Notizie e Bandi

Regione Friuli Venezia-Giulia | Contributi Imprenditoria Femminile

Regione: Friuli Venezia Giulia
Tipologia: Nuove Imprese
friuli-venezia-giulia-contributi-imprenditoria-femminile-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Friuli Venezia-Giulia concede contributi finalizzati ad incentivare la creazione di nuove imprese da parte delle donne sul territorio della Regione nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese femminili nuove, ovvero iscritte al registro delle imprese da meno di 36 mesi, con sede legale o unità operativa nel territorio regionale.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di un progetto di imprenditoria femminile di valore pari o superiore ad € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

a) spese per investimenti, relativi all’acquisto e alla locazione finanziaria di:

  • impianti specifici, ovvero beni materiali strumentali all’attività d’impresa;
  • arredi;
  • macchinari, strumenti ed attrezzature;
  • beni immateriali quali diritti di licenza, software, brevetti e know-how;
  • hardware;
  • automezzi, strumentali all’attività d’impresa, con esclusione delle imprese che svolgono l’attività di trasporto di merci su strada per conto terzi;
  • sistemi di sicurezza quali impianti di allarme, blindature, porte e rafforzamento serrature, telecamere antirapina e sistemi antifurto, vetri antisfondamento e casseforti;
  • materiali e servizi concernenti pubblicità e attività promozionali legate all’avvio dell’impresa, spese per l’insegna, creazione del logo e dell’immagine coordinata nel limite di € 10.000;

b) spese per costituzione:

  • spese notarili legate all’avvio dell’impresa;
  • adempimenti per l’avvio dell’attività d’impresa, nonché spese inerenti alla redazione del business plan, nel limite di spesa di € 10.000; tali spese risultano descritte nella fattura o documento contabile equivalente, oppure con relazione allegata alla rendicontazione;

c) spese di primo impianto per:

  • adeguamento o ristrutturazione dei locali adibiti all’esercizio dell’attività economica tramite opere edili, realizzazione di impiantisca generale e spese di progettazione, direzione e collaudo. Determinazione aliquote spese di progettazione, generale e di collaudo e successive modifiche nel limite di spesa di € 40.000, a condizione che l’immobile oggetto dell’intervento sia di proprietà dell’impresa o che la stessa disponga di un titolo di possesso che le garantisca la disponibilità almeno fino alla scadenza del vincolo di destinazione;
  • realizzazione o ampliamento del sito internet, nel limite di spesa pari a € 5.000;
  • locazione dei locali adibiti ad esercizio dell’attività d’impresa per un periodo massimo di 12 mesi e una spesa di € 15.000; qualora l’immobile non sia stato ancora individuato in sede di presentazione della domanda, il relativo contratto di locazione è stipulato entro il termine di 30 giorni;
  • avvio dell’attività di franchising limitatamente al diritto di ingresso corrisposto al franchisor nel limite di spesa di € 25.000.

Microimprese

Nel caso in cui il beneficiario sia una microimpresa, sono ammissibili anche le spese relative ad operazioni di microcredito:

  • premio e spese di istruttoria per l’ottenimento di garanzie, in forma di fideiussioni o di garanzie a prima richiesta, rilasciate da banche, istituti assicurativi e confidi, nel limite di spesa pari ad € 2.000;
  • oneri finanziari relativi all’effettuazione dell’operazione di microcredito con riguardo agli interessi passivi e alle spese di istruttoria e perizia nel limite di spesa pari a € 1.000.

I beni devono essere nuovi di fabbrica.

Nel caso di locazione finanziaria è ammessa la spesa per la quota capitale delle singole rate sostenute fino alla data di rendicontazione del progetto; non sono ammesse quota interessi e spese accessorie.

Sono altresì ammesse le spese connesse all’attività di certificazione della spesa nel limite massimo di € 1.000.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assumerà la forma di un contributo a fondo perduto la cui intensità sarà pari al 50% della spesa ammissibile.

L’ammontare minimo del contributo sarà pari ad € 2.500,00 mentre l’ammontare massimo sarà pari ad € 30.000,00.

Si precisa che il limite massimo del contributo concedibile a copertura delle spese relative al microcredito è pari ad € 1.000,00 per le spese relative al punto 1. e ad € 500,00 per le spese di cui al punto 2.

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 09:15 del 15/10 fino alle ore 16:30 del 15/11/2019.

Le domande saranno esaminate sulla base dell’ordine cronologico di ricezione.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci











Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter










Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification