Notizie e Bandi

Regione Lombardia | Investimenti Crescita e Occupazione | Controgaranzie 2

Regione: Lombardia
Tipologia: Accesso al Credito
lombardia-controgaranzie-2-valore-consulting

FINALITÀ

La Linea d’intervento Controgaranzie 2 è uno strumento finanziario che la Regione Lombardia utilizza per migliorare l’accesso al credito delle Micro, Piccole e Medie Imprese e dei liberi professionisti per il tramite dei Confidi, sia in termini di creazione di nuovo credito che di diminuzione dei costi delle garanzie.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • PMI (incluse le Società Tra Professionisti (STP) o Società Multidisciplinari (SM) iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese);
  • Liberi professionisti.

Le PMI devono:

  • essere regolarmente costituite, iscritte e dichiarate attive al Registro delle imprese;
  • avere una sede legale e/o operativa in Lombardia.

I liberi professionisti devono:

  • aver avviato la propria attività professionale;
  • aver eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale, uno dei Comuni della Regione Lombardia;
  • risultare iscritti per tale attività professionale, all’albo professionale della Regione Lombardia del relativo ordine o collegio professionale o aver aderito a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco del MISE.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili, ovvero le operazioni finanziarie per cui è ritenuta ammissibile la controgaranzia dei Confidi, sono le seguenti:

  • Cassa – apertura di credito in conto corrente;
  • Smobilizzo – linea di credito rotativa per anticipazioni finanziarie su portafoglio commerciale;
  • Liquidità – finanziamenti amortizing sul circolante;
  • Investimento – finanziamenti amortizing per investimenti (non rientrano le operazioni di leasing finanziario).

L’intervento deve essere coerente con una delle seguenti finalità:

  • creazione di nuove imprese;
  • messa a disposizione di capitale di costituzione e/o avviamento;
  • messa a disposizione di capitale di espansione;
  • messa a disposizione di capitale per il rafforzamento delle attività generali dell’impresa;
  • realizzazione nuovi progetti;
  • penetrazione nuovi mercati;
  • sviluppo di nuovi brevetti o nuovi prodotti.

L’operazione finanziaria deve essere:

  • stata erogata (o attivata in caso di linee di cassa e smobilizzo) in un periodo compreso tra l’inizio (01/02/2019) e il termine del periodo di riferimento (31/05/2020, salvo proroga) e nell’arco dei tre mesi solari antecedenti rispetto alla richiesta di inserimento nel Portafoglio garanzie;
  • prevedere una garanzia rilasciata dal Confidi nella misura non superiore all’80% dell’Operazione finanziaria;
  • non sia stata concessa a valere su risorse di Regione Lombardia e/o Finlombarda;
  • sia in essere alla data in cui il Confidi ne richiede l’inserimento nel Portafoglio garanzie;
  • il beneficiario non sia in stato di insolvenza alla data in cui il Confidi ne richiede l’inserimento nel Portafoglio garanzie.

Ai beneficiari i Confidi applicheranno uno sconto sul costo della commissione sulla garanzia così definito:

  • qualora venga applicato un sistema di determinazione del prezzo in base al rischio di credito connesso e la relativa componente sia determinabile, il Confidi dovrà ridurre di almeno il 40% la componente relativa al rischio di credito della commissione sulle garanzie;
  • qualora non venga applicato un sistema di determinazione del prezzo in base al rischio di credito connesso e quindi non possa esserne determinata la relativa componente, il Confidi dovrà ridurre la commissione sulla garanzia di almeno il 25%.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione si configura come controgaranzia, rilasciata a titolo gratuito, su portafogli di garanzie concessi dai Confidi.

La predetta controgaranzia rilasciata opera nei limiti della prima perdita prefissata (CAP) sull’importo complessivo di Controgaranzie rilasciate a ciascun Confidi (Plafond garantito), nei limiti dell’importo massimo di Controgaranzie assegnato (Plafond garantibile).

Il CAP attribuito a ciascun Confidi è pari al 5,5% del Plafond garantito.

La controgaranzia è concessa nella misura massima del 50% dell’importo garantito dal Confidi a condizione che resti in capo al Confidi un rischio minimo pari almeno al 20% della garanzia da esso rilasciata. Il tasso di copertura della controgaranzia può essere incrementato fino ad un massimo dell’80% esclusivamente in presenza di una garanzia di terzo livello in favore della Linea di intervento. In ogni caso, la controgaranzia rilasciata per una singola operazione finanziaria non può superare l’importo di € 500.000,00.

La controgaranzia ha la medesima durata della garanzia alla quale si riferisce, fatto salvo il limite massimo di 7 anni.

TERMINE

La domanda deve essere inviata dallo 01/09/2019 al 31/05/2020.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error