Notizie e Bandi

Regione Abruzzo | Efficientamento Energetico

Regione: Abruzzo
Tipologia: Efficientamento energetico
abruzzo-efficientamento-valore-consulting

FINALITÀ

Il Bando sostiene le imprese che realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all’efficientamento energetico o alla produzione di energia da fonti rinnovabili e all’installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Micro, Piccole, Medie e Grandi Imprese aventi sede legale e/o unità operativa in Abruzzo, regolarmente costituite ed iscritte al Registro delle imprese a far data dal 01/01/2017, e che esercitano la propria attività in uno dei seguenti settori economici: B, C, D, E, F, G, H, I, S.

INTERVENTI

Sono finanziabili gli investimenti destinati alla produzione di energia per l’autoconsumo mediante:

  • installazione di impianti di efficientamento energetico e di produzione di energia da fonti di energia rinnovabile (FER) da parte di MPMI;
  • realizzazione di impianti di co/trigenerazione da parte di Grandi Imprese.

Il progetto finanziato deve essere concluso entro 18 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria.

Le linee di intervento sono tre:

1. interventi di efficienza energetica presentati dalle Micro, Piccole e Medie Imprese;

2. interventi co/trigenerazione ad alto rendimento presentati dalle Grandi Imprese;

3. interventi di produzione di energia da fonti rinnovabili presentati da Micro, Piccole e Medie Imprese.

Le imprese possono candidarsi per una sola delle tre linee di intervento.

Le imprese che intendono attuare investimenti su più unità operative devono presentare distinte candidature, una per ogni unità operativa.

L’ammontare complessivo di ciascun Progetto presentato non deve essere inferiore ad € 25.000,00 di spesa ammissibile.

Il progetto deve essere avviato successivamente alla data di presentazione della domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili riguardano:

  • impianti di efficienza energetica: costi supplementari necessari per conseguire il livello più elevato di efficienza energetica;
  • impianti di co/trigenerazione: costi supplementari necessari per consentire all’impianto di funzionare come unità di cogenerazione ad alto rendimento, rispetto agli impianti convenzionali di energia elettrica o riscaldamento della stessa capacità, o ai costi supplementari di investimento per consentire all’impianto di cogenerazione che già raggiunge la soglia di alto rendimento di migliorare il proprio livello di efficienza;
  • impianti di produzione di fonti di energia rinnovabile: costi necessari per promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • nuovi impianti di produzione di fonti di energia rinnovabile: costi necessari per la realizzazione di un nuovo impianto con componenti nuovi o rigenerati, in un sito sul quale, prima dell’avvio dei lavori di costruzione, non era presente, da almeno cinque anni, un altro impianto – o le principali parti di esso – alimentato dalla stessa fonte rinnovabile. Rientrano in questa voce anche i lavori di ricostruzione (ammodernamento o ristrutturazione) di un impianto preesistente.

Le spese devono essere sostenute e pagate successivamente alla data di presentazione della domanda ed entro la data di conclusione del progetto.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Il Bando prevede la concessione di un contributo in esenzione.

Gli incentivi sono cumulabili con agevolazioni non qualificabili come aiuti di stato quali, ad esempio, i vantaggi fiscali derivanti dal “super ammortamento” e dall’“iper ammortamento”.

LINEE D’INTERVENTO REG. DE MINIMIS INTENSITA’ MASSIMA

D’AIUTO PICCOLA IMPRESA

INTENSITA’ MASSIMA

D’AIUTO MEDIA IMPRESA

INTENSITA’ MASSIMA

D’AIUTO GRANDE IMPRESA

Interventi di efficienza

energetica PMI

art.38 50% 40% n.p.
maggiorazione del 5% zone

disagiate economicamente

55% 45% n.p.
interventi co/trigenerazione ad alto rendimento delle Grandi Imprese art. 40 n.p. n.p. 45%
maggiorazione del 5% zone

economicamente disagiate

n.p. n.p. 50%
interventi di produzione di energia da fonti rinnovabili delle PMI art.41, par. 6 lett. a) o b) 65% 55% n.p.
maggiorazione del 5% zone

economicamente disagiate

70% 60% n.p.
art.41, par. 6, lett. c) 50% 40% n.p.
maggiorazione del 5% zone

economicamente disagiate

55% 45% n.p.

La domanda deve essere inviata dalle ore 10:00 del 22 febbraio fino alle ore 12:00 dell’08 aprile 2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification