Notizie e Bandi

Aprile 16, 2021
invitalia-nuove-imprese-a-tasso-zero-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Il Bando sostiene la creazione di imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di tutte le età.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese, con sede legale o unità operativa in Italia, costituite da non più di 5 anni in forma societaria, la cui compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni oppure da donne.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono prevedere programmi di investimento promossi nei seguenti settori:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi alle imprese o alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo e attività turistico-culturali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili, per le imprese costituite da non più di 36 mesi, le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi quali:

  1. opere murarie;
  2. macchinari, impianti ed attrezzature;
  3. programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione;
  4. acquisto di brevetti o licenze d’uso;
  5. consulenze specialistiche;
  6. oneri connessi alla stipula del contratto di finanziamento agevolato.

Sono invece ammissibili, per le imprese costituite da più di 36 mesi, le spese relative all’acquisto di immobilizzazioni materiali e immateriali quali:

  1. per il settore turismo, l’acquisto dell’immobile sede dell’attività;
  2. opere murarie;
  3. macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
  4. programmi informatici, brevetti, licenze e marchi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni assumono la forma di finanziamento agevolato, a un tasso pari a 0, integrabile con un contributo a fondo perduto fino 90% della spesa ammissibile.

Per le sole imprese costituite da non più di 36 mesi, sono altresì erogati servizi di tutoraggio tecnico-gestionale.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dal 19/05/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Febbraio 1, 2021
veneto-contributi-pmi-femminili-2021-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Veneto sostiene le PMI a prevalente partecipazione femminile al fine di rafforzare il tessuto imprenditoriale veneto. Lo strumento di finanza agevolata individuato per l’iniziativa è il contributo a fondo perduto.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi, con sede legale o unità operativa in Regione, quali imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni o società anche di tipo cooperativo, i cui soci e organi di amministrazione siano costituiti per almeno 2/3 da donne residenti in Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il 51% di proprietà di donne.

INTERVENTI

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio e allo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente. Il progetto deve essere concluso ed operativo entro il 15/12/2021.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto o all’acquisizione di beni materiali e immateriali e servizi quali:

  1. macchinari, impianti produttivi, arredi, hardware e attrezzature nuovi di fabbrica;
  2. negozi mobili;
  3. mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture;
  4. opere edili, murarie e di impiantistica;
  5. software, sistemi di gestione newsletter o sistemi VoIP, nonché la realizzazione di sistemi di e-commerce;
  6. brevetti, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche sui social network.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto, pari al 40% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 52.000,00.

TERMINE

Le domande possono essere presentate dalle ore 10:00 del 02/03/2021 alle ore 17:00 del 04/03/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Gennaio 28, 2021
nazionale-nuovo-selfemployment.jpg

FINALITÀ

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali finanzia l’avvio di nuove piccole iniziative imprenditoriali, erogando prestiti a tasso zero.

BENEFICIARI

I beneficiari sono NEET, donne inattive e disoccupati di lunga durata, i cui requisiti sono distinti in base alle linee di finanziamento di cui sotto.

Risorse PON IOG

Per le iniziative presentate in forma di impresa individuale, è necessario essere NEET, residente in Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia, Campania, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Prov. Autonoma di Trento e porre la sede della futura attività in una qualsiasi delle Regioni Italiane e Province Autonome.

Per le iniziative presentate in forma societaria/associative, è necessario essere NEET, residente in Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia, Campania, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Prov. Autonoma di Trento e avere la sede della futura attività in una qualsiasi delle Regioni Italiane e Province Autonome.

Risorse PON SPAO

Per le iniziative presentate in forma di impresa individuale, è necessario essere NEET, donne inattive o disoccupati di lunga durata, residenti in tutto il territorio nazionale, esclusa la Provincia Autonoma di Bolzano e avere la sede della futura attività in una qualsiasi delle Regioni Italiane e Province Autonome.

Per le iniziative presentate in forma societaria/associative, è necessario essere NEET, donne inattive o disoccupati di lunga durata, residenti in tutto il territorio nazionale, esclusa la Provincia Autonoma di Bolzano e avere la sede della futura attività in una qualsiasi delle Regioni Italiane e Province Autonome.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili riguardano tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di “franchising”, quali ad esempio:

  • turismo e servizi culturali e ricreativi;
  • servizi alla persona;
  • servizi per l’ambiente;
  • servizi ICT;
  • risparmio energetico ed energie rinnovabili;
  • servizi alle imprese;
  • manifatturiere e artigiane;
  • imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli;
  • commercio al dettaglio e all’ingrosso.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • beni mobili;
  • hardware e software;
  • opere murarie;
  • locazione di beni immobili e canoni di leasing;
  • utenze;
  • servizi informatici, di comunicazione e di promozione;
  • premi assicurativi;
  • materie prime, materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti;
  • salari e stipendi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di finanziamento agevolato senza interessi e non assistito da nessuna forma di garanzia reale o di firma, dalla durata di 7 anni e pari al 100% delle spese ammissibili.

I finanziamenti previsti sono:

MICROCREDITO MICROCREDITO ESTESO PICCOLI PRESTITI
dai 5.000 € ai 25.000 € dai 25.001 € ai 35.000 € dai 35.001 € ai 50.000 €
Non cumulabile con altre agevolazioni riferite alle stesse spese ammissibili, fatta eccezione per la garanzia rilasciata dal Fondo di Garanzia per le PMI

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 12.00 del 22/02/2021 fino ad esaurimento delle risorse.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Gennaio 8, 2021
legge-di-bilancio-2021-fondo-nazionale-impresa-femminile-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Il Governo promuove il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell’imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese femminili, in qualsiasi modalità costituite e di qualunque dimensione, comprese le start-up e le piccole e medie imprese innovative, con sede legale o unità operativa in Italia.

Rientrano tra i beneficiari anche le donne che esercitano attività professionali e le donne che intendano avviare attività d’impresa o professionale.

INTERVENTI

Gli interventi da parte del Fondo potranno avere ad oggetto:

  • l’avvio dell’attività, gli investimenti ed il rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale delle imprese femminili;
  • programmi ed iniziative per la diffusione della cultura imprenditoriale tra la popolazione femminile;
  • programmi di formazione ed orientamento verso materie e professioni in cui la presenza femminile deve essere adeguata alle indicazioni di livello dell’Unione europea.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni potranno assumere una o più delle seguenti forme:

  • contributi a fondo perduto;
  • finanziamenti senza interesse, finanziamenti agevolati e combinazione di contributi a fondo perduto e finanziamenti;
  • incentivi nella forma di contributo a fondo perduto per l’integrazione del fabbisogno del circolante;
  • percorsi di assistenza tecnico-gestionale per attività di marketing e di comunicazione;
  • investimenti nel capitale, anche tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi;
  • investimenti nel capitale di rischio;
  • azioni di comunicazione per la promozione del sistema imprenditoriale femminile.

TERMINE

In attesa di pubblicazione del provvedimento attuativo da parte del MEF, di concerto con il MPO, che dovrebbe intervenire entro la fine del mese di febbraio 2021.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Dicembre 23, 2020
toscana-microcredito-creazione-startup-e-impresa-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Toscana agevola l’avvio di micro e piccole imprese con l’obiettivo di consolidare lo sviluppo economico ed accrescere i livelli di occupazione giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • micro e piccole imprese e liberi professionisti con il carattere di impresa giovanile, femminile oppure destinatari di ammortizzatori sociali, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la presentazione della domanda;
  • le persone fisiche intenzionate ad avviare una micro o piccola impresa o un’attività di libero professionista, definita giovanile, femminile o destinataria di ammortizzatori sociali.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’avvio di micro e piccole imprese artigiane, industriali manifatturiere, nonché del settore turistico, commerciale, culturale e terziario.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • beni materiali: impianti, macchinari, attrezzature e opere murarie connesse;
  • beni immateriali: diritti di brevetti, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale;
  • capitale circolante.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un microcredito a tasso zero nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 24.500,00.

La durata del finanziamento è di 7 anni. È previsto inoltre un preammortamento tecnico massimo di 3 mesi.

TERMINE

Le domande possono essere presentate a dal 04/01/2021 fino ad esaurimento risorse e saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Novembre 25, 2020
cciaa-arezzo-siena-smart-up-imprese-femminile-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Arezzo e Siena premia le imprese femminili che si sono distinte per la riorganizzazione, la reinvenzione, la conversione e l’innovazione quali leve di successo, impegnando nuove risorse e sperimentando nuove modalità organizzative e produttive durante l’emergenza Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese femminili, aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la riorganizzazione, la reinvenzione, la conversione e l’innovazione dell’impresa a seguito dell’emergenza Covid-19.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dallo 01/02/2020 al 15/12/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 1.500,00.

Viene riconosciuta una premilità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

La domanda può essere presentata entro il 15/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 16, 2020
sostegno-imprese-agricole-femminili-valore-consulting-1280x711.jpg

FINALITÀ

Lo Stato sostiene le imprese agricole a conduzione femminile attraverso la concessione di finanziamenti agevolati alle donne imprenditrici.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, in qualsiasi forma costituite, con sede legale e/o unità operativa nel territorio nazionale.

I beneficiari devono essere iscritti nel registro delle imprese ed esercitare esclusivamente l’attività agricola.

Le imprese devono essere amministrate e condotte da una donna, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo o di coltivatore diretto; nel caso di società, essere composte da donne per oltre la metà numerica dei soci e delle quote di partecipazione.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto uno dei seguenti obiettivi:

  1. miglioramento del rendimento e della sostenibilità globale dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o la riconversione della produzione;
  2. miglioramento delle condizioni agronomiche e ambientali, di igiene e benessere degli animali;
  3. realizzazione e miglioramento delle infrastrutture connesse allo sviluppo e alla modernizzazione dell’agricoltura.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  1. studi di fattibilità e analisi di mercato;
  2. opere agronomiche e di miglioramento fondiario;
  3. opere edilizie per la costruzione o il miglioramento di beni immobili;
  4. oneri per il rilascio della concessione edilizia;
  5. allacciamenti, impianti, macchinari e attrezzature;
  6. servizi di progettazione;
  7. beni pluriennali;
  8. acquisto di terreni;
  9. formazione specialistica di soci e dipendenti.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un mutuo agevolato, a un tasso pari a zero, della durata minima di 5 anni e massima di 15 anni, comprensiva del periodo di preammortamento, e di importo non superiore ad € 300.000,00 e fino ad un massimo del 95% delle spese ammissibili.

Il mutuo agevolato deve essere assistito da garanzie per l’intero importo concesso, maggiorato del 20% per accessori e per il rimborso delle spese quale l’iscrizione di ipoteca di primo grado o la prestazione di fideiussione bancaria o assicurativa, sino al raggiungimento di un valore delle garanzie prestate pari al 120% del mutuo agevolato concesso.

La presente agevolazione è cumulabile con altri aiuti pubblici concessi per le medesime spese.

TERMINE

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento, poiché la misura è sempre aperta.
Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Giugno 17, 2020
fondo-di-garanzia-pmi-imprese-femminili-valore-consulting-1280x854.jpeg

FINALITÀ

Con l’istituzione di una sezione speciale all’interno del Fondo di Garanzia per le PMI, il Governo sostiene l’imprenditoria femminile e le start up realizzate da donne.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese a prevalente presenza femminile con sede operativa e/o legale ubicata nel territorio nazionale.

Nello specifico vi rientrano:

  • società cooperative e società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
  • società di capitali le cui quote di partecipazione spettano in misura non inferiore ai 2/3 a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i 2/3 da donne;
  • imprese individuali gestite da donne che operano nei settori dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi.

Rientrano tra i beneficiari anche le start up costituite prevalentemente da donne nonché le professioniste iscritte agli ordini professionali.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto qualsiasi operazione finanziaria, purché finalizzata all’attività di impresa.

Sono ammissibili alla Garanzia del Fondo:

  • operazioni di durata non inferiore a 36 mesi;
  • operazioni di anticipazione dei crediti verso la P.A.;
  • operazioni sul capitale di rischio;
  • operazioni di consolidamento delle passività a breve termine su stessa banca o gruppo bancario di qualsiasi durata;
  • operazioni a favore delle piccole imprese dell’indotto di imprese in amministrazione straordinaria di durata non inferiore a 5 anni;
  • altre operazioni finanziarie.

Nell’ambito delle operazioni di durata non inferiore a 36 mesi e delle altre operazioni finanziarie, sono ammissibili:

  1. operazioni di liquidità finalizzate, ad esempio, al pagamento dei fornitori e delle spese per il personale;
  2. operazioni di consolidamento delle passività a breve termine accordate da un soggetto finanziatore diverso rispetto a quello che ha erogato i prestiti oggetto di consolidamento;
  3. operazioni di rinegoziazione dei debiti a medio/lungo termine, ossia le operazioni finalizzate alla modifica dei piani di rimborso;
  4. operazioni di fideiussione connesse all’attività dell’impresa e aventi a oggetto un obbligo di pagamento del beneficiario finale;
  5. operazioni a fronte di investimento;
  6. prestiti partecipativi;
  7. finanziamenti a medio/lungo termine.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione potrà assumere la triplice forma di:

  • garanzia diretta;
  • co-garanzia;
  • controgaranzia.

La percentuale di copertura massima della garanzia è pari, nel caso di garanzia diretta, all’80% dell’ammontare di ciascun finanziamento e, nel caso di controgaranzia, all’80% dell’importo garantito da un Confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che la garanzia sia stata prestata in misura non superiore all’80% di ciascun finanziamento.

Le imprese femminili possono accedere direttamente alla Sezione speciale del Fondo.

TERMINE

La Misura è sempre aperta.


Aprile 2, 2020
friuli-venezia-giulia-contributi-startup-artigiane-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Friuli Venezia-Giulia incentiva la nascita di nuove startup artigiane al fine rafforzare il tessuto produttivo della regione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese, i Consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane per la prima volta.

Il titolare o il socio imprenditore dell’impresa non deve risultare titolare o socio imprenditore di impresa artigiana già iscritta all’A.I.A. e successivamente cancellata ovvero di impresa non artigiana già iscritta al registro delle imprese.

I beneficiari devono avere sede legale e/o unità operativa in Regione.

INTERVENTI

L’intervento sostiene la nascita di nuove imprese artigiane.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo compreso tra € 5.000,00 ed € 75.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  1. spese legali connesse alla costituzione dell’impresa;
  2. acquisizione di un piano di analisi e sviluppo aziendale;
  3. acquisto di macchinari, macchine operatrici prive di targa e attrezzature nuove di fabbrica da destinare alla nuova attività artigiana;
  4. acquisto di arredi per ufficio;
  5. acquisto di programmi informatici;
  6. interventi aventi rilevanza urbanistica o edilizia, esclusa la costruzione;
  7. spese di progettazione, direzione lavori e collaudo;
  8. spese concernenti il salario netto relativo ai dipendenti assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  9. spese per l’acquisizione dei seguenti servizi, beni materiali ed immateriali per facilitare l’accesso al commercio elettronico:
  • consulenza per la creazione di siti di commercio elettronico;
  • consulenza specialistica per lo sviluppo e la personalizzazione dell’applicazione;
  • consulenza per l’integrazione con altri sistemi informativi aziendali;
  • assistenza per utilizzo e gestione del sito;
  • servizi di traduzione dei testi del sito;
  • consulenze per studi di web marketing, per piani di diffusione e posizionamento del sito web;
  • hardware per una sola postazione completa;
  • hardware specifico per la gestione delle transazioni commerciali sulla rete internet e per i sistemi di sicurezza di connessione alla rete;
  • sistemi informatici (software, brevetti) comprese le spese per la registrazione del nome di dominio e della casella di posta elettronica;
  • software specifici per la gestione delle transazioni commerciali sulla rete internet e per i sistemi di sicurezza della connessione alla rete, inclusa la Secure payment System;
  • applicativi e programmi per l’integrazione con altri sistemi informativi aziendali.

Sono ammissibili le spese sostenute nei 6 mesi antecedenti all’iscrizione all’A.I.A. e nei 24 mesi successivi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto, la cui intensità massima è pari al 40% delle spese ammissibili.

Tale intensità può essere elevata al 50% qualora sussista una delle seguenti condizioni:

  • imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria giovanile;
  • imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria femminile;
  • imprese artigiane localizzate nelle aree di svantaggio socio economico.

L’intensità dell’aiuto è elevata del 5% per le imprese cui sia stato attribuito il rating di legalità.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata fino alle ore 16:30 del 31/10/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Marzo 24, 2020
modena-conciliazione-vita-lavoro-valore-consulting-1280x833.jpeg

FINALITÀ

Il Comune di Modena sostiene progetti per realizzare misure innovative di welfare aziendale e di sostegno al lavoro professionale femminile.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  1. imprese che abbiano almeno una sede operativa a Modena per iniziative, servizi e soluzioni organizzative a favore dei propri dipendenti che favoriscano la conciliazione dei loro tempi di vita e lavoro (Linea 1);
  2. micro imprese e liberi professionisti o studi associati che abbiano almeno una sede operativa a Modena, iscritti o aderenti agli Ordini professionali, per iniziative, servizi e soluzioni organizzative che favoriscano la conciliazione dei loro tempi di vita e lavoro (Linea 2);
  3. imprese, organizzazioni, associazioni che presentino piani e progetti per la creazione di imprese e attività imprenditoriali in grado di offrire, servizi innovativi per la la conciliazione di vita e lavoro (Linea 3).

I destinatari degli interventi ammissibili sono:

  • dipendenti, uomini e donne, coinvolti nelle azioni previste all’interno dei progetti presentati;
  • imprenditrici/imprenditori, associazioni e organizzazioni che propongono nuove attività/servizi/prodotti;
  • lavoratrici autonome;
  • libere professioniste;
  • collaboratrici autonome;
  • famiglie, coppie non coniugate, genitore solo.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono incentrarsi sulle seguenti aree:

  1. soluzioni per l’innovazione organizzativa e welfare aziendale (orario elastico, annualizzazione orario di lavoro, part-time e lavoro condiviso, lavoro a distanza, smart working);
  2. soluzioni per il supporto alla genitorialità e al lavori di cura (gestione permessi, supporto professionale temporaneo, lavoro flessibile, per obiettivi);
  3. soluzioni per la conciliazione vita e lavoro tramite l’organizzazione di servizi, offerte, attività a carattere innovativo (es. aiuto nella gestione degli impegni, mobilità condivisa, supporto attività domestiche, incontro domanda e offerta di servizi e professionalità, estensione oraria dei servizi)

Gli interventi ammissibili devono avere specificatamente ad oggetto:

  1. aiuto e sostegno delle aziende per l’introduzione nella propria organizzazione di forme di flessibilità e innovazione organizzativa (orario elastico, annualizzazione orario di lavoro, part-time e lavoro condiviso, lavoro a distanza, smart working, ecc.);
  2. coinvolgimento delle parti sociali ed economiche per promuovere, presso i propri iscritti e aderenti, il welfare aziendale quale strumento per aumentare la produttività e per migliorare la conciliazione vita-lavoro;
  3. realizzazione progetti formativi e di consulenza per le aziende che intendono applicare misure di welfare orientate al benessere dei dipendenti;
  4. promozione del benessere e della conciliazione vita-lavoro, creando i presupposti per la compatibilità tra esigenze della produttività aziendale e possibilità di affrontare e gestire periodi di criticità nelle vita privata;
  5. nascita di nuovi servizi di aiuto alle persone e alle imprese, anche come offerta privata, che permettano soluzioni innovative e flessibili nella gestione della vita familiare e possano garantire la permanenza nel mondo del lavoro delle lavoratrici a seguito della maternità.

Gli interventi ammissibili dovranno iniziare entro 60 giorni dalla comunicazione della concessione del contributo.

Gli interventi ammissibili dovranno avere un valore complessivo pari o superiore al 40% del contributo massimo previsto dal Bando.

Ciascuna beneficiario può presentare una sola domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo, il cui importo massimo è così individuato:

  • Linea 1 fino a € 5.000,00;
  • Linea 2 fino a € 3.000,00;
  • Linea 3 fino € 4.000,00.

La percentuale di contributo concedibile è aumentata (con innalzamento del contributo massimo di € 1.000,00) nel caso in cui il progetto preveda l’assunzione di almeno un’unità lavorativa con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, anche part-time di minimo 20 ore settimanali, nel periodo previsto per la realizzazione delle attività o comunque entro 31/12/2020.

LINEA DI FINANZIAMENTO IMPORTO MINIMO D’INVESTIMENTO IMPORTO MASSIMO DEL CONTRIBUTO
1 € 2.000,00 € 5.000,00
2 € 1.200,00 € 3.000,00
3 € 1.600,00 € 4.000,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 05/04/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification