Notizie e Bandi

Aprile 30, 2020
decreto-cura-italia-credito-di-imposta-botteghe-negozi-valore-consulting-1.jpg

FINALITÀ

Il Governo sostiene gli esercenti attività d’impresa, nella particolare situazione di emergenza sanitaria generata dal COVID-19, riconoscendo loro un credito d’imposta parametrato al canone di locazione del mese di marzo 2020.

BENEFICIARI

I beneficiari sono coloro che esercitano attività d’impresa ed hanno sede legale e/o unità operativa in Italia.

Non rientrano tra i beneficiari i soggetti che esercitano le seguenti attività economiche:

  • Ipermercati, Supermercati e Discount di alimentari;
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari;
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2);
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4);
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;
  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione;
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
  • Farmacie;
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica;
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale;
  • Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici;
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuati via internet;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuati per televisione;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono;
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;
  • Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
  • Attività delle lavanderie industriali;
  • Altre lavanderie, tintorie;
  • Servizi di pompe funebri e attività connesse;

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto il pagamento del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020 per immobili rientranti nella categoria C1.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la veste di un credito d’imposta, per l’anno 2020, pari al 60% del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020 di immobili rientranti nella categoria catastale C1.

Il predetto credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e del
valore della produzione ai fini IRAP e non rileva ai fini degli interessi passivi e per le spese e gli altri componenti negativi del reddito d’impresa.

E’ utilizzabile esclusivamente in compensazione.

TERMINE

La misura è direttamente attuativa.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification