Notizie e Bandi

Aprile 7, 2021
emilia-romagna-promozione-export-eventi-fieristici-valore-consulting-1.jpg

FINALITÀ

La Regione Emilia-Romagna intende diversificare i mercati di sbocco delle imprese e rafforzare la propensione all’export del sistema produttivo regionale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, aventi sede legale o unità operativa in Regione le quali esercitano la propria attività economica nei seguenti settori: C, D, E, F, J, M, N, Q, R.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione ad eventi promozionali B2B, fisici o virtuali, realizzati da organizzatori internazionali, purché di livello internazionale o la partecipazione, in Italia o all’estero a fiere internazionali, sia fisiche che virtuali.

I progetti avranno inizio dallo 01/01/2021 e dovranno essere conclusi entro il 31/12/2021.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • partecipazione a eventi promozionali o B2B fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali;
  • partecipazione a fiere all’estero o in Italia di natura fisica o virtuale. Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i costi per affitto spazi, allestimento, gestione spazi, trasporto merci in esposizione e assicurazione delle stesse, ingaggio di hostess e interpreti. Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i costi di iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione, produzione di contenuti digitali, accordi onerosi con media partners, spese di spedizione dei campionari.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 100% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di € 10.000,00.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dalle ore 12:00 del 01/06/2021 alle ore 16:00 del 30/06/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Marzo 24, 2021
regione-emilia-romagna-fondo-starter-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Starter è un fondo rotativo a compartecipazione privata, finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità.

BENEFICIARI

Beneficiari dell’intervento sono le Piccole Imprese con localizzazione produttiva in Emilia-Romagna, iscritte al Registro delle Imprese da meno di 5 anni e appartenenti ad una delle seguenti attività economiche (ATECO 2007): B, C, D, E, F, G, H, I, J, L, M, N, P, Q, R, S.

INTERVENTI

Potranno essere finanziate le seguenti tipologie di interventi:

  • investimenti in innovazione produttiva e di servizio, sviluppo organizzativo, messa a punto dei prodotti e servizi;
  • introduzione e uso efficace di strumenti ICT nelle forme di servizi e soluzioni avanzate.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le seguenti tipologie di spese:

  • interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
  • acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi;
  • acquisizione di brevetti, licenze, marchi, avviamento;
  • spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
  • consulenze tecniche o specialistiche;
  • spese del personale;
  • materiale e scorte;
  • spese locazione dei locali adibito ad attività;
  • spese per la produzione di documentazione tecnica per la presentazione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione concede un finanziamento a tasso zero per il 70% e ad un tasso convenzionato per il restante 30%.

Il fondo concede finanziamenti aventi un importo minimo di € 20.000,00 ad un massimo di € 300.000,00.

Gli stessi potranno avere la durata compresa tra 36 e 96 mesi (incluso un preammortamento massimo di 12 mesi) e devono sostenere il 100% del progetto presentato.

Il Fondo Starter concede un contributo a fondo perduto a tutte le imprese aventi sede o unità locale in uno dei comuni ove avviene l’estrazione di idrocarburi: Fornovo di Taro, Castelfranco Emilia, Novi di Modena, Medicina, San Possidonio, Spilamberto e Ravenna. L’importo non può superare il 30% delle spese ammissibili e prevede un massimale di € 15.000,00.

TERMINE

Le domande possono essere presentate fino alle ore 16:00 dell’11/05/2021.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi


Marzo 18, 2021
regione-emilia-romagna-primo-insediamento-giovani-agricoltori-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Operazione 6.1.01

La Regione Emilia-Romagna incentiva il primo insediamento in agricoltura di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati.

Operazione 4.1.02

La Regione Emilia-Romagna interviene, in maniera complementare all’operazione sopra descritta, a supporto delle imprese di nuova costituzione da parte dei giovani, favorendo lo sviluppo, il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle loro aziende agricole.

BENEFICIARI

Operazione 6.1.01

I beneficiari sono le persone fisiche che si insediano in agricoltura assumendo la responsabilità di una azienda agricola per la prima volta, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. essere maggiorenni, ma non avere ancora compiuto 41 anni;
  2. essere in possesso di sufficienti conoscenze e competenze professionali;
  3. essere impiegato nell’azienda agricola in misura prevalente: detto impegno si considera rispettato qualora il beneficiario non ricavi da eventuali attività lavorative extra-aziendali un reddito annuo lordo superiore ad € 6.500,00 per gli insediati in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (area svantaggiata) o ad € 5.000,00 per gli insediati nelle altre zone;
  4. essere regolarmente iscritto all’INPS – gestione agricola, quale imprenditore agricolo;
  5. impegnarsi a condurre l’azienda oggetto dell’insediamento per almeno 6 anni, decorrenti dal momento dell’insediamento medesimo.

L’impresa agricola deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • risultare iscritta ai registri della CCIAA;
  • in caso di ditta individuale, l’esercizio dell’attività agricola deve risultare quale attività primaria;
  • in caso di impresa costituita in forma societaria, l’esercizio dell’attività agricola deve risultare in forma esclusiva;
  • risultare iscritta all’Anagrafe regionale delle Aziende Agricole;
  • essere una micro o piccola impresa;
  • in caso di società, la durata del contratto societario dovrà essere almeno pari a quella del periodo di impegno alla conduzione aziendale;
  • in caso di impresa operante nel settore lattiero-caseario, la stessa dovrà risultare in regola con eventuali pagamenti dovuti per adesione alla rateizzazione o di imputazione di prelievo.

Operazione 4.1.02

Sono beneficiarie le imprese agricole dei giovani agricoltori che all’atto della domanda per l’operazione 6.1.01 chiedono di attivarla in modalità integrata e presentano un progetto di insediamento (PI) collegato al Piano di Sviluppo Aziendale.

INTERVENTI

Operazione 6.1.01

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la redazione e la successiva realizzazione di un Piano di sviluppo aziendale (PSA), che dovrà risultare avviato in data successiva a quella di presentazione della domanda, ma entro 9 mesi decorrenti dalla data di assunzione della decisione individuale di concessione dell’agevolazione.

Operazione 4.1.02

Per risultare ammissibile il progetto di insediamento (PI) dovrà avere un importo minimo di spesa ammissibile pari ad € 10.000,00 in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (zone svantaggiate) ed € 20.000,00 nelle altre zone e conseguire un punteggio di merito pari o superiore ad una soglia minima, ovvero 5 punti.

SPESE AMMISSIBILI

Operazione 4.1.02

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa.

  • costruzione/ristrutturazione immobili produttivi;
  • miglioramenti fondiari;
  • macchinari, attrezzature funzionali al processo innovativo;
  • impianti lavorazione /trasformazione dei prodotti aziendali;
  • investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali;
  • investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulent;
  • investimenti immateriali quali acquisizione/sviluppo programmi informatici e/o acquisizione di brevetti/licenze.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Operazione 6.1.01

L’agevolazione assume la forma di un premio, il cui valore è pari ad € 50.000,00 per gli insediamenti in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (zone svantaggiate) ed € 30.000,00 nelle altre zone.

Operazione 4.1.02

L’agevolazione inerente i singoli piani di insediamento (PI) sarà soggetta ad un tetto di spesa ammissibile determinato attribuendo:

  • € 4.000,00 di spesa ammissibile ogni € 1.000,00 di dimensione aziendale per i primi € 100.000,00 di dimensione economica;
  • € 800,00 di spesa ammissibile ogni € 1.000,00 di dimensione aziendale eccedente € 100.000,00 e fino ad € 250.000,00.

L’aiuto sarà quantificato in base alla spesa complessiva ammissibile, nella misura del 40% della stessa nel caso di investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali, al 50% negli altri casi.

TERMINE

La domanda, per entrambe le operazioni, deve essere presentata entro le ore 13:00 del 16/04/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Marzo 16, 2021
emilia-romagna-riqualificazione-imprese-extra-agricole-valore-consuting.jpg

FINALITÀ

La Regione Emilia-Romagna contribuisce alla riqualificazione e all’ammodernamento delle imprese extra agricole nelle zone rurali più marginali, favorendo lo sviluppo dell’occupazione, il potenziamento della ricettività turistica e la fornitura di servizi alla popolazione.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese extra agricole nonché i liberi professionisti, aventi sede legale o unità operativa nel territorio di uno dei Comuni del GAL Valli Marecchia e Conca, ovvero: Gemmano, Mondaino, Montefiore Conca, Montescudo, Saludecio, Torriana, Verucchio, Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria, Talamello, Poggio Torriana, Montescudo-Montecolombo.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili dovranno incentrarsi sulla realizzazione di un piano di sviluppo aziendale che preveda una riqualificazione o un ammodernamento dell’impresa, dando luogo ad attività innovative in settori alternativi a quello agricolo.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese:

  1. ristrutturazione di immobili o aree destinati all’attività aziendale;
  2. arredi funzionali all’attività;
  3. strumenti, apparecchiature, macchinari, attrezzature;
  4. impianti, attrezzature per la lavorazione dei prodotti o servizi offerti;
  5. investimenti funzionali alla vendita delle produzioni/servizi aziendali;
  6. veicoli funzionali alle attività extra-agricole;
  7. costi di informazione e comunicazione, quali pubblicazioni, comunicazioni, acquisti di spazi pubblicitari e publiredazionali su riviste e carta stampata;
  8. realizzazione siti web;
  9. acquisizione di hardware e software con sistema operativo;
  10. acquisizione o sviluppo di programmi informatici o di brevetti e licenze;
  11. spese generali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo in conto capitale fino al 60% delle spese ammissibili.

TERMINE

Le domande devono essere presentate entro le ore 13:00 del 20/04/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Marzo 10, 2021
regione-emilia-romagna-bando-transizione-digitale-imprese-artigiane-valore-conuslting.jpg

FINALITÀ

La Regione Emilia Romagna favorisce la realizzazione di progetti innovativi finalizzati ad introdurre le più moderne tecnologie digitali necessarie per accrescere l’efficienza dei processi produttivi e aziendali interni.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese artigiane appartenenti al settore manifatturiero (Sezione C del Codice Ateco 2007) ed aventi l’unità locale o la sede operativa nel territorio della Regione Emilia Romagna.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la digitalizzazione dei processi produttivi e organizzativi.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • acquisto di beni strumentali, software e licenze d’uso;
  • acquisizioni di consulenze;
  • costi del personale dedicato all’acquisizione delle competenze necessarie per gestire il percorso di innovazione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto nella misura pari al 40% delle spese ammissibili.

Il contributo complessivo non potrà superare l’importo massimo di € 40.000,00.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dalle ore 10:00 del 13/04/2021 alle ore 13:00 del 20/04/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Marzo 5, 2021
cciaa-modena-fondo-per-la-sicurezza-2021-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Camera di Commercio di Modena istituisce un Fondo per la Sicurezza a disposizione delle imprese che intendano dotarsi di sistemi di sicurezza, per affrontare il problema della microcriminalità.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole imprese con sede o unità locale in provincia di Modena.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese di acquisto e installazione dei seguenti sistemi di sicurezza:

  1. sistemi di videoallarme antirapina in grado di interagire con gli apparati in essere presso le centrali operative della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri;
  2. sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni;
  3. altri sistemi passivi quali casseforti, blindature, antitaccheggio, inferriate, vetri antisfondamento e sistemi integrati di verifica, contabilizzazione e stoccaggio del denaro.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo nella misura del 40% della spesa ammissibile fino ad un massimo di:

  • € 2.400,00 per i sistemi di cui al punto 1. del precedente paragrafo;
  • € 960,00 per i sistemi di cui ai punti 2. e 3. del precedente paragrafo;

Nel caso di Comuni aderenti all’iniziativa (Bomporto, Campogalliano, Carpi, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Cavezzo,Concordia S/S, Fanano, Finale Emilia, Fiorano Modenese, Formigine, Guiglia, Maranello, Marano S/P, Medolla, Mirandola, Modena, Montese, Novi di Modena, Pavullo N/F, Ravarino, Riolunato, San Felice S/P, San Possidonio, Sassuolo, Savignano, Serramazzoni, Soliera, Spilamberto, Vignola e Zocca), il contributo complessivo aumenterà dal fino al 50% della spesa  ammissibile fino ad un massimo di:

  • € 3.000,00 per i sistemi di cui al punto 1. del precedente paragrafo;
  • € 1.200,00 per i sistemi di cui ai punti 2. e 3. del precedente paragrafo.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dalle ore 10:00 dello 01/04/2021 fino al 30/04/2021.

Le domande verranno esaminate alla scadenza del termine di presentazione.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Febbraio 26, 2021
regione-emilia-romagna-opere-cinematografiche-ed-audiovisive-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Emilia-Romagna concede contributi a sostegno della produzione di opere cinematografiche e audiovisive realizzate almeno in parte sul territorio regionale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese di produzione cinematografica e audiovisiva nazionali, europee o extraeuropee, in forma singola, che si trovino in una delle seguenti posizioni:

  • produttore unico;
  • coproduttore con quota di maggioranza del progetto presentato;
  • designato quale produttore delegato alla richiesta del contributo dal coproduttore, in caso di coproduzioni con quote di pari valore;
  • produttore esecutivo del progetto.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto attività di produzione (pre-produzione, riprese/lavorazione, post-produzione) sul territorio dell’Emilia-Romagna delle seguenti opere audiovisive:

  1. opere cinematografiche a contenuto narrativo;
  2. opere televisive a contenuto narrativo, ossia film o serie;
  3. opere web a contenuto narrativo;
  4. documentari.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda, dalla data di inizio delle attività e fino alla data di conclusione dell’intervento, che concorrono al costo di produzione, ad eccezione delle spese per il soggetto e la sceneggiatura, le spese generali ed il compenso del produttore.

Personale:

  1. compensi per il personale dipendente residente in Emilia Romagna;
  2. compensi per il titolare, i soci e coloro che ricoprono cariche sociali nell’impresa richiedente, se residenti in Emilia Romagna.

Beni, servizi e professionisti:

  1. prestazioni effettuate da professionisti con residenza fiscale in Emilia Romagna;
  2. compensi per prestazioni occasionali di soggetti residenti in Emilia Romagna;
  3. prestazioni effettuate dal titolare, dai soci e da tutti coloro che ricoprono cariche sociali nell’impresa richiedente, se residenti in Emilia Romagna;
  4. acquisto di materiale di repertorio, purché da fornitori con sede legale o operativa in Emilia-Romagna;
  5. acquisto di beni di consumo non durevoli da fornitori con sede legale o operativa in Emilia-Romagna;
  6. noleggio di spazi, location, uffici e relative utenze purché afferenti in via esclusiva al progetto e per un periodo definito;
  7. noleggio di beni durevoli da fornitori con sede legale o operativa in Emilia Romagna;
  8. costi per permessi e autorizzazioni;
  9. costi per servizi erogati da fornitori con sede legale o operativa in Emilia Romagna;
  10. acquisto di beni di consumo non durevoli o servizi da fornitori con sede legale o operativa in Emilia Romagna finalizzati al rispetto dei protocolli relativi alla pandemia.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo delle seguenti intensità:

  • tra il 40% ed il 60% delle spese ammissibili relativamente alla categoria di costo “Personale”;
  • tra il 30% ed il 50% delle spese ammissibili relativamente alla categoria di costo “Beni e servizi, incluse prestazioni professionali”.

Il contributo minimo concedibile sarà pari ad € 10.000,00; il contributo massimo concedibile sarà pari a:

  • € 150.000,00 per le opere cinematografiche e per le opere televisive;
  • € 50.000,00 per i documentari;
  • € 25.000,00 per le opere web.

TERMINE

La domanda potrà essere presentata dallo 01/07/2021 al 31/07/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Febbraio 24, 2021
regione-emilia-romagna-fondo-energia-valore-consulting.jpg

FINALITA’

Energia è un fondo rotativo a compartecipazione privata finalizzato al finanziamento della Green Economy.

L’obiettivo è agevolare gli investimenti destinati all’efficientamento energetico, alla produzione di energia da fonti rinnovabili e alla realizzazione di impianti tecnologici che consentano la riduzione dei consumi energetici da fonti tradizionali.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda le PMI e Grandi Imprese che abbiano l’unità locale in cui si realizza il progetto d’investimento in Emilia-Romagna e che siano operanti, come attività principale, nelle seguenti sezioni della classificazione delle attività economiche ATECO 2007:

  • SEZIONE B “Estrazione di minerali da cave e torbiere”;
  • SEZIONE C “Attività manifatturiere”;
  • SEZIONE D “Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
  • SEZIONE E “Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento”;
  • SEZIONE F “Costruzioni”;
  • SEZIONE G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli”;
  • SEZIONE H “Trasporto e magazzinaggio”;
  • SEZIONE I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”;
  • SEZIONE J “Servizi di informazione e comunicazione”;
  • SEZIONE L “Attività immobiliari”;
  • SEZIONE M “Attività professionali, scientifiche e tecniche”;
  • SEZIONE N “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese”;
  • SEZIONE P “Istruzione”;
  • SEZIONE Q “Sanità e assistenza sociale”;
  • SEZIONE R “Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento”;
  • SEZIONE S “Altre attività di servizi”.

INTERVENTI

Il Fondo finanzia interventi per la promozione dell’efficienza energetica e dell’uso di energia rinnovabile delle imprese.

A titolo esemplificativo, potranno essere finanziati:

  • interventi volti all’efficienza energetica e alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti nell’unità produttiva oggetto dell’intervento, quali:
  1. interventi su edifici (rivestimenti, infissi isolanti e coibentazioni, pavimentazioni);
  2. interventi sui processi produttivi (installazione di impianti ad alta efficienza energetica, sostituzione di motori elettrici, inverter, rifasamento, gruppi di continuità, utilizzo di energia dai cicli produttivi, ecc.);
  3. sistemi di gestione monitoraggio dei consumi energetici.
  • interventi volti alla produzione di energia da fonti rinnovabili, privilegiando quelle in autoconsumo, nonché gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

Sono considerate ammissibili le seguenti tipologie di spese:

  • interventi su immobili strumentali: ampliamento e/o ristrutturazione, opere edili funzionali al progetto;
  • acquisto, installazione ed adeguamento di macchinari, impianti, attrezzature, hardware;
  • acquisizione di software e licenze;
  • consulenze tecnico/specialistiche funzionali al progetto d’investimento;
  • spese per la redazione di diagnosi energetica e/o progettazione utili ai fini della preparazione dell’intervento in domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un finanziamento a tasso zero per il 70% delle spese ammissibili, e per il restante 30% ad un tasso convenzionato pari tasso di interesse pari all’Euribor 6 mesi mmp + spread massimo del 4,75 %.

I mutui concessi hanno un importo minimo di € 25.000,00 ed un massimo di € 750.000,00 (comprensivo del finanziamento a fondo perduto).

I finanziamenti, possono avere la durata compresa tra 36 e 96 mesi (incluso un preammortamento massimo di 12 mesi) e devono sostenere il 100% del progetto presentato.

Il Fondo concede, inoltre, un contributo a fondo perduto, che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, lo studio di fattibilità o la preparazione del progetto di investimento. L’importo massimo del contributo non potrà superare il 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso e verrà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

TERMINE

Sarà possibile presentare domanda fino alle ore 16:00 del 03/05/2020.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici un’e-mail.


Febbraio 22, 2021
regione-emilia-romagna-digital-export-2021-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Misura sostiene progetti di consolidamento della presenza all’estero delle imprese anche supportandole nel passaggio all’economia digitale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese esportatrici e non esportatrici con sede legale o operativa in Emilia Romagna ed un fatturato minimo di € 500.000,00.

INTERVENTI

Gli interventi dovranno essere realizzati tra lo 01/01/2021 ed il 31/12/2021.

Gli ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale dovranno riguardare percorsi di rafforzamento della presenza all’estero o lo sviluppo di strumenti di promozione all’estero consistenti in:

  1. Assesment: accrescimento delle potenzialità delle imprese attraverso servizi di analisi e orientamento specialistico;
  2. Temporary Export Manager (TEM) e Digital Export Manager (DEM) in affiancamento al personale aziendale per lo sviluppo delle competenze interne;
  3. Marchio: protezione del marchio all’estero, ovvero percorso di ottenimento della protezione o registrazione del marchio in uno o più dei Paesi esteri target;
  4. Certificazioni: ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per esportare in uno o più dei Paesi esteri target o per sfruttare determinati canali commerciali
  5. B2B: realizzazione di incontri B2B, in presenza o virtuali, con operatori dei Paesi esteri target individuati nel progetto in Italia o all’estero, ovvero lo sviluppo di percorsi di incontri d’affari e B2B virtuali e individuazione di buyer/operatori internazionali;
  6. Fiere: partecipazione a fiere a carattere internazionale o convegni specialistici internazionali con finalità commerciale in modalità virtuale o in presenza in Italia o all’estero;
  7. Marketing digitale: realizzazione di attività di promozione attraverso uno o più canali digitali: posizionamento sui motori di ricerca, vetrine digitali, social media marketing, digital advertising. SEO, SEM, DEM;
  8. Business online: avvio e sviluppo della gestione di business on line, attraverso l’utilizzo e il corretto posizionamento su piattaforme e-commerce, marketplaceo sistemi di smart payment internazionali;
  9. Sito web: progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;
  10. Materiali promozionali: potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei cataloghi, brochure e presentazioni aziendali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • servizi di consulenza relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale;
  • quote di adesione ai vari servizi delle piattaforme convegnistiche digitali e incontri d’affari;
  • spese per la partecipazione a convegni specialistici internazionali e a fiere a carattere internazionale in qualità di espositori in presenza o virtuali:
  • registrazione del marchio nei Paesi target di destinazione individuati nel progetto e spese per consulenze finalizzate alla registrazione del marchio;
  • consulenze finalizzate all’ottenimento delle certificazioni di prodotto per l’esportazione nei Paesi target di destinazione individuati nel progetto;
  • spese vive di viaggio, vitto e alloggio dei rappresentanti degli operatori esteri dei Paesi target di progetto in occasione di incontri personalizzati.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo pari al 50% delle spese ammissibili, compreso tra un minimo di € 5.000,00 ed un massimo di € 15.000,00.

TERMINE

La domanda dovrà essere presentata entro il 22/03/2021.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Gennaio 14, 2021
romagna-contributi-fondo-perduto-eventi-fieristici.jpg

FINALITÀ

La Camera di Commercio della Romagna intende concedere contributi a fondo perduto per la partecipazione delle imprese delle province di Forlì-Cesena e Rimini a eventi fieristici di carattere internazionale che si terranno nel 2021.

BENEFICIARI

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi sede legale e/ o unità locali operative nelle province di Forlì-Cesena e Rimini, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto esclusivamente la partecipazione a fiere internazionali organizzate all’estero o a fiere in Italia purché con qualifica internazionale: la partecipazione può avvenire sia in presenza, sia in modalità digitale

Gli eventi fieristici dovranno avere luogo nel periodo compreso tra il 01/01/2021 ed il 31/12/2021, ciascun beneficiario potrà presentare una sola domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • nel caso di fiere in presenza:
    • noleggio e allestimento dell’area espositiva (compresi gli eventuali servizi e forniture opzionali quali energia elettrica, pulizia spazio espositivo, assicurazioni obbligatorie, ecc);
    • hostess e interpretariato;
    • trasporto materiali e prodotti, compresa l’assicurazione;
  • nel caso di fiere virtuali:
    • iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione;
    • produzione di contenuti digitali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione, concessa in regime de minimis, assumerà la forma di un contributo a fondo perduto che non potrà superare il 50% delle spese complessive ammissibili e fino ad un massimo di:
€ 1.500,00 per partecipazioni in presenza a fiere in Italia, Repubblica di San Marino e Unione Europea;
€ 3.000,00 per partecipazioni in presenza a fiere extra Unione Europea;
€ 1.500,00 per partecipazioni a fiere virtuali.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 26/03/2021.
Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification