Notizie e Bandi

Marzo 2, 2021
cciaa-genova-investimenti-produttivi-zona-franca-urbana-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Genova sostiene gli investimenti produttivi realizzati nella Zona Franca Urbana di Genova.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole, medie e grandi imprese in forma singola o associata, ubicate o insediate entro il 31/10/2020 nell’ambito territoriale della Zona Franca Urbana di Genova, ovvero nel territorio dei seguenti Comuni: Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Sant’Olcese e Serra Riccò, Val Polcevera, Centro Ovest, Centro Est, Medio Ponente e Ponente.

I beneficiari devono esercitare la propria attività economica nei settori C ed H (solo divisione 52) della classificazione Ateco, ad esclusione delle seguenti attività: siderurgia, costruzione navale, fibre sintetiche e lavorazione del pesce.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto le seguenti tipologie di investimenti:

  • investimenti delle micro, piccole e medie imprese diretti a:
  1. realizzazione di nuove unità produttive;
  2. ampliamento di unità produttive;
  3. diversificazione della produzione di unità produttive per ottenere nuovi prodotti aggiuntivi;
  4. cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di unità produttive;
  5. acquisizione di attivi appartenenti ad uno stabilimento che sia stato chiuso o che sarebbe stato chiuso senza tale acquisizione.
  • investimenti delle grandi imprese diretti a:
  1. realizzazione di nuove unità produttive;
  2. ampliamento o riqualificazione di unità produttive esistenti tramite diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi;
  3. acquisizione di attivi appartenenti ad uno stabilimento che sia stato chiuso o che sarebbe stato chiuso senza tale acquisizione.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni;
  • acquisto di fabbricati già costruiti;
  • opere edili ed impiantistiche;
  • acquisto di macchinari, impianti produttivi ed attrezzature varie nuovi di fabbrica e di programmi informatici dedicati all’utilizzo degli stessi;
  • diritti di brevetti, licenze, know-how.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto che non può superare € 1.000.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 31/03/2021.

Le domande presentate verranno ordinate, per l’istruttoria, sulla base del rapporto tra la nuova occupazione generata ed il contributo a fondo perduto richiesto.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Febbraio 10, 2021
regione-liguria-bonus-assunzioni-settore-turistico-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Liguria fronteggia la crisi economica dovuta all’emergenza epidemiologica da COVID-19, mediante l’erogazione di Bonus Assunzionali in favore delle imprese del settore turistico.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le ditte individuali, le micro, piccole, medie e grandi imprese, anche sotto forma di cooperative o consorzi, in possesso dei seguenti requisiti:

  • sede legale e/o unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA della Liguria;
  • attività economica in uno dei seguenti settori: 55.10.00, 55.20.00, 55.20.10, 55.20.20, 55.20.30, 55.20.40, 55.20.51, 55.20.52, 55.30.00, 55.90.10, 55.90.20, 56.10.11, 56.10.12, 56.10.30, 56.30.00, 93.29.20;
  • non hanno fatto ricorso ad ammortizzatori sociali o a procedure di licenziamento collettivo nei sei mesi precedenti la presentazione della domanda, con esclusione della cassa integrazione in deroga o di altre forme di integrazione salariale.

I destinatari sono:

  1. persone in stato di disoccupazione;
  2. lavoratori, il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo corrisponde ad € 8.145,00 in caso di lavoro subordinato e parasubordinato ed € 4.800,00 in caso di lavoro autonomo.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’assunzione presso un’unità operativa ubicata in Liguria di lavoratori in qualità di dipendenti e soci lavoratori dipendenti di cooperative e loro consorzi.

Le tipologie contrattuali ammesse sono quelle stipulate dal 17/04/2020, quali:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato, che preveda un impegno orario di almeno 24 ore settimanali;
  • contratto di lavoro a tempo determinato, di durata pari o maggiore ai 4 mesi e che preveda un impegno orario di almeno 24 ore settimanali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nelle seguenti misure:

  • € 3.000,00 per Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o maggiore a 4 mesi;
  • € 4.000,00 per Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con contratto a tempo determinato o somministrazione di durata compresa tra 5 e 12 mesi;
  • € 6.000,00 per Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato.

In caso di proroga o di trasformazione a tempo indeterminato di contratti a tempo determinato, già oggetto di agevolazione del presente Bando, per gli stessi può essere riconosciuta una maggiorazione come di seguito:

TIPO DI CONTRATTO DURATA INIZIALE DEL CONTRATTO INCENTIVO GIA’ RICONOSCIUTO PROROGA/TRASFORMAZIONE DEL CONTRATTO MAGGIORAZIONE ALL’INCENTIVO GIA’ RICONOSCIUTO
Contratto a tempo determinato ≥ 4 mesi e <5 mesi € 3.000,00 ≥ 5mesi € 1.000,00
Contratto a tempo determinato ≥ 4 mesi e <5 mesi € 3.000,00 A tempo indeterminato € 3.000,00
Contratto a tempo determinato ≥ 5 mesi e ≤ 12 mesi € 4.000,00 A tempo indeterminato € 2.000,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 17:00 del 31/03/2021.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Dicembre 29, 2020
cciaa-riviere-di-liguria-fiere-e-internazionalizzazione-2021-valore-consulting-1.jpg

FINALITÀ

La CCIAA Riviere di Liguria favorisce i processi di internazionalizzazione incentivando la partecipazione a fiere nazionali ed estere.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, nonché i loro i consorzi e le reti aventi soggettività giuridica, con sede legale o unità locale nelle province di Imperia, La Spezia e Savona.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione a manifestazioni fieristiche ed eventi svolti sia con partecipazione in presenza che in modalità virtuale nel periodo tra lo 01/01/2021 e il 31/12/2021, quali:

  • fiere all’estero;
  • fiere con qualifica internazionale in Italia, approvate dalla conferenza delle Regioni e Province Autonome;
  • fiere e azioni per l’internazionalizzazione organizzate in Italia dalla CCIAA Riviere di Liguria e, all’estero, in collaborazione con I.C.E.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute per:

  1. affitto dello spazio espositivo;
  2. quota obbligatoria di iscrizione alla fiera;
  3. pulizia stand, noleggio attrezzature espositive;
  4. allacciamenti e consumi elettrici e idrici, connessione web;
  5. iscrizione o inserzioni pubblicitarie sul catalogo ufficiale o sul sito internet della fiera;
  6. servizi di interpretariato in fiera resi da personale qualificato;
  7. spese per servizi doganali;
  8. ricerca e individuazione di potenziali partners;
  9. organizzazione di incontri con potenziali partners;
  10. servizi di supporto organizzativo e assistenza qualificata;
  11. quota iscrizione, inserzioni pubblicitarie, interpretariato, traduzioni, spese di organizzazione di incontri con potenziali partners per la partecipazione in modalità virtuale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo, la cui intensità è pari al 60% delle spese ammissibili, entro i seguenti limiti:

  • € 2.000,00 per partecipazioni in presenza in Italia;
  • € 3.500,00 per partecipazioni in presenza all’estero in Paesi appartenenti all’Unione Europea;
  • € 5.000,00 per partecipazioni in presenza all’estero in Paesi extraeuropei;
  • € 1.000,00 per la partecipazione alle fiere in modalità virtuale.

TERMINE

Le domande possono essere presentate dallo 01/01/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Novembre 19, 2020
cciaa-riviere-della-liguria-voucher-formazione-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA Riviera di Liguria sostiene le imprese nella ricerca di risorse umane, nonché nella promozione del turismo, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale, in un contesto di crisi dovuto al Covid-19.

BENEFICIARI

I soggetti ammissibili sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la formazione delle competenze per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo su questi temi specifici:

  • Sicurezza: azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in riferimento alle indicazioni post emergenza;
  • Smart working;
  • Competenze strategiche: azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche post emergenza quali marketing digitale, nuovi canali commerciali on line, utilizzo di strumenti di gestione finanziaria;
  • Formazione e certificazione competenze digitali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dall’01/01/2020 al 20/11/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima dell’80% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

La presente agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione ed aiuti senza costi ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 05/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Ottobre 29, 2020
liguria-ocm-vino-promozione-mercati-paesi-terzi-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Liguria migliora la competitività del settore vitivinicolo, favorendo la penetrazione dei prodotti nazionali, sia nei Paesi terzi tradizionali acquirenti, sia all’interno di nuovi mercati.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  1. le organizzazioni professionali che abbiano come scopo la promozione di prodotti agricoli;
  2. le organizzazioni di produttori di vino;
  3. le associazioni di organizzazioni di produttori di vino;
  4. le organizzazioni inter-professionali;
  5. i consorzi di tutela riconosciuti e le loro associazioni e federazioni;
  6. i produttori di vino;
  7. i soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  8. le ATI costituite o costituende dai soggetti sopra menzionati;
  9. i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative;
  10. le reti d’impresa.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  1. relazioni pubbliche, promozione e pubblicità che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  2. partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  3. campagna d’informazione delle indicazioni geografiche (DOP e IGP) e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  4. studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e di promozione.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili devono rientrare nella seguente elencazione:

  • consulenza di marketing;
  • organizzazione di degustazioni promozionali;
  • materiale promozionale;
  • incontri con operatori B2B e incoming;
  • media advertising;
  • partecipazione a fiere;
  • degustazioni guidate e partecipazioni ad eventi di degustazione organizzati da terzi;
  • materiale promozionale da distribuire ad eventi;
  • incontri operatori B2B in ambito fieristico;
  • gala dinner;
  • wine tasting;
  • promozione presso punti vendita, GDO, HO.RE.CA;
  • comunicazione e promozione svolte attraverso la rete internet o di digital marketing.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’importo del contributo a fondo perduto può arrivare fino al 60% delle spese ammissibili.

Il contributo deve essere pari o superiore a:

  • € 30.000,00, per i progetti regionali;
  • € 1.000,00 per Paese Terzo o Mercato del Paese Terzo, per ciascun partecipante ad un progetto regionale.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 23/11/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 8, 2020
liguria-micro-piccole-imprese-zone-rurali-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Liguria favorisce lo sviluppo di piccole imprese nelle zone rurali, per creare posti di lavoro e favorire la produzione di energia termica a partire da biomasse forestali di origine locale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese iscritte al Registro delle Imprese o dotate di Partita IVA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • acquisto e installazione di caldaie a biomassa, compresi i manufatti edili necessari, per la produzione di energia termica di potenza non superiore a 5 MW termici;
  • realizzazione della rete di distribuzione del calore;
  • acquisto ed installazione di accumulatori termici (puffer), di refrigeratori (es. ad assorbimento) per la produzione di energia frigorifera a partire da quella termica, di reti e impianti per la relativa distribuzione, di piazzali e strutture per lo stoccaggio, l’eventuale trasformazione e la movimentazione della biomassa in prossimità della centrale.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda di sostegno, ad eccezione delle spese generali e tecniche.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura del 50% delle spese ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 16/11/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 19, 2020
liguria-digitalizzazione-mpmi-smart-working-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Liguria migliora il livello di digitalizzazione delle imprese e promuove modelli innovativi di organizzazione del lavoro, al fine di conseguire un potenziamento della base produttiva, il suo sviluppo tecnologico, la sua competitività e l’occupazione in generale nonchè la continuità dell’attività aziendale mediante modalità di lavoro agile (smart working).

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, in forma singola o associata (cooperative o consorzi), le quali esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori economici:

    • D (solo i codici: 35.14, 35.23);
    • G (solo i codici: 45.11.01, 45.11.02, 45.19.01, 45.19.02, 45.31, 45.40.11, 45.40.12, 45.40.21, 45.40.22, 46, 47.9);
    • H (ad esclusione dei codici: 49.4, 50.2, 52, 53);
    • I (ammessi solo i codici: 55.90.10, 56.10.50);
    • K;
    • L;
    • N;
    • P.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la digitalizzazione delle imprese tramite l‘acquisto di software, hardware, dispositivi accessori e servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda ultralarga.
  • garantire la continuità dell’attività aziendale mediante smart working in conseguenza dell’emergenza COVID-19.

Gli interventi devono essere conclusi entro 12 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione, con possibilità di richiesta di un’unica proroga motivata e non superiore a 3 mesi.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 1.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • acquisto di hardware e dispositivi accessori;
  • acquisto di software, brevetti, licenze e programmi informatici;
  • prestazioni consulenziali e servizi specialistici finalizzati a garantire la continuità dell’attività aziendale mediante smart working;
  • prestazioni consulenziali e spese per l’implementazione di innovazioni del sistema distributivo attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali.

Sono ammissibili le spese riferite a interventi avviati a far data dal 23/02/2020, purché non conclusi alla data di presentazione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 08.30 del 22/09/2020 alle ore 17.30 del 25/09/2020.

Sarà possibile predisporre la domanda in modalità offline a partire dal 10/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Agosto 18, 2020
liguria-adeguamento-processi-produttivi-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Liguria sostiene gli investimenti necessari a garantire il rispetto delle linee guida nazionali e regionali e delle misure di sicurezza per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus COVID-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese liguri, in forma singola o associata (cooperative o consorzi), le quali esercitano la propria attività economica in uno dei seguenti settori economici:

    • D (solo i codici: 35.14, 35.23);
    • G (solo i codici: 45.11.01, 45.11.02, 45.19.01, 45.19.02, 45.31, 45.40.11, 45.40.12, 45.40.21, 45.40.22, 46, 47.9);
    • H (ad esclusione dei codici: 49.4, 50.2, 52, 53);
    • I (solo i codici: 55.90.10, 56.10.50);
    • K;
    • L;
    • N;
    • P.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’adeguamento dei processi produttivi necessari per garantire il rispetto delle misure di sicurezza per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus COVID-19.

Gli interventi devono essere conclusi entro 12 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione, con possibilità di richiesta di un’unica proroga motivata non superiore a 3 mesi.

Gli interventi ammissibili devono avere un valore complessivo pari o superiore a € 2.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • interventi di igienizzazione e sanificazione degli ambienti di lavoro;
  • acquisto di dispositivi di protezione individuale per la salute e la sicurezza;
  • opere edili e impiantistiche e acquisto di dispositivi, hardware, software e licenze, strumenti, attrezzature e impianti atti a garantire il rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale nei luoghi di lavoro;
  • prestazioni consulenziali e servizi specialistici per la definizione di piani aziendali per l’attuazione delle azioni e delle misure operative idonee a garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori;
  • costi della garanzia per l’erogazione dell’anticipazione del contributo.

Sono ammissibili le spese riferite a interventi avviati a far data dal 23/02/2020, purché non conclusi alla data di presentazione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 15.000,00.

Il contributo è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche, come ad esempio aiuti de minimis.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 08.30 del 22/09/2020 alle ore 17.30 del 25/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 30, 2020
cciaa-genova-voucher-digitali-i-4-0-2020-valore-consulting-1280x768.png

FINALITÀ

La CCIAA di Genova sostiene le iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo e favorisce interventi di automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Genova.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere valore complessivo pari o superiore a € 1.000,00 e riguardare almeno uno dei seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e formazione relativi ad una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie;
  • abbattimento degli oneri relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 3.000,00.

Vengono inoltre riconosciute le seguenti premialità:

  • € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità;
  • € 1.000,00 alle imprese che presentano interventi green oriented o che favoriscano percorsi di sviluppo sostenibile;
  • € 1.000,00 alle micro imprese del settore del turismo.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 15/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Luglio 14, 2020
cciaa-riviere-di-liguria-voucher-digitali-i4-0-2020-valore-consulting-1280x720.jpg

FINALITÀ

La CCIAA delle Riviere di Liguria sostiene la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi sede legale o unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA Riviere di Liguria.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto i seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, es. RFID, barcode, ecc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o superiore a € 2.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • abbattimento degli oneri di qualunque natura relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale.

Tutte le spese possono essere sostenute dal 01/01/2020 fino al 120° giorno successivo alla data della comunicazione del provvedimento di concessione del contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 10.000,00.

Gli aiuti sono cumulabili con aiuti di cui ai regolamenti de minimis e con altri aiuti di cui al Quadro temporaneo.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 20/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification