Notizie e Bandi

Regione Lazio | Fondo Futuro 2019

Regione: Lazio
Tipologia: Accesso al Credito
lazio-fondo-futuro-2019-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Lazio persegue i seguenti obiettivi:

  • sostenere la regolarizzazione del mercato del lavoro;
  • assicurare sostenibilità allo spirito imprenditoriale;
  • fornire strumenti per l’accesso al credito agevolato delle PMI;
  • limitare il gap di provvista del sistema del credito;
  • aumentare l’efficacia, l’efficienza, la qualità e l’inclusività delle imprese;
  • accompagnare i processi di adattamento e sviluppo delle PMI;
  • migliorare l’accesso delle donne all’occupazione e ridurre le disparità di genere.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Microimprese, inclusi i titolari di partita IVA, che si trovino in situazioni di difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito.

Il requisito dimensionale di microimpresa deve essere mantenuto fino alla concessione del finanziamento agevolato.

Inoltre i beneficiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • imprese costituite e già operanti, o costituende, ossia che alla data di presentazione della domanda non sono ancora costituite e iscritte al Registro delle Imprese;
  • titolari di Partita IVA;
  • avere o aprire almeno una sede operativa nel territorio della regione Lazio;
  • forma giuridica quale società cooperative, società a responsabilità limitata o società a responsabilità limitata semplificata, società di persone e ditte individuali, titolari di Partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali;
  • operanti in tutti i settori, ad esclusione della produzione primaria di prodotti agricoli.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili hanno ad oggetto la richiesta di finanziamenti a tasso agevolato.

Può essere presentata una sola domanda da parte di ciascun beneficiario.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • spese di costituzione, per le imprese non ancora costituite;
  • canoni di locazione per un massimo di 6 mesi;
  • consulenze nel limite del 20% delle spese amissibili; nell’ambito di tale massimale, sono finanziate le spese per l’ottenimento di servizi di accompagnamento, anche resi al fine della presentazione della domanda nella misura massima del 2,5% delle spese ammissibili e fino a € 300,00;
  • retribuzione dipendenti e, nel caso di cooperative anche di soci lavoratori, fino a 6 mesi e comunque entro il limite massimo del 50% delle spese ammissibili;
  • corsi di formazione;
  • materiali di consumo semilavorati e prodotti destinati alla vendita pertinenti l’attività ordinaria dell’impresa, nel limite del 20% delle spese ammissibili;
  • utenze relative ai locali della sede operativa del destinatario;
  • opere per l’adeguamento funzionale e la ristrutturazione della sede operativa del progetto, nel limite del 50% delle spese ammissibili ed unicamente nel caso in cui i locali rientrino nella disponibilità dell’impresa sulla base di un idoneo titolo di proprietà, diritto reale di godimento o locazione commerciale;
  • acquisto brevetti, realizzazione di sistema di qualità, certificazione di qualità, ricerca e sviluppo, realizzazione sito web;
  • acquisto di arredi, impianti, macchinari e attrezzature, nuovi di fabbrica;
  • acquisto di software per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro, dell’ambiente e del consumatore e, tra questi, investimenti specifici volti alla riduzione dell’impatto ambientale, allo smaltimento o riciclaggio dei rifiuti e alla riduzione dei consumi energetici o idrici.

L’importo finanziabile delle spese di cui ai punti precedenti è comprensivo dell’IVA.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assume la veste di un finanziamento a tasso agevolato, a copertura del 100% delle spese ammissibili, con le seguenti caratteristiche:

  • il finanziamento copre un piano di investimenti o di avvio d’impresa;
  • assume la forma di un mutuo chirografario;
  • importo minimo € 5.000,00 e importo massimo € 25.000,00;
  • il finanziamento potrà essere concesso fino ad un massimo di 7 anni (84 mesi);
  • preammortamento massimo 12 mesi al tasso dell’1% annuo;
  • il finanziamento è concesso a tasso fisso nella misura dell’1% annuo;
  • il rimborso dovrà avvenire mediante rate costanti mensili posticipate.

Si precisa che:

  • non sono previsti costi aggiuntivi per il beneficiario (spese di istruttoria, commissioni di erogazione o incasso, penale di estinzione anticipata);
  • non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie, né personali;
  • in caso di ritardato pagamento, si applica un interesse di mora pari al 2% annuo.

TERMINE

La presentazione della domanda si compone di tre fasi:

  • Fase 1: Il beneficiario deve calcolare il proprio punteggio sulla base dei criteri di selezione forniti dal Bando.
  • Fase 2: Una volta effettuato tale calcolo, il beneficiario deve compilare il formulario dalle ore 12:00 del 02/09 alle ore 12:00 del 30/10/2019.
  • Fase 3: Il beneficiario dovrà presentare la domanda dalle ore 12:00 del 03/09/2019 alle ore 18:00 del 30/10/2019.

Le domande saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error