Notizie e Bandi

Regione Sardegna | Ristrutturazione e Riconversione Vigneti

Regione: Sardegna
Tipologia: Investimenti produttivi
sardegna-vigneti-riconversione-valore-consulting

FINALITÀ

La misura ha l’obiettivo di aumentare la competitività dei produttori vitivinicoli, attraverso il finanziamento di interventi per il rinnovamento degli impianti viticoli.

BENEFICIARI

Possono beneficiare dell’aiuto i seguenti soggetti:

  • imprenditori agricoli singoli o associati;
  • organizzazioni di produttori del settore viticolo;
  • società di persone e di capitali esercitanti attività agricola;
  • consorzi di tutela e valorizzazione dei vini DOP e IGP.

I beneficiari devono possedere i seguenti requisiti:

  1. avere in conduzione una superficie vitata da estirpare e per la quale richiedono l’estirpazione e l’autorizzazione al reimpianto;
  2. detenere un diritto di reimpianto in portafoglio per il quale richiedono la conversione in autorizzazione;
  3. avere in conduzione una superficie vitata per la quale richiedono l’autorizzazione al reimpianto anticipato e produrre dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con l’impegno di estirpare entro la terza campagna una equivalente superficie vitata;
  4. avere costituito o aggiornato il fascicolo aziendale e il relativo piano di coltivazione dal quale risultino le superfici per le quali si chiede il sostegno;
  5. aver inserito le superfici vitate nello schedario viticolo;
  6. essere in regola con la normativa vitivinicola comunitaria, nazionale e regionale, in particolare per quanto riguarda il divieto di impianto di vigneti senza autorizzazione.

I requisiti relativi ai punti 1, 2 possono essere alternativi.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono rientrare in una delle seguenti tipologie:

A) Riconversione varietale – cambio della varietà rispetto al vigneto che ha originato o che deve originare l’autorizzazione al reimpianto:

  • estirpazione e reimpianto di vigneti sullo stesso o su un altro appezzamento;
  • reimpianto anticipato con diritti/autorizzazioni in portafoglio con l’impiego di varietà diverse ritenute di maggiore pregio enologico o commerciale;
  • sovrainnesto per i vigneti di età non superiore ai 12 anni, caratterizzati da vitigni non idonei ad ottenere le tipologie di prodotto richieste dal mercato.

B) Ristrutturazione:

  • estirpazione e reimpianto del vigneto in una diversa posizione più favorevole dal punto di vista agronomico, sia per l’esposizione che per ragioni climatiche ed economiche;
  • reimpianto con diritti/autorizzazioni in portafoglio impiantando nella stessa o in una diversa particella mantenendo la stessa varietà con modifiche al sistema di coltivazione della vite; reimpianto anticipato di vigneto impiantando in una diversa particella mantenendo la stessa varietà di vite.

C) Miglioramento delle tecniche di gestione dell’impianto viticolo attraverso operazioni di razionalizzazione degli interventi sul terreno e delle forme di allevamento:

  • allestimento e miglioramento dell’impianto idrico di soccorso a servizio del vigneto;
  • allestimento impianto di irrigazione e allestimento o modifiche strutture di sostegno.

E’ esclusa l’ordinaria manutenzione.

La superficie minima ammessa all’aiuto è pari a:

  • 0,50 ettari per i beneficiari che presentano domanda singola;
  • 0,30 ettari per i beneficiari che partecipano ad un progetto collettivo;
  • 0,30 ettari per beneficiari che intendono produrre vini a denominazione di origine considerati produzioni di nicchia e altamente caratterizzanti la vitivinicoltura della Sardegna: Girò di Cagliari, Malvasia di Bosa, DOC Cagliari nelle tipologie Malvasia e Moscato, Mandrolisai, Moscato di Sorso– Sennori, Nasco di Cagliari e Vernaccia di Oristano;
  • 0,30 ettari per beneficiari che intendono impiantare vigneti costituiti per l’85% dalle varietà Arvesiniadu B. o Albaranzeuli N. e B. finalizzati alla produzione di vini IGT;
  • 0,30 ettari per beneficiari che intendono ristrutturare vigneti situati in territori con pendenza superiore al 25% o con altitudine media di 500 metri o terrazzati;
  • 0,30 ettari per beneficiari che intendono ristrutturare vigneti localizzati nelle isole minori.

Le forme di allevamento ammesse sono esclusivamente quelle a controspalliera cioè verticali (guyot, cordone speronato, a spalliera, ecc.) e l’alberello. Non è ammesso in nessun caso il tendone. Gli interventi dovranno prevedere il rispetto della densità minima di impianto pari ad almeno 3.200 ceppi per ettaro.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le seguenti voci di spesa:

A. Riconversione varietale

A.1. estirpazione e reimpianto:

  • Estirpazione di vigneti esistenti
  • Lavorazioni preliminari
  • Lavorazioni preparatorie
  • Acquisto e messa a dimora barbatelle
  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione
  • Realizzazione di terrazzamenti

A.2. reimpianto con autorizzazione:

  • Lavorazioni preliminari
  • Lavorazioni preparatorie
  • Acquisto e messa a dimora barbatelle
  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione
  • Realizzazione di terrazzamenti

A.3. reimpianto anticipato:

  • Lavorazioni preliminari
  • Lavorazioni preparatorie
  • Acquisto e messa a dimora barbatelle
  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione
  • Realizzazione di terrazzamenti

A.4. sovrainnesto:

  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.

B. Ristrutturazione:

B.1. estirpazione e reimpianto:

  • Estirpazione di vigneti esistenti
  • Lavorazioni preliminari
  • Lavorazioni preparatorie
  • Acquisto e messa a dimora barbatelle
  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione.

Realizzazione di terrazzamenti.

B.2. reimpianto con autorizzazione:

  • Lavorazioni preliminari
  • Lavorazioni preparatorie
  • Acquisto e messa a dimora barbatelle
  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione
  • Realizzazione di terrazzamenti

B.3. reimpianto anticipato:

  • Lavorazioni preliminari
  • Lavorazioni preparatorie
  • Acquisto e messa a dimora barbatelle
  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione
  • Realizzazione di terrazzamenti

C.Miglioramento delle tecniche di coltovazione:

  • Realizzazione di strutture di sostegno per vigneti.
  • Realizzazione impianto d’irrigazione

Sono inoltre ammesse le spese tecniche di progettazione e direzione dei lavori fino all’8% delle spese ammissibili per ettaro.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’aiuto viene erogato nelle forme di:

  • contributo forfettario e distinto per tipologia di attività, nel limite del 50% dei costi sostenuti fino all’importo massimo pari ad € 16.000,00/HA. Nel caso di vigneti ubicati nelle zone ad alta valenza ambientale e paesaggistica (zone con pendenza del terreno superiore al 30%; altitudine superiore ai 500 metri s.l.m. ad esclusione dei vigneti su altipiano; piccole isole; terrazze e gradoni che richiedono sistemazioni) è riconosciuta una maggiorazione, nel limite del 50% dei costi sostenuti fino all’importo massimo pari ad € a 22.000,00/Ha.
  • indennizzo per le perdite di reddito conseguenti all’estirpazione di superfici vitate o in caso di sovrainnesto. Il contributo per estirpazione e il contributo per ettaro sono sommati. L’indennizzo sarà corrisposto una sola volta fino ad un massimo di € 3.000,00/Ha ed integra il contributo ammesso.

Nella tabella di seguito riportata sono indicati gli importi della spesa ammissibile per ettaro, distinti per azione e tipologia di intervento.

L’Azione C può essere richiesta anche senza le azioni A e B purché il vigneto sia esistente ed inserito nello schedario viticolo.

AZIONE RICONVERSIONE VARIETALE SPESA AMMISSIBILE CONTRIBUTO NETTO CONTRIBUTO ESTIRPAZIONE CONTRIBUTO TOTALE INDENNIZZO MANCATO REDDITO MAGGIORAZIONE
A1 Estirpazione e reimpianto € 32.000 € 16.000 € 14.896

 

€ 1.104

 

€ 3.000

 

€ 6.000
A2 Reimpianto con autorizzazione

 

€ 29.791,31

 

€ 14.896

 

€ 0,00 € 14.896

 

€ 0,00 € 6.000
A3 Reimpianto anticipato

 

 

€ 29.791,31

 

€ 14.896 € 0,00

 

€ 14.896

 

€ 0,00

 

€ 6.000
A4 Sovrainnesto

 

 

€ 7.500

 

€ 3.750 € 0,00

 

€ 3.750

 

€ 3.000

 

€ 0,00
B1 Estirpazione e reimpianto

 

€ 32.000 € 14.896

 

€ 1.104

 

€ 16.000

 

€ 3.000

 

€ 6.000
B2 Reimpianto con autorizzazione

 

€ 29.791,31

 

€ 14.896

 

€ 0,00

 

€ 14.896

 

€ 0,00

 

€ 6.000
B3 Reimpianto anticipato € 29.791,31

 

€ 14.896

 

€ 0,00

 

€ 14.896

 

€ 0,00

 

€ 6.000
C Realizzazione strutture di sostegno e/o impianto irrigazione

 

€ 16.409,78

 

€ 8.205 € 0,00

 

€ 8.205

 

€ 0,00 € 0,00

 

TERMINE

La domanda deve essere inviata entro il 31/05/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error