Notizie e Bandi

Regione Liguria | Ricerca e Sviluppo nell’Area di Crisi del Savonese

Regione: Liguria
Tipologia: ricerca e sviluppo
ricerca-sviluppo-area-crisi-savonese-valore-consulting

FINALITÀ

La Regione Liguria promuove la realizzazione di progetti complessi di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale su specifiche aree tematiche di rilievo.

Le finalità dell’azione sono da un lato, promuovere lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi nuovi o innovativi, dall’altro, favorire la collaborazione tra imprese e sistema della ricerca per l’elaborazione di progetti che rispondano alle esigenze di innovazione e competitività del territorio ligure.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole, Medie e Grandi Imprese in forma singola o associata, nella forma di ATS.

Possono inoltre presentare domanda i Consorzi, con attività esterna, già costituiti alla data di presentazione del progetto.

Le Grandi Imprese sono ammissibili esclusivamente in riferimento allo sviluppo di progetti di ricerca e innovazione industriale alla sperimentazione dell’industrializzazione dei risultati da essi derivanti.

Tutti i beneficiari devono avere sede e/o unità operativa nell’area di crisi complessa del savonese, ovvero i Comuni di: Altare, Bardineto, Bormida, Cairo Montenotte, Calizzano, Carcare, Cengio, Cosseria, Dego, Giusvalla, Mallare, Millesimo, Murialdo, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Roccavignale, Vado Ligure, Quiliano, Villanova d’Albenga, Vado ligure, Quiliano e Villanova d’Albenga.

INTERVENTI

Gli interventi finanziati dovranno avere ad oggetto progetti in uno dei seguenti ambiti:

1. Tecnologie del mare;

2. Salute e scienze della vita;

3. Sicurezza e qualità della vita nel territorio.

Gli interventi ammissibili devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale negli ambiti tecnologici definiti nel documento di “Smart Specialisation Strategy”, ovvero le attività devono essere tese alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo di tecnologie abilitanti funzionali al rafforzamento della competitività del sistema produttivo negli ambiti di specializzazione intelligente.

Gli interventi devono:

  • avere durata non superiore a 24 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione dell’agevolazione;
  • avere un costo ammissibile non inferiore a € 300.000,00 e non superiore a € 1.000.000,00;
  • essere avviati dopo la presentazione della domanda e non oltre 60 giorni dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione dell’agevolazione.

Gli interventi devono interessare strutture operative localizzate nell’Area di crisi complessa, che risultino regolarmente censite presso la CCIAA. Qualora all’atto della presentazione della domanda il beneficiario (in caso di ATS tutti i partecipanti al raggruppamento) non abbia unità operativa interessata dal progetto nell’area di riferimento, l’apertura della stessa dovrà avvenire prima della richiesta di erogazione del contributo.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

A. Spese del personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nel limite massimo dell’80% delle spese ammissibili. Sono ammissibili i costi per personale dipendente e le collaborazioni “organizzate dal Committente”. Sono ammissibili anche le prestazioni effettuate da titolari, soci, amministratori e coloro che ricoprono cariche sociali, unicamente se iscritti al libro unico del lavoro nei limiti di spesa del 50% per le Micro e Piccole Imprese, 30% per le Medie Imprese e 10% per le Grandi Imprese. Qualora, per il raggiungimento dei risultati del progetto, fosse necessario l’impiego di personale afferente ad unità operative localizzate al di fuori del territorio dell’area di crisi complessa del savonese, questo potrà essere rendicontato fino ad un massimo del 20% del costo totale del personale ammissibile di ogni singola impresa;

B. Costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto. Sono ammissibili i titoli di spesa nei quali l’importo imponibile dei beni sia almeno pari ad € 500,00. Le spese relative alle strumentazioni e alle attrezzature sono considerate ammissibili solo nel caso di acquisto diretto, limitatamente alle quote di ammortamento per il periodo di impiego nel progetto e in parte proporzionale all’effettivo utilizzo nello stesso.

C. Costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza ed equivalenti utilizzati ai fini del progetto. Tale voce di spesa non potrà essere superiore 40% delle spese ammissibili;

D. Altri costi di esercizio: i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto;

E. Spese generali: dovranno essere calcolate nella misura forfetaria del 15% del totale delle spese ammesse di cui al punto A).

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto.

Ciascuna impresa non può ottenere più di un’agevolazione e può presentare, anche in qualità di partecipante ad aggregazione, una sola domanda di contributo a valere su ciascuna finestra temporale per la presentazione delle domande.

Gli aiuti non possono essere cumulati con altri aiuti di Stato, ivi inclusi quelli concessi a titolo “de minimis”, in relazione agli stessi costi ammissibili.

La seguente tabella indica le intensità del contributo a seconda degli interventi realizzati e del beneficiario:

A Ricerca Industriale Sviluppo Sperimentale
Micro e Piccola Impresa 70% 45%
Media Impresa 60% 35%
Grande Impresa 50% 25%

TERMINE

La domanda deve essere presentata in una delle due finestre temporali sotto indicate:

  • dalle ore 08:30 del 05/03 alle ore 17:30 del 15/03/2019;
  • dalle ore 08:30 del 10/06 alle ore 17:30 del 25/06/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification