Notizie e Bandi

Regione Abruzzo | Ristrutturazione e Riconversione Vigneti

Regione: Abruzzo
Tipologia: Investimenti
abruzzo contributi ristrutturazione vigneti riconversione agevolazioni vino aziende vinicole consulenza bandi finanza agevolata

FINALITÀ

La misura ha l’obiettivo di aumentare la competitività dei produttori vitivinicoli, attraverso il finanziamento di interventi per il rinnovamento degli impianti viticoli.

BENEFICIARI

I beneficiari sono gli imprenditori agricoli, siano essi persone fisiche o giuridiche, singole o associate, che siano titolari delle aziende ubicate nel territorio della Regione Abruzzo e iscritti alla Camera di Commercio.

Inoltre, i beneficiari devono avere la disponibilità delle superfici agricole, risultanti dal Fascicolo aziendale, sulle quali si intende realizzare l’intervento. La predetta disponibilità deve risultare da:

  • titolo di proprietà;
  • titolo di usufrutto;
  • contratto di affitto scritto e registrato.

Gli stessi devono infine possedere i seguenti requisiti:

  • essere in possesso di un diritto/autorizzazione di reimpianto proveniente dalla estirpazione di un proprio vigneto;
  • essere in possesso di un diritto di reimpianto acquistato da un’altra azienda o da riserva regionale entro il 31.12.2015;
  • avere avviato la procedura di acquisizione di un’autorizzazione di reimpianto ovvero condurre un vigneto presente sulla scheda delle superfici vitate ed oggetto di estirpazione;
  • avere avviato la procedura di acquisizione del diritto/autorizzazione di reimpianto anticipato;
  • coltivare un vigneto, se oggetto di sovrainnesto, regolarmente presente sulla scheda delle superfici vitate;
  • essere in regola con la normativa comunitaria, nazionale e regionale in materia di potenziale viticolo;
  • aver costituito ed aggiornato il fascicolo aziendale presso l’Organismo Pagatore competente in relazione alla residenza del produttore, se persona fisica, o alla sede legale, se persona giuridica;
  • aver aggiornato lo schedario viticolo;
  • condurre un’azienda con una superficie vitata minima aziendale, ivi compresi eventuali diritti/autorizzazioni in portafoglio, non inferiore ad 0,30 ettari;
  • aver presentato la dichiarazione vitivinicola annuale nella campagna 2018/2019, salvo casi di esonero.

INTERVENTI

Le attività ammissibili sono:

A) Riconversione varietale:

  1. reimpianto sullo stesso o su un altro appezzamento, con o senza modifica del sistema di allevamento, di una diversa varietà di vite di maggior pregio enologico o commerciale;
  2. sovrainnesto su impianti ritenuti già razionali per forma di allevamento e per sesto di impianto e in buono stato vegetativo;

B) Ristrutturazione:

  1. diversa collocazione del vigneto attraverso il reimpianto in una posizione più favorevole dal punto di vista agronomico, per l’esposizione e per ragioni climatiche ed economiche;
  2. reimpianto del vigneto attraverso l’impianto nella stessa particella ma con modifiche alla forma di allevamento o al sesto di impianto;

C) Miglioramento delle tecniche di gestione dei vigneti anche attraverso azioni di razionalizzazione degli interventi sul terreno, di modifica delle forme di allevamento e/o delle strutture di sostegno del vigneto esistente.

È esclusa l’ordinaria manutenzione.

La superficie oggetto degli interventi minima ammessa è fissata in 0,50 ettari.

Per le aziende che hanno una superficie vitata (compresi eventuali diritti/autorizzazioni di reimpianto in portafoglio) inferiore o uguale ad un ettaro, la superficie minima è di 0,30 ettari.

Sono ammessi a contributo esclusivamente gli interventi di ristrutturazione e riconversione che prevedono forme di allevamento ritenute più idonee alle condizioni pedo-climatiche dei comprensori viticoli regionali e precisamente:

  • GDC o Doppia Cortina;
  • Cordone Libero e Cortina Semplice;
  • Spalliera (Guyot e Cordone Speronato);
  • Pergola Abruzzese.

È possibile presentare al massimo due domande di cui una con pagamento a collaudo e l’altra con pagamento anticipato su fideiussione.

Nella compilazione della domanda va precisato il termine ultimo per la realizzazione delle stesse:

  • 20 giugno 2020 per le domande a collaudo;
  • 20 giugno 2021 o 20 giugno 2022 per quelle con pagamento anticipato.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono essere realizzate successivamente alla presentazione della domanda ed entro i termini per la realizzazione degli interventi ammissibili.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione verrà erogata:

  • a titolo di compensazione per le perdite di reddito conseguenti all’esecuzione dell’intervento;
  • a titolo di contributo per i costi di ristrutturazione e riconversione dell’impianto.

L’aiuto è erogato come importo forfetario ad ettaro in relazione alla superficie vitata definita.

Per ogni annualità di attuazione della misura, l’importo medio regionale del contributo ammissibile non può essere superiore ad € 13.500,00 ad ettaro.

Tuttavia, il sostegno è elevato fino ad un massimo di € 17.500,00 ad ettaro in zone ad alta valenza ambientale e paesaggistica, aventi altitudine superiore ai 500 metri s.l.m., esclusi gli altopiani.

Le estirpazioni dei vigneti possono essere effettuate dal 15/09/2019.

Per ogni ettaro di vigneto ristrutturato o riconvertito, a seconda del tipo di impianto, si prevede la concessione di un contributo per:

  • costo dell’estirpazione – contributo pari al 50% delle spese ammissibili;
  • costo dell’impianto – contributo pari al 50% delle spese ammissibili;
  • mancato reddito per il periodo di mancata produzione – contributo pari al 100% delle spese ammissibili.

Per il sovrainnesto, il contributo concedibile non può essere superiore al 50% dell’importo massimo ammesso di € 3,00 per ogni vite reinnestata.

Al produttore è altresì concesso un contributo per il mancato reddito per un solo anno.

Per la ristrutturazione e la riconversione varietale il contributo concedibile non può essere superiore al 50% degli importi massimi ammessi per tipologia di intervento e forma di allevamento.

Nella tabella che segue sono indicate le quantificazioni dei rispettivi contributi.

N. AZIONE TIPO DI IMPIANTO O OPERAZIONE CONTRIBUTO ESPIANTO CONTRIBUTO IMPIANTO CONTRIBUTO MANCATO REDDITO CONTRIBUTO TOTALE
1 A1, A2, A3, A6, B1, B2, B3 GDC (DOPPIA CORTINA). Sesto 1,00 x 4,00 € 1.100,00 € 9.900,00

 

€ 2.500,00 € 13.500,00
2 A1, A2, A3, A6, B1, B2, B3 CORDONE LIBERO CORTINA SEMPLICE. Sesto 1,00 x 2,50 € 1.100,00 € 9.900,00

 

€ 2.500,00 € 13.500,00
3 A1, A2, A3, A6, B1, B2, B3 SPALLIERA CORDONE SPERONATO GUYOT. Sesto 1,00 x 3,00 € 1.100,00 € 9.900,00

 

€ 2.500,00 € 13.500,00
4 A1, A2, A3, A6, B1, B2, B3 PERGOLA ABRUZZESE. Sesto 2,50 x 2,50 € 1.100,00 € 9.900,00

 

€ 2.500,00 € 13.500,00
5 A1, A2, A3, A6, B1, B2, B3 RICOLLOCAZIONE IMPIANTO VITICOLO € 1.100,00 € 9.900,00 € 2.500,00 € 13.500,00
6 A4 SOVRAINNESTO. Spesa totale per innesto a ceppo / € 1,50 per innesto € 1.250,00 € 1,50 per n° di ceppi +   € 1.250,00
7 C1 MIGLIORAMENTO DELLE TECNICHE DI GESTIONE DEL VIGNETO /

 

/

 

/

 

€ 6.000,00
8 A4C RICONVERSIONE VARIETALE – SOVRAINNESTO + MIGLIORAMENTO DELLE TECNICHE DI COLTIVAZIONE / € 9.000,00 € 1.250,00 € 10.250,00
9 A1M,

A2M,

A3M,

B1M,

B2M,

B3M

*

VITICOLTURA IN ZONE AD ALTA VALENZA AMBIENTALE E PAESAGGISTICA

€ 1.500,00 € 13.500,00 € 2.500,00 € 17.500,00

TERMINE

La domanda deve essere inviata entro il 31/05/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification