Notizie e Bandi

Regione Emilia-Romagna | Insediamento Giovani Agricoltori

Regione: Emilia-Romagna
Tipologia: Settore agricolo
emilia-romagna-insediamento-giovani-agricoltori-valore-consulting

FINALITÀ

Operazione 6.1.01

La Regione Emilia-Romagna incentiva il primo insediamento in agricoltura di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati.

Operazione 4.1.02

La Regione Emilia-Romagna interviene, in maniera complementare all’operazione sopra descritta, a supporto delle imprese di nuova costituzione da parte dei giovani, favorendo lo sviluppo, il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle loro aziende agricole.

BENEFICIARI

Operazione 6.1.01

I beneficiari sono le persone fisiche che si insediano in agricoltura assumendo la responsabilità di una azienda agricola per la prima volta, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. essere maggiorenni, ma non avere ancora compiuto 41 anni;
  2. essere in possesso di sufficienti conoscenze e competenze professionali;
  3. essere impiegato nell’azienda agricola in misura prevalente: detto impegno si considera rispettato qualora il beneficiario non ricavi da eventuali attività lavorative extra-aziendali un reddito annuo lordo superiore ad € 6.500,00 per gli insediati in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (area svantaggiata) o ad € 5.000,00 per gli insediati nelle altre zone;
  4. essere regolarmente iscritto all’INPS – gestione agricola, quale imprenditore agricolo;
  5. impegnarsi a condurre l’azienda oggetto dell’insediamento per almeno 6 anni, decorrenti dal momento dell’insediamento medesimo.

L’impresa agricola deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • risultare iscritta ai registri della CCIAA;
  • in caso di ditta individuale, l’esercizio dell’attività agricola deve risultare quale attività primaria;
  • in caso di impresa costituita in forma societaria, l’esercizio dell’attività agricola deve risultare in forma esclusiva;
  • risultare iscritta all’Anagrafe regionale delle Aziende Agricole;
  • essere una micro o piccola impresa;
  • in caso di società, la durata del contratto societario dovrà essere almeno pari a quella del periodo di impegno alla conduzione aziendale;
  • in caso di impresa operante nel settore lattiero-caseario, la stessa dovrà risultare in regola con eventuali pagamenti dovuti per adesione alla rateizzazione o di imputazione di prelievo.

Operazione 4.1.02

Sono beneficiarie le imprese agricole dei giovani agricoltori che all’atto della domanda per l’operazione 6.1.01 chiedono di attivarla in modalità integrata e presentano un progetto di insediamento (PI) collegato al Piano di Sviluppo Aziendale.

INTERVENTI

Operazione 6.1.01

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la redazione e la successiva realizzazione di un Piano di sviluppo aziendale (PSA), che dovrà risultare avviato in data successiva a quella di presentazione della domanda, ma entro 9 mesi decorrenti dalla data di assunzione della decisione individuale di concessione dell’agevolazione.

Operazione 4.1.02

Per risultare ammissibile il progetto di insediamento (PI) dovrà avere un importo minimo di spesa ammissibile pari ad € 10.000,00 in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (zone svantaggiate) ed € 20.000,00 nelle altre zone e conseguire un punteggio di merito pari o superiore ad una soglia minima, ovvero 5 punti.

SPESE AMMISSIBILI

Operazione 4.1.02

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa.

  • costruzione/ristrutturazione immobili produttivi;
  • miglioramenti fondiari;
  • macchinari, attrezzature funzionali al processo innovativo;
  • impianti lavorazione /trasformazione dei prodotti aziendali;
  • investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali;
  • investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulent;
  • investimenti immateriali quali acquisizione/sviluppo programmi informatici e/o acquisizione di brevetti/licenze.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Operazione 6.1.01

L’agevolazione assume la forma di un premio, il cui valore è pari ad € 50.000,00 per gli insediamenti in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (zone svantaggiate) ed € 30.000,00 nelle altre zone.

Operazione 4.1.02

L’agevolazione inerente i singoli piani di insediamento (PI) sarà soggetta ad un tetto di spesa ammissibile determinato attribuendo:

  • € 4.000,00 di spesa ammissibile ogni € 1.000,00 di dimensione aziendale per i primi € 100.000,00 di dimensione economica;
  • € 800,00 di spesa ammissibile ogni € 1.000,00 di dimensione aziendale eccedente € 100.000,00 e fino ad € 250.000,00.

L’aiuto sarà quantificato in base alla spesa complessiva ammissibile, nella misura del 40% della stessa nel caso di investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali, al 50% negli altri casi.

TERMINE

La domanda, per entrambe le operazioni, deve essere presentata entro le ore 13:00 del 16/07/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

siamo qui a tua disposizione

Contattaci












Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter











Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification