Notizie e Bandi

Regione Lombardia | Competitività Imprese Turistiche

Regione: Lombardia
Tipologia: Settore Ricettivo Turistico
lombardia-imprese-turistiche-alto-lago-di-como-valli-del-lario-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Lombardia sostiene la competitività delle imprese turistiche delle aree interne dell’Alto Lago di Como e Valli del Lario ed Appenino lombardo-Oltrepò pavese attraverso interventi di qualificazione dell’offerta ed innovazione di prodotto/servizio.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Piccole e Medie Imprese nonché i titolari di attività di bed and breakfast.

Le imprese devono possedere i seguenti requisiti:

  • avere sede operativa nei Comuni delle aree interne dell’Alto Lago di Como e Valli del Lario ed Appenino lombardo-Oltrepò pavese (Cremia, Domaso, Dongo, Dosso del Liro, Garzeno, Gera Lario, Livo, Montemezzo, Musso, Peglio, Pianello del Lario, Sorico, Stazzona, Trezzone, Varcana, Gravedona ed Uniti, Bellano, Casargo, Colico, Cortenuova, Crandola Valsassina, Dervio, Dorio, Esino Lario, Margno, Pagnona, Parlasco, Premana, Sueglio, Taceno, Valvarrone, Vendrogno e, rispettivamente, Bagnaria, Borgoratto, Mormorolo, Brallo di Pregola, Colli Verdi, Fortunago, Menconico, Montesegale, Ponte Nizza, Rocca Susella, Romagnese, Santa Margherita di Staffora, Val di Nizza, Varzi, Zavattarello);
  • essere regolarmente costituite, iscritte al registro delle imprese presso la CCIAA competente per territorio ed attive;
  • esercitare la propria attività economica in uno dei seguenti settori: 55 – Alloggio; 56 – Attività di servizi di ristorazione (con esclusione del codice 56.2).

I titolari di attività di bed and breakfast devono possedere i seguenti requisiti:

  • esercitare l’attività al numero civico di residenza anagrafica del titolare nei Comuni delle aree interne dell’Alto Lago di Como e Valli del Lario ed Appenino lombardo-Oltrepò pavese;
  • svolgere l’attività ricettiva al momento della presentazione della domanda;
  • ricavare dall’attività ricettiva un reddito annuo pari ad almeno € 50.000,00.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono riguardare progetti di sviluppo di riqualificazione di strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e dei pubblici esercizi che afferiscono ad una o più delle seguenti tipologie:

  • ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinati ad uso ricettivo o di pubblico esercizio (arredi, attrezzature) e/o delle strutture ed infrastrutture complementari direttamente connesse (piscine, campi da tennis, aree a verde, parcheggi, ricoveri di bicilette, zone fitness, dehors, vetrine);
  • acquisto ed installazione di attrezzature e/o di tecnologie innovative. Si fa riferimento a tutti i mezzi tecnologici innovativi atti al miglioramento del servizio offerto nonché a migliorie da apportare ad impianti ed infrastrutture (es. sistemi wi-fi, domotica e building automation, soluzioni innovative per il rispermio energetico e la sostenibilità ambientale, ecc…).

L’intervento deve avere un valore pari o superiore ad € 20.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Per interventi posti in essere da proprietari di strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere e dei pubblici esercizi e/o da gestori delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere e dei pubblici esercizi in virtù di un contratto di un contratto d’affitto o di altra tipologia riconosciuta dall’ordinamento giuridico, purché i proprietari degli immobili in cui è esercitata l’attività siano persone fisiche che non svolgono attività economica, le spese ammissibili devono rientrare nella seguente elencazione:

  • arredi, macchinari, attrezzature;
  • hardware e software;
  • opere edili-murarie ed impiantistiche;
  • progettazione e direzione dei lavori.

Per gli interventi presentati da soggetti che sono gestori delle strutture alberghiere ed extra-alberghiere e dei pubblici esercizi e dispongono dell’immobile in virtù di un contratto d’affitto o di altra tipologia riconosciuta dall’ordinamento giuridico, senza che rilevi l’attività posta in essere dal soggetto proprietario dell’immobile, le spese ammissibili sono le seguenti:

  • arredi, macchinari, attrezzature;
  • hardware e software;
  • opere edili-murarie ed impiantistiche, unicamente per i costi delle opere strettamente funzionali all’installazione degli arredi;
  • macchinari, attrezzature, hardware e software nella misura massima del 20% dei costi ammissibili per l’acquisto dei beni installati.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il Regolamento de minimis, assume la veste di una sovvenzione a fondo perduto la cui intensità è pari al 40% delle spese ammissibili.

Il contributo massimo concedibile è pari a:

  • € 200.000,00 per le imprese;
  • € 15.000,00 per i titolari di attività di bed and breakfast.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 12:00 del 10/07 alle ore 12:00 del 16/09/2019.

Le domande saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification