Notizie e Bandi

Regione Campania | Ricerca e Sviluppo | Industria Aereospazio

Regione: Campania
Tipologia: ricerca e sviluppo
campania-ricerca-sviluppo-industria-aereospazio-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Campania concede delle agevolazioni in favore dei progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale per soluzioni tecnologiche abilitanti destinate ai settori aeronautico e spaziale con particolare riferimento alle traiettorie tecnologiche indicate dalla RIS3.

I principali obiettivi strategici che si pone l’iniziativa, a cui le proposte progettuali devono concorrere, sono:

  • facilitare le relazioni tra imprese, Università, centri di ricerca con la messa a sistema delle competenze strategiche e delle eccellenze presenti sul territorio, al fine di favorire il trasferimento tecnologico e l’utilizzo di nuove tecnologie a sostegno del processo di innovazione del settore;
  • promuovere ecosistemi territoriali della conoscenza, della ricerca e dell’innovazione con proiezione internazionale, intesi come forme evolute di partenariato che prevedano forme di coinvolgimento degli utilizzatori finali;
  • promuovere lo sviluppo duraturo e sostenibile e la crescita competitiva attraverso il potenziamento delle dotazioni materiali ed immateriali della ricerca e innovazione per la maturazione tecnologica e il trasferimento tecnologico e delle conoscenze.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le aggregazioni di Micro, Piccole, Medie e Grandi Imprese costituite e operative alla data di presentazione della domanda.

Le aggregazioni devono essere formate da almeno 3 imprese, di cui almeno una PMI. Possono partecipare all’aggregazione anche uno o più organismi di ricerca.

Inoltre, l’aggregazione deve prevedere che nessuna delle imprese partecipanti sostenga più del 70% dei costi del programma e/o che gli OdR sostengano costi per un ammontare non inferiore al 10% e non superiore al 30%.

L’aggregazione fra le imprese partecipanti e gli OdR deve essere formalizzata con apposito contratto, accordo e/o documentazione.

I beneficiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere regolarmente iscritti nel registro delle imprese della CCIAA territorialmente competente;
  • non risultare associato o collegato con altra impresa richiedente l’aiuto;
  • avere sede o unità produttiva locale destinataria dell’intervento nel territorio regionale;
  • possedere la capacità economico-finanziaria in relazione al progetto da realizzare;
  • possedere la capacità operativa ed amministrativa in relazione al progetto proposto;
  • possedere la capacità di contrarre con la pubblica amministrazione;
  • avere una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi;
  • trovarsi in regola con le disposizioni vigenti in materia di aiuti di stato, normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente;
  • essere in regola, ove applicabile, con la disciplina antiriciclaggio;
  • non essere stati destinatarie, nei tre anni precedenti la data di presentazione della domanda, di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni concesse dalla Regione;
  • non trovarsi in una delle condizioni di esclusione descritte dal codice degli appalti;
  • risultare affidabile sotto il profilo economico-finanziario sulla base dei seguenti due parametri calcolati sui valori dell’ultimo bilancio approvato.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti collaborativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, riferiti ad uno degli ambiti tecnologici e a una o più traiettorie tecnologiche prioritarie di seguito elencate:

  • metodologie, processi e sistemi per nuove configurazioni e componenti per il volo;
  • sistemi di bordo, comunicazioni e sistemi per la difesa;
  • propulsione ed efficienza energetica;
  • tecnologie per lo spazio;
  • healt management e manutenzione di strutture e sistemi.

I progetti collaborativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale devono prevedere un valore pari o superiore € 4.000.000,00.

Ciascuna aggregazione può presentare una sola domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • personale quale ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui essi sono impiegati nelle attività di ricerca;
  • strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • immobili e terreni nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • ricerca contrattuale, competenze tecniche e brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato tramite una transazione effettuata alle normali condizioni di mercato e che non comporti elementi di collusione, nonché costi dei servizi di consulenza e di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di ricerca;
  • spese generali, calcolate nella misura forfettaria del 15% del totale delle spese del personale, di cui al primo punto;
  • materiali, forniture e prodotti analoghi, direttamente imputabili all’attività di ricerca (materie prime, componenti, semilavorati).

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni, concesse secondo il regolamento GBER, assumono la veste di un contributo alla spesa della seguente intensità:

  • 65% delle spese ammissibili per la ricerca industriale;
  • 40% delle spese ammissibili per lo sviluppo sperimentale.

L’intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale può essere aumentata fino ad un massimo dell’80% delle spese ammissibili come segue:

  • 10% per le Medie imprese;
  • 20% per le Piccole imprese.

Le spese ammissibili relative agli organismi di ricerca, laddove questi non svolgano attività economica prevalente, sono ammesse a finanziamento fino al 100%.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 09/01/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

Pending Certification