Notizie e Bandi

Unione Europea | Soluzioni Integrate Stoccaggio Energia

Regione: Italia
Tipologia: Energia
unione-europea-soluzioni-stoccaggio-energia-valore-consulting

FINALITÀ

La Piattaforma europea di Programmazione congiunta ERA-Net Smart Energy Systems, lancia un Bando per progetti transnazionali di ricerca, sviluppo e innovazione su soluzioni integrate di stoccaggio dell’energia.

La Misura sosterrà progetti che contribuiscono allo sviluppo di soluzioni integrate e sostenibili a breve e a lungo termine in aree quali lo stoccaggio elettrico, elettrochimico, materiale, termale e meccanico.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Imprese, le Università, le Istituzioni e le Organizzazioni di ricerca, sia pubbliche che private, aventi una stabile organizzazione in Italia.

I beneficiari devono dare luogo ad un partenariato, composto da almeno 2 soggetti, aventi la propria sede legale in uno degli Stati che partecipano al programma ERA-Net SES sottoelencati, nonché indipendenti l’uno dall’altro.

Per quanto riguarda l’Italia possono far parte del partenariato anche due soggetti italiani.

Ciascun soggetto capofila può partecipare ad un solo progetto.

I beneficiari devono avere sede legale in uno degli Stati/Regioni membri del programma ERA-Net Smart Energy Systems, ovvero: Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Regione delle Fiandre belga, Germania, Islanda, India, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Marocco, Norvegia, Polonia, Romania, Scozia, Svezia, Svizzera, Turchia e Regione della Vallonia belga.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti di ricerca industriale o di sviluppo sperimentale concentrati sullo sviluppo di sistemi di immagazzinaggio integrati dell’energia. I progetti dovranno svilupparsi in una delle seguenti aree:

  • immagazzinaggio di energia elettrica;
  • immagazzinaggio di energia elettrochimica;
  • conservazione di ciò che è stato immagazzinato;
  • accumulo termico;
  • conservazione meccanica.

Ad esempio:

  • sistemi innovativi di immagazzinamento e loro applicazione diretta:
  1. bilanciamento della produzione di energia rinnovabile da progetti su scala comunitaria (eolico, solare, marittimo, geotermico) e con stoccaggio su scala comunitaria (ad es. batterie, idrogeno, piccole pompe ad idrogeno);
  2. utilizzo della tecnologia “veicolo a griglia” per creare un servizio di archiviazione virtuale su larga scala a livello distrettuale che potrebbe offrire un servizio agli operatori di rete;
  3. integrazione dello stoccaggio termico in singoli edifici o sistemi di teleriscaldamento come mezzo per assorbire l’elettricità rinnovabile in eccesso sulla rete o anche a mezzo di stoccaggio stagionale di energia su larga scala;
  4. tecnologie di archiviazione per una maggiore resilienza della rete;
  • ricerca sull’ingegneria dei materiali e dei sistemi per abbassare i costi delle tecnologie ed aumentare le loro prestazioni di immagazzinamento. In particolare, le proposte dovrebbero mirare alle nuove tecnologie di stoccaggio con un miglioramento significativo rispetto a la riduzione del costo del capitale, aumentando l’efficienza del sistema e l’estensione del ciclo di vita sullo stato dell’arte;
  • convalida della sicurezza, affidabilità e prestazioni incentrate sul degrado ed i guasti dei meccanismi e loro mitigazione; predisposizione di test accelerati di vita e monitoraggio delle stesse tecnologie.
  • sistemi di archiviazione innovativi “First of a Kind”

Gli interventi ammissibili devono avere un grado di sviluppo tecnologico compreso tra 5 ed 8 TRL.

Possono essere ammessi contributi il cui livello di sviluppo tecnologico sia compreso tra 3 e 6 TRL, ma solo se consentono di raggiungere un grado di TRL del progetto più elevato.

Gli interventi potranno avere un valore massimo pari o superiore ad € 70.000,00.

I progetti dovranno iniziare prima del 15 dicembre 2020 e dovranno giungere al termine entro il 15 dicembre 2023. La durata massima è di 36 mesi, mentre quella minima è di 24 mesi.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • personale;
  • attrezzatura;
  • consulenza e servizi equivalenti;
  • beni deperibili e spese generali.

Il valore di queste ultime non può essere superiore al 50% delle spese per il personale.

Tra le spese generali si ricomprendono anche le spese di viaggio, divulgazione e di coordinamento.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il regolamento GBER, potrà raggiungere il valore massimo di € 150.000,00.

L’intensità dell’agevolazione viene individuata sulla base delle indicazioni riportate nella sottostante tabella:

TIPOLOGIA DI ATTIVITA’ PICCOLA IMPRESA O CENTRO DI RICERCA PRIVATO MEDIA IMPRESA O CENTRO DI RICERCA PRIVATO GRANDE IMPRESA O CENTRO DI RICERCA PRIVATO UNIVERSITA’, ISTITUTI PUBBLICI E ORGANIZZAZIONI DI RICERCA
Ricerca Industriale 40% 30% 20% 50%
Sviluppo Sperimentale 30% 20% 10% 25%

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 14:00 del 22/01/2020.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci











Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter










Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification