Notizie e Bandi

Luglio 30, 2019
emilia-romagna-innovazione-diversificaione-prodotto-servizio-pmi-valore-consulting-1280x593.jpg

FINALITÀ

Il bando si rivolge alle imprese impegnate in percorsi di innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti e/o servizi, con l’obiettivo di accrescere la quota di mercato o di penetrare in nuovi mercati.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Piccole e Medie Imprese con i seguenti requisiti:

  • sede operativa, in termini di unità locale produttiva, in Emilia-Romagna;
  • bilancio approvato riferito al 2018 per le società di persone, e depositato alla competente CCIAA per le altre tipologie di società, alla presentazione della domanda;
  • codice ATECO, anche secondario, appartenente a quelli indicati nella Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente per le priorità A, B e D ( Agroalimentare, Edilizia e Costruzioni, Meccatronica e Motoristica, Salute e Benessere, Industrie culturali e creative, Innovazione nei servizi).

Rientrano tra i beneficiari anche le imprese con sede legale in Italia che oltre ai requisiti precedentemente elencati, devono:

  • essere regolarmente costituite ed iscritte nel registro delle imprese presso la CCIAA competente per territorio;
  • essere costituite nelle forme di società di capitale, società di persone (escluse le società semplici e quelle che utilizzano la contabilità semplificata), società consortili nella forma di società di capitale. Le società cooperative sono ammissibili solo se riconducibili alle tipologie di produzione e lavoro, edilizia, cultura – turismo – spettacolo – editoria (come risulta dallo statuto e nell’atto costitutivo della cooperativa), le cooperative sociali di tipo B;
  •  esercitare attività industriale di produzione di beni e servizi, esclusa l’impresa agricola;
  • essere attive;
  • non aver usufruito di altri finanziamenti pubblici finalizzati alla realizzazione delle stesse spese previste nel progetto;

Sono escluse:

  • le società strumentali, controllate direttamente o indirettamente da Pubbliche Amministrazioni o altri soggetti pubblici;
  • le imprese già finanziate a valere sul medesimo bando negli anni 2016 o 2017.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibli devono avere carattere innovativo e riferirsi agli ambiti produttivi della Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente.

I progetti dovranno iniziare dallo 01/04/2020 e terminare entro il 30/11/2020, con la possibilità di chiedere una proroga al 31/12/2020.

I progetti di innovazione e diversificazione devono comportare almeno una delle seguenti azioni:

  • ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi;
  • ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo;
  • introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio in grado di modificare in modo sostanziale il rapporto con clienti e stakeholders;
  • ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi verso le esigenze di sostenibilità ambientale, inclusione e qualità di vita, cultura e società dell’informazione.

Non sono ammissibili progetti finalizzati alle modifiche di routine o alle modifiche periodiche apportate a prodotti, linee di produzione, processi di fabbricazione, servizi e altre operazioni, anche quando tali modifiche rappresentino miglioramenti. Non sono altresì ammessi progetti riguardanti innovazioni di carattere estetico o di semplice ampliamento della varietà.

I contratti di fornitura dovranno essere stipulati per almeno il 40% del valore del progetto con soggetti che appartengano alle tre tipologie sottoelencate:

  1. Laboratori di ricerca e centri per l’innovazione accreditati ed appartenenti alla Rete Regionale dell’Alta Tecnologia;
  2. Università e altre istituzioni di rango universitario, anche del campo artistico, enti pubblici di ricerca, organismi di ricerca;
  3. Start-up innovative e PMI innovative.

Gli interventi devono avere un valore compreso tra € 20.000,00 ed € 80.000,00.

Una stessa impresa può presentare una sola domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono essere state sostenute nel periodo 01/04/2020 – 30/11/2020 e rientrare nella seguente elencazione:

  • consulenze tecnologiche e di ricerca, studi e analisi tecniche;
  • prove sperimentali, misure, calcolo;
  • progettazione software, multimediale e di componentistica digitale;
  • design di prodotto/servizio e concept design;
  • stampa 3D di elementi prototipali;
  • progettazione impianti pilota.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il Regolamento GBER, assumerà la veste di un contributo alla spesa nella misura del 50% delle spese ammissibili. Le imprese appartenenti allo stesso gruppo possono chiedere contributi fino al massimo aggregato di € 60.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 10:00 del 18/11 alle ore 13:00 del 18/12/2019.

Le domande saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Giugno 12, 2019
sicilia-aree-crisi-industriale-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

L’Avviso promuove la realizzazione di iniziative imprenditoriali in alcuni comuni siciliani, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le società di capitali, le società coopperative e le società consortili con sede legale e/o l’unità operativa in uno dei seguenti Comuni:

  • SLL Agrigento: Agrigento, Aragona, Favara, Porto Empedocle;
  • SLL Alcamo: Alcamo, Calatafimi-Segesta, Camporeale, Castellammare del Golfo;
  • SLL Bivona: Alessandria della Rocca, Bivona, Cianciana, San Biagio Platani, Santo Stefano Quisquina;
  • SLL Brolo: Brolo, Ficarra, Piraino, Sant’Angelo di Brolo;
  • SLL Cammarata: Cammarata, San Giovanni Gemini, Casteltermini;
  • SLL Campobello di Licata: Campobello di Licata, Ravanusa;
  • SLL Capo d’Orlando: Capo d’Orlando, Capri Leone, Castell’Umberto, Frazzanò, Galati Mamertino, Longi, Mirto, Naso, Raccuja, San Salvatore di Fitalia, Sinagra, Tortorici, Ucria;
  • SLL Catania: Catania;
  • SLL Enna: Calascibetta, Enna, Valguarnera, Caropepe, Villarosa;
  • SLL Giarre: Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Linguaglossa, Mascali, Milo, Piedimonte Etneo, Riposto, Santa Venerina, Sant’Alfio, Zafferana Etnea;
  • SLL Grammichele: Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Vizzini;
  • SLL Ispica: Ispica, Pozzallo;
  • SLL Lentini: Carlentini, Francofonte, Lentini;
  • SLL Leonforte: Agira, Assoro, Catenanuova, Leonforte, Nissoria, Regalbuto;
  • SLL Lercara Friddi: Campofelice di Fitalia, Castronovo di Sicilia, Lercara Friddi, Roccapalumba, Vicari;
  • SLL Messina: Itala, Messina, Rometta, Saponara, Scaletta Zanclea, Villafranca Tirrena;
  • SLL Milazzo: Condrò, Gualtieri Sicaminò, Merì, Milazzo, Monforte San Giorgio, Pace del Mela, Roccavaldina, San Filippo del Mela, San Pier Niceto, Santa Lucia del Mela, Spadafora, Torregrotta, Valdina, Venetico;
  • SLL Mistretta: Castel di Lucio, Mistretta;
  • SLL Mussomeli: Acquaviva, Platani, Bompensiere, Campofranco, Milena, Mussomeli, Sutera;
  • SLL Naro: Camastra, Naro;
  • SLL Noto: Buccheri, Buscemi, Noto, Palazzolo Acreide, Rosolini;
  • SLL Palermo: Altofonte, Belmonte, Mezzagno, Capaci, Carini, Cinisi, Ficarazzi, Isola delle Femmine, Misilmeri, Monreale, Palermo, Piana degli Albanesi, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Santa Cristina, Gela, Terrasini, Torretta, Ustica, Villabate;
  • SLL Partinico: Balestrate, Borgetto, Giardinello, Montelepre, Partinico, Trappeto;
  • SLL Paternò: Paternò, Ragalna;
  • SLL Patti: Basicò, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Montalbano, Elicona, Patti, San Piero Patti;
  • SLL Petralia Sottana: Alimena, Blufi, Bompietro, Castellana Sicula, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Resuttano;
  • SLL Ragusa: Giarratana, Modica, Monterosso, Almo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli;
  • SLL Salemi: Gibellina, Salemi, Vita;
  • SLL Sant’Agata di Militello: Acquedolci, Alcara li Fusi, Militello, Rosmarino, San Marco d’Alunzio, Sant’Agata di Militello, Torrenova;
  • SLL Santo Stefano di Camastra: Motta d’Affermo, Pettineo, Reitano, Santo Stefano di Camastra, Tusa;
  • SLL Scordia: Militello in Val di Catania, Scordia;
  • SLL Siracusa: Avola, Canicattini Bagni, Floridia, Siracusa, Solarino;
  • SLL Trapani: Custonaci, Trapani.

INTERVENTI

Gli interventi devono riguardare:

  • programmi di investimento produttivo e/o per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione;
  • programmi occupazionali finalizzati ad incrementare il numero degli addetti dell’unità produttiva oggetto del programma di investimento.

Gli interventi devono prevedere investimenti di valore pari o superiore ad € 1.500.000,00.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni, erogate secondo il regolamento GBER, sono concesse nella forma di:

  • finanziamento agevolato;
  • contributo in conto impianti;
  • eventuale contributo diretto alla spesa.

Il finanziamento agevolato è concesso per un valore pari al 50% delle spese ammissibili.

L’importo massimo del contributo in conto impianti e dell’eventuale contributo diretto alla spesa è determinato nei limiti del Regolamento GBER, fermo restando che la somma delle tre agevolazioni menzionate non può essere superiore al 75% delle spese complessive ammissibili.

Il contributo in conto impianti e l’eventuale contributo diretto alla spesa sono complessivamente di importo non inferiore al 3% della spesa ammissibile.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 02/07/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Maggio 8, 2019
decreto-crescita-riconversione-processi-produttivi-1.jpg

FINALITÀ

Il MISE favorisce la transizione delle attività economiche verso un modello di economia circolare finalizzata alla riconversione produttiva del tessuto industriale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese, di qualsiasi dimensione ed in qualsiasi forma costituite, ed i Centri di Ricerca con le seguenti caratteristiche:

  • iscritte al registro delle imprese;
  • attive;
  • operanti in via prevalente/primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere;
  • hanno approvato e depositato almeno due bilanci.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili, che i beneficiari possono presentare o congiuntamente fra loro od insieme ad un Organismo di ricerca, fino ad un massimo di 3 co-proponenti, sotto forma di accordo di partenariato, contratto di rete o consorzio, devono prevedere la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo adempiuti nell’ambito di una o più unità locali dislocate in tutto il territorio nazionale, il cui valore sia ricompreso tra un minimo di € 500.000,00 ed un massimo di € 2.000.000,00.

L’intervento deve avere una durata non inferiore ai 12 mesi e non superiore ai 36.

Le menzionate attività di ricerca e sviluppo devono essere finalizzate alla riconversione produttiva delle attività economiche attraverso la realizzazione di nuovi prodotti, processi, servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi, servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs), ovvero:

  • innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti, compreso il riuso dei materiali in un’ottica di economia circolare o a “rifiuto zero” ed in un’ottica di compatibilità ambientale;
  • progettazione e sperimentazione prototipale di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale, attraverso, ad esempio, la definizione di un approccio sistemico alla riduzione, riciclo e riuso degli scarti alimentari, allo sviluppo di sistemi di ciclo integrato delle acque e di riciclo delle materie prime;
  • sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l’uso razionale e la sanificazione dell’acqua;
  • strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;
  • sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente (smart packaging) che prevedano anche l’utilizzo di materiali recuperati;
  • sistemi di selezione del materiale multileggero, al fine di aumentare le quote di recupero e di riciclo di materiali piccoli e leggeri.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni assumeranno la veste di:

  1. finanziamento agevolato fino al 50% delle spese ammissibili;
  2. contributo diretto alla spesa fino al 20% delle spese ammissibili.

A tali misure verrà associato un finanziamento bancario a tasso di mercato, che coprirà almeno il 10% delle spese ammissibili e con durata medesima del finanziamento agevolato.

TERMINE

Le domande saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Aderisci alla campagna informativa sul Decreto Crescita compilando il seguente form.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

Pending Certification