Notizie e Bandi

Dicembre 3, 2020
simest-patrimonializzazione-enti-fieristici-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

L’intervento supporta i processi di internazionalizzazione degli enti fieristici italiani, costituiti in forma di società di capitali e delle imprese per accrescere la loro competitività sui mercati esteri.

BENEFICIARI

I beneficiari devono:

  • essere un ente fieristico o una società che organizza eventi fieristici di rilievo internazionale;
  • essere costituiti in forma di società di capitali;
  • avere organizzato o ospitato, nei 4 anni precedenti la presentazione della domanda, almeno un evento/fiera di respiro internazionale, presente nel calendario AEFI.

INTERVENTI

L’intervento si articola in due fasi:

  • prima fase: dalla data di erogazione del finanziamento alla fine del secondo esercizio intero del beneficiario;
  • seconda fase:
  1. i beneficiari che al termine della prima fase non mantengono il livello di solidità patrimoniale di ingresso o non incrementano, almeno in un anno del periodo di preammortamento, il numero di eventi/fiere di respiro internazionale rispetto all’anno precedente alla presentazione della domanda, rimborsano il finanziamento ottenuto in un periodo massimo di 4 anni al tasso di riferimento. In tal caso è necessaria la proroga della garanzia acquisita o l’acquisizione di idonea garanzia per l’intera durata del finanziamento;
  2. i beneficiari che al termine della prima fase dell’intervento mantengono o migliorano il livello di solidità patrimoniale di ingresso e incrementano, almeno in un anno del periodo di preammortamento, il numero di eventi/fiere di respiro internazionale rispetto all’anno precedente alla presentazione della domanda, rimborsano il finanziamento ottenuto in un periodo massimo di 4 anni al tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento di cui alla normativa europea vigente alla data della delibera di concessione del finanziamento.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un finanziamento agevolato il cui importo massimo è pari a € 10.000.000,00, garantito da:

  • garanzia autonoma rilasciata da una banca, da una compagnia di assicurazioni o da un intermediario finanziario affidato da SIMEST;
  • pegno su saldo di conto corrente;
  • altre tipologie di garanzie deliberate da SIMEST.

Fino al 31/12/2020 il beneficiario potrà richiedere il finanziamento senza dover presentare alcuna garanzia.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dal 09/12/2020 fino ad esaurimento risorse.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Ottobre 23, 2020
marche-ocm-vino-promozione-2020-2021-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Marche migliora la competitività del settore vitivinicolo, favorendo la penetrazione dei prodotti nazionali, sia nei Paesi terzi tradizionali acquirenti, sia all’interno di nuovi mercati.

BENEFICIARI

I beneficiari, con sede operativa nella Regione Marche, sono:

  1. organizzazioni professionali che abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;
  2. organizzazioni di produttori di vino;
  3. associazioni di organizzazioni di produttori di vino;
  4. organizzazioni interprofessionali;
  5. consorzi di tutela e loro associazioni e federazioni;
  6. produttori di vino;
  7. soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  8. associazioni temporanee di impresa e di scopo;
  9. consorzi, associazioni, federazioni e società cooperative;
  10. reti di impresa.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in termini di qualità e sicurezza;
  • partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  • campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  • studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dallo 01/04/2021 e comunque successivamente al giorno di stipula del contratto con AGEA.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’importo del contributo a fondo perduto può arrivare fino al 60% delle spese ammissibili e non può superare € 1.000.000,00.

Il contributo minimo deve essere pari o superiore a:

  • € 100.000,00, qualora il progetto sia destinato ad un solo Paese terzo o mercato del Paese terzo;
  • € 20.000,00, per Paese terzo o per mercato del Paese terzo, qualora il progetto sia destinato a più Paesi terzi o a più mercati di Paesi terzi, fermo restando il limite minimo complessivo di € 100.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 13:00 del 24/11/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Ottobre 19, 2020
veneto-ocm-vino-promozione-2020-2021-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Veneto concede contributi per lo svolgimento di azioni di promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi (extra UE).

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  1. organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;
  2. organizzazioni di produttori di vino;
  3. associazioni di organizzazioni di produttori di vino;
  4. organizzazioni interprofessionali;
  5. consorzi di tutela e loro associazioni e federazioni;
  6. produttori di vino;
  7. soggetti pubblici, con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  8. associazioni temporanee di impresa e di scopo;
  9. consorzi, associazioni, federazioni e società cooperative;
  10. reti d’impresa.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  1. relazioni pubbliche, promozione e pubblicità che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  2. partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  3. campagna d’informazione delle indicazioni geografiche DOP e IGP e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  4. studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e di promozione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nelle misure riportate in tabella:

Contributo minimo per progetto (regionale o multiregionale) € 50.000,00
Contributo minimo per paese € 25.000,00
Contributo minimo per ogni singolo beneficiario e per paese € 5.000,00
Contributo massimo per progetti regionali per progetto € 650.000,00
Contributo massimo per progetti regionali per singolo beneficiario € 325.000,00
Contributo massimo per progetti regionali per i consorzi di tutela riconosciuti che sostengono almeno il 25% della spesa € 650.000,00
Contributo massimo per progetti multiregionali per progetto € 400.000,00
Contributo massimo per progetti multiregionali per progetto, se tra i beneficiari rientra un consorzio di tutela che sostiene almeno il 25% della spesa ammessa del progetto € 1.000.000,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 25/11/2020.


Ottobre 9, 2020
cciaa-como-lecco-fiere-internazionali-italia-estero-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Camera di Commercio di Como-Lecco sostiene l’abbattimento dei costi di partecipazione alle fiere del 2020 quali fiere internazionali all’estero, fiere internazionali e nazionali in Italia e fiere regionali in Lombardia.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, aventi la sede legale o operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Como-Lecco.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione alle seguenti manifestazioni:

  • fiere a carattere internazionale svolte in un Paese estero;
  • fiere a carattere internazionale e nazionale svolte in Italia;
  • fiere a carattere regionale che svolte in Lombardia.

Le fiere devono svolgersi dal 07/10/2020 al 31/12/2020.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • noleggio spazi espositivi ed allestimento stand incluse le spese di allestimento nonchè allacciamenti e consumi;
  • assicurazioni collegate all’esposizione in fiera;
  • iscrizione al catalogo ufficiale;
  • trasporto del materiale da allestimento ed espositivo fatturato da soggetti terzi;
  • servizi accessori quali hostess, steward, interpretariato e sicurezza;
  • partecipazione ad iniziative promozionali e di marketing a pagamento previste dal programma ufficiale della fiera (workshop, BtoB, outgoing);
  • potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la predisposizione e traduzione di brochure e presentazioni aziendali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la veste di un contributo in conto esercizio, nella misura del 50% delle spese ammissibili, secondo i valori riportati nella seguente tabella.

TIPOLOGIA FIERE INVESTIMENTO MINIMO IMPORTO CONTRIBUTO MASSIMO
A) Fiere regionali in Lombardia € 1.500,00 € 2.000,00
B) Fiere internazionali e nazionali in Italia € 2.500,00 € 2.500,00
C) Fiere internazionali all’estero € 2.500,00 € 4.000,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 16/11/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Ottobre 7, 2020
emilia-romagna-promozione-export-eventi-fieristici-valore-consulting-1.jpg

FINALITÀ

La Regione Emilia-Romagna intende diversificare i mercati di sbocco delle imprese e rafforzare la propensione all’export del sistema produttivo regionale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, aventi sede legale o unità operativa in Regione le quali esercitano la propria attività economica nei seguenti settori: C, D, E, F, J, M, N, Q, R.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione ad eventi promozionali B2B, fisici o virtuali, realizzati da organizzatori internazionali, purché di livello internazionale o la partecipazione, in Italia o all’estero a fiere internazionali, sia fisiche che virtuali.

I progetti avranno inizio dallo 01/01/2021 e dovranno essere conclusi entro il 31/12/2021.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • partecipazione a eventi promozionali o B2B fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali;
  • partecipazione a fiere all’estero o in Italia di natura fisica o virtuale. Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i costi per affitto spazi, allestimento, gestione spazi, trasporto merci in esposizione e assicurazione delle stesse, ingaggio di hostess e interpreti. Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i costi di iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione, produzione di contenuti digitali, accordi onerosi con media partners, spese di spedizione dei campionari.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 100% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di € 10.000,00.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata entro una delle seguenti finestre di apertura:

  • 1° Call: dalle ore 12:00 del 04/11/2020 alle ore 16:00 del 04/12/2020;
  • 2° Call: dalle ore 12:00 del 01/06/2021 alle ore 16:00 del 30/06/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Agosto 19, 2020
cciaa-modena-voucher-internazionalizzazione-2020-valore-consulting-1280x960.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Modena rafforza la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, anche attraverso L’utilizzo di strumenti innovativi, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nello scouting di nuovi mercati di sbocco.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Modena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali, nei seguenti ambiti di attività:

Percorsi di rafforzamento della presenza all’estero

  • servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso nei mercati esteri e individuare nuovi canali;
  • potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione e traduzione dei contenuti di brochure e presentazioni aziendali;
  • ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri;
  • protezione del marchio dell’impresa all’estero;
  • assistenza specialistica sul versante legale, organizzativo, contrattuale o fiscale legato all’estero, con specifico riferimento alle necessità legate all’emergenza Covid-19;
  • accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;
  • sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo di temporary export manager e digital export manager.

Sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero

  • realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero percorsi di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali;
  • sviluppo della gestione di business on line, attraverso il posizionamento su piattaforme, marketplace e sistemi di smart payment internazionali;
  • progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;
  • realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero o a fiere internazionali in Italia;
  • analisi e ricerche di mercato per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco;
  • ricerca clienti/partner per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione a sostegno del commercio internazionale;
  • acquisto o noleggio di beni e servizi strumentali;
  • realizzazione di spazi espositivi, virtuali o fisici, e incontri d’affari.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 23/02/2020 fino al 120° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 10.000,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 08:00 del 14/09/2020 alle ore 21:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 22, 2020
cciaa-arezzo-siena-export-provinciale-2020-valore-consulting-1280x853.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Arezzo e Siena sostiene l’export attraverso la partecipazione delle imprese a fiere estere e il sostegno economico alle stesse, al fine di incentivare il sistema economico territoriale e dare impulso verso nuovi mercati.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Arezzo e Siena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali anche non certificate, intracomunitarie ed extracomunitarie, preferibilmente presenti nel calendario ICE, che si svolgono dal 20/07/2020 e fino al 15/12/2020, anche in modalità virtuale attraverso apposite piattaforme digitali.

Ciascun beneficiario potrà presentare un massimo di due domande di contributo.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • trasferimento campionario;
  • locazione spazio espositivo;
  • allestimento spazio espositivo;
  • pubblicità/promozione relative all’iniziativa;
  • costi di iscrizione/utilizzo delle piattaforme digitali (per fiere in modalità virtuale).

Sono ritenute ammissibili le spese sostenute fino al 15/12/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un rimborso parziale nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di € 1.500,00.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi, con aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti.

Il cumulo non potrà superare il 100% delle spese ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 15/12/2020.

Per le manifestazioni fieristiche che si svolgono successivamente al 20/07/2020, la domanda deve essere presentata prima del loro inizio.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 16, 2020
credito-di-imposta-mancata-partecipazione-a-fiere-valore-consulting-1280x984.jpg

FINALITÀ

Lo Stato sostiene le imprese che avevano già posto in essere delle spese per partecipare a manifestazioni fieristiche internazionali, poi annullate a causa dell’emergenza Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le grandi imprese e gli operatori del settore fieristico che hanno subito danni dall’annullamento o dalla mancata partecipazione a fiere e manifestazioni commerciali in Italia.

INTERVENTI

I beneficiari devono aver subito un danno dalla mancata partecipazione alle manifestazioni e fiere commerciali in Italia annullate a causa dell’emergenza Covid-19.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono rientrare nella seguente elencazione:

  • affitto spazi espositivi;
  • allestimento spazi espositivi;
  • attività pubblicitarie, di comunicazione e promozione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la veste di un credito d’imposta, la cui intensità ed il relativo massimale saranno fissati nell’emanando provvedimento attuativo.

TERMINE

In attesa di pubblicazione del provvedimento attuativo da parte del MISE, di concerto con il MEF.


Giugno 29, 2020
marche-commercializzazione-di-prodotti-valore-consulting.jpeg

FINALITÀ

La Regione Marche incentiva la partecipazione a fiere e mercati, la pubblicità, l’e-commerce ed i siti internet delle imprese artigiane del territorio.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese artigiane, singole o associate, aventi la sede legale o l’unità locale nel territorio della Regione Marche ed iscritte ad un albo imprese artigiane della Regione.

Per imprese associate si intendono i consorzi, le ATI e le reti di impresa costituite da un numero pari o superiore a tre imprese artigiane appartenenti al settore artistico.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la commercializzazione di prodotti.

Gli interventi devono essere conclusi entro 10 mesi dalla data di comunicazione dell’ottenimento dell’agevolazione.

L’intervento deve avere un valore complessivo pari o superiore ad € 5.000,00 per le imprese singole e pari o superiore ad € 10.000,00 per quelle associate.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • partecipazione a fiere/mercati riferite al solo costo per l’acquisto degli spazi e allestimento degli stand;
  • pubblicità aziendale riferita alla progettazione di brochure, depliant, locandine, cartellonistica, manifesti, cataloghi;
  • progettazione di siti internet e loro aggiornamento;
  • progetti riferiti al commercio elettronico;
  • pubblicizzazione su testate giornalistiche, radiofoniche e televisive.

Rientrano tra le spese ammissibili anche quelle riferite all’emergenza COVID-19 quali:

  • sanificazione locali;
  • acquisto di dispositivi di protezione per il personale, titolari e soci;

Le spese ammissibili decorrono dallo 01/07/2019.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 15.000,00 per le imprese singole e di € 20.000,00 per quelle associate.

Per i progetti integrati nella misura del 60% delle spese complessive ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/07/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Giugno 25, 2020
cciaa-prato-internazionalizzazione-imprese-valore-consulting-1280x853.jpeg

FINALITÀ

La CCIAA di Prato rafforza la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nello scouting di nuovi o primi mercati di sbocco.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Prato.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  1. percorsi di rafforzamento della presenza all’estero:
  • servizi di analisi e orientamento per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri;
  • potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  • ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri;
  • protezione del marchio dell’impresa all’estero;
  • servizi di assistenza specialistica sul versante legale, organizzativo, contrattuale o fiscale legato all’estero;
  • accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;
  • sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di temporary export manager e digital export manager in affiancamento al personale aziendale. I servizi dovranno essere forniti da società di consulenza di cui all’elenco dei Temporary Export Manager.

2. sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero:

  • realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi  di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali;
  • avvio e sviluppo della gestione di business on line, attraverso l’utilizzo di piattaforme/marketplace/sistemi di smart payment internazionali;
  • progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;
  • realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero o a fiere internazionali in Italia;
  • realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale.

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o superiore ad € 3.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale;
  • acquisto o noleggio di beni e servizi strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative elencate;
  • realizzazione di spazi espositivi e incontri d’affari.

Le spese devono essere sostenute a partire dal 01/01/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 7.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 per le imprese in possesso del rating di legalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 30/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification