Notizie e Bandi

Provincia Autonoma di Trento | Qualità in Trentino | Strutture Ricettive

Regione: Trentino Alto Adige
Tipologia: Settore Ricettivo Turistico
provincia-autonoma-di-trento-qualità-in-trentino-strutture-ricettive-valore-consulting

FINALITÀ

La Provincia Autonoma di Trento sostiene le imprese ricettive tramite un contributo a fondo perduto per effettuare investimenti di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo delle unità destinate all’alloggio dell’ospite, degli spazi comuni, nonché interventi di adeguamento di strutture funzionali all’attività ricettiva turistica.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese, con sede legale o unità operativa nella provincia di Trento e che esercitano una delle seguenti attività economiche:

  • esercizi alberghieri;
  • esercizi extralberghieri con servizio colazione e con unità anche prive di servizio autonomo di cucina;
  • rifugi escursionistici;
  • strutture ricettive all’aperto.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  1. miglioramento degli spazi esistenti destinati all’alloggio dell’ospite;
  2. miglioramento degli spazi esistenti destinati a zone comuni di permanenza dell’ospite o spazi ad esse funzionali;
  3. adeguamento delle strutture in funzione dell’offerta turistica tramite il cambio di destinazione d’uso di strutture funzionali all’attività d’impresa.
INTERVENTI AMMISSIBILI LIMITE MINIMO VALORE INTERVENTO LIMITE MASSIMO VALORE INTERVENTO
1. miglioramento dei locali di alloggio € 30.000,00 € 300.000,00
2. miglioramento degli spazi comuni € 50.000,00 € 600.000,00
3. completamento e adeguamento della struttura ricettiva € 70.000,00 € 600.000,00

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

A) Investimenti immobiliari:

  • opere edili, murarie e impiantistiche inerenti la ristrutturazione, l’ammodernamento o il cambio di destinazione d’uso degli immobili, nonché spese per acquisto o costruzione di parcheggi;
  • spese tecniche di progettazione, direzione lavori, sicurezza, certificazione e collaudo statico.

Sono, inoltre, ammissibili operazioni di leasing che abbiano per oggetto le spese elencate sopra.
Per gli interventi di importo fino ad € 300.000,00 è ammessa anche la sola disponibilità, da parte del beneficiario, dell’immobile oggetto delle opere di ristrutturazione/ampliamento. Resta comunque fermo il vincolo decennale di utilizzo.

B) Investimenti mobiliari:

  • acquisto di mobili, arredi e attrezzature destinati all’alloggio agli spazi comuni o alla fornitura di servizi aggiuntivi alla clientela, inclusi sistemi informatici hardware e software.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto in conto capitale delle seguenti intensità:

  • 30% delle spese ammissibili, in regime de minimis;
  • 20% delle spese ammissibili per le piccole imprese, secondo il Regolamento GBER;
  • 10% delle spese ammissibili per le medie imprese, secondo il Regolamento GBER.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/03/2021.

siamo qui a tua disposizione

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Pending Certification