Notizie e Bandi

Regione Lazio | Pre Seed | Start Up Innovative

Regione: Lazio
Tipologia: Start Up
lazio-pre-seed-startup-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Lazio promuove la creazione di start up innovative e sostiene le loro prime fasi di avviamento al fine di renderle interessanti per il mercato del capitale di rischio e consentire loro di reperire la finanza necessaria per consolidare l’idea di business.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le start up innovative costituite dopo il 27/03/2017.

Le imprese devono essere iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle start up innovative, nonchè avere sede operativa nel Lazio e rientrare nella definizione di PMI.

Rientrano tra i beneficiari anche le startup qualificate come spin-off della ricerca.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti che si riferiscono alle filiere individuate nella Smart Specialisation Strategy regionale ed ai settori ad alta intensità di conoscenza.

I progetti agevolabili devono riguardare l’avviamento di attività imprenditoriali che riguardino beni e servizi prodotti o da produrre aventi le seguenti caratteristiche:

  • essere basati su una soluzione innovativa da proporre sul mercato, che soddisfi esigenze che rendano il progetto scalabile, anche sui mercati internazionali;
  • avere dei soci e/o un team dotati di capacità tecniche e gestionali che assicurino il proprio impegno allo sviluppo del progetto anche in termini di apporto tecnologico e lavorativo;
  • prevedere un piano di attività ad un anno che, anche tramite l’integrazione del capitale tecnologico e del capitale umano, renda credibile che il progetto entro tale termine risulti di interesse per coloro che operano nel mercato del capitale di rischio dedicato alle start up.

Rientrano tra i progetti ammissibili anche quelli aventi ad oggetto la realizzazione di prodotti, servizi e applicazioni finalizzati alla gestione dell’emergenza COVID-19 e degli effetti economici e sociali correlati.

Sono ammissibili anche apporti di capitale effettuati tramite piattaforme di equity crowdfunding.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese connesse al progetto di avviamento, indicate nel business plan, secondo le seguenti voci:

  • oneri di costituzione (per i beneficiari che devono ancora costituirsi);
  • acquisto di attrezzature, macchinari, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software e applicativi digitali e la strumentazione accessoria al loro funzionamento;
  • adeguamento strutturale dei locali;
  • acquisizione di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, inclusi i costi per la convalida e la difesa degli attivi immateriali;
  • servizi di consulenza specialistica (legale, fiscale, marketing) finalizzati allo sviluppo del progetto, inclusi i servizi di certificazione di qualità, Business Plan e investment readiness;
  • accesso e utilizzo di infrastrutture, laboratori, attrezzature e strumenti per la ricerca;
  • acquisto di servizi erogati in modalità cloud computing e saas, nonché di system integration applicativa e connettività dedicata;
  • materiali per prototipi e vendite per sondare il mercato;
  • promozione e pubblicità;
  • personale dipendente diverso dai soci ed assunto successivamente alla presentazione della richiesta;
  • locazioni e utenze per i primi sei mesi dalla costituzione (avviamento);
  • ottenimento della fidejussione, nel caso di richiesta di erogazione a titolo di anticipazione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto riconosciuto a fronte di spese ammissibili, entro i seguenti valori minimi e massimi:

  • startup innovative: è pari al massimo al 100% dell’apporto di capitale fornito dai soci, entro un minimo di € 10.000,00 ed un massimo di € 30.000,00. In presenza di investitori terzi e indipendenti (investitori professionali, business angels, raccolta tramite equity crowdfunding) che apportino capitale in misura pari ad almeno € 10.000, il contributo massimo concedibile è pari ad € 40.000. Gli investitori terzi e indipendenti non possono in nessun caso acquisire la maggioranza del capitale sociale, anche per effetto della conversione degli strumenti finanziari di quasi-equity eventualmente sottoscritti.
  • spin-off della ricerca: è pari al massimo alla somma del valore dell’apporto di tempo lavorativo fornito dai soci innovatori nel primo anno e del valore dell’apporto di capitale. L’apporto di tempo lavorativo deve rappresentare almeno il 50% del totale degli apporti validi. Andrà da un minimo di € 10.000,00 ad un massimo di € 100.000,00.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata in qualsiasi momento, poiché la Misura rimarrà aperta fino ad esaurimento delle risorse.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

siamo qui a tua disposizione

Contattaci












Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter











Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification