Notizie e Bandi

Regione Sardegna | Più Turismo Più Lavoro 2019

Regione: Sardegna
Tipologia: Settore Ricettivo Turistico
sardegna-più-turismo-più-lavoro-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Sardegna favorisce la ripresa del settore turistico attraverso l’erogazione di incentivi finalizzati al prolungamento della stagione turistica.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le “Imprese del turismo”, titolari di Partita Iva, la cui attività principale o secondaria rientri all’interno delle categorie ATECO 2007 di seguito riportate:

  • I 55.10 – Alberghi
  • I 55.20.10 – Villaggi turistici
  • I 55.20.20 – Ostelli della gioventù
  • I 55.20.51 – Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
  • I 55.30.00 – Aree di campeggio ed aree attrezzate per campedr e roulotte
  • 49.32.20 – Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
  • 56.10.11 – Ristorazione con somministrazione
  • 56.10.30 – Gelaterie e pasticcerie
  • 56.10.41 – Gelaterie e pasticcerie ambulanti
  • 56.10.42 – Ristorazione ambulante
  • 56.30.00 – Bar e altri esercizi simili senza cucina
  • 77.11.00 – Noleggio di autovetture ed autoveicoli leggeri
  • 77.21.01 – Noleggio di biciclette
  • 77.21.02 – Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da riporto, inclusi i pedalò
  • 77.21.09 – Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative
  • 77.34.00 – Noleggio di mezzi di trasporto marittimo e fluviale
  • 79.90.19 – Altri servizi di prenotazione ed altre attività di assistenza turistica non svolte delle agenzie di viaggio
  • 79.90.20 – Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
  • 93.21.00 – Parchi di divertimento e parchi tematici
  • 93.29.20 – Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali

I beneficiari devono possedere anche i seguenti requisiti:

  1. aver assunto o assumere lavoratori stagionali con contratto di lavoro a tempo determinato e a tempo pieno dallo 01/01/2019, per un periodo che ricomprenda continuativamente i quattro mesi canonici per la stagione turistica da giugno a settembre presso unità operative/sedi ubicate nel territorio della Regione Sardegna;
  2. aver assunto o assumere lavoratori con contratto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno o parziale, a partire dallo 01/01/2019, per un periodo che ricomprenda continuativamente i quattro mesi canonici per la stagione turistica da giugno a settembre;
  3. trasformino, prima dell’invio della domanda e comunque non oltre il 31 dicembre 2019, i contratti di lavoro di cui al punto 1. da tempo determinato a tempo indeterminato.

Inoltre le imprese devono:

  • essere qualificabili come “Imprese del Turismo”;
  • avere unità produttiva e/o sede operativa nel territorio della Regione;
  • essere in possesso dei requisiti specifici relativi al regime di aiuto prescelto;
  • essere in regola con le normative vigenti in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori;
  • osservare ed applicare il trattamento economico e normativo previsto dal CCNL del Turismo e delle Industrie turistiche;
  • essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi di legge;
  • essere in regola con le assunzioni obbligatorie dei lavoratori disabili ai sensi della legge n. 68/1999;
  • non avere in corso e/o non avere effettuato nei 12 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda, licenziamenti di lavoratori con contratto a tempo indeterminato, per ragioni diverse dalla giusta causa o dal giustificato motivo soggettivo.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili dovranno avere ad oggetto l’assunzione di lavoratori con contratto a tempo determinato e a tempo indeterminato che comprendono uno o più mesi di bassa stagione.

Il contributo concesso sarà diversificato in base al tipo di contratto che le imprese andranno ad attivare, come di seguito specificato:

Contratti a tempo determinato a tempo pieno:

  • € 600,00/mese per marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre e dicembre.

Contratti a tempo indeterminato a tempo pieno o parziale verticale:

  • € 7.000,00 una tantum per assunzioni con contratti di lavoro a tempo indeterminato e per la trasformazione di contratto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato prima dell’invio della domanda e comunque entro il 31 dicembre 2019. Il contributo una tantum sarà pari ad € 14.000,00 nel caso di assunzione di lavoratori molto svantaggiati o nel caso di assunzione di disabili. Tali importi si intendono rideterminati per i contratti stipulati a tempo parziale in relazione alla percentuale di lavoro prestato che non potrà essere inferiore al 60%. Per ricomprendere i quattro mesi canonici l’assunzione andrà effettuata entro e non oltre il 01/06/2019.

In caso di contratti a tempo indeterminato dovrà essere garantito il mantenimento dell’occupazione per almeno 36 mesi dalla data di assunzione. Non sono previsti contributi per frazioni di mese. Per avere diritto all’agevolazione del mese di bassa stagione (marzo, aprile, maggio) in cui si effettua l’assunzione la stessa dovrà avvenire entro il giorno 7 del mese.

Ciascuna beneficiario potrà assumere fino ad un massimo di 50 unità di lavoratori.

SPESE AMMISSIBILI

Rientrano tra le spese ammissibili i costi salariali relativi all’avvenuta assunzione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la veste di un contributo a fondo perduto e sarà determinato nel limite massimo di € 40.000,00 per ciascun beneficiario.

L’agevolazione potrà essere concessa, a scelta dell’impresa al momento della presentazione della domanda, secondo il regime “de minimis” o secondo il regolamento GBER.

La scelta del secondo regime agevolativo, a favore di lavoratori svantaggiati, molto svantaggiati e con disabilità, potrà essere effettuata solo se ricorreranno le seguenti condizioni:

  • l’intensità degli aiuti a favore dei lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati non deve superare il 50% delle spese ammissibili;
  • l’intensità degli aiuti a favore dei lavoratori con disabilità non deve superare il 75% delle spese ammissibili.

Gli aiuti sono cumulabili con altri incentivi di natura economica o contributiva all’assunzione previsti da norme generali che non costituiscono aiuto di Stato.

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 10:00 del 19/09 alle ore 14:00 del 07/10/2019.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di invio delle stesse.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error