Notizie e Bandi

Regione Marche | Investimenti Produttivi | Innovazione di Prodotto e Processo

Regione: Marche
Tipologia: Investimenti produttivi
marche-innovazioni-prodotto-processo-produttivo-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Marche sostiene progetti e/o investimenti finalizzati all’introduzione di innovazione di prodotto e nel processo produttivo, assieme ad interventi volti alla riduzione dei consumi energetici, necessari al rilancio dell’area del fabrianese e collegati ad interventi di formazione e aiuti all’occupazione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese in forma singola o aggregata, con i \seguenti requisiti:

  • regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese presso la CCIAA territorialmente competente;
  • attive ed aventi l’attività economica principale o secondaria rientrante in uno dei seguenti settori economici: C, D, E (codici ammessi: 37.00.0, 38.1, 38.2, 38.3), F, J (codici ammessi: 61, 62, 63.11.1, 63.11.2, 63.113, 63.12.00), M (codici ammessi: 71.12.40, 73.11.0, 73.11.01, 73.11.02, 74.10.10, 74.10.2, 74.10.29, 74.10.90, 74.20.12, 74.20.20), N (codici ammessi: 82.30.00), R (codici ammessi: 90.01.0, 90.02.0, 90.03.0, 90.03.02, 90.03.09, 90.04.00, 91.01.00, 91.02.00, 91.03.00), S (codici ammessi: 94.99.20);
  • sede legale e/o unità produttiva oggetto dell’investimento ubicata nei Comuni di Cerreto D’Esi (AN), Fabriano (AN), Genga (AN), Matelica (MC), Sassoferrato (AN);
  • in regola rispetto alle condizioni applicate nei confronti dei lavoratori dipendenti, non essendo inferiori a quelle risultanti dai CCNL;
  • in regola con le norme obbligatorie vigenti in materia di tutela e salvaguardia dell’ambiente;

La partecipazione in aggregazione di imprese è consentita solo se comporta una collaborazione effettiva fra:

  • almeno 3 imprese con sede dell’investimento ed unità produttiva ubicata nei Comuni sopra indicati, indipendenti l’una dall’altra cioè non associate e non collegate, di cui almeno una Micro o Piccola Impresa;
  • massimo 5 imprese con sede dell’investimento ed unità produttiva ubicata nei Comuni sopra riportati, indipendenti l’una dall’altra cioè non associate e non collegate, di cui almeno 2 Micro o Piccole Imprese.

La collaborazione dovrà essere formalizzata attraverso un accordo di partenariato, nella forma del contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo.

Qualora il raggruppamento di imprese non fosse ancora costituito alla data di presentazione della domanda, l’accordo dovrà essere stipulato e formalizzato entro e non oltre la data dell’accettazione degli esiti istruttori.

La collaborazione si verifica quando:

  • una quota, non inferiore al 10% delle spese ammissibili, viene sostenuta da una o più Micro o Piccole Imprese;
  • nessun beneficiario sostiene da solo più del 40% delle spese ammissibili.

Non rientrano tra i beneficiari le imprese che hanno partecipato al progetto relativo alla Piattaforma tecnologica.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti di investimento, comprensivi di consulenza specialistica, volti all’introduzione di innovazione di prodotto e/o di processo produttivo, ai fini dell’erogazione di nuovi prodotti e/o servizi come l’utilizzo di nuovi materiali per la produzione e/o impiego di nuove tecnologie.

L’intervento deve prevedere anche azioni di formazione e aiuti all’assunzione: ciascun progetto deve essere correlato ad un programma occupazionale teso all’incremento delle unità lavorative a tempo indeterminato o determinato e a tempo pieno, purché il relativo incremento, sia mantenuto per i 36 mesi successivi all’assunzione per le unità lavorative a tempo indeterminato e, 24 mesi, per le unità lavorative a tempo determinato.

Il progetto presentato da una singola impresa dovrà avere un valore compreso tra € 50.000,00 ed € 150.000,00; quello presentato da un’aggregazione di imprese dovrà avere un valore compreso tra un minimo di € 100.000,00 ed un massimo di € 300.000,00.

Gli interventi ammissibili dovranno essere avviati successivamente al 15/05/2019 e comunque entro 30 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni. I progetti dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di avvio del progetto.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

Investimenti produttivi per l’introduzione di innovazione di prodotto/processo/organizzazione (spese obbligatorie):

  1. attivi materiali quali macchinari, impianti, hardware ed attrezzature varie, necessari alla realizzazione delle innovazioni di prodotto e di processo produttivo;
  2. attivi immateriali quali brevetti, licenze, know‐how e conoscenze tecniche non brevettate, programmi informatici concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi;
  3. servizi di consulenza connessi al progetto d’investimento nella misura massima del 5% delle spese di cui ai punti 1. e 2. compreso il business plan e l’acquisizione di servizi ICT;

Servizi per l’innovazione (spese obbligatorie):

  1. servizi di consulenza specialistica e di sostegno all’innovazione di prodotto e di processo, nella misura massima del 30% delle spese di cui ai punti 1. e 2. della precedente elencazione, quali:
  • ottenimento, convalida e difesa di brevetti e altri attivi immateriali;
  • acquisizione di servizi di consulenza specialistica in materia di innovazione;
  • servizi di supporto all’innovazione quali ricerche di mercato, test, marchi e certificazione, utilizzazione banche dati e laboratori;
  • acquisizione dei risultati di ricerca, brevetti know how e diritti di licenza.

Servizi per il miglioramento dell’efficienza energetica (spese facoltative):

  • servizi per la redazione delle diagnosi energetiche finalizzate alla valutazione del consumo di energia ed al risparmio energetico conseguibile;
  • servizi finalizzati all’attuazione del sistema di gestione e al rilascio della certificazione di conformità alla norma ISO 50001 da parte di organismi accreditati.

L’importo massimo ammissibile per tali tipologie di spesa è pari a:

  • € 5.000,00 diagnosi energetiche;
  • € 10.000,00 – adozione del Sistema di Gestione Energia conforme alle norme ISO 50001 comprensivo della diagnosi energetica.

Sono ammissibili le spese sostenute dalla data di avvio del progetto e fino alla data di conclusione dello stesso.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime “de minimis”, assumerà la forma di un contributo in conto capitale pari al 50% delle spese ammissibili.

Il presente contributo è cumulabile, per i medesimi costi ammissibili, con altre agevolazioni pubbliche e con le agevolazioni che non siano qualificabili come aiuti di Stato.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 10:00 del 15/07 alle ore 12:00 del 16/09/2019.

Le domande saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification