Notizie e Bandi

Novembre 20, 2020
cciaa-brescia-formazione-professionale-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Brescia favorisce lo sviluppo economico, sociale e produttivo disponendo contributi a sostegno della formazione e dell’aggiornamento professionale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, con sede legale o unità operativa in Provincia di Brescia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione a corsi di formazione o di aggiornamento professionale, tenutisi dal 02/01/2020 al 31/12/2020.

Tali corsi devono essere attinenti all’attività e all’oggetto sociale dell’impresa e devono essere stati seguiti dal titolare dell’azienda, dal legale rappresentante, dall’amministratore, dal socio lavorante d’impresa artigiana, dai dirigenti d’azienda, dai quadri, dai dipendenti e dai collaboratori familiari aziendali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la veste di un contributo, la cui massima intensità sarà pari al 50% delle spese ammissibili, entro il limite di € 5.000,00.

Ai beneficiari in possesso del rating di legalità sarà riconosciuta una seguenti premialità fino ad € 500,00.

TERMINE

Le domande possono essere presentate dalle ore 09:00 del 09/02/2021 alle ore 16:00 del 16/02/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Novembre 19, 2020
cciaa-riviere-della-liguria-voucher-formazione-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA Riviera di Liguria sostiene le imprese nella ricerca di risorse umane, nonché nella promozione del turismo, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale, in un contesto di crisi dovuto al Covid-19.

BENEFICIARI

I soggetti ammissibili sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la formazione delle competenze per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo su questi temi specifici:

  • Sicurezza: azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in riferimento alle indicazioni post emergenza;
  • Smart working;
  • Competenze strategiche: azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche post emergenza quali marketing digitale, nuovi canali commerciali on line, utilizzo di strumenti di gestione finanziaria;
  • Formazione e certificazione competenze digitali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dall’01/01/2020 al 20/11/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima dell’80% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

La presente agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione ed aiuti senza costi ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 05/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 19, 2020
puglia-pass-imprese-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Puglia promuovere l’accesso a percorsi formativi di aggiornamento e specializzazione, valorizzando lo sviluppo delle competenze digitali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA competente.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la frequenza di corsi di formazione specifici o di aggiornamento tecnico.

Sono ammessi e finanziabili percorsi formativi di durata compresa tra un minimo di 16 ore e un massimo di 200 ore.

Sono ammissibili gli interventi erogati anche in modalità FAD sincrona o asincrona, purché sia garantita la disponibilità di un sistema di gestione della formazione e-learning in grado di monitorare e di certificare lo svolgimento ed il completamento delle attività didattiche di ciascun utente.

L’intervento dovrà svolgersi presso la sede del soggetto erogatore e nel caso di lavoratori, dovrà svolgersi preferibilmente durante l’orario di lavoro.

SPESE AMMISSIBILI

L’unica spesa ammissibile è quella per l’iscrizione al percorso formativo individuato.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura dell’80% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 3.500,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro i termini previsti dalle seguenti finestre:

  • fino al 20/11/2020, per i percorsi formativi da concludersi entro il 30/04/2021;
  • dal 01/02/2021 al 15/02/2021, per i percorsi formativi da concludersi entro il 30/08/2021;

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 18, 2020
cciaa-sondrio-export-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Sondrio sostiene le imprese che operano sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business su nuovi o primi mercati di sbocco.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale o operativa in provincia di Sondrio.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto percorsi di rafforzamento della presenza all’estero, quali ad esempio:

  • progetti di sviluppo della presenza sui mercati esteri e inserimento in azienda di un temporary export manager (TEM) in affiancamento al personale aziendale;
  • piani aziendali volti a rafforzare la presenza all’estero dell’impresa, individuando nuove opportunità di business nei mercati già serviti o in nuovi mercati di sbocco;
  • servizi di analisi e orientamento per facilitare l’accesso sui mercati esteri e individuare nuovi canali;
  • analisi e ricerche di mercato per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco;
  • ricerca di clienti e partner, per stipulare contratti commerciali, accordi di collaborazione, programmare attività di outgoing o incoming;
  • formazione imprenditoriale e del personale addetto;
  • potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la predisposizione e traduzione dei contenuti di brochure e presentazioni;
  • ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri;
  • protezione del marchio dell’impresa all’estero;
  • servizi di assistenza specialistica sul versante legale, organizzativo, contrattuale o fiscale legato all’estero, con specifico riferimento alle necessità legate all’emergenza da Covid-19.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per servizi di consulenza o assistenza tecnica nonchè quelle di formazione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la veste di un contributo la cui intensità massima è pari al 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 3.500,00. L’importo minimo è di € 1.400,00.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con altri aiuti di cui al “Quadro Temporaneo” e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis o concessi ai sensi di un regolamento GBER a condizione che siano rispettate le disposizioni e le norme relative al cumulo.

TERMINE

Le domande devono essere presentate entro le ore 12:00 del 18/12/2020 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Ottobre 20, 2020
fondimpresa-avviso-2-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Fondimpresa favorisce la realizzazione di Piani formativi interaziendali condivisi, rivolti ai lavoratori delle imprese aderenti.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese in forma associata, aderenti a Fondimpresa.

I destinatari dei Piani sono i lavoratori, dipendenti delle imprese aderenti a Fondimpresa, inclusi quelli posti in cassa integrazione guadagni, anche in deroga, nonché gli apprendisti, per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal loro contratto.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di Piani formativi interaziendali condivisi, rivolti ai lavoratori delle imprese aderenti.

Si precisa che l’aggregazione può essere composta al massimo da 20 imprese.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili vengono determinate applicando i seguenti costi reali:

  • A – Erogazione della formazione: almeno l’80% del totale delle voci A+C+D;
  • C – Attività preparatorie e di accompagnamento ed attività non formative: max 15% del totale delle voci A+C+D;
  • D – Gestione del Piano: max 5% del totale delle voci A+C+D.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione massima ammissibile, risultante dalla somma del contributo aggiuntivo nei limiti dell’intensità massima prevista per azienda beneficiaria e la totalità delle risorse accantonate sul Conto Formazione, non può superare l’importo complessivo di € 40.000,00.

Il contributo aggiuntivo richiesto a Fondimpresa, sulla base del preventivo di spesa del Piano, deve rispettare la seguente intensità massima per azienda beneficiaria:

MATURANDO INIZIALE ANNO IN CORSO SUL CONTO FORMAZIONE (€) MASSIMALE CONTRIBUTO AGGIUNTIVO AZIENDA (€)
fino a € 250,00 € 1.500,00
compreso tra € 251,00 e € 2.500,00 € 2.500,00
compreso tra € 2.501,00 e € 3.500,00 100% del Maturando aziendale di inizio anno
oltre € 3.500,00 Domanda non ammissibile

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 13:00 del 31/12/2020.


Settembre 18, 2020
cciaa-torino-voucher-formazione-mpmi-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Torino sostiene le imprese mediante l’erogazione di un contributo a fondo perduto per la formazione delle competenze e la gestione dell’emergenza.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della CCIAA di Torino.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto iniziative formative in specifici ambiti al fine di sostenere il cambiamento dei modelli di business e conseguentemente dei modelli organizzativi, imposto dal COVID-19, supportare la domanda di sicurezza sul lavoro e utilizzare appieno le potenzialità delle tecnologie ICT.

In particolare, gli interventi devono vertere su questi temi specifici:

  1. Sicurezza. Azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  2. Smart working. Azioni di formazione per la crescita delle competenze in tema di smart working;
  3. Competenze strategiche. Azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche quali marketing digitale, canali commerciali on line e strumenti di gestione finanziaria;
  4. Formazione e certificazione delle competenze digitali. Azioni di formazione per la crescita e la certificazione di alcune competenze digitali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per servizi di formazione erogati dall’1/1/2020 al 31/3/2021.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto (voucher), la cui intensità massima non potrà superare il 70% delle spese ammissibili ed avrà un importo unitario massimo di € 3.000,00.

Ai beneficiari in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di € 250,00.

Gli aiuti sono cumulabili con altri aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione.

TERMINE

Il bando ha chiuso per esaurimento risorse.


Luglio 27, 2020
cciaa-trento-resistere-2020-digitalizzazione-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Trento promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented e di sostenibilità del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Trento.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’innovazione tecnologica relativa a servizi di formazione e consulenza, realizzati dalle imprese per interventi di digitalizzazione e automazione funzionali anche alla continuità operativa durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale dovranno riguardare:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • BIM;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • sistemi per lo sviluppo e il monitoraggio della sostenibilità secondo i criteri ESG (ambientali, sociali e di governance) e dei 17 obiettivi delle Nazioni unite (SDGs), finalizzati alla realizzazione di modelli per la produzione e consumo sostenibile;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga (BUL);
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing (SEO e/o SEM).

Il percorso formativo può essere articolato in più moduli e rivolto esclusivamente a:

  • titolari/rappresentanti legali dell’impresa;
  • soci delle società di persone;
  • collaboratori familiari regolarmente iscritti alla gestione Inps commercianti/artigiani;
  • dipendenti.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 fino al 120° giorno successivo alla data di ricezione della PEC di ammissione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi, con aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis, nei limiti previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 24:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 23, 2020
cciaa-trento-formazione-e-lavoro-2020-valore-consulting-1280x914.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Trento promuove l’orientamento al lavoro, il supporto nella ricerca di risorse umane, il collegamento scuola-lavoro e università-lavoro oltre che la formazione e la certificazione delle competenze, per lo sviluppo del sistema economico locale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Trento.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

Linea A: Inserimento in azienda di risorse umane finalizzate al rilancio produttivo

  • progetti per l’inserimento di figure professionali nelle imprese colpite dall’emergenza Covid-19
  • progetti per l’inserimento di figure professionali con l’obiettivo di innovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro

Linea B: Formazione delle competenze per le imprese per gestire l’emergenza e il rilancio produttivo

  • formazione sicurezza
  • formazione smart working
  • formazione competenze strategiche

Si precisa che il percorso formativo (Linea B) può essere articolato in più moduli e rivolto esclusivamente a:

  • titolari/rappresentanti legali dell’impresa;
  • soci delle società di persone;
  • collaboratori familiari iscritti alla gestione Inps commercianti/artigiani;
  • dipendenti.

Ciascun beneficiario potrà presentare una sola domanda di contributo alternativa tra la Linea A e la Linea B.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • tirocini per persone a rischio disoccupazione o sospese e di specializzazione, contratti di apprendistato, assunzioni a tempo determinato/ indeterminato;
  • servizi di consulenza e/o formazione coerente con le finalità del bando;
  • attività del personale interno (tutor aziendale, docente interno..) coinvolto nello sviluppo dell’azione della Linea A o B.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 al 120° giorno successivo alla data di ricezione della PEC di ammissione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di:

  • € 5.000,00 per la Linea A;
  • € 3.000,00 per la Linea B.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis o concessi ai sensi di un regolamento di esenzione, entro i limiti previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 24:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 3, 2020
cciaa-brescia-contributi-smartworking-impresa-digitale-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Camera di Commercio di Brescia sostiene le imprese del proprio territorio, allo scopo di incentivare l’utilizzo dello smart working e la diffusione delle tecnologie digitali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese, con sede legale e/o unità operativa in provincia di Brescia, attivi ed iscritti al Registro delle Imprese della CCIAA di Brescia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono rientrare in una delle seguenti MISURE:

MISURA 1

Servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working:

  • attività preliminari all’adozione del piano di smart working;
  • attività di formazione rivolta ai dipendenti dell’impresa;
  • avvio e monitoraggio di un progetto pilota.

MISURA 2

Investimenti in innovazione nell’ambito del progetto PID – Punto Impresa Digitale.

MISURA 3

Progettazione, restyling e/o nuova realizzazione di siti web aziendali, anche di e-commerce, per lo sviluppo di azioni di web marketing dei propri prodotti, anche attraverso social media marketing, direct email marketing e mailing list.

MISURA 4

Tecnologie per la sicurezza e per la prevenzione di atti criminosi.

MISURA 5

Riduzione dei consumi energetici, dell’impatto ambientale e dei rifiuti.

Gli interventi devono essere stati completamente realizzati nel periodo compreso tra lo 01/01 ed il 31/12/2020.

L’intervento deve avere un valore complessivo superiore ad € 1.000,00.

Ciascuna impresa potrà presentare una sola domanda, anche se articolata su più MISURE.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

MISURA 1

Acquisto di strumenti tecnologici per l’attuazione del piano di smart working:

  • acquisto di nuova strumentazione tecnologica hardware (notebook, smartphone, accessori);
  • acquisto di software funzionali allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità smart working.

MISURA 2

Spese ammissibili:

  1. consulenza, relativa ad una o più tecnologie relative a beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0 e beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0, nonché di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari;
  2. formazione, riguardante una o più tecnologie relative a beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0 e beni immateriali  connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0, nonché di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari;
  3. acquisto di attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto di digitalizzazione dell’impresa.

MISURA 4

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • impianti antintrusione: antifurti o allarmi con sistemi di rilevamento satellitare collegati alle centrali di vigilanza;
  • attrezzature per video-sorveglianza;
  • video-protezione con cassetta di registrazione e assimilabili nel rispetto della privacy;
  • telecamere collegate direttamente con le centrali delle forze dell’ordine;
  • impianti anti taccheggio, vetri antisfondamento, telecamere, casseforti e armadi blindati.

I predetti sistemi e dispositivi devono essere gestibili attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali.

MISURA 5

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  1. attrezzature per il lavaggio delle stoviglie per uso professionale o di categoria A, impianti e attrezzature per il riciclo dell’acqua e la riduzione dei flussi e degli scarichi idrici;
  2. attrezzature per il freddo (frigoriferi, celle frigorifere, congelatori, surgelatori, abbattitori termici, e simili) per uso professionale o di categoria A+o A++;
  3. attrezzature per il caldo limitatamente a forni elettrici o micro onde per uso professionale o di categoria A;
  4. attrezzature per la produzione di energia da fonti rinnovabili; impianti solari termici, impianti geotermici a bassa entalpia;
  5. attrezzature per interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica e gestione energetica come ad es., pompe di calore ad assorbimento a gas; caldaie centralizzate o a condensazione; impianti di cogenerazione e trigenerazione ad alto rendimento, cappe di aspirazione dei fumi ad uso professionale e a basso consumo energetico, raffrescatori/raffreddatori evaporativi portatili o fissi che non richiedono l’utilizzo di fluidi refrigeranti; sistemi di monitoraggio dell’efficienza energetica quali telecontrollo, sistemi di contabilizzazione energetica; interventi per l’efficienza energetica dei sistemi per l’illuminazione;
  6. riduzione dei rifiuti: compattatori di rifiuti organici/imballaggi, tritarifiuti ad uso professionale per attività di somministrazione.

I beni devono essere nuovi di fabbrica. Non sono ammessi acquisti di parti nuove da sostituire ad attrezzature già in possesso del beneficiario.

Non sono ammessi investimenti in leasing. .

Le spese devono essere state completamente sostenute e pagate nel periodo 01/01 – 31/12/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la veste di un contributo pari al 50% delle spese ammissibili ed il cui importo massimo è così individuato:

  • MISURA 1: € 5.000,00;
  • MISURA 2: € 10.000,00;
  • MISURA 3: € 5.000,00;
  • MISURA 4: € 2.500,00;
  • MISURA 5: € 5.000,00.

L’agevolazione è cumulabile con altri aiuti e/o agevolazioni concessi per gli stessi costi ammissibili nell’ambito di iniziative straordinarie di sostegno alle imprese per l’emergenza COVID-19.

Sono riconosciute le seguenti premialità:

  • possesso di 1 stella di rating – premialità di € 150,00;
  • possesso di 2 stelle di rating – premialità di € 300,00;
  • possesso di 3 stelle di rating – premialità di € 500,00.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata fino alle ore 16:00 del 31/07/2020.

Le domande verranno esaminate in base all’ordine cronologico di ricezione delle stesse.


Giugno 23, 2020
cciaa-caserta-ripartenza-sicura-valore-consulting-1280x853.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Caserta supporta le imprese nei processi di organizzazione aziendale per la ripartenza favorendo l’adozione di tutte le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese attive, aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Caserta.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, introduzione di nuovo layout organizzativo aziendale con adozione di soluzioni per il distanziamento e la protezione di addetti, fornitori e clienti;
  • dotazione di dispositivi di protezione individuale, erogatori e soluzioni disinfettanti, dispositivi misuratori della temperatura a distanza, cartellonistica informativa sulla sicurezza e sul contenimento Covid 19;
  • attività di formazione per l’aggiornamento delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro riferibili alle indicazioni post emergenza.

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o maggiore ad € 1.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • attività di sanificazione dei locali aziendali, postazioni di lavoro, schermi, tastiere, mouse e tutte le superfici toccate di frequente. Sono altresì ammissibili le spese per l’acquisto di generatori di ozono ad uso professionale per sanificazione ambienti;
  • acquisto di dispositivi di protezione individuale per il contrasto del contagio da Sars Cov 2, dispenser e gel igienizzante, dispositivi per la misurazione a distanza della temperatura corporea, cartellonistica informativa;
  • acquisto e installazione di barriere/divisori negli ambienti di lavoro per garantire la distanza necessaria e la sicurezza di addetti, fornitori, clienti;
  • acquisto di dispositivi, sistemi di controllo, hardware, software e licenze, materiali, strumenti, attrezzature e impianti atti a garantire il rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale nei luoghi di lavoro;
  • acquisto di servizi di formazione per l’aggiornamento delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro riferibili alle indicazioni post emergenza.

Le spese ammissibili devono essere sostenute dallo 01/02/2020 fino al 60° giorno successivo alla data della Determinazione di ammissione a contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 5.000,00.

Gli aiuti di cui al presente Bando sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili, con altri aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 30/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification