Notizie e Bandi

Settembre 15, 2020
valle-di-aosta-turismo-e-commercio-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione autonoma della Valle d’Aosta sostiene gli operatori economici nel rispetto delle misure di sicurezza per il contenimento e il contrasto della diffusione del virus COVID-19, per la graduale ripresa delle attività e per il mantenimento della continuità aziendale.

BENEFICIARI

I beneficiari appartengono ai settori turistico-ricettivo, del commercio e della somministrazione di alimenti e bevande nonchè dei servizi correlati.

Tutti i beneficiari sopra richiamati sono micro, piccole, medie e grandi imprese aventi la sede legale e/o operativa sul territorio della Valle d’Aosta le quali esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori: 45.11.01, 45.19.01, 45.3, 45.40.1, 45.40.2, 46, 47, 55.40.00, 55.20.10, 55.20.51, 55.30.00. 56.10.11, 56.10.30, 56.10.41, 56.10.42, 56.10.50, 56.2, 56.3, 66.19.2, 66.22, 68.31, 77.21.01, 77.21.09, 79.1, 93.11, 93.12, 93.13, 93.29.10.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto il contenimento e il contrasto della diffusione del virus COVID-19, la graduale ripresa delle attività e il mantenimento della continuità aziendale.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

Settore turistico-ricettivo:

  • acquisizione di dispositivi di protezione individuale, servizi e attrezzature, sanificazione degli ambienti di lavoro e dei beni strumentali;
  • investimenti, materiali e immateriali, finalizzati allo sviluppo della digitalizzazione e di soluzioni di commercio elettronico;
  • progettazioni e consulenza per il marketing e la riorganizzazione aziendale, compresi i servizi di consulenza in materia di igiene degli alimenti e degli ambienti di lavoro;
  • campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali non partecipate dallo Stato.

Settore del commercio e della somministrazione di alimenti e bevande:

  • dispositivi di protezione individuale, servizi e attrezzature, interventi di sanificazione degli ambienti di lavoro e dei beni strumentali;
  • investimenti finalizzati allo sviluppo della digitalizzazione e di soluzioni di commercio elettronico, nonché alla partecipazione a circuiti di monete complementari;
  • progettazioni e consulenza per il marketing e la riorganizzazione aziendale, compresi i servizi di consulenza in materia di igiene degli alimenti e degli ambienti di lavoro;
  • vendita e consegna al domicilio del consumatore.

Settore dei servizi correlati:

  • investimenti finalizzati allo sviluppo della digitalizzazione e di soluzioni di commercio elettronico, nonché alla partecipazione a circuiti di monete complementari;
  • studi, progettazioni e consulenza per il marketing e la riorganizzazione aziendale, compresi i servizi di consulenza in materia di igiene degli alimenti e degli ambienti di lavoro;
  • campagne promo-pubblicitarie.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo forfettario a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili ed è cumulabile con aiuti concessi per le medesime finalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 16/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Settembre 14, 2020
valle-di-aosta-bonus-bed-breakfast-valore-consulting-1280x720.jpg

FINALITÀ

La Regione autonoma della Valle d’Aosta sostiene le strutture ricettive a conduzione familiare in conseguenza dei danni derivanti dalla riduzione o dalla limitazione delle attività e degli spostamenti individuali conseguenti ai provvedimenti restrittivi per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole, medie e grandi imprese, titolari della gestione delle strutture ricettive a conduzione familiare con sede legale e/o unità operativa nel territorio della Regione Valle d’Aosta.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la richiesta di un sostegno economico in seguito all’emergenza Covid-19.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo forfettario a fondo perduto nella misura di € 2.000,00 ed è cumulabile con aiuti concessi per le medesime finalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Settembre 11, 2020
valle-di-aosta-bonus-ripresa-attivita-covid-19-valore-consulting-1280x854.jpeg

FINALITÀ

La Regione autonoma della Valle d’Aosta sostiene la ripresa delle attività e la continuità aziendale, per le imprese e i liberi professionisti valdostani che abbiano riportato una contrazione del fatturato e dei corrispettivi rispetto ai periodi corrispondenti del 2019 e per coloro che hanno iniziato l’attività nel 2020.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese, singole e collettive e i liberi professionisti non ordinistici o iscritti alle professioni ordinistiche, in forma singola o associata.

I requisiti richiesti a tutti i beneficiari sono l’aver conseguito un importo di fatturato e di corrispettivi, nel 2019, minore o pari a € 5.000.000,00 e l’aver subito una contrazione del fatturato e dei corrispettivi di almeno il 40% in un trimestre 2020 (marzo, aprile e maggio 2020 oppure giugno, luglio e agosto 2020) rispetto ai periodi corrispondenti dell’anno 2019.

INTERVENTI

L’intervento ammissibile deve avere ad oggetto la richiesta di un contributo forfettario per la ripresa delle attività e il mantenimento della continuità aziendale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo forfettario a fondo perduto con le misure espresse in tabella.

L’agevolazione è incrementata del 10% nel caso in cui il beneficiario abbia sostenuto, in almeno uno dei mesi del 2020 che precedono quello di presentazione della domanda, costi per il pagamento di canoni di locazione o di concessione di immobili ad uso non abitativo o di affitto di azienda, destinati allo svolgimento dell’attività di impresa o dell’attività professionale.

La presente agevolazione è cumulabile con aiuti concessi per le medesime finalità, nel rispetto della disciplina europea in materia di aiuti di Stato.

TIPOLOGIA CONTRIBUTO
Fatturato annuo non superiore a € 65.000,00 € 3.000,00
Fatturato annuo compreso tra € 65.001,00 e € 100.000,00 € 5.000,00
Fatturato annuo compreso tra € 100.001,00 e € 200.000,00 € 6.000,00
Fatturato annuo compreso tra € 200.001,00 e € 500.000,00 € 7.000,00
Fatturato annuo compreso tra € 500.001,00 e € 5.000.000,00 € 7.500,00
Operatori economici attivi dal 2020 e, in ogni caso, al 09/03/2020 € 3.000,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 28, 2020
valle-di-aosta-specializzazione-intelligente-imprese-industriali-artigiane-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Valle d’Aosta favorisce la realizzazione di progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale o innovazione, di breve durata, finalizzati alla realizzazione di soluzioni innovative per il contrasto alla diffusione del Covid-19 nonchè alle riconversioni aziendali.

Il Bando si articola in due Linee di finanziamento:

  • Linea 1: Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
  • Linea 2: Progetti di innovazione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole, medie e grandi imprese con sede legale in Italia o all’estero, oppure centri di ricerca non aventi natura di impresa che esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori:

    • sezione C, con esclusione delle categorie 12, 19;
    • sezione J, limitatamente alle categorie 58, 59, 61, 62 e alle classi 63.11 e 63.12;
    • sezione M, limitatamente alle classi 71.2 e 72.1;
    • sezione Q, limitatamente alla categoria 86.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

Linea 1: Ricerca industriale e sviluppo sperimentale di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi da parte di imprese industriali.

L’intervento deve avere una durata compresa tra 6 mesi e 12 mesi ed un valore complessivo pari o superiore a € 50.000,00.

Linea 2: Progetti di innovazione per investimenti, produzione di prodotti o servizi connessi al Covid-19 quali:

  • medicinali e trattamenti
  • dispositivi medici e attrezzature ospedaliere
  • disinfettanti
  • strumenti di raccolta e trattamento dei dati

Gli interventi devono essere completati entro 6 mesi dalla data di concessione dell’aiuto ed avere un valore complessivo pari o superiore ad € 10.000.

Gli interventi di entrambe le Linee dovranno riferirsi ad uno specifico ambito di specializzazione tra quelli individuati dalla Strategia regionale di Specializzazione Intelligente (S3) e perseguire almeno uno dei seguenti obiettivi:

  • produrre soluzioni tecnologiche innovative per utilizzare materiali già esistenti, sperimentare nuovi materiali, tecnologie e trattamenti superficiali per la realizzazione di dispositivi di protezione individuale o di dispositivi per ridurre il rischio di contaminazione;
  • produrre soluzioni, tecnologiche o organizzative, innovative in grado di prevenire o annullare il rischio di contaminazione degli operatori e degli utenti e garantire il distanziamento e la sicurezza delle persone sui luoghi di lavoro;
  • favorire la riconversione di imprese verso la produzione di soluzioni innovative per il contrasto al Covid-19.

Sono ammissibili gli interventi in grado di raggiungere un TRL finale almeno pari a 8.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  1. personale dipendente;
  2. macchinari, attrezzature, strumenti e impianti;
  3. materiali;
  4. consulenze e prestazioni di terzi;
  5. ricerca contrattuale, competenze tecniche e brevetti;
  6. fideiussione;
  7. spese generali supplementari.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nelle seguenti misure:

Linea 1: L’intensità è fissata nella tabella in calce al paragrafo.

Linea 2: L’intensità di aiuto prevista è pari all’80 % delle spese ammissibili, fino a un massimo di:

  • € 150.000,00, per le grandi e medie imprese;
  • € 80.000,00, per le piccole imprese.

Per entrambe le Linee l’agevolazione è cumulabile con altre agevolazioni concesse per la medesima spesa.

GRANDI IMPRESE MEDIE IMPRESE PICCOLE IMPRESE ORGANISMO DI RICERCA
MASSIMALI D’IMPORTO € 200.000,00 € 150.000,00 € 100.000,00 € 150.000,00
INTENSITA’ DI AIUTO INTERVENTI PRESENTATI DA SINGOLE IMPRESE 80% 80% 80% 100%
INTENSITA’ DI AIUTO INTERVENTI PRESENTATI DA IMPRESE IN FORMA COLLABORATIVA TRA ALMENO 2 IMPRESE O TRA UN’IMPRESA ED UN ORGANISMO DI RICERCA 80% 80% 80% 100%
INTENSITA’ DI AIUTO INTERVENTI PRESENTATI DA IMPRESE IN FORMA COLLABORATIVA TRA ALMENO 2 IMPRESE O TRA UN’IMPRESA ED UN ORGANISMO DI RICERCA – COLLABORAZIONE TRANSFRONTALIERA 95% 95% 95% 100%

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 30/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Marzo 23, 2020
valle-di-aosta-sviluppo-attività-extra-agricole-valore-consulting-1280x880.png

FINALITÀ

Il GAL Valle d’Aosta promuove interventi volti a rafforzare il tessuto economico e sociale e lo sviluppo occupazionale delle aree rurali, sostenendo le microimprese del territorio dell’area GAL che comprende tutti i Comuni della Valle d’Aosta, ad esclusione del Comune di Aosta.

Gli obiettivi specifici che si vogliono perseguire sono:

  • favorire lo sviluppo di nuove occasioni di lavoro nei settori commercio, artigianato, turismo, servizi e innovazione tecnologica, in particolare giovanile;
  • incoraggiare e supportare lo sviluppo di infrastrutture e di servizi per il turismo, oltre che per la popolazione residente.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • Micro Imprese;
  • Lavoratori autonomi titolari di partita IVA;
  • Soggetti privati singoli o in forma societaria che intendono avviare nuove microimprese;
  • Reti costituite da Micro imprese e create per l’innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

Tutti i soggetti devono avere sede legale e/o unità operativa nel territorio del GAL.

Le micro imprese, che si possono presentare in forma individuale, societaria o cooperativa, devono essere titolari di partita IVA ed essere iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

I beneficiari, inoltre, devono possedere queste ulteriori caratteristiche:

  • essere proprietari od usufruttuari dei beni immobili per i quali intendono effettuare gli investimenti previsti nel progetto;
  • essere possessori/detentori dei beni immobili per i quali intendono effettuare gli investimenti;
  • essere titolari di un fascicolo aziendale SIAN validato;
  • essere iscritti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio;
  • rispettare quanto previsto dalle norme vigenti in materia di regolarità contributiva;
  • essere in regola la disciplina prescritta dal regolamento de minimis;
  • aver ottenuto un punteggio minimo pari a 30 a seguito dell’applicazione dei criteri di selezione del presente Bando.

I beneficiari devono svolgere le seguenti attività economiche:

  • micro-ricettività: rifugi alpini e bivacchi fissi, posti tappa escursionistici (dortoirs), esercizi di affittacamere, case e appartamenti per vacanze;
  • ristorazione, fornitura di servizi turistici, servizi di supporto alle aree protette, attività ricreative legate al territorio, alle tradizioni e alla cultura locali, nuovi servizi turistici riferiti a target specifici (ad es. servizi per il cicloturista, l’escursionista, il trailer, famiglie, circuiti legati al benessere psico-fisico o di conoscenza del territorio ecc.);
  • produzione e/o vendita di prodotti tipici locali (gastronomici, artistici), collegati a finalità turistiche;
  • produzione e/o vendita di prodotti artigianali tipici, purché collegati a finalità turistiche.

Il beneficiario non deve avere ottenuto altre agevolazioni per gli stessi investimenti oggetto del Bando.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto le seguenti attività non agricole:

  • per le attività microricettive: recupero, ristrutturazione o miglioramento di beni immobili, finalizzati alla realizzazione di stanze e locali o al loro adeguamento agli standard previsti dalle norme specifiche;
  • per le altre attività:
    • costruzione, ristrutturazione e ammodernamento dei fabbricati per lo svolgimento delle attività e/o al loro adeguamento agli standard previsti dalle norme specifiche;
    • ampliamenti, nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei fabbricati, necessari per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari, a volumi tecnici e per l’eliminazione delle barriere architettoniche;
    • sistemazione delle aree esterne che interessano l’attività.

L’intervento ammissibile deve avere un valore compreso tra € 50.000,00 e € 200.00,00.

Ciascun beneficiario potrà presentare una sola domanda. L’intervento deve concludersi entro 18 mesi dal momento in cui è stato emesso il provvedimento di concessione.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono avere ad oggetto:

  • acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature, arredi e forniture per lo svolgimento dell’attività;
  • allestimento interni ed esterni;
  • acquisto di mezzi modificati ed adattati per il trasporto di prodotti particolari, esclusivamente finalizzati all’attività artigianale o produttivi (es. furgoni frigo);
  • segnaletica per migliorare la visibilità e l’accessibilità dell’azienda;
  • spese generali come studi di fattibilità, progettazione, direzione lavori e sicurezza;
  • acquisto di software e programmi informatici e realizzazione di siti internet.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo in conto capitale pari al 50% della spesa complessiva ammissibile, fino ad un massimo di 100.000,00 €.

TERMINE

La domanda deve essere effettuata entro le ore 12.00 del 09/06/2020.

Verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Luglio 8, 2019
valle-di-aosta-nuove-imprese-innovative-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Valle d’Aosta favorisce la crescita di nuove imprese innovative che valorizzino a livello produttivo i risultati della ricerca.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le nuove imprese innovative non quotate, classificate come Micro e Piccole Imprese che:

  • sono iscritte al Registro delle imprese;
  • sono operative da non meno di 6 mesi;
  • sono costituite da non più di 5 anni;
  • non hanno ancora distribuito utili;
  • non hanno rilevato l’attività di un’altra impresa;
  • non sono state costituite a seguito di fusione, salvo nel caso in cui la medesima sia avvenuta tra imprese ammissibili agli aiuti del presente Bando, per un periodo di 5 anni dalla data di iscrizione al registro delle imprese dell’impresa più vecchia partecipante alla fusione;
  • presentano un valore annuo della produzione inferiore ad € 5.000.000,00;
  • hanno come oggetto sociale esclusivo o prevalente la ricerca, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi.

Rientrano tra i beneficiari anche i liberi professionisti.

É considerata innovativa un’impresa/libero professionista che possa dimostrare, attraverso una valutazione di un esperto esterno, che in un futuro prevedibile svilupperà prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati rispetto allo stato dell’arte nel settore interessato e che comportano un rischio di insuccesso tecnologico o industriale; oppure i cui costi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale rappresentano almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione dell’aiuto oppure, nel caso di una startup senza dati finanziari precedenti, nella revisione contabile dell’esercizio finanziario in corso, come certificato da un revisore dei conti esterno.

I beneficiari devono avere sede operativa in Valle d’Aosta.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono:

  • riguardare un ambito tecnologico compreso tra quelli individuati nella Strategia di specializzazione intelligente della Regione Valle d’Aosta per il periodo 2014-2020 (Montagna d’eccellenza, Montagna intelligente e Montagna sostenibile);
  • essere caratterizzati da un contenuto tecnologico e innovativo;
  • essere mirati a sviluppare nuovi prodotti o servizi o essere finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica o privata;
  • individuare gli obiettivi quantificati di crescita dell’impresa;
  • dimostrare la possibilità del raggiungimento degli obiettivi e la loro sostenibilità finanziaria;
  • riportare le previsioni di spesa.

L’intervento deve avere ad oggetto anche l’acquisizione di consulenze specialistiche e almeno uno fra i seguenti investimenti:

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche, nuove di fabbrica;
  • brevetti e licenze;
  • know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate.

L’intervento deve avere durata non inferiore a 1 anno e non superiore a 2 anni.

Gli strumenti e le attrezzature finanziati dovranno essere mantenuti nella sede operativa in Valle d’Aosta per almeno 3 anni dopo il termine dell’intervento stesso.

L’intervento ammissibile deve avere un valore pari o superiore ad € 50.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono riferirsi ad attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, introduzione di innovazioni di processo e/o prodotto, prototipazione, ingegnerizzazione, industrializzazione e possono riguardare:

  • personale dipendente o distaccato;
  • personale in collaborazione;
  • quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici nuovi di fabbrica, funzionali alla realizzazione dell’intervento;
  • materiali;
  • licenze e diritti di utilizzo di titoli della proprietà industriale e di software;
  • servizi di incubazione d’impresa;
  • consulenze specialistiche;
  • spese generali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa secondo il Regolamento GBER, assume la forma di un contributo a fondo perduto nell’intensità massima del 65% delle spese ammissibili e nel massimo di € 150.000,00.

L’intensità massima è aumentata del:

  • 5% per le imprese iscritte al Registro imprese nella sezione speciale delle start-up innovative;
  • 10% per le imprese insediate nell’incubatore di impresa di Aosta o di Pont-Saint-Martin.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/12/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Maggio 3, 2019
camera-valdostana-voucher-digitali.jpg

FINALITÀ

La CCIAA Valdostana propone la Misura B che risponde ai seguenti obiettivi tra loro complementari:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I 4.0, attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce i vantaggi ottenibili attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0;
  • stimolare la domanda da parte delle MPMI del territorio della Camera di commercio, di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I 4.0.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese, attive ed iscritte nel registro delle imprese della CCIAA Valdostana, nonché aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della stessa Camera di Commercio. Inoltre i beneficiari non devono avere in essere alcun rapporto di fornitura con la CCIAA Valdostana.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto le seguenti misure di innovazione tecnologica I 4.0:

  • Misura B – Progetti presentati da singole imprese.

I progetti devono incentrarsi sugli ambiti tecnologici di innovazione digitale I 4.0 di seguito elencati:

  • soluzioni per la manifattura avanzata;
  • manifattura additiva;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell’ambiente reale e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • Industrial Internet e IoT;
  • cloud;
  • cybersicurezza e business continuity;
  • big data e analytics;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”);
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa,
    impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali, ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Misura B – Le MPMI possono richiedere un voucher per l’acquisto di beni e servizi strumentali e per consulenza e/o formazione focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia Impresa 4.0.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher, che avranno un importo unitario massimo di € 2.500,00.

L’entità massima dell’agevolazione non può superare l’80% delle spese complessive ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere inviata entro le ore 15:00 del 28/06/2019.

Per la Misura B è prevista una procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification