Notizie e Bandi

Provincia di Trento | Diversificazione Attività Imprese Agricole

Regione: Trentino Alto Adige
Tipologia: Settore agricolo
provincia-di-trento-diversificazione-attività-imprese-agricole-valore-consulting
FINALITA’
La Provincia autonoma di Trento sostiene gli investimenti finalizzati alla diversificazione delle attività e delle funzioni svolte dall’impresa agricola in attività extra agricole.
BENEFICIARI
I beneficiari sono gli imprenditori agricoli e le associazioni di imprenditori agricoli titolari di partita IVA ed iscritti alla CCIAA di Trento.
Le imprese devono avere sede legale e/o unità operativa in uno dei Comuni che compongono il GAL Trentino Orientale, ovvero: Canal San Bovo, Primiero, San Martino di Castrozza, Imer, Mezzano, Sagron Mis, Bieno, Borgo Valsugana, Carzano, Castel Ivano, Castello Tesino, Castelnuovo, Cinte Tesino, Grigno, Novaledo, Ospedaletto, Pieve Tesino, Roncegno Terme, Ronchi Valsugana, Samone, Scurelle, Telve, Telve di Sopra, Torcegno, Altopiano della Vigolana, Baselga di Pinè, Bedollo, Calceranica al Lago, Caldonazzo, Civezzano, Fierozzo-Vlarötz, Fornace, Frassilongo-Garait, Levico Terme, Palù del Fersina-Palai en Bersntol, Pergine Valsugana, Sant’Orsola Terme, Tenna, Vignola-Falesina, Folgaria, Lavarone, Luserna-Lusérn;
INTERVENTI AMMISSIBILI
Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione delle seguenti attività extra-agricole:
  1. trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli;
  2. agricoltura sociale;
  3. organizzazione di attività ricreative o didattico-culturali nell’ambito dell’azienda;
  4. somministrazione di pasti, spuntini e bevande e ospitalità agrituristica in alloggi o spazi aperti;
  5. servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di spazi non agricoli;
  6. acquisizione e sviluppo di programmi informatici finalizzati all’adozione e diffusione di tecnologie di informazione e comunicazione e del commercio dell’offerta agrituristica.
Nello specifico gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:
  • interventi strutturali su beni immobili quali:
  • realizzazione e ristrutturazione di fabbricati, anche con miglioramento dell’efficienza energetica, finalizzati alla realizzazione di stanze e/o locali;
  • ampliamenti nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei fabbricati;
  • sistemazione delle aree esterne che interessano l’attività.
  • acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature.
SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili sono:
  • costi sostenuti per gli interventi descritti nel paragrafo precedente;
  • spese tecniche quali progettazione, direzione lavori, certificati di regolare esecuzione e di collaudo;
  • perizie geologiche, per inquinamento acustico e per spese connesse alla Valutazione di Incidenza;
  • spese per imprevisti.
NATURA DELL’AGEVOLAZIONE
L’agevolazione assume la forma di un contributo in conto capitale fino al 60% della spesa ammissibile.
 
Viene riconosciuta una maggiorazione del 10% per gli interventi attivati in forma collettiva.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 17:00 del 29/10/2020 e sarà esaminata mediante una procedura valutativa a graduatoria.
siamo qui a tua disposizione

Contattaci












Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

Iscriviti alla Nostra Newsletter











Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification