Notizie e Bandi

Comune di Bologna | Riqualificazione Imprese Zona Roveri

Regione: Emilia-Romagna
Tipologia: Efficientamento energetico Innovazione
bologna-riqualificazione-imprese-roveri-valore-consulting

FINALITÀ

Il Comune di Bologna concede agevolazioni per lo sviluppo di progetti di investimento finalizzati all’aggiornamento tecnologico, all’innovazione di processo/prodotto e alla sostenibilità ambientale dell’attività d’impresa da realizzare su unità produttive già insediate nell’area Roveri.

BENEFICIARI

I destinatari sono le Micro e Piccole Imprese, costituite in forma di ditte individuali, società di persone, società di capitali, cooperative di produzione e lavoro e cooperative sociali, istituite dal 2016 e che abbiano un’unità produttiva localizzata nell’area d’intervento prima della presentazione della domanda.

I beneficiari non devono avere già fruito di altre agevolazioni, quali quelle predisposte per gli interventi imprenditoriali nelle aree di degrado urbano dei comuni metropolitani.

INTERVENTI

Il Bando prevede i seguenti interventi:

Aggiornamento Tecnologico ed Innovazione di Processo/Prodotto

Intervento 1. Sistemi per la produzione personalizzata. Sistemi e modelli industriali per la produzione efficiente di prodotti personalizzati ad alto valore aggiunto:

  • additive manufacturing (tecnologia per costruzione di prototipi in 3D attraverso l’uso di specifici SW e HW);
  • micro manufacturing;
  • sistemi e processi laser;
  • impianti per gestire processi di lavorazione complessi/ibridi e la nobilitazione superficiale dei materiali;
  • impianti per gestire processi avanzati di deformazione, lavorazione e asportazione per nuovi materiali;
  • soluzioni ICT per l’acquisizione dei requisiti del cliente;
  • configuratori di prodotto,sistemi di misurazione antropometrici;
  • nuovi modelli di supply-chain flessibili e agili.

Intervento 2. Tecnologie per un manifatturiero sostenibile. Sistemi in grado di rendere più efficienti i processi produttivi sostenibili:

  • sistemi per il re-manufacturing e la de-produzione (tecnologie per la gestione dell’end-oflife e riciclo di prodotti a fine ciclo vita e scarti di produzione, con particolare riguardo al riuso di componentistica e materiali hi-tech);
  • tecnologie per incrementare la sostenibilità dei processi produttivi a livello ambientale;
  • tecnologie che consentano di essere meno dipendenti dall’esterno per l’approvvigionamento di risorse produttive critiche o penalizzate dalle normative vigenti;
  • sistemi che consentono il controllo delle emissioni dei sistemi produttivi e l’efficienza energetica;
  • strumenti di eco-progettazione che si basano su informazioni raccolte e condivise nelle diverse fasi del ciclo di vita dei prodotti;
  • metodi e tecniche di valutazione del life cycle engineering e della sustainable supply-chain.

Intervento 3. Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche. Implementazione di nuove tecnologie che permettano alle persone e alle macchine di cooperare sinergicamente, condividendo attività in modo efficiente e sicuro:

  • strumenti volti a favorire l’interazione avanzata uomo/macchina;
  • strumenti per riprogettare e organizzare i flussi e i posti di lavoro sulla base delle caratteristiche degli addetti, con particolare riguardo agli strumenti in grado di contribuire alla rimozione degli ostacoli alla parità di genere in azienda e/o favorire i tassi di occupazione femminile;
  • tecnologie per rendere gli ambienti di lavoro più confortevoli e sicuri;
  • robot e macchine che cooperano con gli operatori umani in maniera sicura al fine di sollevarli dalle operazioni onerose e a basso valore aggiunto;
  • interfacce uomo-robot aventi lo scopo di potenziare e moltiplicare le possibilità di utilizzo dei dispositivi e degli strumenti presenti nella fabbrica sfruttando molteplici tecnologie quali meccatronica, controllo, sensoristica e materiali;
  • soluzioni ICT per aumentare la rappresentazione delle risorse, in ottica di sicurezza e valorizzazione delle persone;
  • tecnologie di realtà virtuale ed aumentata per la formazione degli operatori in un ambiente sicuro e controllato costituito da una rappresentazione digitale della fabbrica e per la manutenzione e gestione remota dei siti produttivi.

Intervento 4. Sistemi di produzione evolutivi e adattativi. Sistemi produttivi ad alta efficienza che consentano di minimizzare i costi di produzione, migliorare la produttività e la qualità del prodotto, in particolare nei settori con alti volumi e ridotta marginalità:

  • soluzioni meccatroniche;
  • sistemi di automazione e controllo ad alta efficienza produttiva attraverso sensoristica, monitoraggio e controllo;
  • componenti, macchine e robot intelligenti che ottimizzano i consumi di materiali ed energia;
  • impianti che utilizzano tecnologie di progettazione e configurazione di sistemi di architetture intelligenti quali ad esempio “design for efficiency”, “design for recycling” e “design for all”, quest’ultimi finalizzati a migliorare l’accessibilità e favorire l’impiego dei lavoratori con disabilità;
  • impianti diretti alla “zero defect manufacturing”;
  • strumenti per l’integrazione di politiche di manutenzione, di ottimizzazione della qualità e di gestione della logistica.

Intervento 5. Processi produttivi innovativi. Adozione di tecnologie che garantiscano la possibilità di realizzare, a costi contenuti, una gamma crescente di lavorazioni per la realizzazione di geometrie sempre più complesse e su nuovi materiali:

  • impianti che consentano lo svolgimento integrato di processi di produzione e di lavorazione per prodotti a geometria complessa;
  • impianti per la lavorazione di materiali complessi ad alto valore aggiunto con utilizzo di metodologie per la progettazione e il controllo della qualità di tali materiali;
  • implementazione di nuovi processi per la produzione di prodotti in materiali compositi su larga scala;
  • sistemi ad alto livello tecnologico per la produzione e impiego di materiali per la generazione e l’immagazzinamento dell’energia, materiali per display, materiali bio-based ed ecocompatibili, materiali multi-funzionali, micro-nano materiali, materiali rinnovabili ad alte prestazioni, materiali innovativi applicabili nel settore delle costruzioni e per ambienti esterni.

Intervento 6. Soluzioni per la modellazione, la simulazione e il supporto alle previsioni. Adozione di sistemi produttivi in grado di evolvere nel tempo e di adattarsi dinamicamente alle mutevoli condizioni di contesto:

  • soluzioni per favorire la modellazione e simulazione delle fasi di progettazione/gestione integrata di prodotti, processi e sistemi;
  • strumenti che consentano la previsione delle performance (economiche, ambientali e sociali) dei sistemi manifatturieri;
  • tecnologie per la valutazione strategica di prodotto/processo in un’ottica di life cycle engineering, grazie alla disponibilità di dati e informazioni basate sul paradigma Internet of Things (IoT);
  • tecnologie hardware e software per la ri-configurabilità dei sistemi produttivi;
  • dispositivi smart, integrabili via wireless, in grado di monitorare e controllare gli asset produttivi e i prodotti in modo da supportare le decisioni del management, rendendo disponibili tutti i dati operativi, di configurazione, di manutenzione necessari.

Intervento 7. Strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione. Implementazione di strategie di produzione e di gestione di reti industriali complesse e filiere che incrementino la competitività delle imprese manifatturiere:

  • sistemi per la gestione innovativa della supply-chain e la promozione di business model orientati ai servizi accessori e di reti di imprese adattive e interoperabili;
  • soluzioni ICT per innovare la dimensione collaborativa, dinamica e adattiva e per migliorare/implementare servizi di assistenza in remoto ai clienti, grazie alla disponibilità di dati basati sul paradigma Internet of Things (IoT);
  • piattaforme per l’interconnessione dei prodotti intelligenti e l‘erogazione dei servizi associati, integrate con le fasi di design e produzione mediante il monitoraggio completo delle fasi produttive in ottica life cycle engineering;
  • soluzioni ICT per abilitare l’adattamento continuo delle risorse dei sistemi (macchine e persone) al contesto produttivo e dinamico.

Sostenibilità Ambientale dell’Attività dell’Impresa

Intervento 1. Efficientamento sistemi di riscaldamento e/o di raffreddamento;

Intervento 2. Efficientamento dell’impianto elettrico e di forza motrice;

Intervento 3. Interventi inerenti i sistemi per il monitoraggio dei consumi energetici;

Intervento 4. Interventi inerenti impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili;

Intervento 5. Interventi inerenti impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili;

Intervento 6. Interventi di adeguamento antisismico;

Intervento 7. Altri interventi per la sicurezza degli edifici;

Intervento 8. Interventi di rimozione dell’amianto dalle coperture;

Intervento 9. Interventi di isolamento termico degli edifici.

Il beneficiario, successivamente al completamento dell’intervento, non potrà vendere, cedere, cessare o rilocalizzare l’attività per i 3 anni successivi alla conclusione del progetto.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse ad agevolazione finanziaria solo le tipologie di spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda, prima del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

Tali spese possono riguardare studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di consulenza e assistenza nel limite del 10% del programma di investimenti:

  • acquisto brevetti, realizzazione di sistema di qualità, certificazione di qualità, ricerca di sviluppo;
  • opere murarie e/o lavori assimilati, comprese quelle per l’adeguamento funzionale dell’immobile per la ristrutturazione dei locali;
  • impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica;
  • sistemi informativi integrati per l’automazione, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di software per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • introduzione investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro dipendente, dell’ambiente e del consumatore.

Ai fini dell’ammissibilità i beni devono avere le seguenti caratteristiche:

1. essere nuovi di fabbrica;

2. essere acquistati da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente e alle normali condizioni di mercato;

3. non devono essere acquistati tramite contratti di locazione finanziaria, lavori in economia e commesse interne.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni finanziarie sono concesse per un importo massimo di € 200.000,00 per singola domanda e nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, nella forma di:

  • concessione di un prestito a tasso agevolato da rimborsare all’Amministrazione Comunale;
  • erogazione di un contributo a fondo perduto.

L’erogazione del contributo a fondo perduto sarà effettuata congiuntamente al prestito a tasso agevolato e non può essere superiore ad esso, in quanto può raggiungere al massimo il 50% del totale dell’agevolazione concessa.

Il prestito avrà una durata massima di 5 anni.

TERMINE

La domanda deve essere presentata entro le ore 12:00 del 02/04/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

Vieni a trovarci a MECSPE, Sabato 30 Marzo, Ore 10.00!

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification