Notizie e Bandi

Italia-Israele | Bando Industriale | Ricerca & Sviluppo

Regione: Italia
Tipologia: ricerca e sviluppo
italia-israele-ricerca-e-sviluppo-bando-industriale-valore-consulting

FINALITÀ

Italia ed Israele intendono sovvenzionare progetti di ricerca e sviluppo in ambito industriale, scientifico e tecnologico.

BENEFICIARI

I beneficiari, che dovranno creare un partenariato, devono avere sede legale in Italia (per il partner italiano) o in Israele (per il partner israeliano).

Il Partner italiano potrà essere:

  • un soggetto industriale (impresa), che conduce attività di ricerca e sviluppo e realizza il progetto o autonomamente o in associazione ad altre imprese o enti pubblici e privati.

Qualora l’impresa non conduca direttamente attività di ricerca e sviluppo, deve essere assistita da un soggetto non industriale (università, centro di ricerca, parco tecnologico) capace di condurre la ricerca proposta in qualità di associato.

  • un soggetto non industriale (università, centro di ricerca, etc.) che dovrà necessariamente associarsi ad un soggetto industriale, che svolga o meno attività di ricerca e sviluppo.

Il Partner israeliano dovrà essere una società di Ricerca e Sviluppo, che potrà trarre propri profitti dalla vendita dei prodotti/servizi sviluppati nel corso della realizzazione del progetto.

Quest’ultimo potrà essere assistito, per gli aspetti tecnologici e scientifici, da un soggetto non industriale, in qualità di sub-contraente (università, centro di ricerca, etc).

Il Partner italiano e quello israeliano dovranno esprimere la volontà di cooperare, su base paritaria, allo sviluppo di un nuovo prodotto, processo industriale o servizio.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili, italo-israeliani, possono essere presentati nelle seguenti aree:

  • medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera;
  • agricoltura e scienza dell’alimentazione;
  • applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica;
  • ambiente, trattamento delle acque;
  • nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali;
  • innovazioni dei processi produttivi;
  • tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica;
  • spazio e osservazione della terra;
  • qualunque altro settore di reciproco interesse.

Il prodotto o servizio generato dalle attività di ricerca deve dimostrare evidenti potenzialità di migliorare prodotti esistenti o di crearne di nuovi sul mercato, in grado di garantire alla impresa partecipante utili dalle vendite. Il prodotto, processo o servizio deve presentare caratteristiche di innovazione tecnologica.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione concessa assumerà la forma di un finanziamento che potrà coprire fino al 50% delle spese ammissibili di ricerca e sviluppo.

In Italia il finanziamento verrà assegnato dal MAECI e potrà essere erogato secondo due possibili modalità:

  • In unica soluzione, a progetto ultimato.
  • In caso di manifestazione di interesse del richiedente, con la corresponsione di un anticipo, erogabile solo nelle seguenti condizioni:
  1. decorso un anno dall’accettazione del contributo stesso;
  2. previa richiesta di anticipo, inviata al MAECI per iscritto, entro i limiti del 50% del contributo concesso;
  3. previa presentazione di idonea documentazione atta a dimostrare la coerenza del progetto svolto nel primo anno con i preventivi di spesa ed i programmi presentati. A tale scopo dovranno essere documentate spese ammissibili ai sensi delle norme integrative pari ad almeno il 30% del contributo.
  4. la concessione del contributo è subordinata alla presentazione di garanzia fideiussoria, pari all’importo dell’anticipo richiesto ed escutibile entro l’anno successivo alla data di conclusione del progetto indicata nel decreto di assegnazione dei fondi, al netto delle spese di escussione e di ogni altra spesa accessoria.

I progetti approvati dalle Autorità italiane e israeliane che risulteranno vincitori verranno finanziati da entrambe le Parti contraenti l’Accordo.

I finanziamenti verranno concessi a ciascun Partner dalla propria Parte.

Il contributo verrà concesso secondo il regolamento de minimis.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 17:00 del 28/10/2019.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification