Notizie e Bandi

Regione Veneto | Investimenti Innovativi | Settore Ricettivo-Turistico

Regione: Veneto
Tipologia: Settore Ricettivo Turistico
veneto-contributi-settore-ricettivo-turistico-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Veneto sostiene gli investimenti nel sistema ricettivo turistico che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, regolarmente iscritte nel registro delle imprese o al R.E.A. e attive presso una delle CCIAA della Regione Veneto che gestiscono o sono proprietarie di strutture ricettive attive, quali:

  • strutture ricettive alberghiere: alberghi o hotel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi;
  • strutture ricettive all’aperto: villaggi turistici, campeggi;
  • strutture ricettive complementari: alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfast, rifugi alpini o escursionistici;
  • strutture ricettive in ambienti naturali.

I beneficiari devono avere la sede operativa della struttura ricettiva nell’Area Interna Unione Montana Comelico, ovvero in uno dei seguenti Comuni: Comelico Superiore, Danta di Cadore, San Nicolò di Comelico, San Pietro di Cadore, Santo Stefano di Cadore.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva.

Rientrano tra gli interventi ammissibili:

  • ampliamento, ristrutturazione, manutenzione, riconversione e innovazione delle strutture ricettive esistenti;
  • interventi riguardanti impianti e strumenti tecnologici finalizzati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi per gli ospiti, ivi comprese le dotazioni informatiche hardware e software anche per il sito web e i sistemi di prenotazione elettronica;
  • interventi di innovazione digitale quali l’introduzione di strumenti di domotica sia nella gestione della struttura ricettiva da parte dell’impresa, sia usufruibili dal turista mediante l’utilizzo di strumenti di comunicazione in mobilità;
  • interventi di qualificazione dei requisiti di servizio e di riduzione dell’impatto ambientale e/o del consumo di risorse (energia/acqua);
  • interventi finalizzati alla crescita dimensionale delle imprese, accorpamento di attività tra soggetti imprenditoriali, sviluppo di sinergie tra imprese del turismo e altre attività;
  • investimenti in ottica di turismo sostenibile;
  • realizzazione di aree benessere, piscine, sala congressi, wellness complementari alle strutture ammissibili;
  • interventi per migliorare l’accessibilità della struttura alle persone con disabilità.

Gli interventi devono avere un valore compreso:

  • tra € 70.000, 00 ed € 250.000,00, per i beneficiari che scelgono di aderire al “de minimis”.
  • tra € 70.000,00 ed € 500.000, per i beneficiari che scelgono di aderire al GBER.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • opere edili/murarie e di impiantistica;
  • strumenti tecnologici comprese le dotazioni informatiche hardware e software;
  • acquisto o noleggio di mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, esclusivo aziendale, con l’esclusione delle autovetture;
  • progettazione, collaudo e direzioni lavori (fino ad un massimo del 10% delle spese relative ai precedenti punti, poste in essere dallo 01/01/2018);
  • attrezzature, macchinari e arredi funzionali al progetto e ai prodotti turistici connessi;
  • ottenimento delle certificazioni di qualità, di sicurezza, ambientali o energetica;
  • fidejussione bancaria, nel caso di erogazione del sostegno tramite anticipo;
  • diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale.

Sono altresì ammissibili al sostegno esclusivamente le spese relative all’acquisto di beni ammortizzabili.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Il beneficiario al momento della presentazione della domanda dovrà scegliere tra regime di aiuti ai sensi e nei limiti del Regolamento “de minimis” o del Regolamento GBER.

Nel primo caso l’intensità massima dell’aiuto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 50% della spesa ammissibile, nel massimo di € 125.000,00.

Nel secondo caso, per le Micro e Piccole Imprese, l’intensità massima dell’aiuto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 20% della spesa ammissibile. Per le Medie Imprese l’intensità massima è del 10% della spesa ammissibile.

TERMINE

La domanda deve essere inviata entro le ore 17:00 del 28/08/2019.

Le domande sono esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error