Notizie e Bandi

Novembre 24, 2020
cciaa-maremma-tirreno-servizi-digitali-turismo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA della Maremma e del Tirreno promuove la crescita del territorio sotto il profilo turistico, supportando le imprese nello sviluppo digitale, dotandosi di strumenti tecnologici, formativi e di comunicazione adeguati per la visibilità, la promozione e la vendita della propria offerta sul mercato nazionale ed estero.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, comprese le cooperative e i consorzi, aventi la sede legale o l’unità locale nella provincia di Livorno o Grosseto ed esercitanti la propria attività economica in uno dei seguenti settori: 55.10.0, 55.20.1, 55.20.2, 55.20.4, 55.20.5, 55.30.0, 55.90.2, 56.10.1, 56.10.2, 56.10.30, 56.10.4, 56.21, 56.29, 56.30, 56.10.5, 79.11.0, 79.12.0, 79.90.1, 79.90.2, 91.02.00, 91.03.00, 91.04.00, 93.21.0, 93.29.2.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • digitalizzazione e servizi di consulenza focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia industria 4.0;
  • adozione di software finalizzati a garantire una migliore presenza in internet;
  • azioni per il posizionamento strategico online e percorsi formativi riservati agli operatori turistici;
  • miglioramento dell’accoglienza e della comunicazione.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  1. adozione di sistemi software focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Industria 4.0;
  2. acquisto software, programmi e sistemi informatici per la gestione della vendita diretta di servizi turistici e prenotazioni;
  3. acquisto modem/router per impianti wifi messi a disposizione dei clienti a titolo gratuito;
  4. realizzazione e sviluppo di nuovi contenuti per migliorare la presenza sui “social” e sul web;
  5. servizi di consulenza in tema di supporto al digitale, all’innovazione, Industria 4.0 ed Agenda Digitale nel settore turistico;
  6. percorsi formativi riservati agli operatori turistici per l’acquisizione di competenze su marketing digitale, innovazione ed e-commerce.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

La presente agevolazione è cumulabile con altri aiuti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 30/04/2021.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 20, 2020
lombardia-voucher-smart-working-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Lombardia promuove modelli innovativi di organizzazione del lavoro per incrementare la produttività aziendale e il benessere dei lavoratori.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità operativa in Lombardia, aventi un numero di dipendenti almeno pari a 3.

Rientrano tra i beneficiari anche le imprese che hanno introdotto il lavoro agile per i propri dipendenti nel periodo dell’emergenza da COVID-19, a partire dal 25 febbraio 2020 per la durata dello stato di emergenza, ovvero fino al 30/06/2020.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’adozione e l’attuazione di piani di smart working, articolati come segue:

A. Supporto all’adozione del Piano di smart working:

B. Supporto all’attuazione del Piano di smart working:

Ai fini del riconoscimento della spesa tutti gli interventi di cui all’azione A devono essere realizzati obbligatoriamente.

Azione A – Supporto all’adozione del Piano di smart working

1. Attività preliminari all’adozione del piano di smart working

L’obiettivo è supportare il beneficiario nella definizione della policy aziendale sullo smart working e delle procedure idonee a introdurre la modalità di lavoro smart. L’attività deve essere realizzata ad hoc, considerando le caratteristiche del beneficiario: categoria produttiva, dimensione, strumenti organizzativi e tecnologici, cultura dell’organizzazione e stili di leadership

2. Attività di formazione rivolta al management e agli smart worker

L’obiettivo è accompagnare il management al cambiamento organizzativo dei modelli manageriali tradizionali basati su concetti come il luogo e l’orario di lavoro, promuovendo nuovi stili di leadership che privilegino l’autonomia e la responsabilità dei lavoratori, dando loro maggior fiducia e flessibilità

3. Avvio e monitoraggio di un progetto pilota

L’obiettivo è supportare il beneficiario nella sperimentazione del piano di smart working. L’attività di monitoraggio ha l’obiettivo di verificare l’andamento del piano di smart working, valutandone l’opportunità di perfezionamento e d’implementazione a regime

Azione B – Supporto all’attuazione del Piano di smart working

1. Acquisto di strumentazione tecnologica

L’obiettivo è sostenere il beneficiario nell’acquisto di nuova strumentazione tecnologica funzionale all’attuazione del piano.

Le spese ammissibili dovranno essere inerenti a componenti hardware quali notebook, smartphone e accessori nonchè componenti software funzionali allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità smart working.

NUMERO DI DIPENDENTI NUMERO MASSIMO DI ORE DI FORMAZIONE AMMISSIBILI AL FINANZIAMENTO
da 3 a 10 24
da 11 a 20 32
da 21 a 30 48
oltre 30 64

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili al contributo le spese sostenute per l’acquisto e l’attuazione delle attività realizzate sul territorio lombardo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la veste di un finanziamento a fondo perduto (voucher) per la fruizione dei servizi di cui alle azioni A e B.

Il valore del voucher è pari agli importi indicati nella sottostante tabella.

Nel conteggio dei dipendenti si devono ricomprendere le seguenti tipologie contrattuali:

  • contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato sia a tempo pieno che a tempo parziale;
  • contratto di apprendistato, soci-lavoratori di cooperative.
NUMERO DI DIPENDENTI IMPORTO TOTALE DEL VOUCHER PER AZIONE A – ADOZIONE DEL PIANO PER AZIONE B – ATTUAZIONE DEL PIANO
da 3 a 10 € 7.500,00 € 5.000,00 € 2.500,00
da 11 a 20 € 10.500,00 € 7.000,00 € 3.500,00
da 21 a 30 € 15.000,00 € 10.000,00 € 5.000,00
oltre 30 € 22.500,00 € 15.000,00 € 7.500,00

TERMINE

Le domande possono essere presentate dalle ore 12:00 del 16/12/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Ottobre 13, 2020
cciaa-bari-voucher-digitali-i-4-0-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Bari favorisce interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Bari.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie propedeutiche dell’Elenco 2:

Elenco 1:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dall’emergenza Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.

Elenco 2:

  • sistemi di pagamento mobile o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura relativi a finanziamenti, anche bancari.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 10.000,00.

Viene riconosciuta una premialità alle imprese in possesso del rating di legalità, fino ad un massimo di € 500,00.

La presente agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti di cui al Quadro temporaneo, aiuti de minimis, nei limiti stabiliti e aiuti concessi ai sensi di un regolamento di esenzione nel rispetto dei limiti stabiliti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 02/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Ottobre 12, 2020
puglia-ocm-vino-investimenti-2020-2021-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Puglia sostiene gli investimenti diretti a migliorare il rendimento globale delle imprese e il loro adeguamento alle richieste del mercato.

Gli investimenti riguardano la produzione o la commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, anche al fine di migliorare i risparmi energetici, l’efficienza energetica globale nonché trattamenti sostenibili.

BENEFICIARI

I beneficiari, anche sotto forma di Consorzio di tutela ed Organizzazioni inter-professionali, sono le micro, piccole e medie imprese, le imprese intermedie e le grandi imprese le quali svolgono almeno una delle seguenti attività:

  • produzione di mosto di uve, ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da essi stessi ottenute, acquistate o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • produzione di vino, ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • elaborazione, affinamento o confezionamento del vino, conferito dai soci e/o acquistato, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori, qualora la domanda sia volta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

Azione 1. Realizzazione di punti vendita e sale degustazione extra aziendali dei vini regionali sul territorio regionale e nazionale:

  • ristrutturazione ed ammodernamento dell’immobile;
  • arredi e materiali informatici.

Azione 2. Attività di e-commerce – Cantina virtuale:

  • piattaforme web finalizzate al commercio elettronico.

Azione 3. Logistica a sostegno della filiera vitivinicola:

  • show‐room;
  • realizzazione di piattaforme logistiche.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute in data successiva al rilascio telematico della domanda di aiuto ed entro la data di rilascio telematico della domanda di pagamento saldo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nelle seguenti misure:

  • fino a un massimo del 40% delle spese ammissibili per le MPMI.
  • fino a un massimo del 20% delle spese ammissibili per le imprese intermedie.
  • fino a un massimo del 19% per le grandi imprese.

TERMINE

La domanda deve essere effettuata entro il 15/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Ottobre 12, 2020
cciaa-foggia-pid-2020-misure-a-b-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Foggia promuove la diffusione della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Foggia.

INTERVENTI

Si intendono finanziare le seguenti Misure:

  • Misura A – Progetti condivisi da più imprese
  • Misura B – Progetti presentati da singole imprese

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie propedeutiche dell’Elenco 2:

Elenco 1:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyber fisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dall’emergenza sanitaria Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.

Elenco 2:

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, per entrambe le Misure, sono quelle per:

  • servizi di consulenza o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

Viene riconosciuta una premialità alle imprese in possesso del rating di legalità e alle imprese femminili.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti di cui al Quadro temporaneo ed aiuti di cui ai regolamenti de minimis.

TERMINE

Per entrambe le Misure, la domanda deve essere presentata entro le ore 20:00 dell’11/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria per la Misura A e una procedura valutativa a sportello per la Misura B.


Ottobre 1, 2020
cciaa-pordenone-udine-voucher-digitali-marketing-digitale-mercati-globali-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Camera di Commercio di Pordenone-Udine sostiene le iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede o unità locale nelle ex province di Pordenone e di Udine.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’acquisizione di consulenze strategiche in materia di utilizzo di strumenti e canali digitali per la comunicazione, il marketing e l’acquisizione di dispositivi, servizi digitali e software a supporto della strategia di comunicazione e marketing digitale e per l’espansione del business finalizzato al miglioramento della presenza online delle imprese, all’apertura dei propri servizi su nuovi mercati di esportazione, allo sviluppo della presenza su canali di prenotazione, vendita e pagamento online.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • acquisizione di servizi di consulenza strategica in materia di utilizzo di strumenti e canali digitali per la comunicazione e il marketing digitale;
  • servizi e canoni volti a favorire l’accesso a piattaforme e-commerce e booking internazionali;
  • acquisto di dispositivi connessi ad un progetto di strategia di comunicazione e marketing digitale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto in conto capitale sulle spese ammissibili, nella percentuale massima del 70% e precisamente:

  1. Voucher A dell’importo di € 3.000,00 a fronte di una spesa minima ammissibile pari ad € 4.285,72;
  2. Voucher B dell’importo di € 7.000,00 a fronte di una spesa minima ammissibile pari ad € 10.000,00;
  3. Voucher C dell’importo di € 10.000,00 a fronte di una spesa minima ammissibile pari ad € 14.285,72.

TERMINE

Il Bando ha esaurito le risorse disponibili.


Settembre 29, 2020
unione-europea-demeter-develop-open-call-1-valore-consulting-1.jpg

FINALITÀ

L’Unione Europea, tramite la piattaforma Demeter, accelera la diffusione di un’agricoltura intelligente basata sui dati, che permetta agli agricoltori di prendere decisioni migliori, consentendo loro di sfruttare appieno il valore dei propri dati e delle proprie conoscenze, nonché di quelli condivisi con gli altri.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese e le startup aventi la sede in uno dei seguenti paesi:

    • Stati Membri dell’UE;
    • Regioni ultra-periferiche, ovvero: Azzorre, Madera, Isole Canarie, Bonaire, Saba e Sint Eustatius;
    • Paesi e territori d’oltremare, ovvero: Guyana francese, Guadalupa, Martinica, Mayotte e Riunione;
    • Paesi associati ad Horizon 2020, ovvero: Islanda, Norvegia, Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia del Nord, Montenegro, Serbia, Turchia, Israele, Moldavia, Svizzera, Isole Faroe, Ucraina, Tunisia, Georgia ed Armenia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto il rimodellamento della tecnologia delle imprese, per integrarla e renderla inter-operabile con la piattaforma DEMETER.

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto uno dei seguenti argomenti:

  • Monitoraggio della lavorabilità e umidità del suolo

L’umidità del suolo permette di lavorare nei campi migliorando la semina, la lavorazione e il raccolto, ma anche riducendo i costi dei macchinari.

  • APP inter-operabile per foto con tag geografici

Specifici per ogni agricoltore, al fine di monitorare tutto il territorio, compresi i piccoli appezzamenti o le colture difficili da identificare tramite immagini satellitari, in modo da facilitare la fornitura di informazioni agli organismi di pagamento.

  • Abilitatore ISOBUS

Abilitare diversi protocolli e standard nel settore agroalimentare che consentano alle macchine di interagire tra loro. Il risultato finale sarà l’interoperabilità dei software che implementano il protocollo ISOBUS.

  • Soluzioni basate su blockchain per applicazioni agricole

Blockchain offre una migliore capacità di archiviazione, tracciabilità ed elaborazione dei dati.

  • Integrazione dei processi aziendali

Pianificazione di ogni fase del processo produttivo, utilizzo ottimale di tutte le risorse, definizione degli ordini di lavoro, definizione della spedizione dei prodotti, impostazione di un budget di marketing, ecc.

La durata massima dell’intervento è di 25 mesi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura massima di € 30.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 17:00 del 18/11/2020.


Settembre 21, 2020
veneto-investimenti-innovativi-digitali-settore-turistico-ricettivo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Veneto promuove investimenti innovativi in ambito digitale nel sistema ricettivo-turistico, che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa in modo da consentirne la rigenerazione e il riposizionamento.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese le quali gestiscono o sono proprietarie di strutture ricettive attive, la cui sede operativa sia localizzata nei comuni della Regione Veneto aderenti ad una Organizzazione di Gestione della Destinazione.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

Interventi innovativi per attività di acquisto/consulenza relativi a:

  • hardware/software per videoconferenze;
  • sistemi e soluzioni per lo smartworking e il telelavoro;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security, risk management e business continuity;
  • intelligenza artificiale e machine learning;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendal;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • soluzioni tecnologiche digitali per favorire forme di distanziamento sociale dettate daL Covid-19;

Interventi volti a favorire la connettività a banda ultra larga per l’impresa ricettiva:

  • aggiornamento del sito web e/o adeguamento a standard di sicurezza, interoperabilità e accessibilità;
  • assistenza tecnica per l’utilizzo dei software o per l’utilizzo del Destination Management System regionale

Intervento obbligatorio per software di performance su occupazione posti letto/camere, ADR, REVPAR

Intervento obbligatorio per software per la di trasmissione contestuale dei dati relativi alla statistica turistica, ai dati di PS relativi agli ospiti della struttura ricettiva e i dati relativi all’imposta di soggiorno ove applicata, per le strutture ricettive complementari e per strutture ricettive in ambienti naturali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dopo il 01/03/2020 pagate dal beneficiario entro la data di chiusura del piano di interventi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo in conto capitale nella misura massima del 100% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 6.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 10:00 del 20/10/2020 alle ore 17:00 del 05/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Agosto 19, 2020
cciaa-modena-voucher-digitali-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Modena promuove la diffusione della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Modena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 23/02/2020 fino al 120° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 08:00 del 14/09/2020 alle ore 21:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 19, 2020
cciaa-milano-monza-brianza-lodi-innovazioni-economia-di-prossimità-valore-consulting-1280x854.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Milano, Monza Brianza e Lodi diffonde soluzioni innovative per le imprese impegnate nella riorganizzazione post-Covid e nel processo di trasformazione digitale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Milano, Monza Brianza e Lodi.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto lo sviluppo di innovazioni finalizzate a rispondere alle esigenze post-epidemia, migliorando aspetti quali il marketing, la logistica e la gestione degli spazi commerciali.

Gli interventi ammissibili dovranno proporre soluzioni innovative applicabili in almeno uno dei seguenti ambiti:

MISURA 1 – Gestione del cliente in presenza:

Interventi che ottimizzano i tempi di presenza e accesso dei clienti in negozio e tutelano la salute di clienti e lavoratori.

Gli interventi devono dimostrare la capacità di garantire la sicurezza sanitaria di merci e persone e di soddisfare allo stesso tempo le esigenze di marketing e vendita.

A titolo esemplificativo:

  • prenotare l’accesso all’attività commerciale;
  • prenotare prodotti con ritiro in negozio e pagamento in loco oppure on line;
  • offrire strumenti di sanificazione ai clienti;
  • offrire il servizio di consegna a domicilio per la prova dei prodotti a casa;
  • offrire sistemi di condivisione delle reti wifi aperte ai clienti.

MISURA 2 – Logistica e consegne

Interventi che migliorano la logistica di ultimo miglio per le imprese commerciali e i loro clienti.

Gli interventi devono dimostrare la capacità di offrire un servizio di consegna a domicilio caratterizzato da qualità e sostenibilità.

Le proposte possono riguardare interventi finalizzati a:

  • favorire un sistema di consegna degli acquisti a domicilio;
  • attivare progetti di commercio on-line territoriali, che eventualmente condividano i sistemi di consegna degli acquisti.

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o superiore a € 12.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  1. beni e servizi strumentali alla realizzazione dell’intervento, tra cui investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici;
  2. servizi di ricerca e sviluppo, servizi analitici, accesso a laboratori di enti di ricerca;
  3. servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi all’intervento;
  4. tutela della proprietà industriale;
  5. personale dell’azienda, se dedicato all’intervento;
  6. servizi di consulenza necessari allo sviluppo dell’intervento.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 20/07/2020 al 01/06/2021.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 40.000,00.

TERMINE

Le domande devono essere presentate entro le ore 12:00 del 17/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura di valutazione amministrativa e tecnica.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification