà dell’impresa che non rientra nella categoria “Conto terzi” scegliere in alternativa l’applicazione del regime de minimis.

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 10:00 del 16/10/2019 alle ore 10:00 del 30/09/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Agosto 8, 2019
lombardia-sostituzione-autoveicoli-inquinanti-veicoli-basso-impatto-valore-consulting-1280x558.jpg

FINALITÀ

La Regione Lombardia velocizza la sostituzione del parco veicolare regionale circolante più obsoleto e inquinante per il miglioramento della qualità dell’aria, sostenendo l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale.

La Misura si configura come un ampliamento del precedente Bando “Rinnova Veicoli”.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese aventi sede operativa in Lombardia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto investimenti per l’acquisto di autoveicoli per il trasporto di persone o di merci (in conto proprio o in conto terzi) di categorie N1, N2, N3, M1, M2 e M3 in grado di garantire bassissime emissioni di inquinanti, alle seguenti condizioni:

  • contestuale radiazione per demolizione o per esportazione all’estero di un autoveicolo (benzina fino a euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso);
  • applicazione da parte del venditore di uno sconto di almeno il 12% sul prezzo di listino del modello base, al netto di eventuali allestimenti opzionali.

Ciascuna impresa può presentare fino a 5 domande di contributo a valere sulla presente Misura a fronte dello stesso numero di veicoli rottamati di proprietà dell’impresa stessa.

SPESE AMMISSIBILI

E’ ammissibile l’acquisto, anche nella forma del leasing finanziario, di un veicolo di categoria M1, M2, M3, N1, N2 o N3, in grado di garantire bassissime emissioni di inquinanti.

I veicoli acquistati devono essere immatricolati per la prima volta in Italia.

La data di acquisto e quella di immatricolazione devono essere successive alla data di presentazione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis o sulla base del regolamento GBER, consisterà nella concessione di un contributo a fondo perduto in base alla categoria dei veicoli, che va da un minimo di € 3.000,00 ad un massimo di € 20.000,00.

TERMINE

In attesa di pubblicazione.

La domanda verrà esaminata sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Giugno 14, 2019
piemonte-rinnovo-veicoli-aziendali-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Piemonte supporta le MPMI in un percorso di innovazione incentivando la rottamazione di un veicolo aziendale con conseguente acquisto di uno nuovo a basso impatto ambientale, ai fini del miglioramento delle emissioni in atmosfera e della qualità dell’aria.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese aventi unità locale operativa attiva in Piemonte.

Non rientrano tra i beneficiari le imprese la cui attività economica può essere ricondotta alla sezione A del Codice Ateco 2007 e  le imprese di trasporto in conto terzi.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’acquisto di veicoli aziendali (M1, M2, N1, N2, N3), utilizzati per il trasporto in conto proprio, elettrico puro, ibrido (benzina/elettrico solo Full Hybrid o Hybrid Plug In3 ), metano esclusivo e GPL esclusivo, metano o GPL bifuel (benzina/metano e benzina/gpl), previa rottamazione di un veicolo (M1, M2, N1, N2, N3) per il trasporto in conto proprio benzina fino ad euro 1 incluso, ibridi benzina (benzina/metano o benzina/GPL) fino a euro 1 incluso e diesel fino ad euro 4 incluso.

Sono inoltre ammessi interventi di conversione di veicoli aziendali (M1, M2, N1, N2, N3) in veicoli dotati di sistemi di trazione che utilizzano esclusivamente combustibili diversi dal gasolio quali:

  • elettrico;
  • metano;-
  • GNL;
  • GPL;
  • bifuel benzina (benzina/metano e benzina/GPL).

Non sono ammesse le conversioni di tipo dual fuel (uso contemporaneo di due combustibili).

Ciascuna impresa può presentare fino a dieci domande, a fronte di dieci veicoli commerciali rottamati o convertiti.

I mezzi acquistati o convertiti devono essere tenuti dall’azienda almeno per 3 anni dalla data di concessione del contributo.

SPESE AMMISSIBILI

I veicoli acquistati devono essere immatricolati per la prima volta in Italia in caso di nuovo acquisto.

Le date di acquisto e di immatricolazione devono essere successive al 20/10/2017.

Nel caso di leasing finanziario, sono ammesse le spese fatturate e quietanzate dal fornitore dei beni alla società di leasing.

L’impresa deve esercitare anticipatamente l’opzione di acquisto prevista dal contratto medesimo, i cui effetti decorrono dal termine del leasing finanziario.

La data dei lavori di conversione e della relativa fattura devono essere successive alla data di pubblicazione del bando.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto proporzionale alla massa, intesa a pieno carico, e all’alimentazione del veicolo e limitatamente alla gamma di veicoli M1, M2, N1, N2, N3 secondo la tabella:

< 1,5 t 1,5 – 2,5 t > 2,5 – < 4,0 t 4 – 7 t > 7
elettrico puro 6.000,00 € 7.000,00 € 8.000,00 € 9.000,00 € 10.000,00 €
ibrido (full hybrid o hybrid plug-in) metano (mono e bi-fuel) GPL (mono e bi-fuel) 4.000,00 € 5.000,00 € 6.000,00 € 7.000,00 € 8.000,00 €
conversione veicoli in veicoli bifuel (benzina/metano o benzina/GPL) 1.000,00 € 1.000,00 € 1.000,00 € 1.000,00 € 1.000,00 €
conversione veicoli in veicoli metano esclusivo, GPL esclusivo, GNL esclusivo, elettrico 3.000,00 € 3.000,00 € 3.000,00 € 3.000,00 € 3.000,00 €

 

TERMINE

Le domande devono essere inviate entro le ore 16:00 del 30/11/2019 e saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Gennaio 23, 2019
incentivi-impianti-gpl-metano-quanto-spetta-requisiti.jpg

FINALITÀ

Il Consiglio Comunale di Milano ha individuato una serie di azioni volte a ridurre l’inquinamento atmosferico, a contenere le emissioni dei veicoli e/o a sostituire i veicoli maggiormente inquinanti con veicoli a minore impatto ambientale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le MPMI, aventi sede legale/unità locale a Milano e/o licenza per l’esercizio dell’attività di vendita su aree pubbliche rilasciata dal Comune di Milano, in regola con tutti gli obblighi previsti dalla normativa vigente e proprietarie di un autoveicolo di categoria N1 o N2 (di massa <= A 7,5 t.), registrato ad uso proprio, da destinare alla rottamazione, appartenente ad una delle seguenti categorie ambientali:

  • autoveicolo di classe pre-euro ed Euro 0 – diesel;
  • autoveicolo di classe Euro 1 – diesel;
  • autoveicolo di classe Euro 2 – diesel;
  • autoveicolo di classe Euro 3 – diesel;
  • autoveicolo di classe Euro 4 – diesel.

Sono esclusi:

  • enti e istituzioni senza fini di lucro;
  • amministrazioni pubbliche;
  • imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e nella produzione primaria dei prodotti agricoli facenti parte della sezione A, classificazione ATECO 2007.
  • trasportatori conto terzi, iscritti al relativo albo.

INTERVENTI

Gli investimenti ammissibili riguardano la sostituzione di massimo due veicoli, con un autoveicolo di nuova immatricolazione o km 0 usato di categoria N1 o N2 (di massa <= A 7,5 t.) ad alimentazione:

  • Elettrica;
  • Ibrida (Benzina/Elettrica);
  • Metano;
  • Benzina/Metano;
  • GPL;
  • Benzina/GPL;
  • Benzina Euro 6.

Oppure con un autoveicolo usato di categoria N1 o N2 (di massa <= A 7,5 t.) ad alimentazione:

  • Elettrica;
  • Ibrida (Benzina/Elettrica);
  • Metano;
  • Benzina/Metano;
  • GPL;
  • Benzina/GPL;
  • Benzina Euro 5 o 6.

La vettura può essere acquistata anche nella forma del leasing finanziario. Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio.

L’autoveicolo acquistato deve essere intestato all’impresa richiedente il contributo e la proprietà dovrà essere mantenuta almeno per 5 anni dall’acquisto.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Il contributo è concesso in conto capitale e varia in base al peso e alla massa del veicolo acquistato, come indicato nella tabella sottostante.

L’importo degli aiuti concessi ai sensi del regime “de minimis” a ciascuna impresa non può superare l’importo massimo di € 200.000,00 nell’arco di tempo di tre esercizi finanziari.

ACQUISTO VEICOLO NUOVO N1 N2
1-     1,49 t

 

1,5 – 2,49 t 2,50 – 3,49 t 3,5 – 7.5 t
Elettrico 6.000,00 € 7.000,00 € 8.000,00 € 9.000,00 €
Ibrido (elettrico/benzina) 4.500,00 € 5.500,00 € 6.500,00 € 7.500,00 €
Metano, benzina/metano 4.000,00 € 5.000,00 € 6.000,00 € 7.000,00 €
GPL, benzina/GPL 3.000,00 € 4.000,00 € 5.000,00 € 6.000,00 €
Benzina euro 6 2.000,00 € 3.000,00 € 4.000,00 € 5.000,00 €
ACQUISTO VEICOLO KM 0
Elettrico 4.800,00 € 5.600,00 € 6.400,00 € 7.200,00 €
Ibrido (elettrico/benzina) 3.600,00 € 4.400,00 € 5.200,00 € 6.000,00 €
Metano, benzina/metano 3.200,00 € 4.000,00 € 4.800,00 € 5.600,00 €
GPL, benzina/GPL 2.400,00 € 3.200,00 € 4.000,00 € 4.800,00 €
Benzina euro 6 1.600,00 € 2.400,00 € 3.200,00 € 4.000,00 €
ACQUISTO VEICOLO USATO
Elettrico 3.000,00 € 3.500,00 € 4.000,00 € 4.500,00 €
Ibrido (elettrico/benzina) 2.250,00 € 2.750,00 € 3.250,00 € 3.750,00 €
Metano, benzina/metano 2.000,00 € 2.500,00 € 3.000,00 € 3.500,00 €
GPL, benzina/GPL 1.500,00 € 2.000,00 € 2.500,00 € 3.000,00 €
Benzina euro 6 1.000,00 € 1.500,00 € 2.000,00 € 2.500,00 €

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/12/2019, fino ad esaurimento fondi.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification