Notizie e Bandi

Dicembre 9, 2020
cciaa-salerno-voucher-digitali-4-0-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Salerno promuove la diffusione della pratica digitale nelle imprese della filiera turistica sostenendo le iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte nel Registro delle Imprese della CCIAA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la digitalizzazione dei processi, l’informatizzazione, l’ammodernamento tecnologico per migliorare l’efficienza aziendale e l’organizzazione del lavoro.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale dovranno riguardare almeno una delle seguenti tecnologie:

  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e via Internet;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per beni e servizi strumentali, inclusi i dispositivi e le spese di connessione, sostenute dal 02/12/2020 e fino al 120° giorno successivo alla data di approvazione del contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 100% delle spese ammissibili fino a un massimo di € 3.500,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis e aiuti in esenzione.

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 08:00 del 21/12/2020 fino ad esaurimento risorse.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Settembre 16, 2020
toscana-microinnovazione-digitale-valore-consulting-1280x720.jpg

FINALITÀ

La Regione Toscana concede una sovvenzione a favore delle imprese per la realizzazione di progetti in attività di innovazione digitale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, compresi i liberi professionisti, in forma singola o associata, iscritti alla CCIAA territorialmente competente e con sede legale e/o unità locale nel territorio regionale.

Le ATS, ATI e le Reti-Contratto e Soggetto sono ammissibili se costituite da almeno tre micro, piccole e medie imprese.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto un progetto innovativo di trasformazione digitale che preveda una o più delle seguenti attività di innovazione:

  1. servizi di consulenza in materia di innovazione;
  2. servizi di sostegno all’innovazione compresi i canoni relativi a piattaforme software;
  3. personale altamente qualificato.

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto una o più delle seguenti attività:

  • Servizi di supporto al cambiamento organizzativo;
  • Servizi di miglioramento dell’efficienza delle operazioni produttive;
  • Gestione della catena di fornitura;
  • Supporto alla certificazione avanzata;
  • Servizi per l’efficienza e la responsabilità ambientale;
  • Servizi di supporto all’innovazione organizzativa e digitale mediante gestione temporanea di impresa (Temporary management);
  • Servizi qualificati di supporto all’innovazione commerciale per il presidio strategico dei mercati;
  • Realizzazionie di dimostratori e soluzioni pilota di o basate su:
  1. Advanced Manufacturing;
  2. Additive Manufacturing;
  3. Augmented reality;
  4. Simulation;
  5. Horizontal/vertical integration;
  6. Industrial internet;
  7. Cloud;
  8. Cybersecurity;
  9. Big data and analysics;
  10. Intelligenza artificiale;
  11. Blockchain.

La proposta progettuale consiste nella descrizione dei servizi che s’intende acquisire con descrizione degli obiettivi previsti e dei risultati attesi nelle varie fasi previste.

SPESE AMMISSIBILI

Il costo giornaliero degli esperti incaricati non potrà superare i parametri indicati e in assenza di questi, i massimali di seguito fissati secondo l’esperienza nel settore specifico di consulenza:

  • A: oltre 15 anni € 600,00
  • B: 10 – 15 anni € 400,00
  • C: 5 – 10 anni € 200,00
  • D: 3-5 anni € 150,00.

Sono altresì ammissibili le spese di consulenza per le attestazioni rilasciate dai soggetti iscritti nel registro dei revisori legali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto, la cui intensità e massimali sono indicati nella sottostante tabella.

L’agevolazione è cumulabile con altre agevolazioni concesse come Aiuti di Stato, con contributi a titolo di de minimis o con Fondi UE a gestione diretta o con altre misure consentite in via straordinaria dal Temporary Framework, che non costituiscono Aiuti di Stato.

SERVIZI INDICATI PER LETTERA SERVIZI COSTI AMMISSIBILI DURATA INTENSITA’ AIUTO
Micro impresa Piccola impresa Media impresa Micro impresa Piccola impresa Media impresa
B.2.1 Servizi di supporto al cambiamento organizzativo € 35.000,00 € 35.000,00 € 35.000,00 9 MESI 50% 40% 30%
B 2.2 Servizi di miglioramento della efficienza delle operazioni produttive € 35.000,00 € 35.000,00 € 35.000,00 9 MESI 50% 40% 30%
B 2.3 Gestione della catena di fornitura € 35.000,00 € 35.000,00 € 35.000,00 6 MESI 50% 40% 30%
B 2.4 Supporto alla certificazione avanzata € 15.000,00 € 25.000,00 € 35.000,00 9 MESI 50% 40% 30%
B 2.5 Servizi per l’efficienza e la responsabilità ambientale € 15.000,00 € 25.000,00 € 35.000,00 9 MESI 50% 60% 30%
B 2.6 Servizi di supporto all’innovazione organizzativa e digitale mediante gestione temporanea di impresa (Temporary management) € 60.000,00 € 80.000,00 € 100.000,00 12 MESI 70% 60% 50%
B 3 Servizi qualificati di supporto all’innovazione commerciale per il presidio strategico dei mercati
B 3.1 Supporto alla introduzione di innovazioni nella gestione delle relazioni con i clienti € 30.000,00 € 40.000,00 € 50.000,00 6 MESI 60% 50% 45%
B 3.2 Supporto allo sviluppo di reti distributive specializzate ed alla promozione di prodotti € 30.000,00 € 40.000,00 € 50.000,00 6 MESI 70% 60% 50%
B 3.3. Servizi di valorizzazione della proprietà intellettuale € 50.000,00 € 50.000,00 € 50.000,00 6 MESI 60% 60% 50%
B 6 Realizzazionie di dimostratori e soluzioni pilota di o basate su € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.1 Advanced Manufacturing € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.2 Additive Manufacturing € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.3 Augmented reality € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.4 Simulation € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.5 Horizontal/vertical integration € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.6 Industrial internet € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.7 Cloud € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.8 Cybersecurity € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.9 Big data and analysics € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.10 Intelligenza artificiale € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%
B 6.11 Blockchain € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma € 60.000,00 di cui € 12.000,00 canone piattaforma 12 MESI 50% 50% 50%

TERMINE

Il bando ha chiuso per esaurimento risorse.


Agosto 25, 2020
cciaa-sud-est-sicilia-voucher-digitali-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA del Sud Est Sicilia promuove la diffusione della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA del Sud Est Sicilia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto uno dei seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • eventuali spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70 % delle spese ammissibili fino a un massimo di € 10.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione e aiuti concessi ai sensi del Quadro Temporaneo.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 31/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 20, 2020
lombardia-new-design-innovazione-tecnologica-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La misura sostiene le imprese del settore design che nel 2020 hanno effettuato investimenti in innovazione tecnologica finalizzata alla sostenibilità attraverso l’acquisizione di impianti, macchinari e attrezzature o attraverso l’attività di prototipazione di nuove soluzioni di design.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede operativa in Lombardia rientranti nei seguenti codici ATECO 2007:

  • C16 – Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero, esclusi i mobili; fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio;
  • C22 – Fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche;
  • C23 – Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi;
  • C27 – Fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche;
  • C31 – Fabbricazione di mobili.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono rientrare in una delle seguenti linee:

  • LINEA A – investimenti in innovazione tecnologica per la sostenibilità:
  1. potenziamento delle strumentazioni e dotazioni tecnologiche;
  2. produzione di prototipi.
  • LINEA B servizi e promozione relativi a:
  1. servizi finalizzati alla promozione e al marketing;
  2. servizi finalizzati alla digitalizzazione dei processi e dei canali di vendita.

L’intervento, indipendentemente dalla LINEA scelta, dovrà avere un valore complessivo pari o superiore ad € 8.000,00.

Gli interventi devono essere realizzati dallo 01/01/2020 e dovranno concludersi al momento della presentazione della domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le spese relative a:

  • LINEA A:
  1. impianti, macchinari e attrezzature;
  2. prototipi (materie prime, componentistica, software).
  • LINEA B:
  1.  servizi finalizzati alla promozione e alla digitalizzazione.

Le spese devono essere sostenute dal 01/01/2020 e fino al momento di presentazione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la veste di un contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese ammissibili nel limite massimo di € 20.000,00 per la LINEA A ed € 10.000,00 per la LINEA B.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 15/10/2020.


Agosto 19, 2020
cciaa-modena-voucher-digitali-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Modena promuove la diffusione della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Modena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 23/02/2020 fino al 120° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 08:00 del 14/09/2020 alle ore 21:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 18, 2020
cciaa-novara-restart-2020-valore-consulting-1280x791.jpeg

FINALITÀ

La Camera di commercio di Novara sostiene le imprese del territorio nell’affrontare la situazione di crisi economica causata dall’emergenza COVID-19, favorendo la continuità delle attività e la ripresa delle stesse al termine del periodo di lockdown.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese aventi sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Novara, attive e iscritte al Registro delle Imprese.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di progetti in uno dei seguenti ambiti:

  • innovazione digitale;
  • sicurezza sanitaria, dei dipendenti e sul posto di lavoro;
  • internazionalizzazione;
  • formazione del personale.

L’intervento deve avere un valore complessivo compreso tra € 1.000,00 ed € 10.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • Innovazione PID:
  1. notebook, tablet e altri device finalizzati al lavoro a distanza; tecnologie e servizi in cloud; acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup e sicurezza di rete;
  2. software per servizi alla clientela nazionale ed estera (siti web, app, integrazioni con provider, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery);
  3. strumentazione per la connettività (smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne);
  4. consulenza connessa agli investimenti precedenti.
  • Covid-19:
  1. consulenza per la messa in sicurezza delle strutture aziendali;
  2. materiale per delimitare spazi e marcare distanze di sicurezza;
  3. strumenti per la misurazione della temperatura corporea e sistemi di controllo accessi;
  4. strumenti per la sanificazione degli ambienti e delle attrezzature di lavoro, costi di adeguamento degli impianti di climatizzazione e interventi di sanificazione straordinaria;
  5. materiale segnaletico e informativo.
  • Internazionalizzazione:
  1. servizi di orientamento per facilitare l’accesso ai mercati esteri;
  2. potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  3. ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri;
  4. assistenza specialistica sul versante legale o contrattuale legato all’estero.
  • Formazione:
  1. formazione dei dipendenti o dei titolari/soci in materia di innovazione organizzativa, sicurezza e internazionalizzazione.

Sono ammissibili le spese sostenute dallo 01/02/2020 al 31/07/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la veste di un contributo a fondo perduto a copertura del 50% delle spese ammissibili, con un importo massimo pari ad € 3.000,00.

Gli aiuti sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili, con altri aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 15/10/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Luglio 29, 2020
cciaa-roma-voucher-digitali-i-4-0-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Roma promuove l’utilizzo, da parte delle imprese di Roma e provincia, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Roma.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno uno degli ambiti tecnologici di innovazione digitale sotto elencati:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 3.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti:
    • connettività dedicata;
    • licenze software;
    • servizi erogati in modalità cloud computing e SaaS, comprese le spese di canone;
    • servizi di system integration applicativa;
    • servizi per lo sviluppo di software e applicazioni digitali;
    • dispositivi e servizi per la creazione e l’uso di ambienti tridimensionali;
    • tecnologie digitali (macchinari 3d) sistemi e tecnologie per la produzione e la prototipazione in ambito industriale;
    • dispositivi e servizi infrastrutturali (hardware, networking, digitalizzazione, storage, potenza di calcolo, ecc.).
  • abbattimento degli oneri di qualunque natura relativi a finanziamenti, anche bancari.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 fino al termine di presentazione della rendicontazione, ovvero il 31/03/2021.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 per le imprese in possesso del rating di legalità.

La presente agevolazione è cumulabile, per la medesima spesa, con aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 31/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 27, 2020
cciaa-cagliari-voucher-digitali-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Cagliari promuove iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte alla CCIAA di Cagliari.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno uno dei seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore ad € 4.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • abbattimento degli oneri di qualunque natura relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 fino al 120° giorno successivo alla data di comunicazione al beneficiario del provvedimento di concessione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 100% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 8.000,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti di cui al Quadro temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis, nei limiti previsti.

TERMINE

La misura è stata chiusa anticipatamente.


Luglio 27, 2020
cciaa-bologna-voucher-digitali-i-4-0-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Bologna sviluppa la capacità di collaborazione tra imprese e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Bologna.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno uno dei seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici; integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste al paragrafo “Interventi”;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • abbattimento degli oneri di qualunque natura (spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia..) relativi a finanziamenti, anche bancari.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 fino al 120° giorno successivo alla data di comunicazione al beneficiario del provvedimento di concessione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis nei limiti stabiliti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 09:00 del 10/09/2020 alle ore 17:00 del 08/10/2020.


Luglio 27, 2020
cciaa-trento-resistere-2020-digitalizzazione-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Trento promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented e di sostenibilità del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Trento.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’innovazione tecnologica relativa a servizi di formazione e consulenza, realizzati dalle imprese per interventi di digitalizzazione e automazione funzionali anche alla continuità operativa durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale dovranno riguardare:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • BIM;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • sistemi per lo sviluppo e il monitoraggio della sostenibilità secondo i criteri ESG (ambientali, sociali e di governance) e dei 17 obiettivi delle Nazioni unite (SDGs), finalizzati alla realizzazione di modelli per la produzione e consumo sostenibile;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga (BUL);
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing (SEO e/o SEM).

Il percorso formativo può essere articolato in più moduli e rivolto esclusivamente a:

  • titolari/rappresentanti legali dell’impresa;
  • soci delle società di persone;
  • collaboratori familiari regolarmente iscritti alla gestione Inps commercianti/artigiani;
  • dipendenti.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 fino al 120° giorno successivo alla data di ricezione della PEC di ammissione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi, con aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis, nei limiti previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 24:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification