Notizie e Bandi

CCIAA Maremma e Tirreno | Smart Working 2020

Regione: Toscana
Tipologia: Welfare aziendale
cciaa-maremma-e-tirreno-smart-working-2020-valore-consulting

FINALITÀ

La CCIAA della Maremma e del Tirreno supporta le imprese nella promozione del lavoro agile (Smart Working), attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, anche sotto forma di cooperative e consorzi, aventi la sede legale e/o l’unità locale nella provincia di Livorno o Grosseto, iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA Maremma e Tirreno.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto investimenti e spese in tecnologie digitali che consentano di implementare i nuovi modelli organizzativi di lavoro flessibile, nello specifico lo Smart working, caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali.

L’intervento deve avere una durata pari o superiore a 6 mesi ed un valore complessivo pari o superiore ad € 1.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, a titolo esemplificativo, sono quelle per:

  • notebook, pendrive USB, stampanti, scanner finalizzati al lavoro a distanza;
  • accessori (es. docking station, cavi, adattatori, etc.);
  • apparati orientati alla telematizzazione delle attività quali webcam, microfono, altoparlanti, sistemi integrati per la videoconferenza;
  • tecnologie e servizi in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza (sharing di documenti, spazio di archiviazione in cloud, meeting virtuali);
  • acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup/ripristino dei dati Sicurezza di rete;
  • configurazione delle reti e degli strumenti per il lavoro a distanza;
  • software per servizi all’utenza (siti web, app, integrazioni con provider servizi di pagamento);
  • contratti per abbonamento a servizi in cloud per gestione business in cloud in modalità software as a service;
  • acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (modem e router Wi-Fi, switch, antenne).

Sono altresì ammissibili, nel limite del 10% del valore complessivo delle suddette spese, i costi di consulenza connessi all’attuazione del progetto di Smart working, quali:

  • analisi organizzativa e dei processi interni aziendali;
  • individuazione delle tecnologie digitali più idonee per lo smart working;
  • consulenza giuslavoristica per garantire il rispetto delle normative vigenti;
  • supporto per la stesura del piano di smart working e redazione dell’accordo aziendale.

Sono ammissibili le spese fatturate a partire dal 24/02/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (voucher) nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

L’agevolazione può essere incrementata del 20% per ciascun dipendente donna coinvolta nel progetto di Smart working, ma comunque entro il massimale di € 10.000,00.

Viene stabilita un’ulteriore premialità di € 250,00 per le imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile con aiuti di Stato, aiuti in regime de minimis e aiuti senza costi ammissibili individuabili.

CASO DURATA ACCORDO DI SW CONTRIBUTO MASSIMALE
A Da 180 giorni a 365 giorni € 1.000,00 per ogni dipendente interessato
B Da 365 giorni € 2.000,00 per ogni dipendente interessato
C Da 30 giorni e inferiore a 90 giorni € 500,00 per ogni dipendente interessato
D Da 90 giorni e inferiore a 180 giorni € 750,00 per ogni dipendente interessato

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 15/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

siamo qui a tua disposizione

Contattaci












Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter











Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification