Notizie e Bandi

Regione Emilia-Romagna | Ristrutturazione e Riconversione Vigneti

Regione: Emilia-Romagna
Tipologia: Investimenti
emilia-romagna-riconversione-vigneti-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Emilia-Romagna fissa gli obiettivi da perseguire con la ristrutturazione e riconversione dei vigneti, ovvero:

  • ammodernamento degli impianti viticoli;
  • aumento della competitività dei produttori;
  • crescita qualitativa della produzione;
  • rafforzamento dell’identità delle produzioni nei diversi bacini viticoli;
  • ricorso alla meccanizzazione per la riduzione dei costi di produzione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono gli imprenditori agricoli, singoli e associati, che conducono vigneti con varietà di uve da vino o che detengono autorizzazioni al reimpianto dei vigneti valide, con i seguenti requisiti:

1. sono titolari di un’autorizzazione al reimpianto;

2. hanno già presentato al Servizio Territoriale competente almeno una:

  • domanda di autorizzazione al reimpianto (a fronte di una richiesta di autorizzazione al reimpianto da conversione di diritto, reimpianto anticipato o a seguito di estirpazione);
  • comunicazione di intenzione all’estirpazione per successiva domanda dinautorizzazione al reimpianto;
  • comunicazione di intenzione alla riconversione varietale o di modifica del sistema di allevamento;
  • comunicazione di fine lavori di una estirpazione già effettuata e compilata nel sistema informativo del potenziale viticolo.

3. risultano iscritti nell’Anagrafe regionale delle Aziende Agricole, con fascicolo anagrafico in gestione digitale;

4. hanno in conduzione una superficie pari ad almeno la superficie oggetto di intervento, ovvero 0,3 ettari;

5. sono in regola con la normativa dell’Unione, nazionale e regionale in materia di potenziale viticolo;

6. prevedono un intervento di superficie uguale o maggiore di 0,3 ettari.

Per la realizzazione di impianti irrigui su vigneti esistenti è necessario che le unità vitate siano già iscritte nello schedario viticolo dell’azienda in conduzione.

Per la realizzazione di impianti irrigui su vigneti in corso di realizzazione è necessario essere titolare di una domanda di aiuto ammessa al finanziamento in una delle precedenti campagne viticole con pagamento anticipato e per la quale il vigneto non risulta ancora nello schedario viticolo aziendale. Tale opzione è utilizzabile solo per la realizzazione di un nuovo impianto di irrigazione con riferimento alla stessa superficie vitata ammessa a contributo nell’ambito della precedente domanda di aiuto.

INTERVENTI

Gli interventi di riconversione e ristrutturazione ammesse al sostegno sono:

  • Riconversione varietale, che consiste nel:

1. reimpianto di una diversa varietà di vite di maggior pregio enologico o commerciale;

2. sovrainnesto su impianti in buono stato vegetativo e sanitario.

  • Ristrutturazione, ovvero:

1. diversa collocazione del vigneto: reimpianto in una posizione più favorevole dal punto di vista agronomico;

2. reimpianto del vigneto: impianto nella stessa particella, ma con modifiche alla forma di allevamento o al sesto di impianto;

  • Reimpianto di vigneti, a seguito di un’estirpazione obbligatoria per ragioni sanitarie o fitosanitarie;
  • Miglioramento delle tecniche di gestione dei vigneti, esclusa l’ordinaria manutenzione, mediante:

1. modificazioni delle strutture di supporto;

2. miglioramento del sistema irriguo di soccorso.

Il beneficiario deve prevedere reimpianti di vigneti o intervenire su vigneti esistenti aventi varietà di uve da vino iscritte nell’elenco delle varietà autorizzate alla coltivazione in Emilia-Romagna.

Ciascun beneficiario può presentare una sola domanda contenente anche più attività ammissibili afferenti a più territori della regione Emilia-Romagna.

I vigneti ristrutturati e riconvertiti devono essere razionali e idonei alla meccanizzazione parziale o totale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Il sostegno alla ristrutturazione e alla riconversione dei vigneti è erogato nelle forme seguenti:

1. compensazione dei produttori per le perdite di reddito conseguenti all’esecuzione della misura, fissata in € 2.000,00 ad ettaro nel caso di reimpianto e in € 1.000,00 ad ettaro in caso di sovrainnesto.

2. contributo ai costi di ristrutturazione e di riconversione differenziato secondo quanto previsto in ciascun intervento.

È riconosciuta un’ulteriore spesa ad ettaro massima di € 1.800,00 ed un contributo ad ettaro massimo di € 900,00 quale sostegno per i costi di estirpazione, smaltimento palificazione e di rimozione, raccolta e trasporto di ceppi, radici e altri residui vegetali.

Per l’estirpazione di vigneti realizzati con forma di allevamento ad alberello è riconosciuta un’ulteriore spesa massima pari a € 1.200,00 ed un contributo ad ettaro massimo di € 600,00.

Nel caso di reimpianto anticipato, la spesa ammissibile per l‘estirpazione del vigneto è riconosciuta solo nel caso in cui l’estirpazione sia realizzata entro il 03/06/2020.

Il contributo ai costi di ristrutturazione e di riconversione è erogato al 50% delle spese ammissibili, fino al raggiungimento degli importi massimi riportati nella Tabella sottostante:

RISTRUTTURAZIONE /

RICONVERSIONE

SPESA AMMESSA PER LA

REALIZZAZIONE DEI LAVORI (€/ ha)

CONTRIBUTO MASSIMO PER

LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI (€/ha)

Collina Vigneti idonei alla meccanizzazione integrale delle operazioni colturali € 17.000,00 € 8.500,00

 

Collina Vigneti idonei alla meccanizzazione integrale delle operazioni colturali, esclusa la potatura € 16.000,00 € 8.000,00
Pianura Vigneti idonei alla meccanizzazione delle operazioni colturali € 16.000,00 € 8.000,00
Pianura Vigneti idonei alla Meccanizzazione delle Operazioni colturali, esclusa la potatura € 15.000,00 € 7.500,00
Collina e Pianura Vigneti realizzati con forme di allevamento ad Alberello € 10.000,00 € 5.000,00
Riconversione varietale, mediante sovrainnesto di vigneti idonei alla meccanizzazione integrale o parziale delle operazioni colturali (esclusa la potatura) € 2.800,00 € 1.400,00
Razionalizzazione del sistema d’allevamento idoneo alla meccanizzazione totale o parziale (esclusala potatura) € 4.800,00 € 2.400,00

 

Razionalizzazione del sistema d’allevamento idoneo alla meccanizzazione totale o parziale (esclusa potatura) e riconversione varietale mediante sovrainnesto € 7.600,00 € 3.800,00
Realizzazione di nuovo impianto di irrigazione o sostituzione di impianto esistente con uno più efficiente (microirrigazione) € 1.400,00 € 700,00
Realizzazione di impianto sub irriguo € 2.400,00 € 1.200,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 13:00 del 31/05/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error