Notizie e Bandi

Resto al Sud

Regione: AbruzzoBasilicataCalabriaCampaniaMolisePugliaSardegnaSicilia
Tipologia: Investimenti
resto-al-sud-finanziamenti-valore-consulting

FINALITÀ

Lo Stato incentiva la nascita di nuove attività imprenditoriali nel Mezzogiorno.

BENEFICIARI

I beneficiari sono persone fisiche con i seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 18 ed i 45 anni;
  • residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna o che vi trasferiscano la residenza entro 60 giorni dalla presentazione della domanda (120 giorni, se erano residenti all’estero);
  • non titolari di attività d’impresa in esercizio alla data del 21/06/2017 o, comunque, beneficiari di incentivi a favore dell’imprenditorialità negli ultimi tre anni (a far data dal 21/06/2017);
  • non titolari di una partita IVA nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda.

I beneficiari devono aver costituito, al momento della presentazione della domanda o entro 60 o 120 giorni dalla comunicazione dell’esito positivo dell’istruttoria, successiva al 21/06/2017, un’impresa in forma di:

  • impresa individuale;
  • società, inclusa quella cooperativa.

I beneficiari devono mantenere la residenza nelle regioni del Mezzogiorno sopra indicate per tutta la durata dell’intervento. Altrettanto dicasi per le società che devono mantenere per lo stesso termine e negli stessi luoghi la loro sede legale e/o unità operativa.

INTERVENTI

Gli interventi devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero alla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche. La realizzazione dei progetti deve essere ultimata entro 24 mesi dal provvedimento di concessione.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • opere edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria connessa all’attività del beneficiario nel limite massimo del 30% del programma;
  • macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
  • programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione (TIC) connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • spese relative al capitale circolante inerente allo svolgimento dell’attività d’impresa nella misura massima del 20% del programma;
  • materie prime;
  • materiali di consumo;
  • semilavorati e prodotti finiti;
  • utenze e canoni di locazione per immobili;
  • canoni di leasing;
  • acquisizione di garanzie assicurative funzionali all’attività finanziata.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Il finanziamento a copertura del 100% delle spese ammissibili complessive è così articolato:

  • 35% – contributo a fondo perduto erogato dal Soggetto gestore;
  • 65% – finanziamento bancario.

Le agevolazioni sono concesse secondo il Regolamento “de minimis” ed assumono la veste di finanziamento fino ad un massimo di € 50.000,00.

Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più beneficiari, l’importo massimo del finanziamento è pari ad € 50.000,00 per ciascuno fino ad massimo complessivo di € 200.000,00.

Per le attività imprenditoriali nel settore della pesca e dell’acquacoltura l’importo complessivo del finanziamento agevolato non può superare € 30.000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari.

Il finanziamento bancario deve essere rimborsato entro otto anni dall’erogazione.

Le agevolazioni sono cumulabili esclusivamente con altre agevolazioni concesse all’impresa a titolo di “de minimis”.

TERMINE

Il Fondo è sempre aperto. Le domande sono valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

Vieni a trovarci a MECSPE, Sabato 30 Marzo, Ore 10.00!

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification