Notizie e Bandi

Provincia di Trento | Avvio Nuove Imprese

Regione: Trentino Alto Adige
Tipologia: Start Up
provincia-di-trento-avvio-nuove-imprese-valore-consulting

FINALITÀ

L’Avviso rafforza il sistema imprenditoriale della Provincia Autonoma di Trento, favorendo lo sviluppo di nuova imprenditorialità attraverso il sostegno alla creazione di iniziative imprenditoriali.

In particolare si intendono finanziare progetti di avvio di nuove imprese attraverso l’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti privi di occupazione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Piccole Imprese costituite da non più di 12 mesi, iscritte al registro delle imprese della CCIAA di Trento, promosse da neoimprenditori, quali:

  1. persone di qualunque età prive di occupazione per cause dovute alla calamità naturale avvenuta nella Provincia Autonoma di Trento nell’ottobre 2018;
  2. persone di qualunque età che negli ultimi 6 mesi hanno usufruito nella stessa Provincia dei lavori socialmente utili;
  3. persone di qualunque età disoccupate, iscritte alle liste di collocamento della Provincia da almeno 12 mesi;
  4. giovani con meno di 35 anni privi di occupazione da almeno 3 mesi sul territorio della Provincia e donne senza limite di età prive di occupazione da almeno 3 mesi;
  5. persone con età superiore a 50 anni prive di occupazione da almeno 6 mesi sul territorio della Provincia.

I beneficiari devono impegnarsi a continuare l’esercizio dell’attività avviata, almeno per un periodo non inferiore a cinque anni dalla data di costituzione dell’impresa.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili hanno ad oggetto la creazione di nuove realtà imprenditoriali.

Il valore dell’intervento deve essere pari o superiore ad € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ritenute ammissibili le spese sostenute nei primi tre anni dalla data di costituzione dell’impresa.

Il pagamento di tali spese potrà avvenire anche oltre il triennio e comunque entro il termine ultimo di rendicontazione fissato in 6 mesi dal termine di completamento dell’iniziativa.

Le spese ammissibili sono quelle relative ai costi di avvio e per l’acquisizione di servizi necessari all’avvio competitivo dell’impresa, nello specifico:

  1. spese legali, amministrative e di consulenza connesse alla costituzione dell’impresa per un importo massimo pari ad € 5.000,00;
  2. affitto locali con contratto regolarmente registrato per un importo massimo pari ad € 10.000,00;
  3. energia, acqua, riscaldamento, rifiuti, connessione internet;
  4. spese condominiali, con riferimento alle voci di spesa di cui al punto 3.;
  5. manutenzione ordinaria relativa alle unità locali dell’impresa, per un importo massimo di € 10.000,00;
  6. acquisto e di affitto di beni mobili nuovi, funzionali all’attività quali arredi, macchinari, attrezzature e impianti produttivi, hardware, software, esclusi veicoli;
  7. canoni di leasing per beni mobili di cui al numero 6.;
  8. interessi e spese di gestione di finanziamenti bancari;
  9. imposte e tasse a carico dell’impresa purché non recuperabili, escluse l’I.V.A, l’I.R.P.E.F. e l’I.R.E.S.;
  10. servizi di consulenza nel limite massimo del 30% della spesa ammessa, per l’avvio competitivo dell’impresa;
  11. prestazioni del tutor amministrativo per un importo massimo di € 1.500,00.

Le spese per l’acquisizione di servizi di consulenza di cui al numero 10. sono relative ai servizi di:

  • prima assistenza, finalizzate alla valutazione complessiva dell’azienda;
  • pianificazione strategica, progettazione di piani di marketing e campagne pubblicitarie o materiale promozionale, esclusi i costi di produzione o acquisto di spazi pubblicitari;
  • progettazione della gestione economica e finanziaria dell’azienda;
  • formazione imprenditoriale, nel limite del 10% della spesa ammissibile.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assume la forma di un contributo a fondo perduto nell’intensità massima indicata nella tabella sottostante, a seconda del beneficiario, con un massimale pari ad € 70.000,00.

Il contributo viene mantenuto nella percentuale indicata nel caso in cui almeno l’80% delle forniture provenga da fornitori con sede operativa nella Provincia autonoma di Trento; qualora la percentuale sia inferiore, la misura dell’intensità del contributo è ridotta della metà.

BENEFICIARI
INTENSITA’ CONTRIBUTO
1. 70%
2. 70%
3. 60%
5. 50%
6. 40%

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 31/10/2019.

Le domande verranno esaminate sulla base dell’ordine cronologico di presentazione.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci











Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter










Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification