Notizie e Bandi

Regione Lombardia | Linea Internazionalizzazione

Regione: Lombardia
Tipologia: Internazionalizzazione
lombardia-fiere-internazionalizzazione-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Lombardia promuove l’internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo supportando la realizzazione di progetti complessi da parte di PMI tramite programmi integrati atti a sviluppare e/o consolidare la presenza e la capacità di azione delle stesse nei mercati esteri.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Piccole e Medie Imprese iscritte al Registro delle Imprese ed attive da almeno 24 mesi e con sede operativa attiva in Lombardia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono riguardare programmi integrati di sviluppo internazionale, tesi alla creazione di un portafoglio articolato di servizi e attività per la partecipazione a iniziative finalizzate a consolidare il proprio business nei mercati esteri attraverso lo sviluppo della capacità d’azione delle PMI.

I progetti devono prevedere spese totali ammissibili per un importo non inferiore ad € 62.500,00.

La conclusione del progetto deve avvenire entro un massimo di 18 mesi dalla data del decreto di concessione dell’agevolazione.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono rientrare nelle seguenti tipologie:

  • partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero e ad eventi a queste collegati organizzati 10 giorni prima o dopo la fiera (ad es. workshop, eventi B2b, seminari): affitto spazi e locali, noleggio di stand, acquisto e noleggio di materiali ai fini dell’allestimento dei locali (arredi, attrezzature e strumentazioni tecniche ad esclusione di macchinari e impianti destinati alla produzione), quota di partecipazione/iscrizione alle fiere, servizi di trasporto e similari connessi al trasporto di campionari utilizzati;
  • istituzione temporanea all’estero (per un periodo di massimo 6 mesi) di showroom/spazi espositivi per la promozione dei prodotti/brand sui mercati esteri: servizi di interpretariato e traduzione, servizi erogati da società intermediarie per la messa a disposizione di personale dedicato (ad inclusione delle hostess), servizi di catering, servizi assicurativi collegati. Non sono ammissibili le spese relative a scorte e acquisto di beni usati;
  • azioni di comunicazione ed advertising per la promozione di prodotti o brand su mercati esteri non aventi carattere di vendita diretta o indiretta: realizzazione di materiale informativo (realizzazione, redazione e traduzione testi, grafica e stampa, di cataloghi/brochure/cartelle stampa in lingua straniera), sviluppo e adeguamento di siti web per i mercati esteri, azioni di web marketing. Non sono ammissibili le spese relative alla realizzazione di siti web finalizzati alla vendita on line di prodotti o servizi;
  • consulenze in relazione al progetto e al programma di internazionalizzazione: piani di marketing per l’internazionalizzazione, consulenza doganale, consulenza su assicurazione al credito, consulenza su fiscalità internazionale, consulenza su contrattualistica internazionale, studi di fattibilità, consulenza strategica e commerciale, ricerca partner esteri, consulenza su certificazioni estere di prodotto, analisi di mercato, definizione del progetto e della domanda di finanziamento;
  • spese per il conseguimento di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target (incluse le certificazioni per l’ottenimento dello status di Operatore Economico Autorizzato e delle altre figure di esportatore autorizzato previste dagli accordi di libero scambio siglati dalla UE con Paesi terzi);
  • commissioni per eventuali garanzie fidejussorie;
  • spese per il personale dipendente (in Italia e all’estero) impiegato nel progetto di internazionalizzazione fino a un massimo del 30% del totale delle spese ammissibili. Non sono ammissibili le spese di viaggio, trasferta e alloggio;
  • spese generali forfettarie per un massimo del 15% delle spese di personale.

Tutte le spese devono essere sostenute e quietanzate dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda ed entro il termine ultimo di realizzazione del progetto; solo le spese di consulenza per la definizione del progetto e della domanda, sono ammissibili fin dal 7/05/2019.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione è concessa nella forma di un finanziamento, a tasso zero, a medio-lungo termine, che può concorrere sino all’80% della spesa ammissibile dell’intervento.

L’importo del finanziamento richiedibile è compreso tra un minimo di € 50.000,00 ed un massimo di € 500.000,00.

La durata del finanziamento è compresa tra i 3 ed i 6 anni, di cui massimo 2 anni di preammortamento, con rate semestrali costanti posticipate al 30 giugno e al 31 dicembre.

La presente agevolazione non è cumulabile con altre concesse per le medesime spese qualificabili come aiuti di Stato.

TERMINE

Le domande possono essere inviate dalle ore 12:00 del 22/05/2019. Le stesse saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error