Notizie e Bandi

Regione Lombardia | Innodriver | Misura C

Regione: Lombardia
Tipologia: Marchi e Brevetti
lombardia-innodriver-misura-c-valore-consulting

FINALITÀ

L’iniziativa sostiene le MPMI lombarde o liberi professionisti nell’ottenimento di nuovi brevetti europei e internazionali o nell’estensione degli stessi a livello europeo o internazionale relativamente a invenzioni industriali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese nonché i liberi professionisti in possesso dei seguenti requisiti:

Imprese:

  • regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese; le imprese non residenti nel territorio italiano devono essere costituite secondo le norme del diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza dell’Unione Europea e iscritte nel relativo Registro delle imprese.

Professionisti:

  • in forma singola, associata o societaria la cui professione è organizzata in albi, ordini o collegi professionali, dotati di partita IVA e che svolgono l’attività professionale presso uno studio con sede nel territorio lombardo;
  • non regolamentati, anche in forma associata, dotati di partita IVA e che svolgono l’attività professionale presso uno studio con sede nel territorio lombardo.

I liberi professionisti iscritti al registro delle imprese dovranno partecipare in qualità di PMI.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto le attività funzionali al deposito di domande di brevetto di un’invenzione industriale a livello europeo o internazionale o estensione di domande precedentemente depositata presso l’UiBM e successivamente estesa a EPO/WIPO fino all’ottenimento di un rapporto di ricerca da parte dell’organo competente (EPO o WIPO).

Gli interventi ammissibili devono avere ricadute economiche nel territorio lombardo. I progetti devono essere riferibili a una delle Aree di Specializzazione della “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione” S3, ovvero:

  1. Aerospazio
  2. Agroalimentare
  3. Eco‐industria
  4. Industrie creative e culturali
  5. Industria della Salute
  6. Manifatturiero Avanzato
  7. Mobilità sostenibile

oppure all’area trasversale di sviluppo Smart cities and communities.

Il processo di brevettazione, finalizzato all’ottenimento da parte del soggetto proponente (impresa o libero professionista) di un rapporto di ricerca relativo ad un’invenzione industriale per la quale ha depositato domanda di brevetto, si articola, sia nel caso europeo sia in quello internazionale, nelle seguenti fasi:

  • presentazione della domanda di brevetto da parte del soggetto proponente;
  • valutazione formale da parte dell’organo competente;
  • pubblicazione del rapporto di ricerca da parte dell’organo competente.

Con riferimento alla presentazione della domanda di brevetto:

  • Nel caso del processo di brevettazione europea, la presentazione della domanda di brevetto da parte del proponente può avvenire tramite due diverse procedure:
  1. Presentazione della domanda direttamente presso EPO;
  2. Presentazione della domanda presso UiBM e successiva estensione della domanda presso EPO.
  • Nel caso del processo di brevettazione internazionale, la presentazione della domanda di brevetto da parte del proponente può avvenire tramite due diverse procedure:
  1. Presentazione della domanda, in linea con il Patent Cooperation Treaty, direttamente presso il Receiving Office (WIPO, EPO o UiBM);
  2. Presentazione della domanda presso UiBM e successiva estensione della domanda presso WIPO.

In seguito alle fasi sopra descritte, e successivamente alla valutazione formale da parte dell’organo, avviene la pubblicazione del rapporto di ricerca da parte dell’organo competente.

I progetti ammissibili devono rispettare le seguenti previsioni:

  • Domanda diretta presso EPO o Receiving Office (EPO, WIPO o UiBM).
  1. La presentazione della domanda di brevetto presso l’organo competente deve avvenire nel periodo compreso tra il 23/10/2019 e i 365 giorni successivi alla data di pubblicazione sul BURL del decreto di concessione (data di realizzazione del progetto).
  • Estensione della domanda di brevetto.
  1. La presentazione della domanda all’UiBM può avvenire a partire dai 12 mesi precedenti il 23/10/2019.
  2. La successiva estensione presso l’organo competente, invece, deve avvenire nel periodo compreso tra la suddetta data del 23/10/2019 e i 365 giorni successivi alla data di pubblicazione sul BURL del decreto di concessione (data realizzazione del progetto). In entrambi i casi i beneficiari devono presentare il rapporto di ricerca emesso dall’organo competente entro 2 mesi dal ricevimento dello stesso e comunque non oltre il 31/07/2022.

Le nuove domande di brevetto e le domande di estensione di brevetti ammissibili al Bando non possono essere già state finanziate nell’ambito del Bando Innodriver Misura C edizione 2017.

Ogni beneficiario potrà presentare una sola richiesta di contributo.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono essere sostenute tra il 23/10/2019 e la data di pubblicazione del rapporto di ricerca da parte dell’organo competente.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto secondo le percentuali indicate nella sottostante tabella.

TIPOLOGIA DI BREVETTO SOMMA FORFETTARIA CONTRIBUTO CONCEDIBILE % DI CONTRIBUTO CONCEDIBILE
1) Nuovo brevetto europeo € 7.100,00 € 4.250,00 60%
2) Estensione brevetto europeo € 7.100,00 € 3.550,00 50%
3) Nuovo brevetto internazionale € 9.000,00 € 5.400,00 60%
4) Estensione brevetto internazionale € 9.000,00 € 4.500,00 50%

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 15:00 del 23/01/2020 alle ore 15:00 del 31/03/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

siamo qui a tua disposizione

Contattaci











Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter










Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification