Notizie e Bandi

Regione Lazio | Contributi Digitalizzazione Imprese

Regione: Lazio
Tipologia: Digitalizzazione
lazio-digitalizzazione-imprese

FINALITÀ

La Regione Lazio promuove interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico attraverso l’utilizzo di servizi e di soluzioni ICT che consentono di migliorare l’efficienza e modernizzare l’organizzazione aziendale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • Piccole e Medie Imprese in forma singola;
  • liberi professionisti, titolari di partita IVA, con sede operativa nel territorio della Regione.

I beneficiari devono avere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa necessaria a completare il progetto, ovvero un fatturato pari ad almeno 10 volte il valore del progetto non coperto dal contributo. In alternativa, la capacità amministrativa finanziaria e operativa sarà verificata con riferimento al patrimonio netto, che deve essere pari ad almeno il doppio del valore del progetto non coperto dal contributo; si considerano anche gli aumenti di capitale versati successivamente alla chiusura del bilancio risultanti dal registro delle imprese.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili possono prevedere l’acquisto di hardware, se necessario ad acquisire o elaborare i dati in funzione delle soluzioni tecnologiche previste dal progetto o utili a dare valore aggiunto ai dati elaborati, purché sempre mediante tecnologie digitali.

Un progetto che prevede solo l’acquisto di computer o server non è ammissibile. I sistemi di elaborazione dei dati devono basarsi su piattaforme sperimentate e già affermate commercialmente.

Tutti gli interventi devono:

  • essere realizzati da PMI in forma singola ed ogni PMI può presentare un unico progetto;
  • essere realizzati nelle sedi operative localizzate nel territorio del Lazio;
  • presentare un importo complessivo non inferiore ad € 7.000,00 e non superiore ad € 25.000,00;
  • essere composti da una o più tipologie di intervento;
  • essere avviati (incarico, contratto o documento analogo) successivamente allo 01/01/2019 e non includere spese sostenute prima di tale data;
  • non risultare completati alla data della presentazione della domanda;
  • non riguardare attività imprenditoriali che rientrino nei settori esclusi (K, L);
  • non riguardare attività imprenditoriali che hanno ottenuto un sostegno da un programma operativo cofinanziato dai Fondi SIE e sono state rilocalizzate al di fuori dell’area interessata dal programma.

Gli interventi devono essere completati entro 90 giorni dalla data di concessione dell’agevolazione e i progetti rendicontati entro 120 giorni.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

1. Costi di progetto da rendicontare:

  • acquisto di beni strumentali materiali e immateriali e altri costi accessori necessari all’implementazione dell’investimento (macchinari, attrezzature, hardware, software, licenze e servizi di implementazione);
  • canoni iniziali di nuovi servizi erogati in modalità “Software as a Service”.

2. Costi del personale a forfait relativi al personale dedicato alla realizzazione del progetto e/o per attività di affiancamento nella misura pari al 10% delle spese ammissibili;

3. Costi indiretti a forfait nella misura pari al 5% delle spese complessive ammissibili.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assumerà la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70% delle spese ammissibli.

E’ previsto che il 20% della dotazione finanziaria sia riservata alle imprese con sede operativa in uno dei Comuni ricadenti nelle aree di crisi complessa della Regione, ovvero:

  • Provincia di Frosinone: Acuto, Alatri, Amaseno, Anagni, Arnara, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Ceprano, Collepardo, Falvaterra, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Frosinone, Fumone, Giuliano di Roma, Guarcino, Morolo, Paliano, Pastena, Patrica, Piglio, Pofi, Ripi, Serrone, Sgurgola, Strangolagalli, Supino, Torre Cajetani, Torrice, Trevi nel Lazio, Trivigliano, Vallecorsa, Veroli, Vico nel Lazio, Villa Santo Stefano;
  • Provincia di Roma: Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni, Vallepietra, Valmontone;
  • Provincia di Rieti: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Ascrea, Belmonte in Sabina, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Casaprota, Castel di Tora, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Colle di Tora, Colli sul Velino, Concerviano, Contigliano, Fiamignano, Frasso Sabino, Greccio, Labro, Leonessa, Longone Sabino, Marcetelli, Micigliano, Monte San Giovanni in Sabina, Monteleone Sabino, Montenero Sabino, Morro Reatino, Orvinio, Paganico Sabino, Petrella Salto, Poggio Bustone, Poggio Moiano, Poggio Nativo, Poggio San Lorenzo, Posta, Pozzaglia Sabina, Rieti, Rivoduti, Rocca Sinibalda, Scandriglia, Torricella in Sabina, Varco Sabino.

TERMINE

Per presentare la domanda occorre seguire la seguente procedura:

  1. compilazione formulario – dalle ore 12:00 del 10/07 alle ore 12:00 del 02/10/2019;
  2. presentazione della domanda – dalle ore 12:00 del 15/07 alle ore 18:00 del 02/10/2019.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error