Notizie e Bandi

Novembre 20, 2020
cciaa-brescia-formazione-professionale-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Brescia favorisce lo sviluppo economico, sociale e produttivo disponendo contributi a sostegno della formazione e dell’aggiornamento professionale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, con sede legale o unità operativa in Provincia di Brescia.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la partecipazione a corsi di formazione o di aggiornamento professionale, tenutisi dal 02/01/2020 al 31/12/2020.

Tali corsi devono essere attinenti all’attività e all’oggetto sociale dell’impresa e devono essere stati seguiti dal titolare dell’azienda, dal legale rappresentante, dall’amministratore, dal socio lavorante d’impresa artigiana, dai dirigenti d’azienda, dai quadri, dai dipendenti e dai collaboratori familiari aziendali.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la veste di un contributo, la cui massima intensità sarà pari al 50% delle spese ammissibili, entro il limite di € 5.000,00.

Ai beneficiari in possesso del rating di legalità sarà riconosciuta una seguenti premialità fino ad € 500,00.

TERMINE

Le domande possono essere presentate dalle ore 09:00 del 09/02/2021 alle ore 16:00 del 16/02/2021 e verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Novembre 19, 2020
cciaa-riviere-della-liguria-voucher-formazione-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA Riviera di Liguria sostiene le imprese nella ricerca di risorse umane, nonché nella promozione del turismo, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale, in un contesto di crisi dovuto al Covid-19.

BENEFICIARI

I soggetti ammissibili sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la formazione delle competenze per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo su questi temi specifici:

  • Sicurezza: azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in riferimento alle indicazioni post emergenza;
  • Smart working;
  • Competenze strategiche: azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche post emergenza quali marketing digitale, nuovi canali commerciali on line, utilizzo di strumenti di gestione finanziaria;
  • Formazione e certificazione competenze digitali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute dall’01/01/2020 al 20/11/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima dell’80% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 5.000,00.

La presente agevolazione è cumulabile, per le stesse spese ammissibili, con aiuti in regime de minimis, aiuti in esenzione ed aiuti senza costi ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 05/12/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 19, 2020
puglia-pass-imprese-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La Regione Puglia promuovere l’accesso a percorsi formativi di aggiornamento e specializzazione, valorizzando lo sviluppo delle competenze digitali.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le piccole e medie imprese aventi la sede legale o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA competente.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la frequenza di corsi di formazione specifici o di aggiornamento tecnico.

Sono ammessi e finanziabili percorsi formativi di durata compresa tra un minimo di 16 ore e un massimo di 200 ore.

Sono ammissibili gli interventi erogati anche in modalità FAD sincrona o asincrona, purché sia garantita la disponibilità di un sistema di gestione della formazione e-learning in grado di monitorare e di certificare lo svolgimento ed il completamento delle attività didattiche di ciascun utente.

L’intervento dovrà svolgersi presso la sede del soggetto erogatore e nel caso di lavoratori, dovrà svolgersi preferibilmente durante l’orario di lavoro.

SPESE AMMISSIBILI

L’unica spesa ammissibile è quella per l’iscrizione al percorso formativo individuato.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo nella misura dell’80% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 3.500,00.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro i termini previsti dalle seguenti finestre:

  • fino al 20/11/2020, per i percorsi formativi da concludersi entro il 30/04/2021;
  • dal 01/02/2021 al 15/02/2021, per i percorsi formativi da concludersi entro il 30/08/2021;

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Novembre 9, 2020
anpal-fondo-nuove-competenze-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Lo Stato, tramite ANPAL, offre ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi degli strumenti utili per adattarsi alle nuove condizioni del mercato del lavoro determinate dall’emergenza Covid-19.

BENEFICIARI

I beneficiari sono i datori di lavoro privati che hanno stipulato gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili prevedono gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro, stipulati entro il 31/12/2020 per mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa o per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori, i quali devono:

  • prevedere i progetti formativi finalizzati allo sviluppo delle competenze, il numero dei lavoratori coinvolti e il numero di ore dell’orario di lavoro da destinare ai percorsi stessi;
  • avere un limite massimo di ore da destinare allo sviluppo delle competenze per ogni lavoratore pari a 250;
  • individuare i fabbisogni del datore di lavoro in termini di nuove competenze, in ragione dell’introduzione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo o di prodotto.

Gli accordi infine possono prevedere lo sviluppo di competenze finalizzate a incrementare l’occupabilità del lavoratore, anche al fine di promuovere processi di ricollocazione in altre realtà lavorative.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono le ore di lavoro in riduzione, comprensive dei contributi previdenziali e assistenziali, destinate alla frequenza dei percorsi di sviluppo delle competenze da parte dei lavoratori.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo suddiviso in 2 tranche: anticipazione del 70% delle spese ammissibili e saldo.

TERMINE

La misura rimarrà aperta fino a esaurimento risorse.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Ottobre 20, 2020
fondimpresa-avviso-2-2020-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Fondimpresa favorisce la realizzazione di Piani formativi interaziendali condivisi, rivolti ai lavoratori delle imprese aderenti.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro e piccole imprese in forma associata, aderenti a Fondimpresa.

I destinatari dei Piani sono i lavoratori, dipendenti delle imprese aderenti a Fondimpresa, inclusi quelli posti in cassa integrazione guadagni, anche in deroga, nonché gli apprendisti, per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal loro contratto.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di Piani formativi interaziendali condivisi, rivolti ai lavoratori delle imprese aderenti.

Si precisa che l’aggregazione può essere composta al massimo da 20 imprese.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili vengono determinate applicando i seguenti costi reali:

  • A – Erogazione della formazione: almeno l’80% del totale delle voci A+C+D;
  • C – Attività preparatorie e di accompagnamento ed attività non formative: max 15% del totale delle voci A+C+D;
  • D – Gestione del Piano: max 5% del totale delle voci A+C+D.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione massima ammissibile, risultante dalla somma del contributo aggiuntivo nei limiti dell’intensità massima prevista per azienda beneficiaria e la totalità delle risorse accantonate sul Conto Formazione, non può superare l’importo complessivo di € 40.000,00.

Il contributo aggiuntivo richiesto a Fondimpresa, sulla base del preventivo di spesa del Piano, deve rispettare la seguente intensità massima per azienda beneficiaria:

MATURANDO INIZIALE ANNO IN CORSO SUL CONTO FORMAZIONE (€) MASSIMALE CONTRIBUTO AGGIUNTIVO AZIENDA (€)
fino a € 250,00 € 1.500,00
compreso tra € 251,00 e € 2.500,00 € 2.500,00
compreso tra € 2.501,00 e € 3.500,00 100% del Maturando aziendale di inizio anno
oltre € 3.500,00 Domanda non ammissibile

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 13:00 del 31/12/2020.


Settembre 18, 2020
cciaa-torino-voucher-formazione-mpmi-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Torino sostiene le imprese mediante l’erogazione di un contributo a fondo perduto per la formazione delle competenze e la gestione dell’emergenza.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della CCIAA di Torino.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto iniziative formative in specifici ambiti al fine di sostenere il cambiamento dei modelli di business e conseguentemente dei modelli organizzativi, imposto dal COVID-19, supportare la domanda di sicurezza sul lavoro e utilizzare appieno le potenzialità delle tecnologie ICT.

In particolare, gli interventi devono vertere su questi temi specifici:

  1. Sicurezza. Azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  2. Smart working. Azioni di formazione per la crescita delle competenze in tema di smart working;
  3. Competenze strategiche. Azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche quali marketing digitale, canali commerciali on line e strumenti di gestione finanziaria;
  4. Formazione e certificazione delle competenze digitali. Azioni di formazione per la crescita e la certificazione di alcune competenze digitali.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per servizi di formazione erogati dall’1/1/2020 al 31/3/2021.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto (voucher), la cui intensità massima non potrà superare il 70% delle spese ammissibili ed avrà un importo unitario massimo di € 3.000,00.

Ai beneficiari in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di € 250,00.

Gli aiuti sono cumulabili con altri aiuti in regime de minimis e con aiuti in esenzione.

TERMINE

Il bando ha chiuso per esaurimento risorse.


Agosto 18, 2020
cciaa-novara-restart-2020-valore-consulting-1280x791.jpeg

FINALITÀ

La Camera di commercio di Novara sostiene le imprese del territorio nell’affrontare la situazione di crisi economica causata dall’emergenza COVID-19, favorendo la continuità delle attività e la ripresa delle stesse al termine del periodo di lockdown.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese aventi sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Novara, attive e iscritte al Registro delle Imprese.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la realizzazione di progetti in uno dei seguenti ambiti:

  • innovazione digitale;
  • sicurezza sanitaria, dei dipendenti e sul posto di lavoro;
  • internazionalizzazione;
  • formazione del personale.

L’intervento deve avere un valore complessivo compreso tra € 1.000,00 ed € 10.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • Innovazione PID:
  1. notebook, tablet e altri device finalizzati al lavoro a distanza; tecnologie e servizi in cloud; acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup e sicurezza di rete;
  2. software per servizi alla clientela nazionale ed estera (siti web, app, integrazioni con provider, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery);
  3. strumentazione per la connettività (smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne);
  4. consulenza connessa agli investimenti precedenti.
  • Covid-19:
  1. consulenza per la messa in sicurezza delle strutture aziendali;
  2. materiale per delimitare spazi e marcare distanze di sicurezza;
  3. strumenti per la misurazione della temperatura corporea e sistemi di controllo accessi;
  4. strumenti per la sanificazione degli ambienti e delle attrezzature di lavoro, costi di adeguamento degli impianti di climatizzazione e interventi di sanificazione straordinaria;
  5. materiale segnaletico e informativo.
  • Internazionalizzazione:
  1. servizi di orientamento per facilitare l’accesso ai mercati esteri;
  2. potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  3. ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri;
  4. assistenza specialistica sul versante legale o contrattuale legato all’estero.
  • Formazione:
  1. formazione dei dipendenti o dei titolari/soci in materia di innovazione organizzativa, sicurezza e internazionalizzazione.

Sono ammissibili le spese sostenute dallo 01/02/2020 al 31/07/2020.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la veste di un contributo a fondo perduto a copertura del 50% delle spese ammissibili, con un importo massimo pari ad € 3.000,00.

Gli aiuti sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili, con altri aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 21:00 del 15/10/2020.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.


Luglio 23, 2020
cciaa-trento-formazione-e-lavoro-2020-valore-consulting-1280x914.jpg

FINALITÀ

La CCIAA di Trento promuove l’orientamento al lavoro, il supporto nella ricerca di risorse umane, il collegamento scuola-lavoro e università-lavoro oltre che la formazione e la certificazione delle competenze, per lo sviluppo del sistema economico locale.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi la sede legale e/o l’unità locale iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA di Trento.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto:

Linea A: Inserimento in azienda di risorse umane finalizzate al rilancio produttivo

  • progetti per l’inserimento di figure professionali nelle imprese colpite dall’emergenza Covid-19
  • progetti per l’inserimento di figure professionali con l’obiettivo di innovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro

Linea B: Formazione delle competenze per le imprese per gestire l’emergenza e il rilancio produttivo

  • formazione sicurezza
  • formazione smart working
  • formazione competenze strategiche

Si precisa che il percorso formativo (Linea B) può essere articolato in più moduli e rivolto esclusivamente a:

  • titolari/rappresentanti legali dell’impresa;
  • soci delle società di persone;
  • collaboratori familiari iscritti alla gestione Inps commercianti/artigiani;
  • dipendenti.

Ciascun beneficiario potrà presentare una sola domanda di contributo alternativa tra la Linea A e la Linea B.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • tirocini per persone a rischio disoccupazione o sospese e di specializzazione, contratti di apprendistato, assunzioni a tempo determinato/ indeterminato;
  • servizi di consulenza e/o formazione coerente con le finalità del bando;
  • attività del personale interno (tutor aziendale, docente interno..) coinvolto nello sviluppo dell’azione della Linea A o B.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2020 al 120° giorno successivo alla data di ricezione della PEC di ammissione della domanda.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo a fondo perduto (Voucher) nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di:

  • € 5.000,00 per la Linea A;
  • € 3.000,00 per la Linea B.

L’agevolazione è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili, con aiuti di cui al Quadro Temporaneo e con aiuti di cui ai regolamenti de minimis o concessi ai sensi di un regolamento di esenzione, entro i limiti previsti.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 24:00 del 16/10/2020.

Le domande saranno esaminate mediante una procedura valutativa a sportello.


Giugno 23, 2020
lombardia-formazione-continua-voucher-aziendali-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

L’Avviso promuove lo sviluppo del capitale umano rispetto alle esigenze formative specifiche di tutte le figure professionali e di tutte le tipologie di impresa che caratterizzano il tessuto produttivo lombardo, al fine di incrementare la competitività d’impresa, promuovendo le competenze professionali di lavoratori, imprenditori o liberi professionisti.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le imprese, aventi unità produttiva/sede operativa ubicata sul territorio della Regione Lombardia, rientranti nelle seguenti categorie:

  • imprese iscritte alla Camera di Commercio di competenza;
  • imprese familiari;
  • enti del Terzo Settore che svolgono attività economica;
  • associazioni riconosciute e fondazioni che svolgono attività economica, aventi personalità giuridica ed iscritte al Registro Regionale delle persone giuridiche;
  • cooperative;
  • liberi professionisti o relativa associazione.

I destinatari dell’attività di formazione sono:

  • lavoratori dipendenti, anche beneficiari di trattamenti di integrazione salariale, di micro, piccole, medie e grandi imprese, rientranti nelle seguenti categorie:
  1. lavoratori con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato;
  2. soci-lavoratori di cooperative;
  3. nel solo caso di impresa familiare, i collaboratori o coadiuvanti dell’imprenditore;
  4. coadiuvanti delle imprese commerciali ed i soci lavoratori di attività commerciale e di imprese in forme societarie, compresi gli artigiani;
  • titolari e soci di micro, piccole, medie e grandi imprese;
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti, che esercitano l’attività sia in forma autonoma sia in forma associata.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono avere ad oggetto la fruizione di percorsi formativi selezionati nell’ambito del Catalogo Regionale di Formazione Continua 2020-2021.

Nell’ambito delle Offerte formative presenti sul Catalogo è possibile fruire di offerte formative nelle seguenti aree di rilevanza strategica:

  • Internazionalizzazione delle imprese;
  • Sostenibilità ambientale;
  • Benessere organizzativo aziendale (Diversity manager, Disability manager, Welfare manager, Smart working);
  • Cluster tecnologici lombardi “S3” (Agrifood, Aerospazio, Scienza Vita, Ambienti per la vita, Smart communities Mobilità, Chimica verde, Energia ambiente edilizia, Fabbrica intelligente);
  • Turismo, eventi e territorio;
  • Competitività delle imprese.

Ciascun beneficiario può presentare più domande, fino alla concorrenza della somma di € 50.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili unicamente le spese sostenute per la fruizione dei corsi di formazione.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assume la forma di un contributo il cui importo massimo è fissato in € 50.000,00 su base annua, che può essere fruito dai destinatari per partecipare ai corsi di formazione presenti nel Catalogo, attraverso uno o più voucher formativi aziendali.

I voucher formativi aziendali si compongono, pertanto, dei singoli voucher formativi destinati a ciascun lavoratore, che può fruire di uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore complessivo di € 2.000,00 su base annua.

Il costo massimo rimborsabile all’impresa per la fruizione dei percorsi si differenzia in funzione del livello di competenze da acquisire.

TERMINE

La domanda può essere presentata dalle ore 12:00 dello 01/07 alle ore 17:00 del 31/12/2021.

Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello


Giugno 22, 2020
fondimpresa-avviso-1-2020-piani-formativi-valore-consulting.jpg

FINALITÀ

Fondimpresa eroga un finanziamento finalizzato alla realizzazione di piani formativi che coinvolgono una pluralità di imprese aderenti, anche di diverse categorie merceologiche.

BENEFICIARI

I beneficiari sono:

  • le imprese aderenti a Fondimpresa;
  • gli enti già iscritti nell’Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati da Fondimpresa.

Ciascun beneficiario può presentare domanda di finanziamento in associazione temporanea già costituita o da costituire, o consorzio già costuito o da costituire.

Rientrano tra i beneficiari anche le reti di imprese, purché la compagine sia costituita esclusivamente da aziende di cui al primo punto della precedente elencazione.

Tra i destinatari sono inclusi i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni, anche in deroga, e i lavoratori con contratti di solidarietà. Sono altresì inclusi i lavoratori a tempo determinato con ricorrenza stagionale, anche nel periodo in cui non sono in servizio, sempre a condizione che l’impresa di appartenenza assicuri la quota di co-finanziamento privato.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono incentrarsi su uno dei seguenti ambiti:

  • I. Territoriale, esclusivamente in una regione o provincia autonoma collocata all’interno di una delle tre Macro Aree (A [Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trento, Bolzano], B [Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise], C [ Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna]).
  • II. Settoriale, di reti e di filiere produttive, su base multi regionale, per soddisfare fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere organizzate secondo la logica del prodotto finale.

I piani formativi presentati in relazione a qualsiasi ambito possono riguardare esclusivamente interventi di formazione direttamente connessi alle tipologie ed aree tematiche, anche in forma integrata espressamente indicate nella tabella in calce al presente paragrafo.

Il piano formativo, in qualsiasi ambito, deve obbligatoriamente prevedere lapartecipazione di almeno 8 aziende aderenti a Fondimpresa e di un numero di lavoratori destinatari delle azioni formative non inferiore a 80.

a. Qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti Interventi di sviluppo delle competenze dei lavoratori centrati sulla tematica delle tecniche di produzione.
b. Innovazione dell’organizzazione Applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nell’organizzazione del luogo di lavoro o nelle relazioni esterne di un’impresa.
c. Digitalizzazione dei processi aziendali Progetti o interventi di innovazione digitale che riguardano l’introduzione di nuovi processi in azienda o il miglioramento di quelli già esistenti.
d. Commercio elettronico Sviluppo di attività di commercio elettronico (e-commerce) con vendita diretta ai consumatori (B2C) o con vendita tra aziende (B2B) per l’apertura al mercato globale
e. Contratti di rete Attuazione degli obiettivi e del programma di attività del contratto di rete già sottoscritto a cui partecipano le aziende coinvolte nella formazione
f. Internazionalizzazione Processi di internazionalizzazione, sia in forma indiretta attraverso buyer, importatori e distributori, sia mediante la gestione diretta all’estero

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  1. costi reali;
  2. costi unitari standard delle ore di corso del piano.

Il finanziamento non può comunque superare l’importo massimo di € 180,00 per ora di corso.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione viene erogata nel rispetto degli importi minimi e massimi indicati nella seguente tabella:

AMBITO FINANZIAMENTO MINIMO FINANZIAMENTO MASSIMO
AMBITO I
VALLE D’AOSTA Macro Area A € 50.000,00 € 120.000,00
PIEMONTE Macro Area A € 100.000,00 € 400.000,00
LIGURIA Macro Area A € 70.000,00 € 400.000,00
LOMBARDIA Macro Area A € 100.000,00 € 400.000,00
VENETO Macro Area A € 100.000,00 € 400.000,00
FRIULI VENEZIA GIULIA Macro Area A € 70.000,00 € 400.000,00
TRENTO Macro Area A € 50.000,00 € 170.000,00
BOLZANO Macro Area A € 50.000,00 € 170.000,00
EMILIA ROMAGNA Macro Area B € 100.000,00 € 400.000,00
TOSCANA Macro Area B € 100.000,00 € 400.000,00
UMBRIA Macro Area B € 70.000,00 € 250.000,00
MARCHE Macro Area B € 70.000,00 € 400.000,00
LAZIO Macro Area B € 100.000,00 € 400.000,00
ABRUZZO Macro Area B € 70.000,00 € 340.000,00
MOLISE Macro Area B € 50.000,00 € 100.000,00
CAMPANIA Macro Area C € 100.000,00 € 400.000,00
PUGLIA Macro Area C € 100.000,00 € 400.000,00
BASILICATA Macro Area C € 50.000,00 € 170.000,00
CALABRIA Macro Area C € 70.000,00 € 340.000,00
SICILIA Macro Area C € 100.000,00 € 400.000,00
SARDEGNA Macro Area C € 70.000,00 € 380.000,00
AMBITO FINANZIAMENTO MINIMO PIANO FINANZIAMENTO MASSIMO PIANO
AMBITO II
Settoriale, di rete e di filiere produttive € 100.000,00 € 400.000,00

TERMINE

A seconda dell’ambito in cui si intende presentare la domanda, i termini sono i seguenti:

  • Territoriale: dalle ore 09:00 alle ore 13:00 del 29/09/2020;
  • Settoriale: dalle ore 09:00 alle ore 13:00 del 27/10/2020.

finanza agevolata per la tua azienda

Contattaci












    Accettazione privacy (GDPR 2016/679)

    Iscriviti alla Nostra Newsletter












      Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

      Valore Consulting è in fase di certificazione della qualità presso TUV Sud

      Pending Certification