Notizie e Bandi

Frosinone | Aree Crisi Industriale

Regione: Lazio
Tipologia: Investimenti produttivi
frosinone-aree-crisi-valore-consulting

FINALITÀ

Il Progetto è finalizzato al rilancio delle attività industriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e sviluppo imprenditoriale nel territorio dei Comuni appartenenti all’area di crisi industriale complessa del sistema locale del lavoro di Frosinone.

BENEFICIARI

I beneficiari sono costituiti da:

  • società di capitali;
  • società cooperative;
  • società consortili.

INTERVENTI

Gli interventi devono:

  • prevedere la realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione;
  • comportare un incremento degli addetti dell’unità produttiva oggetto del programma di investimento.

I programmi d’investimento devono prevedere spese ammissibili di importo non inferiore ad € 1.500.000,00 ed essere realizzati nei territori dei Comuni di seguito individuati:

  • Comuni dell’area di crisi Provincia di Frosinone: Acuto, Alatri, Amaseno, Anagni, Arnara, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Ceprano, Collepardo, Falvaterra, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Frosinone, Fumone, Giuliano di Roma, Guarcino, Morolo, Paliano, Pastena, Patrica, Piglio, Pofi, Ripi, Serrone, Sgurgola, Strangolagalli, Supino, Torre Cajetani, Torrice, Trevi nel Lazio, Trivigliano, Vallecorsa, Veroli, Vico nel Lazio, Villa Santo Stefano;
  • Comuni dell’area di crisi Provincia di Roma: Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni, Vallepietra, Valmontone.

Tra i diversi interventi realizzabili, sono considerati prioritari quelli aventi ad oggetto le attività economiche di seguito individuate (mediante il codice Ateco 2007):

  • C (10; 11.07; 20; 21; 22; 25; 26; 27; 28; 29; 30.3; 33.16);
  • E (38);
  • I (55; 55.90.1);
  • S (96.04).

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa e del finanziamento agevolato.

Il finanziamento agevolato concedibile è pari al 50% delle spese ammissibili.

Il contributo in conto impianti e l’eventuale contributo diretto alla spesa sono complessivamente di importo non inferiore al 3% della spesa ammissibile. Il loro importo complessivo massimo è determinato, in relazione all’ammontare del finanziamento agevolato, nei limiti delle intensità massime di aiuto previste dal Regolamento GBER.

I programmi d’investimento produttivo proposti dalle grandi imprese possono essere ulteriormente agevolati se localizzati nei territori dei Comuni di Anagni, Ceccano, Ferentino e Frosinone. In questi casi le grandi imprese possono chiedere che i programmi di investimento produttivo siano agevolati alle condizioni ed entro i limiti previsti dal Reg. CE “de minimis”.

Di conseguenza, le agevolazioni sono concesse nella sola forma del finanziamento agevolato di importo massimo pari al 55% delle spese ammissibili.

TERMINE

La domanda deve essere presentata dalle ore 12:00 dell’01/03 alle ore 12:00 del 30/04/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification