Notizie e Bandi

Gennaio 4, 2021
citta-metropolitana-di-firenze-rinascimento-firenze-moda-e-lifestyle-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Città Metropolitana di Firenze supporta progetti imprenditoriali per il rilancio dell’attività economica del territorio.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese in possesso dei seguenti requisiti con sede legale o unità operativa nella Città Metropolitana di Firenze, le quali hanno subito gli effetti della crisi legata al Covid-19 per effetto:

  1. della contrazione della domanda/clientela;
  2. dei maggiori costi operativi connessi all’introduzione delle nuove normative per contrastare la diffusione del Covid-19;
  3. delle difficoltà legate alla gestione della filiera di approvvigionamento dei fattori produttivi;
  4. di un sopravvenuto disequilibrio economico/finanziario temporaneo;

Le imprese inoltre devono:

  • aver registrato una contrazione del fatturato del 2020 non inferiore al 25% rispetto a quello dell’esercizio precedente;
  • avere almeno 5 dipendenti;
  • esercitare la propria attività economica nelle Filiere della Moda e del Lifestyle (settori: C13, C14, C15, C20.42, C32.12, C32.13, M74.1).

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di un progetto per il rilancio della propria attività.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse tutte le spese coerenti con il progetto.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la duplice veste di:

  • un contributo a fondo perduto fino a € 100.000,00;
  • un prestito d’impatto fino a € 500.000,00.

TERMINE

Le domande devono essere presentate entro l’08/02/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Dicembre 23, 2020
toscana-microcredito-creazione-startup-e-impresa-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Toscana agevola l’avvio di micro e piccole imprese con l’obiettivo di consolidare lo sviluppo economico ed accrescere i livelli di occupazione giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • micro e piccole imprese e liberi professionisti con il carattere di impresa giovanile, femminile oppure destinatari di ammortizzatori sociali, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la presentazione della domanda;
  • le persone fisiche intenzionate ad avviare una micro o piccola impresa o un’attività di libero professionista, definita giovanile, femminile o destinataria di ammortizzatori sociali.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’avvio di micro e piccole imprese artigiane, industriali manifatturiere, nonché del settore turistico, commerciale, culturale e terziario.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • beni materiali: impianti, macchinari, attrezzature e opere murarie connesse;
  • beni immateriali: diritti di brevetti, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale;
  • capitale circolante.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un microcredito a tasso zero nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 24.500,00.

La durata del finanziamento è di 7 anni. È previsto inoltre un preammortamento tecnico massimo di 3 mesi.

TERMINE

Le domande possono essere presentate a dal 04/01/2021 fino ad esaurimento risorse e saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Dicembre 14, 2020
comune-di-firenze-rinascimento-firenze-turismo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Città Metropolitana di Firenze sostiene le imprese operanti nel settore del turismo e della filiera culturale che hanno subito gli effetti negativi della diffusione del Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese, anche non profit, con sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze, che esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori:

  • esercizi alberghieri ed extra alberghieri, con esclusione dei B&B, affittacamere ed altre attività non gestite in forma d’impresa organizzata, con almeno 10 dipendenti;
  • attività legate alla ristorazione turistica con prevalente interesse verso quelle realtà più identitarie e storiche del territorio e con almeno 5 dipendenti;
  • attività legate ai servizi di promozione della cultura legati al turismo con almeno 5 dipendenti.

Le imprese inoltre devono aver conseguito una contrazione del fatturato 2020 non inferiore al 40% rispetto a quello dell’esercizio precedente per effetto del Covid-19;

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti di consolidamento, adeguamento, innovazione o riorganizzazione delle imprese, con un chiaro impatto sociale, ovvero in grado di rilanciare l’occupazione e assicurare il mantenimento sul territorio di un sistema economico sano e propositivo di nuove attività imprenditoriali.

Il beneficiario dovrà dimostrare i KPI Sociali che intende raggiungere in un determinato orizzonte temporale, ricompreso tra 12 e 18 mesi dall’aggiudicazione del Bando.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute tra la data di aggiudicazione del Bando e i 18 mesi successivi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un pacchetto finanziario unitario, composto da un contributo a fondo perduto compreso tra € 20.000,00 e € 100.000,00, e un prestito d’impatto, compreso tra € 60.000,00 e € 500.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro lo 01/02/2021.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Novembre 25, 2020
cciaa-arezzo-siena-smart-up-imprese-femminile-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Arezzo e Siena premia le imprese femminili che si sono distinte per la riorganizzazione, la reinvenzione, la conversione e l’innovazione quali leve di successo, impegnando nuove risorse e sperimentando nuove modalità organizzative e produttive durante l’emergenza Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese femminili, aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la riorganizzazione, la reinvenzione, la conversione e l’innovazione dell’impresa a seguito dell’emergenza Covid-19.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dallo 01/02/2020 al 15/12/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 1.500,00.

Viene riconosciuta una premilità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

La domanda può essere presentata entro il 15/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Novembre 24, 2020
cciaa-maremma-tirreno-servizi-digitali-turismo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA della Maremma e del Tirreno promuove la crescita del territorio sotto il profilo turistico, supportando le imprese nello sviluppo digitale, dotandosi di strumenti tecnologici, formativi e di comunicazione adeguati per la visibilità, la promozione e la vendita della propria offerta sul mercato nazionale ed estero.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, comprese le cooperative e i consorzi, aventi la sede legale o l’unità locale nella provincia di Livorno o Grosseto ed esercitanti la propria attività economica in uno dei seguenti settori: 55.10.0, 55.20.1, 55.20.2, 55.20.4, 55.20.5, 55.30.0, 55.90.2, 56.10.1, 56.10.2, 56.10.30, 56.10.4, 56.21, 56.29, 56.30, 56.10.5, 79.11.0, 79.12.0, 79.90.1, 79.90.2, 91.02.00, 91.03.00, 91.04.00, 93.21.0, 93.29.2.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • digitalizzazione e servizi di consulenza focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia industria 4.0;
  • adozione di software finalizzati a garantire una migliore presenza in internet;
  • azioni per il posizionamento strategico online e percorsi formativi riservati agli operatori turistici;
  • miglioramento dell’accoglienza e della comunicazione.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  1. adozione di sistemi software focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Industria 4.0;
  2. acquisto software, programmi e sistemi informatici per la gestione della vendita diretta di servizi turistici e prenotazioni;
  3. acquisto modem/router per impianti wifi messi a disposizione dei clienti a titolo gratuito;
  4. realizzazione e sviluppo di nuovi contenuti per migliorare la presenza sui “social” e sul web;
  5. servizi di consulenza in tema di supporto al digitale, all’innovazione, Industria 4.0 ed Agenda Digitale nel settore turistico;
  6. percorsi formativi riservati agli operatori turistici per l’acquisizione di competenze su marketing digitale, innovazione ed e-commerce.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

La presente agevolazione è cumulabile con altri aiuti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 30/04/2021.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 20, 2020
cciaa-arezzo-siena-gestione-certificati-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Arezzo e Siena contribuisce al miglioramento dell’efficienza e della competitività delle imprese e favorisce lo sviluppo del sistema economico locale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale in provincia di Siena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’adozione, per la prima volta nel 2020, di sistemi di gestione certificati tra quelli riportati di seguito:

  • sistema di gestione per la Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001;
  • sistema di gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori secondo le norme ISO 45001;
  • sistema di gestione ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001;
  • attestazione SOA per le Imprese che appartengano al settore delle costruzioni (sezione F).

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle sostenute per l’ottenimento della prima certificazione rilasciata nell’anno 2020.

Le fatture attestanti le relative spese dovranno essere emesse da Organismi accreditati secondo la ISO/IEC 17021-1 e riconosciuti da Accredia.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili, fino aD un massimo di € 2.500,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

TERMINE

Le domande devono essere inviate entro il 15/12/2020 e saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 18, 2020
comune-di-firenze-rinascimento-firenze-artigianato-artistico-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Città Metropolitana di Firenze sostiene le imprese operanti nel settore dell’artigianato artistico che hanno subito gli effetti negativi della diffusione del Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese, anche non profit, con sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze, le quali esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori: C13 (ad eccezione di 13.10.00), C14, C15, C16, C17, C18 (esclusivamente 18.13.00 e 18.14.00), C23, C25, C26.52.00, C28.22.09, C30.99.00, C31, C32, M74 (esclusivamente 74.10.10, 74.10.30, 74.20.11, 74.20.12, 74.20.19, 74.20.20, R90 (esclusivamente 90.03.01, 90.03.02, 90.03.09), S95 (esclusivamente 95.23.00, 95.24.01, 95.24.02, 95.25.00, 95.29.04).

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto progetti di consolidamento, adeguamento, rinnovamento, innovazione e riorganizzazione delle imprese, che abbiano un chiaro impatto sociale, ovvero che siano in grado di rilanciare l’occupazione e assicurare il mantenimento di un sistema economico propositivo di nuove attività imprenditoriali.

Il beneficiario dovrà dimostrare i KPI Sociali che intende raggiungere in un determinato orizzonte temporale, ricompreso tra 12 e 18 mesi dall’aggiudicazione del Bando.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute tra la data di aggiudicazione del Bando e i 18 mesi successivi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un pacchetto finanziario unitario, composto da un contributo a fondo perduto e un prestito d’impatto. È richiesto un co-investimento da parte del beneficiario con risorse permanenti per un importo almeno pari al 50% del contributo a fondo perduto.

  • Contributo a fondo perduto tra € 20.000,00 e € 100.000,00.
  • Prestito d’impatto tra € 60.000,00 e € 500.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 18/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a graduatoria.


Novembre 11, 2020
toscana-ocm-vino-2021-promozione-mercati-paesi-terzi-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Toscana sostiene la promozione sui mercati dei Paesi Terzi delle produzioni vinicole toscane.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  1. organizzazioni professionali che abbiano come scopo la promozione di prodotti agricoli;
  2. organizzazioni di produttori di vino;
  3. associazioni di organizzazioni di produttori di vino;
  4. organizzazioni inter-professionali;
  5. consorzi di tutela riconosciuti e loro associazioni e federazioni;
  6. produttori di vino;
  7. soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  8. ATI costituite o costituende;
  9. consorzi, associazioni, federazioni e società cooperative;
  10. reti d’impresa.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • relazioni pubbliche, promozione e pubblicità che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  • partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  • campagna d’informazione delle indicazioni geografiche DOP e IGP e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  • studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e di promozione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’importo del contributo a fondo perduto può arrivare fino al 60% delle spese ammissibili.

Nello specifico il contributo massimo richiedibile è pari al:

  • 5% del valore del fatturato globale riportato nell’ultimo bilancio, nel caso di medie e grandi imprese;
  • 10% del valore del fatturato globale riportato nell’ultimo bilancio, nel caso di micro e piccole imprese.

Il contributo minimo ammissibile, per ciascun intervento, non può essere inferiore a € 60.000,00, qualora l’intervento sia destinato ad un solo Paese terzo o mercato del Paese terzo, ed a € 30.000,00 per Paese terzo o per mercato del Paese terzo, qualora l’intervento sia destinato a due o più Paesi terzi o a due o più mercati di Paesi terzi.

In ogni caso il contributo massimo ammissibile non può superare € 800.000,00.

La durata del contributo per ciascun intervento di promozione non può superare i 3 anni.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 13:00 del 30/11/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Ottobre 14, 2020
cciaa-arezzo-siena-voucher-digitali-provincia-di-arezzo-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Arezzo e Siena sviluppa la capacità di collaborazione tra imprese e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale nella provincia di Arezzo.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno una tecnologia dell’Elenco 1, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2:

Elenco 1:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dall’emergenza sanitaria Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.

Elenco 2:

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali inclusi dispositivi funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • spese per l’abbattimento degli oneri, quali spese di istruttoria, relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 3.500,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile con aiuti in regime de minimis fino al massimale pertinente ed aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

Il bando ha chiuso per esaurimento risorse.


Ottobre 14, 2020
cciaa-arezzo-siena-voucher-digitali-provincia-di-siena-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Arezzo e Siena promuove l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale nella provincia di Siena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno una tecnologia dell’Elenco 1, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2:

Elenco 1:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.

Elenco 2:

  • sistemi di pagamento mobile o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali inclusi dispositivi funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • spese per l’abbattimento degli oneri, quali spese di istruttoria, relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici di cui al paragrafo Interventi.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 3.500,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis e aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

Il bando ha chiuso per esaurimento risorse.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification