Notizie e Bandi

Regione Calabria | Acquisto Servizi per l’Internazionalizzazione

Regione: Calabria
Tipologia: Internazionalizzazione
calabria-acquisto-servizi-internazionalizzazione-pmi-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Calabria incrementa la quota di esportazione dei prodotti e dei servizi delle imprese regionali sui mercati esteri, favorendo l’apertura del sistema produttivo calabrese.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • Piccole e Medie Imprese;
  • coloro che esercitano un’attività di lavoro autonomo;
  • consorzi o società consortili d’imprese;
  • Reti di Piccole e Medie Imprese che realizzino un progetto di Rete-Contratto o Rete-Soggetto.

I soggetti devono presentare i seguenti requisiti:

  • abbiano già iniziato l’attività ed abbiano approvato e presentato almeno un bilancio o una dichiarazione dei redditi;
  • i consorzi, le società consortili e le reti devono essere già costituiti e comprendere almeno 4 imprese ed avere un fondo consortile/patrimoniale o un capitale sociale non inferiore ad € 20.000,00;
  • avere l’unità operativa nella regione Calabria;
  • essere iscritte al registro delle imprese e trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti;
  • possedere la capacità economico-finanziaria in relazione al progetto da realizzare;
  • possedere la capacità operativa ed amministrativa in relazione al progetto proposto;
  • non avere in precedenza usufruito di altri finanziamenti pubblici finalizzati alla realizzazione delle stesse spese previste nel progetto;
  • disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata attivo.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di progetti per l’export, che prevedano almeno una delle seguenti attività:

  • partecipazione a fiere e saloni internazionali nei paesi target e realizzazione di eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali;
  • realizzazione di sale espositive e uffici temporanei all’estero;
  • promozione di incontri bilaterali e partnership fra operatori italiani ed esteri;
  • attivazione di azioni di comunicazione sui mercati esteri;
  • rafforzamento dell’organizzazione delle imprese per l’internazionalizzazione;
  • certificazione per l’export.

Nel caso di progetti presentati da consorzi, società consortili o reti di imprese, gli stessi devono riguardare e coinvolgere tutte le imprese aderenti.

L’intervento deve avere un valore minimo complessivo di € 10.000,00.

L’avvio dei lavori per la realizzazione del progetto non può avere luogo prima della presentazione della domanda.

Le attività previste dal progetto dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di sottoscrizione dell’Atto di Adesione ed Obbligo.

Può essere presentata una sola domanda per beneficiario.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, poste in essere dopo la presentazione della domanda, devono riguardare:

  • partecipazione a fiere e saloni internazionali e realizzazione di eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali:
  • quota di partecipazione, affitto e allestimento di stand presso fiere e saloni internazionali in Italia e all’estero;
  • interpretariato, traduzione, servizio hostess, noleggio di attrezzature e strumentazioni;
  • oneri di trasporto, assicurativi e similari connessi al trasporto di campionari specifici utilizzati in occasione di eventi promozionali;
  • spese di comunicazione: brochure, cataloghi, materiale informativo, pubblicità su siti web o su riviste internazionali in lingua inglese e/o nella lingua del paese target;
  • spese di viaggio e pernottamento in occasione degli eventi promozionali;

Realizzazione di sale espositive e uffici temporanei all’estero:

  • affitto e allestimento di sale espositive e uffici temporanei;
  • noleggio di attrezzature e strumentazioni per l’allestimento dei locali all’estero;
  • trasporto (ivi compresi gli oneri assicurativi) di campionari specifici da utilizzare presso le sale espositive all’estero.

Promozione di incontri bilaterali e partnership fra operatori italiani ed esteri:

  • affitto sale per incontri bilaterali, workshop e/o seminari;
  • viaggio e pernottamento di operatori esteri in Italia;
  • servizi di ricerca e selezione partner e/o distributori all’estero e assistenza forniti da “società di TEM” accreditata dal MISE;
  • spese di incoming relative all’ospitalità di operatori esteri in Italia;

Attivazione di azioni di comunicazione sui mercati esteri:

  • azioni dimostrative delle produzioni/servizi, comprese degustazioni, sfilate, esposizioni in show-room;
  • attività di promozione sui mercati esteri (pubblicità a mezzo stampa, web e social network, spot televisivi/radiofonici);

Rafforzamento dell’organizzazione delle imprese per l’internazionalizzazione:

  • creazione o implementazione di siti web in inglese, e/o nella lingua dei paesi target fino a un massimo di 5.000,00 euro;
  • ideazione e realizzazione di brand per la penetrazione nei mercati esteri;
  • redazione di un piano di web/social web marketing specifico rivolto a un pubblico internazionale fino ad un massimo di 5.000,00 euro;
  • servizi di affiancamento del personale dipendente dell’impresa, finalizzata al trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa;
  • definizione/sottoscrizione di accordi di collaborazione e/o di costituzione di joint venture in grado di facilitare l’ingresso/il consolidamento commerciale sui mercati esteri ovvero
    l’internazionalizzazione della rete di fornitori/partner produttivi dell’impresa cliente;
  • analisi di mercato e studi di settore per l’internazionalizzazione e/o in materia contrattuale, doganale, legale e fiscale riferita ai paesi oggetto del processo di internazionalizzazione;
  • consulenza specifica di un Temporary Export Manager, ovvero di figura professionale specializzata a facilitare i processi di internazionalizzazione d’impresa;

Certificazione per l’export:

  • spese per servizi di certificazione di prodotto o aziendali necessarie all’esportazione sui mercati internazionali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assume la veste di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino all’importo massimo di:

  • € 200.000,00 per progetti proposti da consorzi/società consortili, reti di imprese o associazioni tra lavoratori autonomi;
  • € 50.000,00 per progetti proposti da singole PMI o singoli lavoratori autonomi.

Il contributo massimo concedibile per ciascun consorzio/società consortile, rete di impresa o associazione tra lavoratori autonomi è determinato in ragione del numero delle imprese partecipanti al programma promozionale e si calcola moltiplicando l’importo massimo di € 50.000,00 per ogni impresa, nel rispetto del limite sopra indicato.

TERMINE

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento, poiché la misura è sempre aperta.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error