Notizie e Bandi

Settembre 10, 2020
cciaa-avellino-misure-di-sicurezza-anti-contagio-covid-19-valore-consulting-1280x800.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Avellino supporta le imprese nei processi di organizzazione aziendale per la ripresa delle attività nella fase dell’emergenza sanitaria da covid-19, favorendo l’adozione di tutte le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus per garantire la salute dei lavoratori e dei cittadini.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritta al Registro delle Imprese della CCIAA di Avellino.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili, volti a migliorare la sicurezza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro, devono permettere di fronteggiare il rischio di contagio del coronavirus, attraverso la sanificazione dell’ambiente e degli strumenti di lavoro, l’adozione di soluzioni e dispositivi per la sicurezza sanitaria di quanti operano in azienda nonché di aggiornare il DVR (Documento unico di Valutazione dei Rischi aziendali) e il DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze) con le misure adottate e i DPI necessari.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  1. aggiornamento del DVR e del DUVRI;
  2. sanificazione dei locali aziendali, sia uso ufficio che reparti produttivi, postazioni di lavoro, schermi touch, tastiere, mouse attrezzature, ;
  3. acquisto di dispositivi di protezione individuale;
  4. installazione di barriere e divisori negli ambienti di lavoro.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura del 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 2.000,00.

In riferimento alle singole voci di spesa sono previsti i seguenti limiti:

VOCE DI SPESA SPESA MASSIMA AMMISSIBILE CONTRIBUTO MASSIMO
Adeguamento DVR o DUVRI € 1.000,00 € 500,00
Dispositivi di sanificazione € 3.000,00 € 1.500,00
Ulteriori spese € 3.000,00 € 1.500,00

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 30/09/2020.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 10, 2020
cciaa-napoli-voucher-digitali-misura-b-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Napoli sviluppa la capacità di collaborazione tra imprese e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie Industria 4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale iscritta al Registro delle Imprese della CCIAA di Napoli.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno una tecnologia di seguito riportata:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per servizi di consulenza e/o formazione e per l’acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 15.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis e aiuti in esenzione.

TERMINE

Il Bando ha chiuso per esaurimento risorse.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 10, 2020
cciaa-avellino-abbattimento-tasso-di-interesse-finanziamenti-bancari-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Avellino sostiene le imprese attraverso l’abbattimento del tasso d’interesse sui finanziamenti bancari, finalizzati a favorire l’accesso al credito e alla liquidità necessaria per la gestione aziendale, in considerazione dell’emergenza Covid-19 in corso.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Avellino.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’abbattimento del tasso d’interesse sui finanziamenti concessi da banche, con contratti stipulati a partire dallo 01/01/2020.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • investimenti fissi quali immobili, impianti, attrezzature, ristrutturazioni;
  • investimenti immateriali quali marchi, brevetti, ricerca, pubblicità;
  • investimenti in progetti di ricerca & sviluppo per la realizzazione di nuovi prodotti e servizi o per il rinnovo dei processi produttivi;
  • investimenti rivolti all’innovazione tecnologica, alla tutela ambientale e alla sicurezza sugli ambienti di lavoro;
  • investimenti nel settore dell’Information & Communication Technology;
  • progetti di internazionalizzazione delle imprese;
  • acquisizioni di rami aziendali;
  • investimenti per formazione;
  • finanziamenti finalizzati al consolidamento delle passività a breve termine e apertura di credito in conto corrente.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un abbattimento del costo del finanziamento nella misura del 3% del tasso d’interesse effettivo corrisposto, fino ad un massimo di € 2.500,00.

La durata dell’agevolazione non potrà essere superiore a 3 anni.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro il 16/10/2020.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 8, 2020
cciaa-caserta-voucher-digitali-misure-a-e-b-2020-valore-consulting-1280x565.jpeg

FINALITÀ

La CCIAA di Caserta favorisce interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritta al Registro delle Imprese della CCIAA di Caserta.

INTERVENTI

Le misure ammissibili sono:

Misura A: Interventi condivisi da più imprese (da 3 a 20 imprese) che condividono gli obiettivi (es. tipologia di tecnologie I4.0 impiegate, modalità di erogazione ed accesso ai servizi di consulenza previsti dall’intervento, creazione di servizi innovativi o di sistemi o strumenti comuni).

Misura B: Interventi presentati da singole imprese.

Gli interventi ammissibili, per entrambe le Misure, devono avere ad oggetto almeno una delle seguenti tecnologie abilitanti:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • programmi di digital marketing.

Per entrambe le Misure, l’intervento deve avere un valore complessivo pari o superiore a € 5.000,00. Per la Misura A tale importo è da intendersi per ciascuna impresa partecipante.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, per entrambe le Misure, sono quelle per:

  • servizi di consulenza e/o formazione;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione;
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione per entrambe le Misure, assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 10.000,00.

Viene stabilita una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

La presente agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione o aiuti concessi ai sensi del Quadro temporaneo.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 25/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante le seguenti procedure:

  • Misura A: procedura valutativa a graduatoria;
  • Misura B: procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 8, 2020
cciaa-avellino-voucher-digitali-4-0-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Avellino favorisce l’accesso ai più rilevanti canali di booking e di vendita online B2B e B2C sui marketplace e sulle piattaforme di prenotazione online ed alle principali piattaforme di pagamento internazionali, anche sostenendo l’integrazione tra le diverse tecnologie.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Avellino.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto almeno una delle seguenti tecnologie abilitanti:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali;
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di prenotazione e pagamento mobile via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi, sistemi di gestione documentali e sistemi di Customer Relationship Management;
  • Manufacturing Execution System, Product Lifecycle Management;
  • tecnologie della Next Production Revolution;
  • strategie di digital marketing.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • servizi di consulenza e formazione relativi a una o più tecnologie;
  • acquisto di beni e servizi strumentali;
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

Viene riconosciuta una premialità di € 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 24:00 del 30/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Settembre 3, 2020
ccia-napoli-voucher-settore-turistico-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Napoli sostiene le imprese turistiche, favorendo il supporto alla liquidità necessaria per la gestione aziendale in una fase economica di estrema criticità dovuta all’emergenza Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese turistiche che esercitano la propria attività economica nei seguenti con Codice Ateco 55, 79 e 49.39.09, aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Napoli.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto l’offerta ai turisti italiani e stranieri di soggiornare nel territorio provinciale.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nelle seguenti misure:

  • ATECO 55 e 79: 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 100.000,00
  • ATECO 49.39.09: contributo a copertura parziale della tassa di possesso dei pullman, pari al 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 15.000,00

Viene stabilita una premialità alle imprese in possesso del rating di legalità, senza distinzioni in base al Codice ATECO.

L’agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione ed aiuti concessi ai sensi del Quadro Temporaneo.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 20:00 del 30/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, oppure scrivici un’e-mail: Valore Consulting è una società di consulenza aziendale specializzata in finanza agevolata per il finanziamento delle imprese con contributi europei, incentivi e agevolazioni fiscali.


Giugno 25, 2020
mise-macchinari-innovativi-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Al fine di rafforzare la competitività dei sistemi produttivi e lo sviluppo tecnologico nei territori delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, il MISE eroga delle agevolazioni in favore di programmi di investimento innovativi per consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese in possesso dei seguenti requisiti:

  • regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese;
  • esercitano l’attività economica in uno dei seguenti settori: C (ad esclusione dei settori della siderurgia, carbone, costruzione navale, fibre sintetiche, trasporti e relative infrastrutture, produzione e distribuzione di energia e infrastrutture energetiche), 37.00.0, 38.1, 38.2, 38.3, 52, 53, 56.29, 58.12, 58.2, 61, 62, 63.1,
  • sede legale e/o unità operativa nel territorio di una delle seguenti Regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Rientrano tra i beneficiari anche i liberi professionisti e i soggetti, fino a un massimo di 6 co-proponenti, che aderiscono ad un contratto di rete.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono prevedere la realizzazione di investimenti innovativi in grado di:

  1. consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0 (advanced manifacturing solution, additive manifacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, IoT ed IT, cloud, cybersecurity, big data ed analytics);
  2. favorire la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle relative all’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali, che riguardino macchinari, impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni assumono la duplice veste di un contributo in conto impianti e di un finanziamento agevolato, nella misura del 75% delle spese ammissibili, ripartita come di seguito:

  • imprese di micro e piccola dimensione, un contributo in conto impianti pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%;
  • imprese di media dimensione, un contributo in conto impianti pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%.

Il finanziamento agevolato deve essere restituito dal beneficiario senza interessi a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti in un periodo della durata massima di 7 anni.

TERMINE

La domanda potrà essere predisposta dalle ore 10:00 del 23/07/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Giugno 23, 2020
cciaa-caserta-ripartenza-sicura-valore-consulting-1280x853.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Caserta supporta le imprese nei processi di organizzazione aziendale per la ripartenza favorendo l’adozione di tutte le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese attive, aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Caserta.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

  • sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, introduzione di nuovo layout organizzativo aziendale con adozione di soluzioni per il distanziamento e la protezione di addetti, fornitori e clienti;
  • dotazione di dispositivi di protezione individuale, erogatori e soluzioni disinfettanti, dispositivi misuratori della temperatura a distanza, cartellonistica informativa sulla sicurezza e sul contenimento Covid 19;
  • attività di formazione per l’aggiornamento delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro riferibili alle indicazioni post emergenza.

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o maggiore ad € 1.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • attività di sanificazione dei locali aziendali, postazioni di lavoro, schermi, tastiere, mouse e tutte le superfici toccate di frequente. Sono altresì ammissibili le spese per l’acquisto di generatori di ozono ad uso professionale per sanificazione ambienti;
  • acquisto di dispositivi di protezione individuale per il contrasto del contagio da Sars Cov 2, dispenser e gel igienizzante, dispositivi per la misurazione a distanza della temperatura corporea, cartellonistica informativa;
  • acquisto e installazione di barriere/divisori negli ambienti di lavoro per garantire la distanza necessaria e la sicurezza di addetti, fornitori, clienti;
  • acquisto di dispositivi, sistemi di controllo, hardware, software e licenze, materiali, strumenti, attrezzature e impianti atti a garantire il rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale nei luoghi di lavoro;
  • acquisto di servizi di formazione per l’aggiornamento delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro riferibili alle indicazioni post emergenza.

Le spese ammissibili devono essere sostenute dallo 01/02/2020 fino al 60° giorno successivo alla data della Determinazione di ammissione a contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 5.000,00.

Gli aiuti di cui al presente Bando sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili, con altri aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione nel rispetto dei massimali previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 30/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Maggio 29, 2020
mise-scale-up-program-invitalia-network-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Scaleup Program Invitalia Network (SPIN) è il programma di sviluppo imprenditoriale promosso dal MISE per accompagnare la crescita ed il consolidamento strutturale delle start up innovative, delle PMI innovative e degli Spinoff universitari, tramite la collaborazione di grandi e medie imprese, pubbliche amministrazioni, istituzioni finanziarie e investitori, sia nazionali che internazionali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le StartUp innovative, le PMI innovative e Spinoff universitari in possesso dei seguenti requisiti.

  • start up innovative regolarmente costituite ed iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese;
  • PMI innovative regolarmente costituite successivamente allo 01/01/2012 ed iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese;
  • gli spinoff  regolarmente costituiti successivamente allo 01/01/2012.

Tutti i beneficiari devono avere una sede operativa in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.

INTERVENTI

Il programma di sviluppo imprenditoriale SPIN si compone di due fasi progressive:

FASE 1 – Programma di sviluppo imprenditoriale digitale – fino a 125 imprese.

Le imprese selezionate accedono ad un innovativo programma di sviluppo imprenditoriale digitale erogato in partnership con primarie società operanti nel campo dell’open innovation.

Il programma offre gratuitamente ad ogni impresa selezionata:

  • l’accesso ad una piattaforma di servizi per supportare le imprese a realizzare i loro progetti di crescita e sviluppo attraverso la condivisione di esperienze, l’accesso alla finanza e il training;
  • l’assegnazione di tutor di processo e sessioni di tutorship individuali di 8 ore;
  • l’utilizzo di strumenti di self-assessment, mirati a valutare lo status dell’impresa attraverso l’identificazione dei punti di forza e delle aree di miglioramento;
  • un report sul posizionamento competitivo, creato attraverso tecnologia di Intelligenza Artificiale e comprendente sezioni quali attività dell’impresa, strategia di business e marketing, contesto di mercato, posizionamento competitivo e competitors;
  • l’accesso a video tutorial, report, presentazioni e template riguardanti le aree di miglioramento;
  • l’utilizzo di strumenti di video registrazione guidata di un pitch;
  • l’accesso a iniziative di networking e di Open Innovation.

Il valore complessivo dei servizi offerti a ciascuna impresa è pari ad € 680,00.

La durata dei servizi di cui alla presente FASE è indicativamente di 7 mesi, a partire dalla pubblicazione della graduatoria di ammissione.

Fase 2 – Programma di sviluppo imprenditoriale in aula – fino a 25 imprese.

Le imprese selezionate accedono ad un programma di sviluppo imprenditoriale in aula orientato alla crescita e all’open innovation erogato in partnership con primarie società del settore.

I beneficiari hanno diritto a:

  • 44 ore di sviluppo imprenditoriale in aula, presso sedi all’uopo a Roma o Milano;
  • 3 incontri one-to-one da 4 ore ciascuno con un mentor specializzato, da tenersi in una sede concordata con il mentor stesso o in modalità telematica;
  • una sessione di “check-up” finale con il mentor, da tenersi in una sede concordata con il mentor stesso o in modalità telematica;
  • revisione del pitch e supporto nel public speaking;
  • una tavola rotonda con investitori per incentivare il business matching;
  • una sessione di assessment delle competenze imprenditoriali e manageriali.

Il valore dei servizi offerti è pari ad € 11.000,00.

La durata della FASE 2 è indicativamente di 6 mesi, a partire dalla comunicazione di ammissione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste nella partecipazione al programma in precedenza esplicato.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 15/07/2020.

Le domande saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.


Maggio 21, 2020
cciaa-caserta-digital-4-the-future-tecnologie-digitali-valore-consulting-1280x817.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Caserta supporta le imprese, in seguito alla pandemia causata dal coronavirus, attraverso contributi per l’adozione di tecnologie e strumenti informatici e digitali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro e Piccole Imprese aventi la sede legale iscritta al registro delle imprese della CCIAA di Caserta.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto investimenti in tecnologie digitali, hardware, software, accessori, applicativi e servizi specialistici che consentano di:

  • implementare nuovi modelli organizzativi, mediante l’adozione di strumenti tecnologici, che consentano di attivare forme di flessibilità del lavoro, tra cui smart working e telelavoro;
  • incrementare la telematizzazione delle attività sia di back office che di front office, anche mediante l’adozione di infrastrutture tecnologiche e piattaforme per l’erogazione e l’acquisizione remota di servizi online;
  • migliorare l’efficienza aziendale tramite adozione di tecnologie e soluzioni Cloud, che consentano l’archiviazione sicura dei documenti, l’accesso alle risorse documentali da remoto e da qualsiasi device, la condivisione dei documenti e la collaborazione “a distanza”;
  • fruire della connettività a banda larga e ultra larga, quindi del collegamento alla rete internet, mediante qualsiasi tecnologia (ADSL, fibra ottica, 3G, 4G, satellitare, radio, altro).

L’intervento ammissibile deve avere un valore complessivo pari o superiore ad € 1.000,00.

Ciascun beneficiario potrà presentare una sola domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, a titolo esemplificativo e non esaustivo, sono:

  • notebook, pendrive USB, stampanti, scanner, finalizzati al lavoro a distanza;
  • accessori come docking station, cavi, adattatori;
  • apparati orientati alla telematizzazione delle attività come webcam, microfono, altoparlanti, sistemi integrati per la videoconferenza;
  • tecnologie e servizi in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza come sharing di documenti, spazio di archiviazione in cloud e meeting virtuali;
  • acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup e ripristino dei dati Sicurezza di rete;
  • configurazione delle reti e degli strumenti per il lavoro a distanza;
  • software per servizi all’utenza come siti web, app, integrazioni con provider servizi di pagamento;
  • spese e contratti per abbonamento a servizi in cloud per gestione business in cloud in modalità software as a service (servizi pacchetto Office 365, suite servizi Google business, suite Adobe, Autocad, Prezi;
  • strumentazione e servizi per la connettività come smartphone, modem e router Wi-Fi, switch e antenne;
  • consulenza e formazione connesse agli investimenti precedenti.

Le spese devono essere sostenute dallo 01/02/2020 fino al 60° giorno successivo alla data della Determinazione di ammissione a contributo.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura del 60% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 3.000.00.

Le imprese che partecipano ai programmi di digitalizzazione usufruendo del servizio di valutazione del livello di maturità digitale, avranno diritto ad una premialità forfettaria di € 200,00.

La presente agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione ed aiuti concessi ai sensi del Quadro Temporaneo.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 30/09/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

Pending Certification