Notizie e Bandi

Regione Lombardia | Sviluppo Rete Distributiva Metano Liquido

Regione: Lombardia
Tipologia: Investimenti
lombardia-impianti-erogazione-metano-liquido

FINALITÀ

La Regione diffonde sul territorio lombardo impianti ad uso pubblico di erogazione del metano in forma liquida (GNL) al fine di creare una rete innovativa di distribuzione di carburante a basso impatto ambientale che risulti efficace per l’approvvigionamento dei mezzi di trasporto pesanti.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole e Medie Imprese, operanti nel settore della distribuzione dei carburanti, afferenti agli ATECO G ed H con sede legale in Regione, attive ed iscritte al registro delle imprese.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono riguardare la realizzazione o il potenziamento di impianti di distribuzione carburanti ad uso pubblico sul territorio lombardo che prevedono l’installazione di attrezzature e impiantistica per l’erogazione di metano in forma liquida (GNL) per l’alimentazione di automezzi pesanti.

Sono ammissibili interventi i cui lavori di realizzazione dell’impianto di erogazione GNL non siano ancora iniziati alla data dell’11/12/2018 e le cui spese per l’acquisto delle attrezzature siano successive alla suddetta data.

L’innovazione del processo può prevedere anche la possibilità di erogazione del prodotto metano in forma liquida attraverso apparecchiature di liquefazione del metano gassoso collocate in impianti già esistenti.

Gli interventi dovranno essere realizzati in almeno uno dei seguenti ambiti:

  • a fianco alla rete autostradale;
  • a fianco o in prossimità (distanza stradale massima 5 km) di strade delle rete ordinaria principale classificate “strade di interesse regionale di 1° e 2° livello e strade provinciali di 1° livello”;
  • su strade delle rete ordinaria in prossimità (distanza stradale massima 5 km) della rete autostradale (compresi tangenziali, raccordi e svincoli del sedime autostradale);
  • in prossimità (distanza stradale massima 5 km) dei terminal intermodali;
  • in prossimità (distanza stradale massima 5 km) di centri di interscambio del trasporto ferro-gomma;
  • in bacini d’utenza carenti di impianti di metano.

Per tutti gli interventi la distanza stradale non dovrà essere inferiore a 15 km da impianti già autorizzati e collaudati per l’erogazione di GNL.

Gli interventi dovranno concludersi entro 18 mesi dalla data di concessione del contributo.

L’intervento deve avere un costo minimo di € 150.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Saranno ammesse a contributo le spese sostenute a partire dall’11 dicembre 2018 e consistenti in:

  • acquisto e installazione del serbatoio criogenico, dell’impiantistica GNL e delle attrezzature finalizzate alla misura e alla erogazione del prodotto metano in modalità liquida (GNL) anche in forma self service;
  • pensilina di copertura dell’area di erogazione;
  • manufatti per la messa in sicurezza dell’impianto di GNL;
  • oneri di progettazione (nella misura del 5% delle spese ammissibili), direzione lavori, consulenza, assistenza e sicurezza.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà la forma di un contributo a fondo perduto, in regime “de minimis”, pari al 50% delle spese ammissibili nel limite di € 200.000,00.

Per le imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi il massimale è ridotto a € 100.000,00.

TERMINE

La domanda deve essere inviata dal 30/04 al 04/06/2019, entro le ore 12:00.

L’assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di invio delle domande e fino a esaurimento delle risorse.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification