Notizie e Bandi

Dicembre 14, 2020
comune-di-firenze-rinascimento-firenze-turismo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Città Metropolitana di Firenze sostiene le imprese operanti nel settore del turismo e della filiera culturale che hanno subito gli effetti negativi della diffusione del Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese, anche non profit, con sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze, che esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori:

  • esercizi alberghieri ed extra alberghieri, con esclusione dei B&B, affittacamere ed altre attività non gestite in forma d’impresa organizzata, con almeno 10 dipendenti;
  • attività legate alla ristorazione turistica con prevalente interesse verso quelle realtà più identitarie e storiche del territorio e con almeno 5 dipendenti;
  • attività legate ai servizi di promozione della cultura legati al turismo con almeno 5 dipendenti.

Le imprese inoltre devono aver conseguito una contrazione del fatturato 2020 non inferiore al 40% rispetto a quello dell’esercizio precedente per effetto del Covid-19;

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti di consolidamento, adeguamento, innovazione o riorganizzazione delle imprese, con un chiaro impatto sociale, ovvero in grado di rilanciare l’occupazione e assicurare il mantenimento sul territorio di un sistema economico sano e propositivo di nuove attività imprenditoriali.

Il beneficiario dovrà dimostrare i KPI Sociali che intende raggiungere in un determinato orizzonte temporale, ricompreso tra 12 e 18 mesi dall’aggiudicazione del Bando.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute tra la data di aggiudicazione del Bando e i 18 mesi successivi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un pacchetto finanziario unitario, composto da un contributo a fondo perduto compreso tra € 20.000,00 e € 100.000,00, e un prestito d’impatto, compreso tra € 60.000,00 e € 500.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro lo 01/02/2021.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Ottobre 14, 2020
provincia-autonoma-di-trento-qualita-in-trentino-strutture-ricettive-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Provincia Autonoma di Trento sostiene le imprese ricettive tramite un contributo a fondo perduto per effettuare investimenti di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo delle unità destinate all’alloggio dell’ospite, degli spazi comuni, nonché interventi di adeguamento di strutture funzionali all’attività ricettiva turistica.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese, con sede legale o unità operativa nella provincia di Trento e che esercitano una delle seguenti attività economiche:

  • esercizi alberghieri;
  • esercizi extralberghieri con servizio colazione e con unità anche prive di servizio autonomo di cucina;
  • rifugi escursionistici;
  • strutture ricettive all’aperto.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  1. miglioramento degli spazi esistenti destinati all’alloggio dell’ospite;
  2. miglioramento degli spazi esistenti destinati a zone comuni di permanenza dell’ospite o spazi ad esse funzionali;
  3. adeguamento delle strutture in funzione dell’offerta turistica tramite il cambio di destinazione d’uso di strutture funzionali all’attività d’impresa.
INTERVENTI AMMISSIBILI LIMITE MINIMO VALORE INTERVENTO LIMITE MASSIMO VALORE INTERVENTO
1. miglioramento dei locali di alloggio € 30.000,00 € 300.000,00
2. miglioramento degli spazi comuni € 50.000,00 € 600.000,00
3. completamento e adeguamento della struttura ricettiva € 70.000,00 € 600.000,00

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

A) Investimenti immobiliari:

  • opere edili, murarie e impiantistiche inerenti la ristrutturazione, l’ammodernamento o il cambio di destinazione d’uso degli immobili, nonché spese per acquisto o costruzione di parcheggi;
  • spese tecniche di progettazione, direzione lavori, sicurezza, certificazione e collaudo statico.

Sono, inoltre, ammissibili operazioni di leasing che abbiano per oggetto le spese elencate sopra.
Per gli interventi di importo fino ad € 300.000,00 è ammessa anche la sola disponibilità, da parte del beneficiario, dell’immobile oggetto delle opere di ristrutturazione/ampliamento. Resta comunque fermo il vincolo decennale di utilizzo.

B) Investimenti mobiliari:

  • acquisto di mobili, arredi e attrezzature destinati all’alloggio agli spazi comuni o alla fornitura di servizi aggiuntivi alla clientela, inclusi sistemi informatici hardware e software.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto in conto capitale delle seguenti intensità:

  • 30% delle spese ammissibili, in regime de minimis;
  • 20% delle spese ammissibili per le piccole imprese, secondo il Regolamento GBER;
  • 10% delle spese ammissibili per le medie imprese, secondo il Regolamento GBER.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/03/2021.


Ottobre 13, 2020
sicilia-gal-tirrenico-mari-monti-borghi-turismo-sostenibile-valore-consulting-1.jpg

FINALITÀ

Il Gal Tirrenico promuove la diffusione di attività destinate ad incrementare la qualità di servizi per il turismo, quali guide, servizi informativi, investimenti in strutture per intrattenimento e divertimento e per attività di ristorazione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività attraverso l’avvio di attività extra-agricola;
  • le persone fisiche;
  • le micro e piccole imprese;
  • le associazioni e le cooperative.

I beneficiari devono essere iscritti alla CCIAA di Messina ed avere la sede legale o l’unità operativa nel territorio dei Comuni del Gal Tirrenico Mari, Monti e Borghi ovvero: Barcellona Pozzo di Gotto, Basicò, Castroreale, Falcone, Fondachelli Fantina, Furnari, Mazzarrà Sant’Andrea, Merì, Novara di Sicilia, Oliveri, Rodì Milici, Terme Vigliatore, Tripi.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto investimenti per:

  • attività di B&B;
  • attività di turismo rurale e valorizzazione di beni culturali ed ambientali;
  • servizi turistici, ricreativi, di intrattenimento, per l’integrazione sociale in genere;
  • servizi di manutenzione ambientale, per la fruizione di aree naturali;
  • attività per la valorizzazione del patrimonio culturale, la cultura materiale, per la promozione turistica.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le spese per la realizzazione di:

  • opere con prezzi unitari desunti dal vigente prezzario regionale per opere ed interventi in agricoltura e nel settore forestale;
  • opere non contemplate nel prezzario agricoltura, con prezzi unitari desunti dai prezzari regionali vigenti, con una decurtazione del 10%;
  • tipologie di opere specifiche non desumibili dai prezzari di riferimento, con prezzi unitari desunti da specifiche analisi prezzi, corredati da tabelle provinciali per la manodopera, listini ufficiali dei prezzi elementari e tabelle ufficiali con tempi di realizzazione;
  • acquisizione di beni materiali compresi hardware e software, attrezzature e macchinari;
  • spese finalizzate a garantire la visibilità delle opere realizzate, con attività informative e pubblicitarie.

Inoltre sono ammissibili le seguenti spese generali:

  • onorari di professionisti e/o consulenti, per:
  1. studi di fattibilità;
  2. valutazioni di incidenza e di impatto ambientale;
  3. stesura e predisposizione di tutti gli elaborati progettuali a corredo della domanda di sostegno;
  4. direzione, contabilizzazione, rendicontazione e collaudo dei lavori;
  5. predisposizione della documentazione tecnico-contabile e amministrativa ai fini della presentazione delle domande di pagamento anticipo, SAL e saldo, nonché della domanda di sostegno;
  6. redazione del piano di sicurezza e coordinamento, nel caso in cui ne ricorrano le condizioni nel cantiere di lavoro.
  • Altre spese:
  1. consulenze finanziarie;
  2. tenuta di conto corrente, dedicato esclusivamente all’operazione;
  3. garanzie fideiussorie per la concessione di anticipi;
  4. spese inerenti all’obbligo di informazione e pubblicità sugli interventi finanziati dal FEASR.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo in conto capitale, la cui intensità sarà pari al 75% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di € 150.000,00.

L’agevolazione è cumulabile con altre tipologie di aiuti de minimis, a condizione che non venga superato il rispettivo massimale.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 12/12/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Settembre 24, 2020
cciaa-aquila-bando-turismo-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA dell’Aquila valorizza il patrimonio culturale e promuove lo sviluppo del turismo, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA dell’Aquila.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

Misura 1

  • Formazione del personale addetto ai servizi turistici riguardo le misure adottate nella struttura, competenze e tecnologie digitali in attuazione del Piano Transizione 4.0.

Misura 2

  • Copertura wi-fi delle strutture degli operatori turistici e delle aree di pertinenza destinate alle attività, da offrire gratuitamente ai clienti.

Misura 3

  • Posizionamento strategico on line, acquisto spazi web e pubblicità, acquisto di sistemi di gestione delle prenotazioni.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, per tutte le Misure, sono quelle per i servizi di formazione nonchè per l’acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi e spese di connessione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione per tutte le Misure assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 4.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 05/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Settembre 21, 2020
puglia-custodiamo-il-turismo-in-puglia-valore-consulting-1280x847.gif

FINALITÀ

La Regione Puglia neutralizza i pesanti effetti economici negativi prodotti dal Covid-19 sulle imprese pugliesi del settore Turismo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale in Puglia ed esercitanti la propria attività economica in uno dei seguenti settori: 55.10; 55.20.10; 55.20.20; 55.20.51; 55.30; 79.11; 79.12.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la richiesta di un contributo per la ricapitalizzazione in seguito ai pesanti effetti economici negativi prodotti dal Covid-19.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • personale;
  • utenze;
  • canoni di locazione;
  • assicurazioni;
  • leasing;
  • servizi di pulizia;
  • servizi di sicurezza.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 90% delle spese ammissibili, fino a un massimo di:

  • € 80.000,00, per Codice ATECO 55.10;
  • € 35.000,00, per Codici ATECO 55.20.10, 55.20.20, 55.20.51, 55.30;
  • € 20.000,00, per Codici ATECO 79.11, 79.12.

L’agevolazione è cumulabile con aiuti previsti dai Regolamenti de minimis o di esenzione per categoria ed aiuti di cui al Quadro Temporaneo.

TERMINE

La domanda può essere presentata fino alle ore 12:00 del 21/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 26, 2020
sardegna-gal-nuorese-baronia-creazione-nuove-imprese-2020-valore-consulting-1280x720.jpg

FINALITÀ

Il GAL Nuorese Baronia sostiene la nascita di nuove imprese che dovranno operare nel settore dei servizi al turismo, caratterizzandosi per un contenuto innovativo rispetto al contesto locale, per il rispetto dei valori identitari, per la eco-compatibilità del business o del processo produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le persone fisiche (singole o associate) che intendono avviare una nuova micro o piccola impresa nel settore dei servizi turistici.

I beneficiari devono avere la sede legale e/o unità operativa nel territorio dei Comuni del Gal, ovvero: Bitti, Loculi, Lodè, Lula, Onanì, Onifai, Orune, Osidda, Posada e Torpè;

Prima del provvedimento di concessione, i beneficiari dovranno essere iscritti alla CCIAA di Nuoro in una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, associazione tra professionisti, società semplice, studio associato e società di professionisti o aziende coniugali.

Rientrano tra i beneficiari anche i liberi professionisti iscritti alla CCIAA di Nuoro.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la nascita di nuove attività che riescono a coniugare l’identità culturale locale e l’innovazione, per creare un sistema ospitale capace di attrarre turisti di fascia culturale e reddituale medio-alta.

A titolo di esempio sarà incentivato l’avvio di nuovi servizi turistici quali transfer, intrattenimento, visite guidate ed escursioni.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti categorie di spesa:

  • realizzazione del progetto ovvero ristrutturazione di immobili e acquisto di arredi, attrezzature e mezzi di trasporto;
  • spese generali quali progettazione, consulenze, garanzie fideiussorie;
  • investimenti immateriali quali sito web, software gestionali, brevetti e licenze.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione  assume la forma di un contributo in conto capitale, la cui intensità massima è pari al 70% delle spese ammissibili, fino all’importo massimo di € 50.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 20/11/2020.

Le domande verranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Agosto 26, 2020
sardegna-gal-nuorese-baronia-potenziamento-imprese-turismo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Il GAL Nuorese Baronia finanzia le imprese turistiche, le imprese agricole multifunzionali e le imprese operanti nel settore dei servizi complementari al turismo, sostenendo la riqualificazione in termini di sostenibilità ambientale e l’innovazione di prodotto/processo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese, singole o associate, operanti nel settore del turismo e dei servizi al turismo sostenibile iscritte alla CCIAA di Nuoro e le micro e piccole imprese agricole, singole o associate, iscritte alla CCIAA di Nuoro nonchè nei rispettivi albi regionali.

I beneficiari devono avere sede operativa in uno dei seguenti comuni dell’area GAL Nuorese Baronia: Bitti, Loculi, Lodè, Lula, Onanì, Onifai, Orune, Osidda, Posada e Torpè.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti destinati ad incrementare la gamma di servizi offerti alla domanda turistica fidelizzata o attualmente intercettabile, compresa la realizzazione di aree attrezzate di sosta per camper e campeggio.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti categorie di spesa:

  • realizzazione del progetto ovvero interventi di ristrutturazione di immobili e acquisto di arredi, attrezzature e mezzi di trasporto;
  • spese generali quali progettazione, consulenze, garanzie fideiussorie;
  • investimenti immateriali quali sito web, software gestionali, brevetti, licenze.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo in conto capitale, la cui intensità è pari al 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 50.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 20/11/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Agosto 18, 2020
cciaa-catanzaro-sostegno-strutture-ricettive-turistico-ricreative-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Catanzaro assume un ruolo attivo nella promozione del turismo coinvolgendo le imprese e contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritta al Registro delle Imprese della CCIAA di Catanzaro.

Le imprese dovranno esercitare la propria attività economica in uno dei seguenti settori: 55.10.00, 55.20.10, 55.20.20, 55.20.30, 55.20.40, 55.20.51, 55.20.52, 55.30.00, 79.11.00, 79.12.00, 93.21.00, 93.29.20, 96.04.20.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • messa in sicurezza delle strutture turistiche sia sotto il profilo della gestione degli aspetti logistici, sia sotto il profilo della formazione del personale;
  • riorganizzazione degli spazi delle strutture;
  • qualificazione dell’offerta e del comparto turistico-ricreativo;
  • riorganizzazione aziendale;
  • gestione delle strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “destinazione Italia”;
  • campagne promozionali attraverso i social e su giornali e riviste (cartacei e/o on web) con sede legale od operativa nella provincia di Catanzaro;
  • promozione del turismo in Italia, del turismo culturale e di quello enogastronomico.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 1.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • arredi, impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica;
  • acquisto di hardware e software;
  • opere edili-murarie e impiantistiche solo sul patrimonio edilizio esistente;
  • campagne pubblicitarie/promozionali sui social media e su giornali e riviste (cartacei e/o on web) con sede legale od operativa nella provincia di Catanzaro;
  • servizi di consulenza, formazione o promozione coerenti con le finalità del Bando.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/02/2020 e fino al giorno precedente alla presentazione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 70% delle spese ammissibili fino a un massimo di € 5.000,00.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 08:00 del 31/08/2020 alle ore 21:00 del 30/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 30, 2020
umbria-sostegno-capitale-circolante-imprese-ricettive-valore-consulting-1280x853.jpg

FINALITÀ

La Regione Umbria sostiene la ripresa delle imprese ricettive colpite dal crollo delle presenze e del fatturato in conseguenza dell’emergenza sanitaria Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese delle CCIAA di Perugia o Terni, le quali esercitano la propria attività economica in uno dei settori del Codice Ateco 55, ovvero:

    • imprese ricettive alberghiere: alberghi, alberghi diffusi, villaggi-albergo;
    • imprese ricettive extra alberghiere: country house, case e appartamenti vacanze, affittacamere, bed and breakfast, case religiose di ospitalità, ostelli per la gioventù, centri di vacanza per ragazzi, rifugi escursionistici;
    • imprese ricettive all’aria aperta: campeggi, villaggi turistici, camping village;
    • residenze d’epoca.

Le imprese devono aver avuto una diminuzione del fatturato di almeno il 30% relativamente al periodo che va dal 01/03/2020 al 30/06/2020, rispetto al medesimo periodo dell’esercizio 2019 o dell’esercizio 2018, nel caso in cui nel 2019 l’impresa sia stata interessata da un periodo di sospensione dell’attività.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la richiesta di contributi per sostenere la ripartenza delle attività, entro il 31/12/2020.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle sostenute dal 01/02/2020 al 31/12/2020 e identificabili come costi di produzione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 100% delle spese ammissibili.

I contributi variano secondo la tipologia di attività, nei seguenti modi:

  • imprese ricettive alberghiere e le residenze d’epoca, fino al 25% del fatturato relativo all’esercizio 2019 nel limite di € 30.000,00;
  • imprese ricettive extra alberghiere € 2.500,00.
  • per le imprese ricettive all’aria aperta  € 7.000,00.

Viene concessa una premialità del 15% sui contributi, ottenibile a fronte dell’applicazione di sconti documentati di pari importo, applicati al soggiorno dei clienti nella struttura ricettiva.

TIPOLOGIA DI STRUTTURA CONTRIBUTI A CAMERA E/O UNITA’ ABITATIVA
Strutture alberghiere 4, 5 stelle e Residenze d’epoca € 350,00
Strutture alberghiere 3 stelle € 300,00
Strutture alberghiere 1, 2 stelle € 250,00

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dalle ore 10:00 del 24/08/2020 alle ore 12:00 del 04/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 29, 2020
cciaa-frosinone-restart-turismo-valore-consulting-1280x854.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Frosinone sostiene la ripresa delle imprese del settore turistico il quale ha particolarmente risentito della crisi economica collegata al Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritta al Registro delle Imprese della CCIAA di Frosinone e che esercitano la propria attività economica in uno dei settori del Codice Ateco I “Attività di servizi di alloggio e ristorazione”.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’applicazione, da parte dei beneficiari, di sconti alla clientela non residente in Provincia di Frosinone, che permetta loro di essere più competitivi nell’offerta turistica regionale ed internazionale, al termine dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

Viene, inoltre, riconosciuto dai beneficiari un ulteriore sconto sull’importo totale del soggiorno nel caso in cui i clienti abbiano acquistato un titolo di viaggio Trenitalia valido su treni Frecciarossa.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • pernottamento;
  • pernottamento e prima colazione;
  • mezza pensione;
  • pensione completa;
  • pasto.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo forfettario a fondo perduto nella misura del 100% della scontistica applicata alle spese ammissibili.

TERMINE

La domanda può essere presentata fino alle ore 24:00 del 10/03/2021.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification