Notizie e Bandi

CCIAA Venezia-Rovigo | Innovazione Aziendale

Regione: Veneto
Tipologia: Occupazione
venezia-riqualificazione-innovazione-aziendale-valore-consulting

FINALITÀ

La Direttiva sostiene i lavoratori disoccupati, a rischio di disoccupazione o già raggiunti da procedure di licenziamento collettivo; riduce l’impatto della crisi occupazionale nel territorio del Comune di Venezia riconosciuto quale “Area di Crisi Industriale Complessa” e stimola la crescita dell’occupazione ed il reimpiego dei lavoratori disoccupati e in CIGS.

In particolare la Regione intende:

  1. promuovere servizi mirati alla riqualificazione, all’aggiornamento delle competenze e al reinserimento lavorativo;
  2. sostenere la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva dei sistemi produttivi tramite la promozione di innovazioni di prodotto, di processo e organizzative;
  3. promuovere l’imprenditorialità tramite:
  • interventi che valorizzino e permettano la realizzazione di nuove idee imprenditoriali;
  • progetti a sostegno dell’acquisizione di imprese convenzionali in crisi, o di una parte di esse, da parte dei dipendenti e conseguente trasformazione in cooperative di lavoro.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le aziende, di qualsiasi dimensione e forma giuridica, attive, iscritte alla CCIAA di Venezia-Rovigo e con sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Venezia e/o nei Comuni di Massanzago (PD), Mogliano Veneto (TV) e Trebaseleghe (PD), con priorità per le aziende ubicate nell’Area di Crisi industriale complessa del Comune di Venezia, in partenariato con Università o altri Organismi di ricerca.

INTERVENTI

La Linea d’intervento potrà prevedere le seguenti attività di ricerca e sviluppo:

  • soluzioni innovative per il miglioramento della qualità della vita, così come l’autonomia e l’indipendenza delle persone in ambito domestico, lavorativo e negli spazi aperti attraverso ICT e domotica;
  • sviluppo di tecnologie per il cultural heritage/ la conservazione e promozione del patrimonio artistico dell’area di Venezia;
  • sviluppo di tecnologie per la fruizione del patrimonio culturale;
  • realizzazione di specifici interventi per l’armonizzazione dei tempi di vita-lavoro di tutte le risorse umane, anche grazie all’apporto delle nuove tecnologie (es. smart work).

In ogni progetto, la cui durata massima è di 18 mesi, è obbligatorio prevedere il partenariato con università o altri enti di ricerca.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili potranno riguardare:

  • borse per attività di ricerca (fino a € 2.000,00/al mese);
  • action rearch in azienda (€ 900,00/ora/attività);
  • consulenze specifiche (€ 62,50 ora individuale; 25 €/ora, da 3 a 15 destinatari);
  • temporary manager (micro, piccola impresa € 40.000,00/anno; media, grande impresa € 60.000,00/anno);
  • visite studio e aziendali (fino a € 5.000,00).

Le spese potranno riguardare una sola od una combinazione delle voci sopra elencate.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione assumerà le forme di un finanziamento a fondo perduto, fino ad un massimo del 40% delle spese ammissibili.

Al momento della presentazione della domanda, il beneficiario potrà scegliere se richiedere l’agevolazione in regime “de minimis” o secondo il regolamento GBER.

Gli incentivi potranno essere cumulati con eventuali ulteriori misure a livello Nazionale, Regionale o di altre Amministrazioni pubbliche nel rispetto dei massimali previsti dai regolamenti comunitari.

TERMINE

La domanda deve essere inviata entro le ore 13:00 del 31/12/2019.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

siamo qui a tua disposizione

Contattaci









Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter








Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification

error