Notizie e Bandi

Regione Calabria | Fondo Ingegneria Finanziaria

Regione: Calabria
Tipologia: Investimenti produttivi
fondo-ingegneria-finanziaria-occupazione-calabria-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Calabria sostiene la competitività dei sistemi produttivi e delle imprese ed agevola l’accesso al credito delle PMI.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Piccole e Medie Imprese con i seguenti requisiti:

  • unità operativa e/o produttiva nel territorio della Regione Calabria;
  • iscritte nel Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA competente per territorio;
  • costituite da almeno 3 anni solari ( se società di capitali aver approvato e depositato i bilanci relativi agli ultimi due esercizi sociali, mentre nell’ipotesi di società di persone o ditte individuali, aver presentato le dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi due periodi d’imposta);
  • economicamente sane, ovvero in possesso di una struttura patrimoniale e di una redditività, presente e prospettica, sufficienti a far fronte al servizio complessivo del debito;
  • in grado di dimostrare in via prospettica una stabilità nella generazione di flussi di cassa generati dal capitale operativo, la cui capienza e dinamica devono ragionevolmente garantire al soggetto finanziatore il rimborso del capitale concesso in prestito ed i relativi interessi;
  • non aver usufruito di altre agevolazioni pubbliche a qualsiasi titolo concesso, finalizzate alla realizzazione delle stesse spese previste nel progetto di impresa.

Inoltre, i beneficiari, se società di capitali, dovranno possedere anche tutti questi ulteriori requisiti:

  • il risultato economico relativo agli ultimi due bilanci di esercizio approvati deve essere positivo;
  • il Margine operativo lordo relativo agli ultimi due bilanci di esercizio approvati deve essere positivo;
  • l’indice, dato dal rapporto “Margine operativo lordo/Oneri finanziari” relativo all’ultimo bilancio d’esercizio approvato, deve essere superiore a 2,5;
  • l’indice, dato dal rapporto “(Capitale netto + Passività consolidate)/Attività Immobilizzate” relativo all’ultimo bilancio d’esercizio approvato, deve essere superiore ad 1;
  • il fatturato risultante dall’ultimo bilancio d’esercizio approvato non deve aver subito una riduzione superiore al 25% rispetto al fatturato dell’esercizio precedente.

I beneficiari che assumono la veste di società di persone e di ditte individuali dovranno possedere anche tutti questi ulteriori requisiti:

  • il risultato economico relativo agli ultimi due esercizi chiusi, e per i quali siano state presentate le corrispondenti dichiarazioni dei redditi, deve essere positivo;
  • il Margine operativo lordo relativo agli ultimi due esercizi chiusi, e per i quali siano state presentate le corrispondenti dichiarazioni dei redditi, deve essere positivo;
  • l’indice, dato dal rapporto “Margine operativo lordo/Oneri finanziari” relativo all’ultimo esercizio chiuso deve essere superiore a 2,5;
  • il fatturato relativo all’ultimo esercizio chiuso non deve aver subito una riduzione superiore al 25% rispetto al fatturato dell’esercizio precedente.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • sviluppo aziendale;
  • creazione di nuova occupazione.

Devono inoltre rientrare nelle aree di S3 ovvero agroalimentare, edilizia sostenibile, turismo e cultura, logistica, ICT e terziario innovativo, smart manifacturing, ambiente e rischi naturali, scienze della vita.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il regolamento “de minimis”, consisterà in:

  • un finanziamento a tasso agevolato ed un contributo in conto capitale relativamente all’intervento riguardante lo sviluppo dell’impresa;
  • un finanziamento a tasso zero relativamente all’intervento riguardante la creazione di nuova occupazione.

1. Sviluppo aziendale – programmi d’investimento produttivo

L’intensità massima dell’agevolazione è pari all’80% dell’ammontare complessivo degli investimenti produttivi ammissibili, di cui:

  • minimo il 75% a titolo di finanziamento a tasso agevolato;
  • massimo il 25% a titolo di contributo in conto capitale, concedibile alle sole imprese i cui piani ricadono in una delle aree di innovazione della Smart Specialisation Strategy (S3). Nell’ipotesi in cui il piano non ricada in una di tali aree, l’intervento finanziario concedibile sarà interamente rappresentato dal finanziamento a tasso agevolato.

L’importo minimo dell’intervento finanziario concedibile è pari ad € 80.000,00;

L’importo massimo dell’intervento finanziario concedibile è pari ad € 400.000,00 (€ 200.000,00 per le imprese che non operano in regime di contabilità ordinaria), elevabile ad € 600.000,00 per le imprese che operano in regime di contabilità ordinaria ed in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

  • l’indice, dato dal rapporto “Margine operativo lordo/Oneri finanziari” relativo all’ultimo bilancio d’esercizio approvato, deve essere superiore a 4.;
  • l’indice, dato dal rapporto “Margine operativo lordo/Fatturato” relativo all’ultimo bilancio d’esercizio approvato, deve essere superiore a 0,07 (con un’incidenza superiore al 7%);

Il finanziamento ha una durata di 8 anni; è richiesta garanzia fidejussoria;

2. Servizi per l’internazionalizzazione e la penetrazione di mercati esteri

L’intensità massima dell’agevolazione è pari all’80% dell’ammontare delle spese ammissibili di cui:

  • minimo il 75% a titolo di finanziamento a tasso agevolato;
  • massimo il 25% a titolo di contributo in conto capitale, concedibile alle sole imprese i cui piani ricadono in una delle aree di innovazione della Smart Specialisation Strategy (S3). Nell’ipotesi in cui il piano non ricada in una di tali aree l’intervento finanziario concedibile sarà interamente rappresentato dal finanziamento a tasso agevolato.

L’importo minimo dell’intervento finanziario concedibile è pari ad € 20.000,00; il massimo concedibile è pari ad € 50.000,00;

La durata del finanziamento agevolato è pari 3 anni; è richiesta una garanzia fidejussoria.

Nell’ipotesi di richiesta congiunta l’importo massimo concedibile non potrà comunque essere superiore ad € 400.000,00 (€ 200.000,00 per le imprese che non operano in regime di contabilità ordinaria), elevabile ad € 600.000,00 per le imprese che operano in regime di contabilità ordinaria ed in possesso dei requisiti sopra elencati.

3. Nuova occupazione

La percentuale massima del finanziamento concedibile è pari al:

  • 60% del costo salariale per singola unità, per un periodo massimo di 12 mesi successivi all’assunzione, relativamente all’assunzione di lavoratori “Svantaggiati”;
  • 70% del costo salariale per singola unità, per un periodo massimo di 12 mesi successivi all’assunzione, relativamenteall’assunzione di lavoratori “Molto Svantaggiati”;
  • 80% del costo salariale per singola unità, per un periodo massimo di 12 mesi successivi all’assunzione, relativamente all’assunzione di lavoratori “Disabili”.

L’importo minimo del finanziamento concedibile è pari ad € 20.000,00; quello massimo è pari ad € 100.000,00.

Il finanziamento ha una durata di 5 anni. Deve essere prestata idonea garanzia fidejussoria.

Nell’ipotesi di richiesta congiunta di entrambe le linee di intervento (“Sviluppo aziendale” e “Nuova Occupazione”), l’importo massimo concedibile non potrà comunque essere complessivamente superiore ai valori indicati per ognuna.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/12/2021.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error