Notizie e Bandi

Regione Emilia-Romagna | Insediamento Giovani Agricoltori

Regione: Emilia-Romagna
Tipologia: Settore agricolo
emilia-romagna-insediamento-giovani-agricoltori-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Emilia-Romagna incentiva il primo insediamento in agricoltura di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati, nonché il successivo sviluppo del loro progetto imprenditoriale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le persone fisiche che si insediano in agricoltura assumendo la responsabilità di una azienda agricola per la prima volta e presentano domanda di premio di primo insediamento con allegato un Piano di Sviluppo relativo all’azienda agricola (PSA).

I soggetti devono possedere i seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 18 e i 41 anni;
  • sufficienti conoscenze e competenze professionali, ovvero:
  1. titolo di studio ad indirizzo agrario conseguito in Italia o all’estero ma legalmente riconosciuto in Italia: laurea, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca conseguito in facoltà ad indirizzo agrario, forestale o veterinario, inclusi eventuali corsi di laurea interfacoltà compartecipati dalle stesse;
  2. diploma di istruzione secondaria superiore ad indirizzo agricolo;
  3. diploma professionale quadriennale ad indirizzo agricolo;
  4. diploma/certificato di qualifica professionale triennale ad indirizzo agricolo;
  5. esperienza almeno annuale di conduzione diretta di impresa agricola oppure da dipendente agricolo con mansioni di responsabile aziendale;
  • essere impiegato nell’azienda agricola in misura prevalente;
  • essere regolarmente iscritto all’INPS – gestione agricola, quale imprenditore agricolo;
  • impegnarsi a condurre l’azienda oggetto dell’insediamento per almeno 6 anni, decorrenti dal momento dell’insediamento medesimo;
  • soddisfare una delle seguenti condizioni per il riconoscimento del primo insediamento:
  1. il giovane agricoltore acquisisce la titolarità di un’impresa agricola mediante l’apertura di partita IVA come ditta individuale;
  2. se i giovani agricoltori si insediano in qualità di contitolari in società di persone, la resposabilità per la gestione societaria deve rimanere in capo a loro;
  3. se i giovani agricoltori si insediano in una società di capitali o cooperativa, il giovane agricoltore deve avere il ruolo di conduzione della società;
  4. essere un agricoltore in attività (oppure ottenere entro 18 mesi la predetta qualifica);
  5. mantenere l’attività per almeno 6 anni dall’insediamento;
  6. avere esperienza di lavoro di almeno due anni nel settore agricolo, supportata da una adeguata formazione professionale.

L’impresa agricola deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • risultare iscritta ai registri della CCIAA;
  • in caso di ditta individuale, l’esercizio dell’attività agricola deve risultare quale attività primaria;
  • in caso di impresa costituita in forma societaria l’esercizio dell’attività agricola deve risultare in forma esclusiva;
  • risultare iscritta all’Anagrafe regionale delle Aziende Agricole;
  • rientrare nella definizione di Micro o Piccola Impresa;
  • se operante nel settore lattiero-caseario, risultare in regola con i pagamenti per adesione alla rateizzazione o di imputazione di prelievo;
  • dimensione economica non inferiore ad € 12.000,00 se in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici, o ad € 15.000,00 nelle altre zone;
  • dimensione economica non superiore ad € 250.000.

I beneficiari devono avere sede legale e/o unità operativa nel territorio regionale.

Lo status di “insediamento in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici” (area svantaggiata) sarà riconosciuto se sussistono le seguenti condizioni:

  • il centro aziendale ricade all’interno della zona;
  • almeno il 50% della SAU aziendale è inserita all’interno della zona.

Nella zona definita “area svantaggiata” rientrano i seguenti Comuni: Albareto (PR), Alta Val Tidone (PC), Alto Reno Terme (BO), Bagno di Romagna (FC), Baiso (RE), Bardi (PR), Bedonia (PR), Berceto (PR), Berra (FE), Bettola (PC), Bobbio (PC), Bologna, Bore (PR), Borgo Tossignano (BO), Borgo Val di Taro (PR), Brisighella (RA), Busana (RE), Calestano (PR), Caminata (PC), Camugnano (BO), Canossa (RE), Carpineti (RE), Casalfiumanese (BO), Casina (RE), Casola Valsenio (RA), Castel d’Aiano (BO), Castel del Rio (BO), Castel di Casio (BO), Castel S. Pietro Terme (BO), Casteldelci (RN), Castelnuovo ne Monti (RE), Castiglione dei Pepoli (BO),  Catel di Serravalle (BO), Cerignale (PC), Cesena (FC), Civitella di Romagna (FC), Codigoro (FE), Coli (PC), Collagna (RE), Comacchio (FE), Compiano (PR), Corniglio (PR), Corte Brugnatella (PC), Dovadola (FC), Fanano (MO), Farini d’Olmo (PC), Felino (PR), Ferriere (PC), Fiumalbo (MO), Fontanelice (BO), Fornovo di Taro (PR), Frassinoro (MO),  Gaggio Montano (BO), Galeata (FC), Gemmano (RN), Goro (FE),  Granaglione (BO), Grizzana (BO), Gropparello (PC), Guiglia (MO), Lama Mocogno (MO),  Langhirano (PR), Lesignano de Bagni (PR),  Ligonchio (RE), Lizzano in Belvedere (BO),  Loiano (BO), Lugnano Val D’Arda (PC),  Maiolo (RN), Marano su Panaro (MO), Marzabotto (BO), Monghidoro (BO), Meldola (FC), Mercato Saraceno (FC), Mesola (FE), Modaino (RN), Modigliana (FC), Monchio delle Corti (PR), Monte Gridolfo (RN), Monte S. Pietro (BO), Montecreto (MO), Montefiore Conca (RN), Montefiorino (MO), Monterenzio (BO), Montescudo (RN), Montescudo-Monte Colombo Montese (MO),  Monteveglio (BO), Monzuno (BO), Morfasso (PC),  Neviano degli Arduini (PR), Nibbiano (PC), Novafeltria (RN), Ottone (PC), Ozzano (BO), Palagano (MO), Palanzano (PR), Pavullo (MO), Pecorara (PC), Pellegrino parmense (PR), Pennabilli (RN), Pianello Val Tidone (PC), Pianoro (BO), Pievepelago (MO), Piozzano (PC), Poggio Torriana (RN),Polinago (MO), Porretta Terme (BO), Portico (FC), Predappio (FC), Premilcuore (FC), Prignano sulla Secchia (MO), Ramiseto (RE), Riolunato (MO), Riva del Po (FE), Rivergaro (PC), Ro (FE), Rocca S. Casciano (FC), Roncofreddo (FC), S. Benedetto Val di Sambro (BO), S. Lazzaro di Savena (BO), S. Sofia (FC),Sala Baganza (PR), Saludecio (RN), San Leo (RN), Sant’Agata Feltria (RN), Sarsina (FC), Sasso Marconi (BO), Savigno (BO), Serramazzoni (MO), Serrato (BO),  Sestola (MO), Sogliano al Rubicone (FC), Solignano (PR), Talamello (RN),  Terenzo (PR), Tizzano Val Parma (PR), Toano (RE),Tornolo (PR), Torriana (RN), Travo (PC), Tredozio (FC), Valmozzola (PR), Valsamoggia (BO),Varano de Melegari (PR), Varsi (PR), Veano (RE), Ventasso (RE), Vergato (BO), Verghereto (FC), Vernasca (PC), Verrucchio (RN), Vetto (RE), Vezzano sul Crosotolo (RE), Villa Minozzo (RE), Zerba (PC), Zocca (MO).

Lo status di “azienda ricadente in area interna” sarà riconosciuto se sussistono le seguenti condizioni:

  • il centro aziendale ricade all’interno dell’area interna;
  • almeno il 50% della SAU aziendale è inserita all’interno dell’area interna.

Nella zona denominata “area interna” ricadono i seguenti Comuni: Bardi (PR), Bettola (PC), Bore (PR), Carpineti (RE), Casina (RE), Casteldelci (RN), Castelnovo Ne’ Monti (RE) Codigoro (FE), Copparo (FE), Farini (PC), Ferriere (PC), Goro (FE), Jolanda di Savoia (FE), Maiolo (RN), Mesola (FE), Morfasso (PC), Novafeltria (RN), Pellegrino Parmense (PR), Pennabilli (RN), Ponte Dell’ Olio (PC), Riva del Po (FE), San Leo (RN), Sant’Agata Feltria (RN), Talamello (RN), Terenzo (PR), Toano (RE), Tornolo (PR), Tresignana (FE), Varano de’ Melegari (PR), Varsi (PR), Ventasso (ex Comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto) (RE), Vernasca (PC), Vetto (RE), Villa Minozzo (RE).

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono riguardare la realizzazione di un piano di sviluppo aziendale (PSA), avviato successivamente alla presentazione della domanda ed entro 9 mesi dalla data di concessione del premio.

Il PSA dovrà sviluppare i seguenti punti:

  • la situazione aziendale di partenza, da cui si rilevino gli elementi cardine, incluso il mercato di riferimento, la strategia commerciale e l’integrazione con il territorio, l’organizzazione;
  • il progetto imprenditoriale per lo sviluppo dell’azienda, con la definizione delle tappe essenziali e degli obiettivi di sviluppo;
  • i particolari delle azioni, incluse quelle inerenti al miglioramento della sostenibilità ambientale e all’efficienza delle risorse, per lo sviluppo dell’azienda, con riferimento a:
  1. fabbisogno di formazione/consulenza del giovane imprenditore con particolare riferimento alle tematiche ambientali;
  2. investimenti previsti;
  3. ogni altra azione necessaria per lo sviluppo aziendale;
  • dimostrare che il premio sarà integralmente utilizzato per lo sviluppo dell’azienda;
  • evidenziare la sostenibilità economica e finanziaria delle azioni previste tramite previsioni economico-finanziarie;

In caso di pluralità di insediamenti nella medesima impresa si prevede la presentazione di un unico PSA, che dovrà evidenziare l’apporto di ogni singolo beneficiario al processo di sviluppo stesso.

Il PSA dovrà svilupparsi su un arco temporale di durata pari a 12, 24 o 36 mesi, decorrenti dalla data di concessione del premio.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume le vesti di un premio che avrà un valore pari a:

  • € 50.000,00 – insediamenti in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici;
  • € 30.000,00altre zone.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 13:00 del 22/10/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification