Notizie e Bandi

CCIAA Milano, Monza Brianza, Lodi | Bando AgevolaCredito 2019

Regione: Lombardia
Tipologia: Investimenti produttivi
milano-monza-brianza-lodi-agevola-credito-valore-consulting

FINALITÀ

La Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza, Lodi e il Comune di Milano promuovono l’accesso al credito delle Micro, Piccole e Medie Imprese.

BENEFICIARI

I beneficiari sono le MPMI con sede legale e/o unità operativa nel territorio della CCIAA di Milano, Monza Brianza e Lodi, iscritte alla medesima ed appartenenti a tutti i settori economici.

INTERVENTI

Gli interventi ammissibili devono rientrare in uno di questi tre ambiti:

  • Intervento 1“programmi di investimenti produttivi” destinati all’erogazione di contributi in conto abbattimento tassi di interesse;
  • Intervento 2“operazioni di patrimonializzazione aziendale” destinati all’erogazione di contributi in conto abbattimento tassi di interesse;
  • Intervento 3“contributi per l’abbattimento del costo della garanzia” (per operazioni riferite agli Interventi 1 e 2) prestata da Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi.

SPESE AMMISSIBILI

Spese ammissibili per l’Intervento 1:

  • acquisto/ristrutturazione di immobili (esclusi i terreni) e/o fabbricati solo se negli stessi si svolge l’attività dell’impresa o questa verrà svolta entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda;
  • acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali;
  • acquisto di sistemi informatici di gestione (hardware e software);
  • spese per la realizzazione di siti e sistemi web propri dell’azienda, all’erogazione di propri servizi web su Internet, all’attivazione di procedure di commercio elettronico tradizionale;
  • acquisizioni di marchi e brevetti e fee d’ingresso per franchising;
  • acquisizioni di aziende o di rami d’azienda documentate da contratti di cessione, acquisizione di almeno il 70% di partecipazioni in aziende con attività connessa a quella dell’acquirente, avviamento se acquisito a titolo oneroso;
  • acquisti di automezzi per un importo pari al costo deducibile ai fini della determinazione del reddito d’impresa;
  • acquisto di scorte entro il limite massimo del 20% – 40% per le nuove imprese – dell’ammontare complessivo delle spese ammissibili;
  • spese per consulenze specialistiche nel limite del 30% delle stesse;
  • installazione impianti di allarme antintrusione, sorveglianza;
  • acquisto di nuove strutture, impianti e attrezzature per la realizzazione di interventi di riduzione dell’impatto ambientale;
  • spese per consulenze specialistiche riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone a società di capitali nel limite del 30% delle stesse;
  • spese notarili riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone, a società di capitali;
  • spese relative alla prototipazione;
  • spese relative a pubblicità, promozione e partecipazioni a eventi fieristici;
  • acquisti di software di sistema e software applicativo e licenze software;
  • acquisti di infrastrutture abilitanti: hardware, PC, Server, macchine virtuali, stampanti 3D;
  • acquisti interfacce digitali funzionali all’analisi dei dati;
  • spese per servizi: system integration, personalizzazione del software;
  • consulenza di processo;
  • spese/canone per servizi di accesso al cloud;
  • acquisti di infrastrutture, apparecchiature e servizi per protezione dati;
  • acquisti di apparecchiature e apparti di rilevamento dati per i dispositivi della rete elettrica;
  • investimenti in implementazione di strutture sensoristiche per sviluppare l’IoT sia nel settore della manifattura che in quello dei servizi es. linea di produzione, retail digitale (vetrine digitali, scaffali virtuali, digital mirror) etc;
  • acquisto di dispositivi di realtà aumentata e virtual reality;
  • realizzazione di APP funzionali ad altre infrastrutture funzionali al B2B.

Le spese ammissibili per l’Intervento 2 devono avere ad oggetto operazioni di patrimonializzazione aziendale, destinate all’erogazione di contributi in conto abbattimento tassi di interesse.

Le spese agevolabili per l’Intervento 3, sono le spese sostenute dall’impresa per l’ottenimento del servizio di garanzia dei Confidi accreditati al presente Bando, relativo ad un finanziamento che beneficia di un contributo in abbattimento tassi di interesse.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione è a fondo perduto per l’abbattimento dei tassi d’interesse.

Per poter ottenere l’agevolazione è necessario che il beneficiario stipuli un contratto di finanziamento bancario o di leasing (solo per l’Intervento 1) garantito da uno dei consorzi fidi che aderiscono al Bando.

Sono previste delle premialità per alcune categorie di imprese, ovvero:

1. Nuove imprese, che effettuano un’operazione di investimento produttivo per l’Intervento 1:

  • dell’1% se iscritte al Registro Imprese da non più di 2 anni, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse;
  • dello 0,5% per le imprese iscritte al Registro Imprese da più di 2 anni ma non oltre 4 anni, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse.

2. Micro e Piccole Imprese che realizzano programmi di investimenti produttivi nella propria unità locale fisica: abbattimento totale del tasso di interesse.

3. Imprese che effettuano un’investimento produttivo che riguardi esclusivamente o comprenda spese per investimenti digitali, beneficiano di una premialità rappresentata da un abbattimento aggiuntivo, rispetto alle fasce previste per l’Intervento 1 secondo la seguente modalità:

  • abbattimento totale del tasso di interesse per le imprese che effettuano spese per investimenti digitali maggiori al 65% del totale dell’investimento stesso, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse applicato;
  • 1% per le imprese che effettuano spese per investimenti digitali pari ad almeno il 35% e fino al 65% del totale dell’investimento stesso, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse applicato.

Le imprese che ottengono il contributo in abbattimento tassi di interesse per Interventi 1 e/o 2, possono ottenere anche un contributo a fondo perduto sul costo della garanzia, pari al 50% del costo della stessa fino ad un massimo di € 3.000,00.

Ogni impresa può beneficiare di un contributo massimo complessivo per gli Interventi 1, 2, 3 pari a € 10.000,00.

La misura, per gli Interventi 1 e 2, prevede l’abbattimento del tasso d’interesse del finanziamento o del leasing secondo le seguenti modalità:

INTERVENTO SPESA DA – A MISURA DELL’ABBATTIMENTO
Intervento 1 da € 10.000,00 a € 150.000,00 abbattimento di 2 punti
da € 150.000,01 a € 300.000,00 abbattimento di 1,5 punti
Intervento 2 da € 25.000,00 a € 300.000,00 abbattimento totale del tasso d’interesse

TERMINE

Il Bando è sempre aperto, salvo esaurimento delle risorse.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci al numero 0542 643266, premendo il tasto 3, oppure scrivici a info@vconsulting.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni disponibili per la tua impresa visita la nostra sezione News/Bandi

Vieni a trovarci a MECSPE, Sabato 30 Marzo, Ore 10.00!

siamo qui a tua disposizione

Contattaci










Accettazione privacy (GDPR 2016/679)
Iscriviti alla Nostra Newsletter









Accettazione della privacy (GDPR 2016/679)

Pending Certification